Fastweb....quando avrà fine l'idiosincrasia al rialzo?

fedekarl2 ha scritto:
Bella domanda! So solo che prima o poi finirà OK! E questo è quello che conta
da quando apri tu i 3D siamo finiti nella caccca ti prego che sia l'ultimo :angry: e se ci vuoi bene chiudilo subito :yes:
la sfiga è una cosa che vale più dell'analisi tecnica e dei fondamentali

ps c'è un altro che appena entra :yes: non faccio nomi ma il nik finisce x i primi 3 numeri

poi fate vobis :mad: :angry:
 
tocaj furlan ha scritto:
da quando apri tu i 3D siamo finiti nella caccca ti prego che sia l'ultimo :angry: e se ci vuoi bene chiudilo subito :yes:
la sfiga è una cosa che vale più dell'analisi tecnica e dei fondamentali

ps c'è un altro che appena entra :yes: non faccio nomi ma il nik finisce x i primi 3 numeri

poi fate vobis :mad: :angry:


:censored: :censored:
 
easton ha scritto:
......che il giorno dopo lo stacco ti vedrai detratto dal valore dell'azione.... :rolleyes:


E chi ti dice che tengo il titolo fino allo stacco ?

Intanto faccio spesa, poi....... OK!

Ciao.
 
tocaj furlan ha scritto:
da quando apri tu i 3D siamo finiti nella caccca ti prego che sia l'ultimo :angry: e se ci vuoi bene chiudilo subito :yes:
la sfiga è una cosa che vale più dell'analisi tecnica e dei fondamentali

ps c'è un altro che appena entra :yes: non faccio nomi ma il nik finisce x i primi 3 numeri

poi fate vobis :mad: :angry:

a finire nella caccca ancora una volta è il rispetto e l'educazione! :mad:
non so dove trovi l'autorità di offendere altri amici del thread! Non sei per niente divertente!
 
nullatenente ha scritto:
Onestamente non capisco che interesse si possa avere in Tiscali...visto che ha un numero limitatissimo di linee proprie e i servizi offerti non sono assolutamente all'avanguardia ma....una brutta copia di quelli dei competitors!...Vodafone potrebbe avere qualche interesse su Tiscali ma solo su alcuni asset Britannici...Tiscali è messa davvero malaccio....ed io....che sono pure cliente...quasi ex....vi garantisco che le connessioni sono una schifezza....Addirittura in UK ha proibito connessioni troppo lunghe perchè non ha banda sufficiente e, si mormora che presto potra proibirle anche in Italia!!!....Altro che Flat!!!!!!
Le ultime parole famose; segnatevi sto post e rimarcatelo tra 15 gg ;)
 
centosei ha scritto:
Le ultime parole famose; segnatevi sto post e rimarcatelo tra 15 gg ;)
....OK...io l'ho rimarcato....fra 15 gg lo rilegggerò! :) Fermo restando che....da cliente Tiscali posso garantirti che il servizio Tiscali è SCADENTE e....basta che giri un po' in rete e senti come se ne parla nei forum tecnici per renderti conto....A mio avviso Vodafone potrebbe avere interesse a prendersi la parte Inglese ma i signori di Tiscali dalle velleità di primo Operatore Internet in Europa.....ora sono veramente messi male visto che dal resto d Europa stanno andando via...Per me la fine di Tiscali è nell'aria...sarà inglobata in qualche altra società....questo comunque lo vedremo fra un po' più di 15 gg! ;) Io ho gia cominciato la migrazione dei Domini presso altro Operatore....al termine della completa migrazione chiudo anche con la connessione (e fa anche rima)
 
max$$$max ha scritto:
Ecco una tabella che riassume con precisione quello che ormai io cerco di spiegare da 1 anno e mezzo e quello in cui io credo fermamente nonostante il mercato continui a non prezzarlo nel titolo.
No problem: io so' con certezza che davanti a questi dividend yeld il mercato non potra' ancora per molto continuare a fare finta di niente.
In breve considerati :

a) il prezzo corrente di 41 euro
b) il target price di 60 euro

Nella prima tabella viene indicato il dividend yeld ( ossia la percentuale del dividendo rispetto al valore dell'azione ) rispetto al prezzo corrente di 41 euro c.a.

