Euro - la maledizione di una moneta che ci hanno indotti a volere

  • Ecco la 69° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    Settimana difficile per i principali indici europei e americani, solo il Nasdaq resiste alle vendite grazie ai conti di Nvidia. Il leader dei chip per l’intelligenza artificiale ha riportato utili e prospettive superiori alle attese degli analisti, annunciando anche un frazionamento azionario (10 a 1). Gli investitori però valutano anche i toni restrittivi dei funzionari della Fed che hanno ribadito la visione secondo cui saranno necessari più dati che confermino la discesa dell’inflazione per convincere il Fomc a tagliare i tassi. Anche la crescita degli indici Pmi, che dipingono un’economia resiliente con persistenti pressioni al rialzo sui prezzi, rafforzano l’idea di tassi elevati ancora a lungo. Per continuare a leggere visita il link

  • Due nuove obbligazioni Societe Generale, in Euro e in Dollaro USA

    Societe Generale porta sul segmento Bond-X (EuroTLX) di Borsa Italiana due obbligazioni, una in EUR e una in USD, a tasso fisso decrescente con durata massima di 15 anni e possibilità di rimborso anticipato annuale a discrezione dell’Emittente.

    Per continuare a leggere visita questo LINK

RenatoMario

Utente Registrato
Sospeso dallo Staff
Registrato
20/2/02
Messaggi
258
Punti reazioni
15
Proprio oggi, alla data del voto svedese per la loro accettazione o rifiuto dell'euro al posto della corona, stamattina mi sono messo con Excel a fare ordine storico sui conti del mio budget familiare, voce per voce (per natura sono abbastanza analitico, e registro le spese familiari per natura almeno da 5 anni).

Non vi rompo più di tanto e vengo al dunque: Incremento 2000-2002 Alimentari e spese per la casa: 37,2%, Elettricità e gas: 21,5%, Assicurazioni auto e casa: +44%. Dulcis in fundo: ristoranti + 25% (sembra poco, in realtà ho dimezzato la frequentazione di tali locali, nell'ultimo biennio, causa gli esosi rialzi).

Per memoria, vi dico che nel periodo 1998-2000 tutti gli incrementi, per tutte le voci, non superavano il 10% nel triennio (erano peraltro i tempi di riduzione dell'inflazione attuata da Ciampi al governo, per rispettare i parametri di convergenza).

A chi dare la colpa, se non a quella moneta che solo una mente lucida e perversa (e votata alla distruzione della classe media) poteva pensare, l'Euro?

Una moneta che ci hanno indotto a desiderare, ma che sta in realtà scavando un solco tra chi è comunque così affluent da fregarsene, e chi invece sta incamminandosi lentamente ma inesorabilmente verso la categoria dei nuovi proletari, appena sopra la fascia di povertà?
 
Scritto da RenatoMario
....
A chi dare la colpa, se non a quella moneta che solo una mente lucida e perversa (e votata alla distruzione della classe media) poteva pensare, l'Euro?

Già, una moneta così infida e interirormente perversa da obnubilare la mente dei venditori spingendoli a fare l'equivalenza 1euro = mille lire e riaggiornare i prezzi su questa equivalenza :rolleyes:
 
Scritto da RenatoMario
Proprio oggi, alla data del voto svedese per la loro accettazione o rifiuto dell'euro al posto della corona, stamattina mi sono messo con Excel a fare ordine storico sui conti del mio budget familiare, voce per voce (per natura sono abbastanza analitico, e registro le spese familiari per natura almeno da 5 anni).

Non vi rompo più di tanto e vengo al dunque: Incremento 2000-2002 Alimentari e spese per la casa: 37,2%, Elettricità e gas: 21,5%, Assicurazioni auto e casa: +44%. Dulcis in fundo: ristoranti + 25% (sembra poco, in realtà ho dimezzato la frequentazione di tali locali, nell'ultimo biennio, causa gli esosi rialzi).

