FLAT TAX e prime indiscrezioni

carpen

Nuovo Utente
Registrato
29/3/12
Messaggi
21.850
Punti reazioni
1.480
Certo ... la colpa è dei comunisti!!!!!! Avanti cosi'



Per la verità l'unico che mi ha abbassato le tasse é stato un comunista... il ministro Vincenzo Visco, quando tolse l'ILOR, la tassa sanitaria e altri balzelli e mise (l'orrida) IRAP, ma la mia pressione fiscale/contributiva scese dal 65,6% al 53% circa, poi aumentarono...

Per dare a Cesare quel che é di Cesare, ancora adesso ringrazio il "comunista" Visco, quelli che votavo col cazz che me le hanno abbassate.
 

brarl

in dubis abstine
Registrato
13/6/09
Messaggi
6.475
Punti reazioni
367
Oppressione???? Ridicolo ... io non scrivo mai su questo forum ma oggi mi girano. Il 50% degli italiani dichiarano un reddito LORDO inferiore a 10000 euro, solo il 13% superiore a 35000. Ti sembra un paese oppresso dalle tasse? Cribbio!!!!!!!!!!!!!!!
Preferisco non parlare con utenti prevenuti , stracarichi di pregiudizi e che parlano per slogan. Proprio seguendo i tuoi dati, avvalli la genialità del forfettario che blinda il pagamento delle imposte e fa pagare le tasse tutti.
 

carpen

Nuovo Utente
Registrato
29/3/12
Messaggi
21.850
Punti reazioni
1.480
Signur!!!! Si parla di income... REDDITO. Se non ti basta ti posto un sito esaustivo, ovviamente in inglese. Sono figlio di un artigiano, non si è mai sognato di usare gli argomenti qui cosi diffusi su questo forum "non abbiamo le ferie... "




Si ma se parli di reddito lordo su 85.000 di un artigiano il netto di 56.500 non ci sta.

Innanzi tutto devi capire che un artigiano in contabilità ordinaria deve fare due bilanci uno vero e uno falso (per legge), il bilancio civilistico é quello vero il bilancio fiscale é falso o quantomeno farlocco, nel mio caso il fiscale fa emergere utili che esistono solo nella fantasie del legislatore, sempre nel mio case del 8/10% superiore al civilistico, nel senso che alcuni costi vengono considerati e tassati come utili, IRAP e altre spese d'esercizio.

Quindi un imponibile lordo di 85.000 verrebbe tassato come un 90.000 come minimo. (puoi non crederci ma é così), ma anche restando su 85.000, si pagherebbero + di 19..000 solo di contributi, circa 25.000 di Irpef, circa 2.000 di Irap, complessivi circa 46.000, a me vien un netto di 39.000 non 56.000, tasse mediamente pagate anticipate di circa 6 mesi prima dell'incasso effettivo, circa 3.000 nette al mese per 13 mesi. 85.000 lordi fanno circa 47 euro l'ora per 1800 ore, 376 euro al giorno tutti i giorni....
Il 98% degli artigiani sarebbe felicissimo di farne la metà.

Un dipendente con un lordo in busta di 85.000 avrebbe un lordo vero (costo per l'azienda) ben superiore, é sbagliato paragonare il lordo di un dipendente con il lordo di un autonomo, hanno basi di calcolo diverse.
 

anouk

Ussignur!
Registrato
8/2/06
Messaggi
4.712
Punti reazioni
148
Si ma se parli di reddito lordo su 85.000 di un artigiano il netto di 56.500 non ci sta.

Innanzi tutto devi capire che un artigiano in contabilità ordinaria deve fare due bilanci uno vero e uno falso (per legge), il bilancio civilistico é quello vero il bilancio fiscale é falso o quantomeno farlocco, nel mio caso il fiscale fa emergere utili che esistono solo nella fantasie del legislatore, sempre nel mio case del 8/10% superiore al civilistico, nel senso che alcuni costi vengono considerati e tassati come utili, IRAP e altre spese d'esercizio.

Quindi un imponibile lordo di 85.000 verrebbe tassato come un 90.000 come minimo. (puoi non crederci ma é così), ma anche restando su 85.000, si pagherebbero + di 19..000 solo di contributi, circa 25.000 di Irpef, circa 2.000 di Irap, complessivi circa 46.000, a me vien un netto di 39.000 non 56.000, tasse mediamente pagate anticipate di circa 6 mesi prima dell'incasso effettivo, circa 3.000 nette al mese per 13 mesi. 85.000 lordi fanno circa 47 euro l'ora per 1800 ore, 376 euro al giorno tutti i giorni....
Il 98% degli artigiani sarebbe felicissimo di farne la metà.
Hai preso un granchio o, forse, sono stato poco chiaro, quei dati sono relativi all'Olanda. Era solo per ribadire che questa doppia fiscalità non è diffusa nei maggiori paesi dell'Euro, potrei fare altri esempi.
 