Nella seconda tabella viene indicato il dividend yeld ( ossia la percentuale del dividendo rispetto al valore dell'azione ) rispetto al target price di 60 euro

Il risultato e' li sotto gli occhi di tutti e lasciando perdere le percentuali del 36% e 48% se il prezzo delle azioni continuasse a rimanere ai prezzi di oggi (pensate se poi il corso dell'azione dovesse continuare a scendere a che percentuali fuori dalla norma andremmo) ma vi lascio anche riflettere sul fatto che ipotizzando il valore di 60 euro , per esempio, nel 2008, avremmo un dividend yeld del 13,8% :eek: :eek: :eek: :eek:

Finisco con un piccolo particolare , di cui vi avevo gia' parlato qualche settimana fa':
l'ammontare esatto del dividendo, anno per anno, lo decide :

non il mercato
non le case di affari
non gli speculatori
non tronketti

e neanche (paradossalmente) l'andamento degli utili della Societa' ( Scaglia infatti per ottimizzare la leva finanziaria della Societa' ricorrera' al debito, in maniera sempre piu' decrescente, anno dopo anno , all'interno dei parametri ebitda/debito dei competitors )

l'ammontare esatto del dividendo, anno per anno, lo decide :

Ing. Silvio Scaglia !!!!!

e mi sembra di avere detto tutto.
Saluti


Max

Lavoro IMPAGABILE come sempre Grazie!
Ogni giorno che passa i numeri migliorano,io dormo sempre più tranquillo e nessuno mi toglie dalla testa che prima dell'estate avremo una bella sorpresa da POSTE ITALIANE.


CIAO A TUTTI
 
easton ha scritto:
......che il giorno dopo lo stacco ti vedrai detratto dal valore dell'azione.... :rolleyes:

:yes: nessuno ti regala niente........ :yes: ;)
 
dividendi generosi

Dalla tabella risulta che:
chi compra un azione adesso si trovera' nel 2011 con 56E di dividendi in tasca cioè in meno di 6 anni si è ripagata l'azione.
Il punto è: sarà veramente cosi????
inoltre perchè tutti questi dividendi senza utili?


valori p/e e % al prezzo dell'azione di 41.7E

anno 2005 p/E -32.5 dividendo 9.1%
valori assoluti: utile -1.28/azione dividendo = E3.7/azione

anno 2006 p/E -130.5 dividendo 11.6%
valori assoluti: utile -0.32/azione dividendo = E4.8/azione

anno 2007 p/E=30.3 dividendo=18.8%
valori assoluti: utile= 1.37E/azione dividendo= 7.8E/azione

anno 2008 p/E=11.9 dividendo=23.1%
valori assoluti: utile= 3.5E/azione dividendo= 9.6E/azione


anno 2009 p/E=7.9 dividendo=30.1%
valori assoluti: utile= 5.2E/azione dividendo= 12.5E/azione

anno 2010 p/E=4.8 dividendo=43.0%
valori assoluti: utile= 8.7E/azione dividendo= 17.9E/azione



max$$$max ha scritto:
Ecco una tabella che riassume con precisione quello che ormai io cerco di spiegare da 1 anno e mezzo e quello in cui io credo fermamente nonostante il mercato continui a non prezzarlo nel titolo.
No problem: io so' con certezza che davanti a questi dividend yeld il mercato non potra' ancora per molto continuare a fare finta di niente.
In breve considerati :

a) il prezzo corrente di 41 euro
b) il target price di 60 euro

Nella prima tabella viene indicato il dividend yeld ( ossia la percentuale del dividendo rispetto al valore dell'azione ) rispetto al prezzo corrente di 41 euro c.a.