Per memoria, vi dico che nel periodo 1998-2000 tutti gli incrementi, per tutte le voci, non superavano il 10% nel triennio (erano peraltro i tempi di riduzione dell'inflazione attuata da Ciampi al governo, per rispettare i parametri di convergenza).

A chi dare la colpa, se non a quella moneta che solo una mente lucida e perversa (e votata alla distruzione della classe media) poteva pensare, l'Euro?

Una moneta che ci hanno indotto a desiderare, ma che sta in realtà scavando un solco tra chi è comunque così affluent da fregarsene, e chi invece sta incamminandosi lentamente ma inesorabilmente verso la categoria dei nuovi proletari, appena sopra la fascia di povertà?


Hai ragione, ma parte della colpa è anche nostra.

Ti faccio un esempio: ieri sera prima di andare al ristorante, in 4 siamo andati in un bar per un aperitivo, in pratica 4 crodini; totale 8 euro (16.000 lire circa). Quei soldi si potevano risparmiare, ma un "affluent" (come tu li hai definiti ) aveva questo "sfizio".

10 minuti più tardi, ristorante: l'affluent fa al cameriere:"portaci un pò di antipasti per 4, fai tu." Insomma per un pò di antipasti e un misero secondo abbiamo pagato 30 euro a testa.

Non finisce qui: siamo andati in un bar per un cornetto (totale 4 euro), in un altro per il caffè (totale altri 4 euro) e poi al bingo: 3 giri per un totale di 18 euro

Un'altra cosa: mentre bevevo il caffè, essendo vicino la cassa, in circa 3 minuti ho visto spendere qualcosa come circa 200 euro per delle misere bevande.

Ieri sera ho speso 44,5 euro (i crodini li ho pagati io...:mad: ....:D )

I prezzi non si abbasseranno sino a quando noi tutti continueremo a spendere.

Leggete qui:

http://www.aduc.it/dyn/comunicati/comu_mostra.php?id=66342

Prima il caffè lo pagavo 1.000 max 1.200 lire; ora: 1 euro

un gelato artigianale: prima 1.500 max 2.000 lire, ora da 1 fino a 2.5 euro (dipende da quanti gusti vuoi, con panna 50 cent in più)

un panino in una salumeria: prima 1.500 lire, oggi 1.5 euro

un cornetto: prima 1.000 lire, stanotte 1 euro :mad: ...:D


comunque io sono della provincia di Taranto
 
Re: Re: Euro - la maledizione di una moneta che ci hanno indotti a volere

Scritto da bage
Hai ragione, ma parte della colpa è anche nostra.

Ti faccio un esempio: ieri sera prima di andare al ristorante, in 4 siamo andati in un bar per un aperitivo, in pratica 4 crodini; totale 8 euro (16.000 lire circa). Quei soldi si potevano risparmiare, ma un "affluent" (come tu li hai definiti ) aveva questo "sfizio".

10 minuti più tardi, ristorante: l'affluent fa al cameriere:"portaci un pò di antipasti per 4, fai tu." Insomma per un pò di antipasti e un misero secondo abbiamo pagato 30 euro a testa.

Non finisce qui: siamo andati in un bar per un cornetto (totale 4 euro), in un altro per il caffè (totale altri 4 euro) e poi al bingo: 3 giri per un totale di 18 euro

Un'altra cosa: mentre bevevo il caffè, essendo vicino la cassa, in circa 3 minuti ho visto spendere qualcosa come circa 200 euro per delle misere bevande.

Ieri sera ho speso 44,5 euro (i crodini li ho pagati io...:mad: ....:D )

I prezzi non si abbasseranno sino a quando noi tutti continueremo a spendere.

