ETF - Exchange Traded Fund - The Ultimate Summary

Tramaglino

Nuovo Utente
Registrato
19/6/22
Messaggi
2.261
Punti reazioni
1.369
Scusatemi, è la prima volta che mi approccio agli ETF e prima di adoperarli sto cercando di approfondirli, e in questo il vostro contributo in questa discussione mi è già stato molto utile. Ho comunque diverse domande che derivano più che altro dalla mia ignoranza in materia.
Comincio con una prima.
Nel commento numero 2 si dice che:
L’ETF consente di: […] abbattere il rischio emittente: Gli ETF quotati su ETFplus sono, a seconda dello strumento, Fondi Comuni di Investimento oppure Sicav (OICR). Come noto gli OICR hanno un patrimonio separato rispetto a quello delle società che ne curano le attività di costituzione, gestione, amministrazione e marketing. Gli ETF pertanto non sono esposti al rischio di insolvenza neppure in caso di fallimento delle società appena menzionate. Nel caso degli swap based si ha un rischio controparte, quello nei confronti dell’emittente dello swap, limitato al 10% del valore investito, in quanto per la normativa Ucits III l’esposizione non può essere superiore;
In pratica che l’eventuale insolvenza della società che gestisce l’ETF non intaccherebbe il patrimonio dell’ETF stesso, perché questo è un pacchetto che contiene di fatto tutte le azioni, obbligazioni, ecc. che lo compongono.
Al commento 331 leggo però anche:
Per gli etf armonizzati c’è comunque una doppia tassazione ma più bassa in generale è del 15%+26% italiana.
Inoltre molti etf hanno il prestito titoli remunerato che compensa in parte questo prelievo alla fonte.
Per gli etf non armonizzati devi dichiara tu le tasse ma è un casino
Ma il “prestito titoli remunerato” non mette a rischio i titoli stessi nel caso che il soggetto destinatario del prestito non lo onori restituendoli?
Quindi le azioni, obbligazioni, ecc. che compongono l’ETF potrebbero andare persi nel caso di insolvenza non dell’emittente/gestore/amministratore, ma del soggetto a cui i titoli potrebbero essere stati prestati dal gestore?
E d’altro canto il “prestito remunerato” riconosce interessi (la remunerazione) proprio a fronte del rischio di controparte, o mi sbaglio?
Grazie a chi saprà darmi qualche delucidazione in merito.
 

maracaibo+

Nuovo Utente
Registrato
24/8/14
Messaggi
5.472
Punti reazioni
270
Scusatemi, è la prima volta che mi approccio agli ETF e prima di adoperarli sto cercando di approfondirli, e in questo il vostro contributo in questa discussione mi è già stato molto utile. Ho comunque diverse domande che derivano più che altro dalla mia ignoranza in materia.
Comincio con una prima.
Nel commento numero 2 si dice che:

In pratica che l’eventuale insolvenza della società che gestisce l’ETF non intaccherebbe il patrimonio dell’ETF stesso, perché questo è un pacchetto che contiene di fatto tutte le azioni, obbligazioni, ecc. che lo compongono.
Al commento 331 leggo però anche:

Ma il “prestito titoli remunerato” non mette a rischio i titoli stessi nel caso che il soggetto destinatario del prestito non lo onori restituendoli?
Quindi le azioni, obbligazioni, ecc. che compongono l’ETF potrebbero andare persi nel caso di insolvenza non dell’emittente/gestore/amministratore, ma del soggetto a cui i titoli potrebbero essere stati prestati dal gestore?
E d’altro canto il “prestito remunerato” riconosce interessi (la remunerazione) proprio a fronte del rischio di controparte, o mi sbaglio?
Grazie a chi saprà darmi qualche delucidazione in merito.

Corretto, il patrimonio del ETF è separato dal patrimonio del gestore.
Ti spiego come funziona il prestito dei titoli :
Il gestore per presentare i titoli prende in granzia dei collaterali. I collaterali possono essere altri strumenti finanziari o liquidità . Il valore del collaterale deve essere sempre più alto del valore del titolo presso in prestito . La percentuale può variare a seconda del tipo di strumento dato in granzia. Può andare da un valore minimo di 25% fino a 101% superiore del valore dei titoli presi in prestito . Se il valore dei collaterali scendono sotto queste soglie il gestore chiederà di mettere altra liquidità o altri strumenti in granzia o altrimenti si riprende suoi titoli immediatamente.
 

Marflo

Nuovo Utente
Registrato
26/12/22
Messaggi
6
Punti reazioni
1
Scusatemi avrei anche io una domanda. Intanto complimenti a tutti, il forum é un Bell aiuto per chi sta imparando. . Anche gli etf danno dividendi? Se si come è quanto è quale parametro lo indica? Ad esempio l etf vanguard life strategy, come vedo il dividendo (ovviamente l importo dipenderà dal mercato immagino...). Quindi un etf che mantiene sempre lo stesso identico valore per "pezzo" ( stock?) , negli anni produce un guadagno?
Grazie
 

Grande Mur

Nuovo Utente
Registrato
6/3/09
Messaggi
6.486
Punti reazioni
288
Quindi un etf che mantiene sempre lo stesso identico valore per "pezzo" ( stock?) , negli anni produce un guadagno?
Grazie
No. Quando un ETF stacca il dividendo, il suo valore cala in proporzione. Non rimane uguale.
 

Ebenezer Scrooge

Famo domani
Registrato
22/9/00
Messaggi
30.082
Punti reazioni
1.196
ETF industry market share % as 2022 comes to a close...

etfsh.png