execution only per fondi

bancale

Uso le banche.
Registrato
30/1/03
Messaggi
3.360
Punti reazioni
673
Da quel che so io non esistono banche che accettino questa modalità per acquisto fondi o sicav. (al momento Acomea consente questa operatività per i suoi fondi)
La possibilità sarebbe però estremamente interessante perché consentirebbe di sottoscrivere classi più economiche e prive di commissioni per i collocatori.
E' evidente che una banca che si facesse promotrice di una attività del genere potrebbe concordare un canone mensile per i servizi prestati e nel contempo sarebbe estremamente concorrenziale rispetto alle reti di promotori tradizionali.
Chissà se una delle banche online presenti o le prossime in apertura tenteranno la strada?
 
con le SIM di consulenza ( lavoro per una di queste ) acquisti gli strumenti che ti pare e queste ti restituiscono le commissioni ( nel nostro caso specifico il 100% ) paghi chiaramente la parcella di consulenza ( fee - only) che comunque, a mio modestissimo parere , è tutt'altro che inutile .

Le banche difficilmente si orienteranno su questa strada almeno fino a quando i fondi non saranno quotati... mi faceva ridere qualche mese fa ascoltare la pubblicità di una banca online ( che banca ) che scontava le commissioni di ingresso ( solo e soltanto quelle di ingresso ) ai nuovi sottoscrittori e pubblicizzava l'evento come un'occasione imperdibile !
 
Tutto bello...
Ma guardate cosa ha fatto la RDR in UK

Amento dei costi
e ha tagliato fuori molti rispamiatori dalla consulenza perchè troppo cara....

È proprio cosi pessimo il sistema attuale...o basta qualche aggiustamento?

Cosa succederà ai grandi player:
Azimuy
Mediolanum
Generali
Ecc ecc????


Tutti pronti i risparmiatori a pagare la parcella???
 
Tutto bello...
Ma guardate cosa ha fatto la RDR in UK

Amento dei costi
e ha tagliato fuori molti rispamiatori dalla consulenza perchè troppo cara....

È proprio cosi pessimo il sistema attuale...o basta qualche aggiustamento?

Cosa succederà ai grandi player:
Azimuy
Mediolanum
Generali
Ecc ecc????


Tutti pronti i risparmiatori a pagare la parcella???

Infatti la consulenza non è per tutti i clienti c'è una soglia minima sia a livello di patrimonio che di " conoscenza, preparazione ed istruzione sotto la quale non è adatta al cliente
 
Ma se uno ha poca istruzione/conoscenza/preparazione ha più bisogno di consulenza degli altri....


E ricorda che un buon consulente non è un esperto di mercati ma solo una persona brava a capire di cosa ha bisogno il risparmiatore


Con markovitz , grann, elliott, at, bollinger echi oiù ne ha più ne metta..ti ci puoi pulire.....il, garage...perchè l'importante è capire cosa vuole la persone seduta difronte a te...
E se le banche/sim offrono solo execution only...non si siede nessuno difronte a te


Grande o piccolo, acculturati o ignorante...un risparmiatore ha sempre bisogno di consulenza....basterebbe scrivere in grande: COSTA TOT
 
Ringrazio tutti per i contributi.
Veniamo ai casi esaminati.
Acomea vendendo direttamente dal proprio sito classi senza retrocessioni riesce a farsi pubblicità e raccoglie piccole somme che altrimenti andrebbero altrove.
Le sim di consulenza, ma anche alcune banche, offrono contratti di consulenza ed in cambio offrono a questi clienti la retrocessione del 100% delle retrocessioni.
Iwbank retrocede a tutti il 10% delle commissioni.
Il caso Chebanca sopra citato e, a mio avviso, una pessima campagna pubblicitaria forse adatta negli anni 90, non più nel 2014.
Magari i dati mi smentiranno clamorosamente.
Visto quanto sopra io ritengo ciò sia spazio per banche illuminate e alla ricerca di quote di mercato di innovare il processo distributivo.
In questa logica va la mia proposta.
Nessuno vieta di utilizzare contratti di consulenza con retrocessioni al cliente, vendita di fondi con retrocessioni alla banca, per quei clienti che si trovano bene così.
Insieme a queste modalità vedrei bene anche una vendita in execution only con canone conto corrente non legato alla consulenza bensì al servizio prestato.
 
secondo te quanto dovrebbero costare questi due servizi:
execution only
consulenza

su un patrimonio di 500k
???
 
secondo te quanto dovrebbero costare questi due servizi:
execution only
consulenza

su un patrimonio di 500k
???

ma online sim e/o fundstore
non sono un esempio di execution only?
visto che e' il cliente diretto che compra/vende, oppure sono in regime di consulenza anche loro???
o non ho capito quello che chiedeva bancale?
 