Leggete qui:

http://www.aduc.it/dyn/comunicati/comu_mostra.php?id=66342

Prima il caffè lo pagavo 1.000 max 1.200 lire; ora: 1 euro

un gelato artigianale: prima 1.500 max 2.000 lire, ora da 1 fino a 2.5 euro (dipende da quanti gusti vuoi, con panna 50 cent in più)

un panino in una salumeria: prima 1.500 lire, oggi 1.5 euro

un cornetto: prima 1.000 lire, stanotte 1 euro :mad: ...:D


comunque io sono della provincia di Taranto

e li la vita e' sicuramente meno cara
io vado in vacanza a gallipoli ...ma effettivamante gli aumenti ci sono stati eccome;)
 
Re: Re: Re: Euro - la maledizione di una moneta che ci hanno indotti a volere

Scritto da iccio
e li la vita e' sicuramente meno cara
io vado in vacanza a gallipoli ...ma effettivamante gli aumenti ci sono stati eccome;)


secondo nel sud gli aumenti si sono sentiti maggiormente; "grazie" all'euro la forbice fra Nord e Sud si è ridimensionata. Per i commercianti è stato facile applicare aumenti medi dell'80%.
Mio fratello, che studia a Siena, mi dice che i prezzi sono più o meno gli stessi del mio paese. L'unica cosa esagerata sono i canoni di locazione: per una stanza mio padre paga 285 al mese.
 
dimenticavo...la stessa pizza che pagavo 8.000 ora mi costa 7 euro e una peroni da 66 cl 3.5 euro

Al supermercato la stessa birra la vendono a 80 cent.

Prima o poi in pizzeria farò così:

Il cameriere: "che pizza vuoi?" - io:"la solita" - il cameriere: "e da bere" - io:"nulla, solo un bicchiere, la birra me la son portata da casa!"



:D :D :D
 
Torno ora da messa, e ci ho trovato una mia amica imprenditrice che qualce giorno fa, avendo anniversario di matrimonio, ha invitato al ristorante i genitori di lui e di lei, più amici. Totale 10 persone al ristorante.

Ristorante, per chi lo conosce: Pierino di Viganò (LC), un luogo fuori milano di più che buona qualità, abbastanza noto, dove ai tempi della lira mangiavi senza negarti nulla con 120-130.000 lire a testa.

Conclusione: mangiato e bevuto, a richiesta del conto, per 10 persone, è arrivata una botta inaudita: 1.800 Euro, lo stipendio di un suo operaio specializzato con 20 anni di esperienza.

Che dire, forse è meglio capire che è finita l'era di fare gli affluent, e portarsi la birra, il pane e il salame da casa al ristorante, e pagare solo il coperto!
 
Anche noi italiani, però, abbiamo paura a farci sentire. Per non fare la figura dei tirchi, per evitare scenate, abbiamo timore ad affrontare a brutto muso il ristoratore/barista e dire "ma lei è matto! Troppo caro, stia sicuro che qui non ci torno più e passo parola anche ai miei amici".
Dopo una decina di clienti al giorno che si comportano così, voglio vedere se non si danno una regolata...
 
Scritto da stefm
Anche noi italiani, però, abbiamo paura a farci sentire. Per non fare la figura dei tirchi, per evitare scenate, abbiamo timore ad affrontare a brutto muso il ristoratore/barista e dire "ma lei è matto! Troppo caro, stia sicuro che qui non ci torno più e passo parola anche ai miei amici".
Dopo una decina di clienti al giorno che si comportano così, voglio vedere se non si danno una regolata...

Paura a farci sentire ?
Io penso che il problema e' un'altro.

Abbiamo delle assicurazione RCA online dove risparmi almeno il 25%.

Non mi sembra pero' che tutti gli italiani siano passati all'RCA online. Perche' ?
 
Re: Re: Euro - la maledizione di una moneta che ci hanno indotti a volere

Scritto da bage
Hai ragione, ma parte della colpa è anche nostra.

Ti faccio un esempio: ieri sera prima di andare al ristorante, in 4 siamo andati in un bar per un aperitivo, in pratica 4 crodini; totale 8 euro (16.000 lire circa). Quei soldi si potevano risparmiare, ma un "affluent" (come tu li hai definiti ) aveva questo "sfizio".

