Eventuali implicazioni..lunedì?

ramirez

Nuovo Utente
Registrato
6/11/05
Messaggi
26.172
Punti reazioni
522
Dal F.T. quote..
Si parla delle votazioni al Senato...
Friday’s antics also sent a worrying signal to world financial institutions and markets, which want Italy’s next government to take firm and rapid action to address the rising national budget deficit and public debt
.
 
ramirez ha scritto:
Dal F.T. quote..
Si parla delle votazioni al Senato...
Friday’s antics also sent a worrying signal to world financial institutions and markets, which want Italy’s next government to take firm and rapid action to address the rising national budget deficit and public debt
.

Credo 0
 
La sola cosa che il FT potrebbe scrivere, casomai vincesse Andreotti, è che il gov. Prodi è ancora più debole col Senato in bilico. Ma francamente non credo che peserà più di tanto.
 
Non penso che la prova di "compattezza" della neomaggioranza possa interessare, guarderanno quello che verrà in seguito.
Legge biagi, fisco e tante altre cosette da fare saranno il banco di prova, gli sgambetti per le poltrone e il mercato delle mucche seguente lo conoscono da tempo...
 
skymap ha scritto:
Non penso che la prova di "compattezza" della neomaggioranza possa interessare, guarderanno quello che verrà in seguito.
Legge biagi, fisco e tante altre cosette da fare saranno il banco di prova, gli sgambetti per le poltrone e il mercato delle mucche seguente lo conoscono da tempo...

Il debito, il deficit, il PIL....
 
Politici di lungo corso della sinistra dicono che il governo durera' qualche ..... mese !
 
Darkghost ha scritto:
La sola cosa che il FT potrebbe scrivere, casomai vincesse Andreotti, è che il gov. Prodi è ancora più debole col Senato in bilico. Ma francamente non credo che peserà più di tanto.
Può darsi....ma quello che è successo, quantunque prevedibile
è diventato realtà....
Non mi stupirei se lunedì la forbice tra bund e btp si allargasse!!!
Sono pronto a scommetter una cifra folle.....1 euro....virtuale..
chi accetta? per gioco...
 
ramirez ha scritto:
Può darsi....ma quello che è successo, quantunque prevedibile
è diventato realtà....
Non mi stupirei se lunedì la forbice tra bund e btp si allargasse!!!
Sono pronto a scommetter una cifra folle.....1 euro....virtuale..
chi accetta? per gioco...

Credo che o si allarga di tanto oppure di pochissimo, non penso a vie intermedie. Giusto?


P.S.Lunedi' e' festa.
E' la festa dei lavoratori, che e' nata negli USA a fine '800, dove ancora viene celebrata.
Il paese dove ora licenziare e' facilissimo, basta dirlo (you are fired) e il giorno stesso sei fuori dall'azienda. Spero per il bene del paese che presto sara' cosi' anche da noi.
 
FaGal ha scritto:

Anch'io... fino a ieri con un minimo beneficio del dubbio, oggi mi direi quasi certo...
 
claudio_rome ha scritto:
Credo che o si allarga di tanto oppure di pochissimo, non penso a vie intermedie. Giusto?


P.S.Lunedi' e' festa.
E' la festa dei lavoratori, che e' nata negli USA a fine '800, dove ancora viene celebrata.
Il paese dove ora licenziare e' facilissimo, basta dirlo (you are fired) e il giorno stesso sei fuori dall'azienda. Spero per il bene del paese che presto sara' cosi' anche da noi.
Lunedì è un modo di dire (accidenti) ...da quando sono in pensione
non faccio più differenza tra gg lavorativi e festivi...
posso spostare il tutto a mart....al primo giorno di borse aperte?
 
Berlusconi martedì andrà al Quirinale per probabili dimissioni
sabato, 29 aprile 2006 6.21

ROMA (Reuters) - Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha detto oggi che martedì 2 maggio si recherà dal Capo dello Stato dopo il Consiglio dei ministri, in quello che dovrebbe essere l'atto finale del suo governo.

"Martedì alle 12.30 ci sarà la riunione del Consiglio dei ministri e poi alle 13 andrò da (Carlo Azeglio) Ciampi", ha detto Berlusconi ai giornalisti.

Il cdm di martedì sarà l'ultimo del governo Berlusconi, ha detto una fonte di Palazzo Chigi. Quindi Berlusconi dovrebbe andare al Quirinale per rassegnare le sue dimissioni.

non credo che i mercati possano reagire negativamente
 
Ai mercati interessa poco chi c'è ma solo la stabilità....quindi ci potrebbero essere scostamenti in seguito in caso di ritardi....
E francamente credo che della legge biagi, del capital gain, di qualsiasi altra cosa interessi relativamente poco....credo che interessi molto come e quanto scende il debito, quanto è il deficit, quanto cresce il pil...
 