Per Roscano: quanto dovrebbero costare i servizi?
facciamo due rapidi conti; un portafoglio di 500.000 tutto in gestito rende a chi lo distribuisce (inteso come tutta la struttura) dallo 0,50 all'1% medio.
Chi ha i promotori divide, diciamo a spanne, in parti uguali il compenso.
La consulenza arriva a costare, fonti non ufficiali ma vicine al vero dallo 0,40 all'1-1,2% per quella somma.

Una banca potrebbe pensare di far pagare un canone annuo dello 0,20-0,25%, eviterebbe di pagare i promotori, sarebbe super competitiva sul mercato perche collocherebbe classi con spese di gestione ridotte di almeno il 50% e tutti ne trarrebbero vantaggio. (forse tutti no, ma i clienti si)

per Vik1930: al momento l'unico esempio di vendita fondi in execution only è quello che ho citato di AcomeA.
Infatti tutti gli altri, compresi Onlinesime Fundstore ricevono retrocessioni (vietate in execution only) per fornire consulenza on line.
 
Per Roscano: quanto dovrebbero costare i servizi?
facciamo due rapidi conti; un portafoglio di 500.000 tutto in gestito rende a chi lo distribuisce (inteso come tutta la struttura) dallo 0,50 all'1% medio.
Chi ha i promotori divide, diciamo a spanne, in parti uguali il compenso.
La consulenza arriva a costare, fonti non ufficiali ma vicine al vero dallo 0,40 all'1-1,2% per quella somma.

Una banca potrebbe pensare di far pagare un canone annuo dello 0,20-0,25%, eviterebbe di pagare i promotori, sarebbe super competitiva sul mercato perche collocherebbe classi con spese di gestione ridotte di almeno il 50% e tutti ne trarrebbero vantaggio. (forse tutti no, ma i clienti si)

per Vik1930: al momento l'unico esempio di vendita fondi in execution only è quello che ho citato di AcomeA.
Infatti tutti gli altri, compresi Onlinesime Fundstore ricevono retrocessioni (vietate in execution only) per fornire consulenza on line.

Ciao, sul gestito un max dell'1% mi sembra veramente poco. Unit, fondi di fondi, gestioni, mi sa che siamo ben sopra all'1%...

La banca supercompetitiva ad oggi avrebbe pochi clienti, quella cara ma coi promotori raccoglie di più. Giusto per confermare dai una occhiata su M* alla diversa raccolta delle classi di AcomeA...
 
I risparmiatori, e gli italiani sono un esempio da manuale, mediamente dal punto di vista finanziario non si sanno neppure legare le scarpe.
Promotore o c.i. Che sia...le persone hanno bisogno di qualcuno con cui confrontarsi, qualcuno su cui sfogare le proprie frustrazioni( finanziarie in questo caso)
Né pf né ci sono maghi dei mercati ...e se dicono di esserlo...DIFFIDATE ANZI SCAPPATE...ma devono essere bravi a capire cosa vuole e cosa serve al risparmiatore...
 
I risparmiatori, e gli italiani sono un esempio da manuale, mediamente dal punto di vista finanziario non si sanno neppure legare le scarpe.
Promotore o c.i. Che sia...le persone hanno bisogno di qualcuno con cui confrontarsi, qualcuno su cui sfogare le proprie frustrazioni( finanziarie in questo caso)
Né pf né ci sono maghi dei mercati ...e se dicono di esserlo...DIFFIDATE ANZI SCAPPATE...ma devono essere bravi a capire cosa vuole e cosa serve al risparmiatore...

E' vero che la gran parte dei risparmiatori ha "bisogno" di affidarsi ad un intermediario.... Questa mia idea sarebbe utile ai risparmiatori in grado di fare da soli, diciamo per ora una piccola % e dai!clienti dei CI che avrebbero il vantaggio di pagare meno per i prodotti e quindi pagarsi parte o tutta la consulenza.

Per Considip, sono perfettamente d'accordo con te che ad oggi l'esecutivo only sarebbe utilizzata da una nicchia di risparmiatori ma sarebbe un ottimo viatico per i Ci.
In quanto alle spese medie per un portafoglio gestito e' vero che mi sono mantenuto nel limite minimo presente nel mercato e non ho considerato i prodotti più costosi e per me inutili come fdf o UL.
 