brarl

in dubis abstine
Registrato
13/6/09
Messaggi
6.475
Punti reazioni
367
Certo ... la colpa è dei comunisti!!!!!! Avanti cosi'
Non so se la colpa è dei comunisti ma la realtà dei fatti è che la politica degli ultimi 50 anni ha oppresso i contribuenti e creato le condizioni e i dati di oggi.
La politica deve coinvolgere il popolo nelle decisioni e impedire la creazione di sacche di furbetti. L'abolizione della moneta come mezzo di pagamento è una soluzione.
 

anouk

Ussignur!
Registrato
8/2/06
Messaggi
4.712
Punti reazioni
148
Hai un'idea vecchia della politica, intrisa di idee maoiste. Il mondo è cambiato e la genialità del forfettario risiede nel far pagare le tasse alla maggior parte delle persone, semplificando e rendendo le tasse un dovere civico e non oppressione.
Liberati da queste idee vecchie e segui la linea della maggior parte degli italiani o meglio del mondo intero.
Meglio scrivere che hai poca confidenza coi numeri che non raccontano di un paese oppresso dalle tasse. In questo paese si va per slogan, in questo modo i partiti acquisiscono consenso col popolo piu' credulone d'Europa. Ricordo ancora tutta la narrazione noeuro andata a farsi fottere appena chi la propugnava si è trovato nelle condizioni di governare, narrazione ancora viva in alcuni ... un po' come la presunta oppressione delle tasse. Da ridere. ... meglio, da piangere
 

carpen

Nuovo Utente
Registrato
29/3/12
Messaggi
21.850
Punti reazioni
1.480
Hai preso un granchio o, forse, sono stato poco chiaro, quei dati sono relativi all'Olanda. Era solo per ribadire che questa doppia fiscalità non è diffusa nei maggiori paesi dell'Euro, potrei fare altri esempi.



Non avevo compreso che si parlasse di redditi olandesi. Non saprei che dire in merito.
 

totore8

Nuovo Utente
Registrato
12/9/10
Messaggi
24.807
Punti reazioni
690
Hai un'idea vecchia della politica, intrisa di idee maoiste. Il mondo è cambiato e la genialità del forfettario risiede nel far pagare le tasse alla maggior parte delle persone, semplificando e rendendo le tasse un dovere civico e non oppressione.
Liberati da queste idee vecchie e segui la linea della maggior parte degli italiani o meglio del mondo intero.
Infatti anche a me piacerebbe di liberarmi dall'oppressione di pagare il 45% di aliquota e passare al forfettario, poi vi faccio sapere quanti soldi mancheranno per mantenere il baraccone.
genialità del forfettario risiede...
Non e' una genialata, e' una pu77ana7a dannosa (almeno a queste aliquote).
 

totore8

Nuovo Utente
Registrato
12/9/10
Messaggi
24.807
Punti reazioni
690
Oppressione???? Ridicolo ... io non scrivo mai su questo forum ma oggi mi girano. Il 50% degli italiani dichiarano un reddito LORDO inferiore a 10000 euro, solo il 13% superiore a 35000. Ti sembra un paese oppresso dalle tasse? Cribbio!!!!!!!!!!!!!!!
L'oppressione e' nella mente di quelli che eludono/evadono e temono qualche controllo (molti) e nel portafoglio di chi davvero quelle aliquote altissime le paga (pochi).
 

totore8

Nuovo Utente
Registrato
12/9/10
Messaggi
24.807
Punti reazioni
690
Oppressione???? Ridicolo ... io non scrivo mai su questo forum ma oggi mi girano. Il 50% degli italiani dichiarano un reddito LORDO inferiore a 10000 euro, solo il 13% superiore a 35000. Ti sembra un paese oppresso dalle tasse? Cribbio!!!!!!!!!!!!!!!
Sarebbe anche divertente andare a vedere di questi al di sotto dei 10000€ qual e' la percentuale di partite IVA perche' per i dipendenti, un lordo del genere mi sembra poco frequente.
 

totore8

Nuovo Utente
Registrato
12/9/10
Messaggi
24.807
Punti reazioni
690
Fai confusione fra RICAVI e reddito lordo.

Per esperienza posso dirti che un reddito lordo imponibile di 85.000 euro é generalmente al di fuori della portata di un singolo artigiano, presuppone almeno di 200.000 euro di fatturato + iva, vorrebbe dire fatturare quasi 1.000 euro al giorno per tutto l'anno. serve una piccola azienda di più persone per fare quei numeri.
presuppone almeno di 200.000 euro di fatturato + iva....
Un ciabattino/piastrellista/idraulico/ambulante che ha bisogno di congegni atomici per lavorare ?
Per esperienza posso dirti che un reddito lordo imponibile di 85.000 euro é generalmente al di fuori della portata di un singolo artigiano,
Secondo te quale potrebbe essere il reditto lordo di un taxista/idraulico/imbianchino e con quante/quali spese ?
 

brarl

in dubis abstine
Registrato
13/6/09
Messaggi
6.475
Punti reazioni
367
Infatti anche a me piacerebbe di liberarmi dall'oppressione di pagare il 45% di aliquota e passare al forfettario, poi vi faccio sapere quanti soldi mancheranno per mantenere il baraccone.