10 minuti più tardi, ristorante: l'affluent fa al cameriere:"portaci un pò di antipasti per 4, fai tu." Insomma per un pò di antipasti e un misero secondo abbiamo pagato 30 euro a testa.

Non finisce qui: siamo andati in un bar per un cornetto (totale 4 euro), in un altro per il caffè (totale altri 4 euro) e poi al bingo: 3 giri per un totale di 18 euro

Un'altra cosa: mentre bevevo il caffè, essendo vicino la cassa, in circa 3 minuti ho visto spendere qualcosa come circa 200 euro per delle misere bevande.

Ieri sera ho speso 44,5 euro (i crodini li ho pagati io...:mad: ....:D )

I prezzi non si abbasseranno sino a quando noi tutti continueremo a spendere.

Leggete qui:

http://www.aduc.it/dyn/comunicati/comu_mostra.php?id=66342

Prima il caffè lo pagavo 1.000 max 1.200 lire; ora: 1 euro

un gelato artigianale: prima 1.500 max 2.000 lire, ora da 1 fino a 2.5 euro (dipende da quanti gusti vuoi, con panna 50 cent in più)

un panino in una salumeria: prima 1.500 lire, oggi 1.5 euro

un cornetto: prima 1.000 lire, stanotte 1 euro :mad: ...:D


comunque io sono della provincia di Taranto




Beato te...

Io il caffè lo pagavo 1.600 lire, ora da 80 a 90 cent
Un cornetto 1.400 e non 1.000...
Un panino in salumeria 1.500 lire??? Ma qui costava 5.500 lire al chilo solo il pane, per cui con 1.500 te ne facevano mezzo... (a parte che dipende da cosa ci mettevi dentro: tra mortadella e crudo c'è una bella differenza).

Io faccio la spesa al supermercato per tutta la famiglia, e debbo dire che hanno convertito esattamente i prezzi in lire con i prezzi in euro. Ci sono stati aumenti fisiologici di qualche punto e solo per qualche prodotto.

Quello che è aumentato a dismisura sono le piccole cose, dove la gente non si rende conto di spendere, ed alcuni bar e ristoranti.

Esempi:
liquirizia Goleador: prima una scatola 20.000 lire, adesso 15 Euro (io le compro a scatole!!!!!).
Pesche da fare marmellata ai baracchini a lato della strada (quelle molto mature.... anche troppo) prima 1.000 al kg, adesso 1 Euro.
Il giornale stesso... prima 1.600, adesso 90 cent = + 8.9%

Alcuni ristoranti hanno aumentato parecchio, e così pure alcuni bar e le gelaterie, mentre altri no.

Però DIPENDE SEMPRE DA DOVE SI VA.

Ieri sono andato fuori a mangiare la pizza.
I due adulti una pizza capricciosa con doppia pasta ed una margherita con doppia mozzarella, birra e coca-cola
i due bambini una pizza, una bibita ed un gelatino (menù bimbi: la pizza è leggermente più piccola).
Totale 30,50 Euro. Non mi sembra fuori di testa...

Il problema è un altro:
LA GENTE NON SI RENDE CONTO DI SPENDERE, per 2 motivi:

1) LE CIFRE PICCOLE (noi eravamo abituati alle migliaia, ai milioni... figurati dare importanza ai centesimi...).
2) LA MONETA..... LA MONETA...!!!!!!!!
Noi trattavamo la moneta come ferraglia senza valore... ora 50 cent sono mille lire!!!!! E 2 Euro QUATTROMILA!!!

Per cui la gente spende, e non se ne rende conto.

Io proporrei SUBITO l'introduzione dell'EURO di carta, azzz.
Per un italiano pagare con la carta ha un siglificato diverso che pagare con la moneta. Io stesso ieri in pizzeria, nel lasciare 1 euro di mancia al camerire mi sentivo un pezzente, mentre prima lasciavo 2.000 lire e mi sentivo a posto...

Ciao a tutti e... buona domenica.


P.S.: occhio alla moneta!!!
 