Se in Cina dicessero democrazia entro 15gg, libertà per 1 miliardo o 2 di cinesi....non credo che reagirebbero molto bene. Questa è la mia opinione
 
FaGal ha scritto:
Ai mercati interessa poco chi c'è ma solo la stabilità....quindi ci potrebbero essere scostamenti in seguito in caso di ritardi....
E francamente credo che della legge biagi, del capital gain, di qualsiasi altra cosa interessi relativamente poco....credo che interessi molto come e quanto scende il debito, quanto è il deficit, quanto cresce il pil...
Esattamente questo. Il fatto che ci sia stata la prova provata
della difficoltà di elezione di Marini al senato...non può
essere considerato un segnale sulle difficoltà di far passare
certe leggi sul debito, deficit, pil, ecc. ecc.
 
ramirez ha scritto:
Esattamente questo. Il fatto che ci sia stata la prova provata
della difficoltà di elezione di Marini al senato...non può
essere considerato un segnale sulle difficoltà di far passare
certe leggi sul debito, deficit, pil, ecc. ecc.

Mah, credo che i "Franceschi tiratori" abbiano solo dato un segnale a Prodi in ordine alla composizione del governo...

All'ultima votazione, quando era ormai certo che Marini sarebbe passato, si sono aggiunti anche 3 voti amici dal centrodestra.... gli stessi che daranno una mano al centrosinistra quando servirà ... (UDC ... ?)
 
La solita zolfa all'italiana, segnale al governo?, pizzini?, Francesco o Franco? vedere quelle immagini è stato veramente uno spettacolo indecoroso, questi che dovrebbero rappresentarci ed impegnarsi ed occuparsi dei problemi degli italiani... tutti li come scholaresche....
segnale al governo, fossi a Prodi annuncerei un referendum per la riduzione dei parlamentari e senatori, ma cosa ci fanno più di 500 persone li in questo modo? che tanto ci costano e poco rendono? sia materialmente che in immagine?
...
gioia23
 
ramirez ha scritto:
Esattamente questo. Il fatto che ci sia stata la prova provata
della difficoltà di elezione di Marini al senato...non può
essere considerato un segnale sulle difficoltà di far passare
certe leggi sul debito, deficit, pil, ecc. ecc.


O come l'idea che con l'Euro, Basilea 2 e i vari paletti economici imposti dall'Europa ..... o destra o sinistra ..... le leggi che faranno saranno molto molto simili a quelle che avrebbe fatto l'altro schieramento, non pensi?
 
claudio_rome ha scritto:
O come l'idea che con l'Euro, Basilea 2 e i vari paletti economici imposti dall'Europa ..... o destra o sinistra ..... le leggi che faranno saranno molto molto simili a quelle che avrebbe fatto l'altro schieramento, non pensi?
Quando il deficit pubblico si ingigantì, più o meno le cose funzionavano così
(sempre se non erro). Il Governo presentava una proposta di legge,
alcuni onorevoli, dell'opposizione, proponevano un emendamento magari
molto costoso. Guarda caso riuscivano sempre a trovare nelle fila
della maggioranza chi appoggiasse (bastano pochi voti) queste modifiche
Risultato: una legge che prevedeva 100 lire di costi finiva x costare
120, 130 ecc. ecc.
Ora tutto sembrerebbe più facile, vista il margine esiguo...
Certo la legge dovrebbe tornare all'altro ramo del parlamento
per l'approvazione, magari rifiutata.....e così rimpallandosi
la legge il tempo passa......e noi di tempo non ne abbiamo illimitato..
 
Ultima modifica:
ramirez ha scritto:
Quando il deficit pubblico si ingigantì, più o meno le cose funzionavano così
(sempre se non erro). Il Governo presentava una proposta di legge,
alcuni onorevoli, dell'opposizione, proponevano un emendamento magari
molto costoso. Guarda caso riuscivano sempre a trovare nelle fila
della maggioranza chi appoggiasse (bastano pochi voti) queste modifiche
Risultato: una legge che prevedeva 100 lire di costi finiva x costare
120, 130 ecc. ecc.

Eh si e' cosi' che e' nato il grande debito pubblico. Quello che volevo dire e' che oggi i politici sia di destra che di sinistra hanno le mani legate ..... dai numeri ....

L'unica vera grande scelta politica che possono fare e' uscire dall'Euro. Nel caso si rimane nell'Euro, il governo di oggi puo' fare pochi danni.
 
Indietro