Nella seconda tabella viene indicato il dividend yeld ( ossia la percentuale del dividendo rispetto al valore dell'azione ) rispetto al target price di 60 euro

Il risultato e' li sotto gli occhi di tutti e lasciando perdere le percentuali del 36% e 48% se il prezzo delle azioni continuasse a rimanere ai prezzi di oggi (pensate se poi il corso dell'azione dovesse continuare a scendere a che percentuali fuori dalla norma andremmo) ma vi lascio anche riflettere sul fatto che ipotizzando il valore di 60 euro , per esempio, nel 2008, avremmo un dividend yeld del 13,8% :eek: :eek: :eek: :eek:

Finisco con un piccolo particolare , di cui vi avevo gia' parlato qualche settimana fa':
l'ammontare esatto del dividendo, anno per anno, lo decide :

non il mercato
non le case di affari
non gli speculatori
non tronketti

e neanche (paradossalmente) l'andamento degli utili della Societa' ( Scaglia infatti per ottimizzare la leva finanziaria della Societa' ricorrera' al debito, in maniera sempre piu' decrescente, anno dopo anno , all'interno dei parametri ebitda/debito dei competitors )

l'ammontare esatto del dividendo, anno per anno, lo decide :

Ing. Silvio Scaglia !!!!!

e mi sembra di avere detto tutto.
Saluti


Max
 
io penso che, salvo eventi straordinari,nel periodo dello stacco dividendo le quotazioni si avvicineranno ai 60 euro... :rolleyes:
 
andreandrea ha scritto:
io penso che, salvo eventi straordinari,nel periodo dello stacco dividendo le quotazioni si avvicineranno ai 60 euro... :rolleyes:

Io penso l'esatto contrario......solo per eventi straordinari ....la quotazioni del titolo potra' salire dalla attuale quotazione.....ormai viaggia in un range di
2\3 euro.......felice di sbagliarmi :)
 
claudio123 ha scritto:
Io penso l'esatto contrario......solo per eventi straordinari ....la quotazioni del titolo potra' salire dalla attuale quotazione.....ormai viaggia in un range di
2\3 euro.......felice di sbagliarmi :)

A questo punto in presenza di numeri in continuo miglioramento vuol dire che avremo più tempo per ACCUMULARE :D

E' possibile che nessuno abbia visto il film, attualmente nelle sale, "Inside Man"? :angry:
In una mitica scena la bellissima Jody Foster dice:"..e quando nelle strade scorre il sangue è il momento di comprare" :yes:

Buona serata!
 
fkt ha scritto:
A questo punto in presenza di numeri in continuo miglioramento vuol dire che avremo più tempo per ACCUMULARE :D

E' possibile che nessuno abbia visto il film, attualmente nelle sale, "Inside Man"? :angry:
In una mitica scena la bellissima Jody Foster dice:"..e quando nelle strade scorre il sangue è il momento di comprare" :yes:

Buona serata!

vero visto 30minuti fa comodamente a casa con un divx che sembrava un dvdrip
 
Akhal Akhal ha scritto:


caro aki, siccome custodisco tra le cose più care la mia dignità, ho preferito non replicare alle ingiurie gratuite di buffoni (eufemisticamente) rinciviliti.
Ti saluto
 
In Italia in questo momento ci sono, in sostanza, solo i 191 mila abbonati ai canali Fastweb. Ma entro la fine dell’anno si potranno misurare i risultati ottenuti dalla Alice Home Tv di Telecom Italia e anche della tv di Tiscali. In Spagna Telefonica conta già 200 mila abbonati alla sua IpTv Imagenio. In Francia, tra Free e France Telecom siamo già a quasi mezzo milione di abbonati: possono sembrare numeri molto piccoli, ma non è così. Intanto perché sono numeri che conteggiano utenti effettivamente paganti, non quelli che hanno il decoder ma di fatto non lo attivano: per fare un esempio italiano, vanno rapportati non ai 3,6 milioni di settopbox del digitale terrestre installati nelle case degli italiani, ma agli 800 mila utenti unici che comprano programmi in payperview. La seconda ragione per non sottovalutare quei numeri è nel fatto che le grandi telecom europee hanno iniziato a muovere i primi passi sulla IpTv solo negli ultimi mesi del 2005, ad autunno inoltrato. Ben altri risultati sono immaginabili quando avranno finito di innalzare la capacità delle loro reti con i nuovi server Adsl 2+ o, meglio ancora, con i nuovi VDsl, che porteranno la capacità di banda offerta dai vecchi doppini a 50 mega.
....
A quel punto il mercato della pubblicità inizierebbe davvero a rivedere le sue certezze. Perché il digitale è, anche per la pubblicità, un altro mondo. L’Authority ha costretto Mediaset a non raccogliere la pubblicità sui suoi canali digitali tramite Publitalia ma tramite un’altra sua controllata, Promoservice: in sé vuol dir poco, ma assieme ad altri dettagli, come il fatto che la 3 raccoglie e insierisce la «sua» pubblicità anche all’interno del canale Mediaset che manda sui suoi cellulari, rafforza l’idea che il vecchio mondo si avvia alla fine. (s.car.
 