E' vero che la gran parte dei risparmiatori ha "bisogno" di affidarsi ad un intermediario.... Questa mia idea sarebbe utile ai risparmiatori in grado di fare da soli, diciamo per ora una piccola % e dai!clienti dei CI che avrebbero il vantaggio di pagare meno per i prodotti e quindi pagarsi parte o tutta la consulenza...
Se anche si fosse in regime di consulenza basta che il risparmiatore nel questionario mifid indichi
- propensione al rischio altissima;
- orizzonte temporale 40 anni
- conoscenza di hdge fund, derivati, opzioni e simili
e potrà comprare ciò che vuole ... tanto se è
- autonomo ... è reposnabile delle proprie scelte;
- clienti di CI ... è responsabile il CI delle scelte;

si potrebbe valutare anche il riconoscimento di cliente professionale.

Ciao :)
 
Grazie Pf.fin. per il contributo.
Al momento non ho mai trovato qualcuno disposto a lavorare in e.o. Per risparmiatori.
Inoltre le banche con cui ho avuto modo di operare non accettano facilmente "magheggi" su questionari Mifid ed in questo concordo con loro.
Infine c' e' un problema di remunerazione, con le classi scontate le banche lucrano molto poco quindi se non si trova il sistema di remunerarle almeno un po' e' chiaro che saranno sempre restie a collaborare.
 
...
Inoltre le banche con cui ho avuto modo di operare non accettano facilmente "magheggi" su questionari Mifid ed in questo concordo con loro...
Anch'io ... prima volevo essere provocatoriio :D
Cmq se uno vuole comprare fondi azionari in modo autonomo (od anche seguito da un CI che ne rileva correttamente appropriatezza ed adeguatezza) nel rispondere al questionario Mifid si troverà nella condizione di poter operare tranquillamente ... :cool:
Rimane il tentativo di riconoscimento di cliente professionale.

Ciao :)
 
Pf.Fin. Concordo che sarebbe possibile, in alcuni casi, tentare la strada del cliente professionale.
La mia proposta idea era però di sistema.
Come esiste la possibilità di acquistare fondi in banca, con promotore o online, ma sempre con retrocessione per il collocatore, potrebbe esistere una modalità in ex. Only, da parte di intermediari che selezionino classi particolarmente convenienti e compensino con un canone il ridotto guadagno.
A mio avviso questa modalità, insieme alla quotazione dei fondi in borsa, darebbe vantaggi ai clienti fai dai te o a quelli dei c.i.
 
Alcuni sistemi di advisory di alcune banche/sim ffunzionano già in questo modo
 
Si Roscano, li conosco, proprio per aumentare le possibilità per i clienti mi è venuta in mente questa modalità.
Uno,due mesi fa una famosa banca online ha iniziato a commercializzare una polizza vita contenente GS e etf, proponendo un servizio, a mio modesto avviso, di qualità modesta e quindi con risultati che io ipotizzo, non strabilianti.
La possibilità invece, per importanti gruppi che operano on line, di selezionare classi generalmente utilizzate da istituzionali o da clienti Private, senza retrocessioni, quindi anche più trasparenti per i clienti, compensate da canone, a me sembrerebbe interessante. Mi sono ripetuto fin troppo, scusate, a voi altri contributi, idee e criticità.
 
Si Roscano, li conosco, proprio per aumentare le possibilità per i clienti mi è venuta in mente questa modalità.
Uno,due mesi fa una famosa banca online ha iniziato a commercializzare una polizza vita contenente GS e etf, proponendo un servizio, a mio modesto avviso, di qualità modesta e quindi con risultati che io ipotizzo, non strabilianti.
La possibilità invece, per importanti gruppi che operano on line, di selezionare classi generalmente utilizzate da istituzionali o da clienti Private, senza retrocessioni, quindi anche più trasparenti per i clienti, compensate da canone, a me sembrerebbe interessante. Mi sono ripetuto fin troppo, scusate, a voi altri contributi, idee e criticità.

potrebbe essere un'idea, il limite a mio modesto avviso sono i margini di guadagno per chi offre il servizio, il risparmio gestito per il mercato retail ( in Italia ) è un mercato push , dubito quindi che giustificherebbe il costo di eventuali accordi con le società di gestione
 
Indietro