Non e' una genialata, e' una pu77ana7a dannosa (almeno a queste aliquote).
se non è una genialata e se hai delle idee alternative, esponile e fatti votare.
 

carpen

Nuovo Utente
Registrato
29/3/12
Messaggi
21.850
Punti reazioni
1.480
Un ciabattino/piastrellista/idraulico/ambulante che ha bisogno di congegni atomici per lavorare ?

Secondo te quale potrebbe essere il reditto lordo di un taxista/idraulico/imbianchino e con quante/quali spese ?




Non ho idea dei margini di queste attività, io lavoravo il ferro e nel mio settore la norma é un margine lordo del 10% sul fatturato, sotto l'8% sei alla fame, sopra il 12% perdi il lavoro, sto parlando di sub forniture industriali, fatturato (da sempre ) tutto, niente nero, non esiste proprio con clienti industriali, bolla e fattura sempre.
Ma come la mia é una attività già da micro industria, fuori portata del singolo artigiano che lavora da solo, non potrebbe pagare i macchinari necessari, neanche l'affitto del capannone gli viene fuori, gli servono dipendenti per fare fatturato, occorre fatturare o sei morto.

Il singolo artigiano nel mio settore può esistere come terzista, fa una singola lavorazione conto terzi, ma finisce in miseria molto meglio che vada sotto padrone, difficile che faccia + di 30/35 euro l'ora lordi lavorando a cottimo, il problema grosso é avere lavoro continuativo e riscuotere i crediti, ma se deve pagare l'affitto del capannoncino finisce in miseria, sconsigliabilissimo a chiunque lavorare in questo modo, finisce in autosfruttamento fa una montagna di ore per guadagnare il necessario per vivere, una persona simile è il vero proletario, niente diritti, niente garanzie, solo contro tutti, derubato da tutti e alla fine perculato dai politicamente corretti.
Una vita da cani, ci sono passato. Chi parla di facili guadagni per questi lavoratori artigiani non sa cosa dice.

Poi ci sono quelli che lavorano per privati allora la faccenda cambia ma solo se riesci a fare in nero il necessario per vivere, metti un 500/1.000 al mese, con il resto fai a metà con il padrone socialista.
 

totore8

Nuovo Utente
Registrato
12/9/10
Messaggi
24.807
Punti reazioni
690
Non ho idea dei margini di queste attività, io lavoravo il ferro e nel mio settore la norma é un margine lordo del 10% sul fatturato, sotto l'8% sei alla fame, sopra il 12% perdi il lavoro, sto parlando di sub forniture industriali, fatturato (da sempre ) tutto, niente nero, non esiste proprio con clienti industriali, bolla e fattura sempre.
Ma come la mia é una attività già da micro industria, fuori portata del singolo artigiano che lavora da solo, non potrebbe pagare i macchinari necessari, neanche l'affitto del capannone gli viene fuori, gli servono dipendenti per fare fatturato, occorre fatturare o sei morto.

Il singolo artigiano nel mio settore può esistere come terzista, fa una singola lavorazione conto terzi, ma finisce in miseria molto meglio che vada sotto padrone, difficile che faccia + di 30/35 euro l'ora lordi lavorando a cottimo, il problema grosso é avere lavoro continuativo e riscuotere i crediti, ma se deve pagare l'affitto del capannoncino finisce in miseria, sconsigliabilissimo a chiunque lavorare in questo modo, finisce in autosfruttamento fa una montagna di ore per guadagnare il necessario per vivere, una persona simile è il vero proletario, niente diritti, niente garanzie, solo contro tutti, derubato da tutti e alla fine perculato dai politicamente corretti.
Una vita da cani, ci sono passato. Chi parla di facili guadagni per questi lavoratori artigiani non sa cosa dice.

Poi ci sono quelli che lavorano per privati allora la faccenda cambia ma solo se riesci a fare in nero il necessario per vivere, metti un 500/1.000 al mese, con il resto fai a metà con il padrone socialista.
La tua per definizione non sarebbe un'attivita' che potrebbe ricadere nella convenienza della flat tax., tutte quelle che ti ho nominato invece si': attivita' ad alto contenuto di lavoro personale e poco investimento in beni strumentali, per cui la tua osservazione non mi sembra pertinente,
Ce ne sono tante, dall'avvocato, all'architetto, all'agente immobiliare, al rappresentante di commercio, al taxista/imbianchino allo sviluppatore di software.