Scritto da RenatoMario
Proprio oggi, alla data del voto svedese per la loro accettazione o rifiuto dell'euro al posto della corona, stamattina mi sono messo con Excel a fare ordine storico sui conti del mio budget familiare, voce per voce (per natura sono abbastanza analitico, e registro le spese familiari per natura almeno da 5 anni).

Non vi rompo più di tanto e vengo al dunque: Incremento 2000-2002 Alimentari e spese per la casa: 37,2%, Elettricità e gas: 21,5%, Assicurazioni auto e casa: +44%. Dulcis in fundo: ristoranti + 25% (sembra poco, in realtà ho dimezzato la frequentazione di tali locali, nell'ultimo biennio, causa gli esosi rialzi).

Per memoria, vi dico che nel periodo 1998-2000 tutti gli incrementi, per tutte le voci, non superavano il 10% nel triennio (erano peraltro i tempi di riduzione dell'inflazione attuata da Ciampi al governo, per rispettare i parametri di convergenza).

A chi dare la colpa, se non a quella moneta che solo una mente lucida e perversa (e votata alla distruzione della classe media) poteva pensare, l'Euro?

Una moneta che ci hanno indotto a desiderare, ma che sta in realtà scavando un solco tra chi è comunque così affluent da fregarsene, e chi invece sta incamminandosi lentamente ma
inesorabilmente verso la categoria dei nuovi proletari, appena sopra la fascia di povertà?

Io più che dare la colpa alla moneta la darei a chi poteva intervenire(GOVERNO) e non ha fatto niente per limitare tutti questi aumenti truffaldini. Si vede che il nostro presidente del consiglio in questi ultimi due anni aveva ben altri problemi(GIUSTIZIA) da risolversi. E poi non poteva certamente andare contro i suoi amici che lo avevano votato.....
 
Scritto da dado973
Paura a farci sentire ?
Io penso che il problema e' un'altro.

Abbiamo delle assicurazione RCA online dove risparmi almeno il 25%.

Non mi sembra pero' che tutti gli italiani siano passati all'RCA online. Perche' ?


Boh, dimmelo te. Io a fine anno passerò alla RCA online per forza. Per una 307 2.0 HDI ora mi chiedono 920 euro, mentre l'assicurazione online DELLA STESSA COMPAGNIA si accontenta di 630...
 
Re: Re: Euro - la maledizione di una moneta che ci hanno indotti a volere

Scritto da long
Io più che dare la colpa alla moneta la darei a chi poteva intervenire(GOVERNO) e non ha fatto niente per limitare tutti questi aumenti truffaldini. Si vede che il nostro presidente del consiglio in questi ultimi due anni aveva ben altri problemi(GIUSTIZIA) da risolversi. E poi non poteva certamente andare contro i suoi amici che lo avevano votato.....

Qua andiamo nel ridicolo........ma per favore...........
 
Re: Re: Re: Euro - la maledizione di una moneta che ci hanno indotti a volere

Scritto da nickanonimo72
Qua andiamo nel ridicolo........ma per favore...........

allora perchè non ringraziare PRODI

s.
 
Re: Re: Euro - la maledizione di una moneta che ci hanno indotti a volere

Scritto da long
Io più che dare la colpa alla moneta la darei a chi poteva intervenire(GOVERNO) e non ha fatto niente per limitare tutti questi aumenti truffaldini. Si vede che il nostro presidente del consiglio in questi ultimi due anni aveva ben altri problemi(GIUSTIZIA) da risolversi. E poi non poteva certamente andare contro i suoi amici che lo avevano votato.....


è l'uovo di Colombo. Ma non si dica troppo in giro...
 
Scritto da stefm
Boh, dimmelo te. Io a fine anno passerò alla RCA online per forza. Per una 307 2.0 HDI ora mi chiedono 920 euro, mentre l'assicurazione online DELLA STESSA COMPAGNIA si accontenta di 630...
Ti sei già risposto da solo , stanno spingendo la gente a fare contratti online con l'intento in un prossimo futuro di chiudere i "botteghini" assicurativi di periferia .Ad occhio e croce un solo impiegato online potrà sostituire 10 microfiliali con un notevole risparmio.L' unico neo è che materialmente non potremo più andare a prendere per il collo nessuno quando un 'assicurazione non paga.....
 