Akhal Akhal ha scritto:
In Italia in questo momento ci sono, in sostanza, solo i 191 mila abbonati ai canali Fastweb. Ma entro la fine dell’anno si potranno misurare i risultati ottenuti dalla Alice Home Tv di Telecom Italia e anche della tv di Tiscali. In Spagna Telefonica conta già 200 mila abbonati alla sua IpTv Imagenio. In Francia, tra Free e France Telecom siamo già a quasi mezzo milione di abbonati: possono sembrare numeri molto piccoli, ma non è così. Intanto perché sono numeri che conteggiano utenti effettivamente paganti, non quelli che hanno il decoder ma di fatto non lo attivano: per fare un esempio italiano, vanno rapportati non ai 3,6 milioni di settopbox del digitale terrestre installati nelle case degli italiani, ma agli 800 mila utenti unici che comprano programmi in payperview. La seconda ragione per non sottovalutare quei numeri è nel fatto che le grandi telecom europee hanno iniziato a muovere i primi passi sulla IpTv solo negli ultimi mesi del 2005, ad autunno inoltrato. Ben altri risultati sono immaginabili quando avranno finito di innalzare la capacità delle loro reti con i nuovi server Adsl 2+ o, meglio ancora, con i nuovi VDsl, che porteranno la capacità di banda offerta dai vecchi doppini a 50 mega.
....
A quel punto il mercato della pubblicità inizierebbe davvero a rivedere le sue certezze. Perché il digitale è, anche per la pubblicità, un altro mondo. L’Authority ha costretto Mediaset a non raccogliere la pubblicità sui suoi canali digitali tramite Publitalia ma tramite un’altra sua controllata, Promoservice: in sé vuol dir poco, ma assieme ad altri dettagli, come il fatto che la 3 raccoglie e insierisce la «sua» pubblicità anche all’interno del canale Mediaset che manda sui suoi cellulari, rafforza l’idea che il vecchio mondo si avvia alla fine. (s.car.

Aky, altro che lungimirante....sei sempre un passo avanti!

BUONGIORNO!
 
08:30 Fastweb, bene anche aprile
Secondo quanto riferito dall’ad di Fastweb Parisi il mese di aprile sta confermando il trend di crescita già mostrato nel 1Q, che aveva garantito 80.000 nuovi abbonati
 
FASTWEB Non è interessata a nuove alleanze

Websim - 02/05/2006 09:44:12



FATTO
Nel corso dell'assemblea degli azionisti di Fastweb (FWB.MI) il presidente Silvio Scaglia ha ribadito che la società non ha bisogno di una partnership strategica. Nel lungo termine non si esclude che possano essere prese in considerazione offerte per creare valore per gli azionisti, poiché Scaglia non ha intenzione di farne una family company.

EFFETTO
Confermati gli obiettivi per il 2006. Dopo i risultati preliminari comunicati in aprile, i risultati completi saranno comunicati il prossimo 12 maggio. Confermiamo la nostra raccomandazione INTERESSANTE con un prezzo obiettivo di 53 euro.

www.websim.it
 
Indietro