Fare impresa: profitti tassati al 68,6%. "Gli imprenditori non hanno più alibi" cit.

  • ANNUNCIO: Segui le NewsLetter di Borse.it.

    Al via la Newsletter di Borse, con tutte le notizie quotidiane sui mercati finanziari. Iscriviti per rimanere aggiornato con le ultime News di settore, quotazioni e titoli del momento.
    Per iscriverti visita questo link.

Ciupa

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
24/7/09
Messaggi
5.304
Punti reazioni
222
Fare impresa: profitti tassati al 68,6%. "Gli imprenditori non hanno più alibi" cit.

La pressione fiscale sulle imprese italiane è la più alta d

La maggior tassazione sull'impresa al mondo.

2/3 delle forze che un imprenditore e i suoi dipendenti dedicano all'azienda, sono prese dallo stato italiano.

Laffer se la ride di gusto.
 
gli skiavi erano meno oppressi...
 
l'imprenditore non ha scuse
assuma i ggggggiovani
noi vediamo la ripresa
...
fidatevi :o
 
Lo stesso livello di tassazione è anche a carico dei professionisti di cui non si parla mai.
Tra le mie conoscenze ci sono svariati casi di gente che ha chiuso la partita IVA... alcuni hanno detto addio per sempre al lavoro... altri continuano appoggiandosi a colleghi che risultano formalmente i titolari degli incarichi in cambio di una percentuale dell'utile e copertura dei costi.
In sostanza non si crea altro che nuova disoccupazione, minori entrate per lo stato ed una società che si ammala sempre più per sfiducia, rassegnazione ed obblighi clientelari verso il collega e spesso anche verso il cliente che sa.
Avanti così, un bellissimo bravo alla classe dirigente di questo Paese!
 
Lo stesso livello di tassazione è anche a carico dei professionisti di cui non si parla mai.
Tra le mie conoscenze ci sono svariati casi di gente che ha chiuso la partita IVA... alcuni hanno detto addio per sempre al lavoro... altri continuano appoggiandosi a colleghi che risultano formalmente i titolari degli incarichi in cambio di una percentuale dell'utile e copertura dei costi.
In sostanza non si crea altro che nuova disoccupazione, minori entrate per lo stato ed una società che si ammala sempre più per sfiducia, rassegnazione ed obblighi clientelari verso il collega e spesso anche verso il cliente che sa.
Avanti così, un bellissimo bravo alla classe dirigente di questo Paese!

la classe dirigente
risponde ai 4/5 della popolazione al riparo

piaciuta la democrazia?
 
Lo stesso livello di tassazione è anche a carico dei professionisti di cui non si parla mai.
Tra le mie conoscenze ci sono svariati casi di gente che ha chiuso la partita IVA... alcuni hanno detto addio per sempre al lavoro... altri continuano appoggiandosi a colleghi che risultano formalmente i titolari degli incarichi in cambio di una percentuale dell'utile e copertura dei costi.
In sostanza non si crea altro che nuova disoccupazione, minori entrate per lo stato ed una società che si ammala sempre più per sfiducia, rassegnazione ed obblighi clientelari verso il collega e spesso anche verso il cliente che sa.
Avanti così, un bellissimo bravo alla classe dirigente di questo Paese!

Ovviamente intendevo anche loro.
 
la classe dirigente
risponde ai 4/5 della popolazione al riparo

piaciuta la democrazia?

l'alternativa alla democrazia è solo la tirannia... il che non è detto sia necessariamente un male se il tiranno fosse illuminato... ma il rischio di derive cmq è sempre dietro l'angolo.
basterebbe una democrazia fatta di gente seria, o che almeno si avvicinino un minimo a questo concetto come ce ne sono tante nel mondocivilizzato.
hai ragione sul fatto che l'italia ha sempre espresso ben poco di serio, anche nella sua popolazione.
però ricordo che in passato, almeno chi ha vissuto la "prima repubblica" la politica non era così stracciata, sguaiata... magari hanno fatto sicuramente i casi loro ma si pensava allo stesso tempo anche alla gente... magari male ma lo si faceva.
adesso invece siamo al punto che rispetto alla gente, diciamo il popolo, questi qui non solo non fanno nulla ma non provano nemmeno a salvare la faccia.
 
Indietro