Scritto da stefm
Anche noi italiani, però, abbiamo paura a farci sentire. Per non fare la figura dei tirchi, per evitare scenate, abbiamo timore ad affrontare a brutto muso il ristoratore/barista e dire "ma lei è matto! Troppo caro, stia sicuro che qui non ci torno più e passo parola anche ai miei amici".
Dopo una decina di clienti al giorno che si comportano così, voglio vedere se non si danno una regolata...




Sentite questa:


una sera di Agosto ho portato una mia amica francese a mangiare in un ristorante sul mare. Premetto che 2 settimane prima c'ero stato e avevo mangiato discretamente.
Lei ha ordinato un vino bianco non frizzante affidandosi al cameriere che le ha portato un "vino bianco della casa". La bottiglia si presentava strana: una semplice etichetta con pochissime informazioni (secondo la mia amica era "fuori-legge"). "Ok, dissi io, sarà di loro produzione" e prima di giudicarlo le ho consigliato di assaggiarlo.
Vi giuro che lo ha "sputato" nel vero senso della parola.
Ci arriva il conto: vino bianco della casa 8 euro.

Si è alzata con la bottiglia di vino ancora piena perchè imbevibile, è andata alla cassa e ha detto con accento francese :D ::" assaggia questo vino, dimmi se è bevibile e se vale 8 euro".

Non l'ha pagata.

Se fatta rispettare!

Io invece ero nascosto in un angolo della sala: gli italiani!





:D
 
Scritto da RenatoMario
Proprio oggi, alla data del voto svedese per la loro accettazione o rifiuto dell'euro al posto della corona, stamattina mi sono messo con Excel a fare ordine storico sui conti del mio budget familiare, voce per voce (per natura sono abbastanza analitico, e registro le spese familiari per natura almeno da 5 anni).

Non vi rompo più di tanto e vengo al dunque: Incremento 2000-2002 Alimentari e spese per la casa: 37,2%, Elettricità e gas: 21,5%, Assicurazioni auto e casa: +44%. Dulcis in fundo: ristoranti + 25% (sembra poco, in realtà ho dimezzato la frequentazione di tali locali, nell'ultimo biennio, causa gli esosi rialzi).

Per memoria, vi dico che nel periodo 1998-2000 tutti gli incrementi, per tutte le voci, non superavano il 10% nel triennio (erano peraltro i tempi di riduzione dell'inflazione attuata da Ciampi al governo, per rispettare i parametri di convergenza).

A chi dare la colpa, se non a quella moneta che solo una mente lucida e perversa (e votata alla distruzione della classe media) poteva pensare, l'Euro?

Una moneta che ci hanno indotto a desiderare, ma che sta in realtà scavando un solco tra chi è comunque così affluent da fregarsene, e chi invece sta incamminandosi lentamente ma inesorabilmente verso la categoria dei nuovi proletari, appena sopra la fascia di povertà?

La moneta di per se' non porta inflazione.
I prezzi sono cresciuti perche' i negozianti se ne sono approfittati in modo vergognoso e NESSUNO ha fatto controlli.
Sono daccordo con specchio quando dice che la conversione che i negozianti hanno applicato e' stata 1 Euro = 1000 Lire.
 
Scritto da dado973
Paura a farci sentire ?
Io penso che il problema e' un'altro.

Abbiamo delle assicurazione RCA online dove risparmi almeno il 25%.

Non mi sembra pero' che tutti gli italiani siano passati all'RCA online. Perche' ?
Perche' internet lo sappiamo usare ancora in 4 gatti e la gente in generale diffida di cio' che e' on-line.
Lo stesso discorso se ci pensi puoi farlo con le banche.
 
Indietro