fondi o etf a bassa volatilità

lovercraft

HOWARD PHILLIPS
Registrato
27/7/05
Messaggi
1.350
Punti reazioni
52
che voi sappiate esistono fondi comuni
o etf specializzati nella bassa volatilità.
 
lovercraft ha scritto:
che voi sappiate esistono fondi comuni
o etf specializzati nella bassa volatilità.

anima liquidita'...... troppo banale come risposta?
commissioni quasi inesistenti, bassa volatilita'..... rendimento conseguente
 
anima liquidità è un fondo azionaro?
 
Anima liq. è un monetario aerea euro
 
lovercraft ha scritto:
che voi sappiate esistono fondi comuni
o etf specializzati nella bassa volatilità.

è ovvio che intendevo investimenti in etf o fondi azionari.
a bassa volatilità.
nessuno ne sa nulla?
 
lovercraft ha scritto:
è ovvio che intendevo investimenti in etf o fondi azionari.
a bassa volatilità.
nessuno ne sa nulla?

dovresti spiegare meglio cosa intendi per bassa volatilità

Se il fondo (ETF) che chiameremo X ha volatilità (esempio) 10 tu cosa cerchi ?
Un fondo Y che ha volatilità 5 ? o un fondo Z che ha volatilità 2 ?
La volatilità é un valore correlato (inversamente) alla leva utilizzata.

Se tu vuoi un fondo azionario a volatilità 10 e puoi impegnare giusto 10 euro, li metti tutti e 10 in quel fondo. Se ti sembra troppo rischioso e vuoi una volatilità a 5 ne metti 5 e via scendendo.

Se deleghi questa attività di "diluizione" al gestore rischi di trovarti tutti i costi della diluizione e non i benefici ;)
 
roberto ha scritto:
Se il fondo (ETF) che chiameremo X ha volatilità (esempio) 10 tu cosa cerchi ?
Un fondo Y che ha volatilità 5 ? o un fondo Z che ha volatilità 2 ?
La volatilità é un valore correlato (inversamente) alla leva utilizzata.

scusa puoi spiegarti meglio?
 
lovercraft ha scritto:
scusa puoi spiegarti meglio?

una cosa é la direzionalità e una é la volatilità.

La volatilità é per sua natura volatile. Se tu vuoi dimezzare la volatilità devi semplicemente dimezzare l'esposizione direzionale.
Un ETF azionario é per sua natura un replicatore di indice net long 100%. La sua direzionalità, correlata direttamente al rendimento, é dunque aleatoria.
 
roberto ha scritto:
una cosa é la direzionalità e una é la volatilità.

La volatilità é per sua natura volatile. Se tu vuoi dimezzare la volatilità devi semplicemente dimezzare l'esposizione direzionale.
Un ETF azionario é per sua natura un replicatore di indice net long 100%. La sua direzionalità, correlata direttamente al rendimento, é dunque aleatoria.


Heilà Roberto,
ma ci sei ?

:D

Cosa fai di bello da queste parti?

E' un pezzo che non ci venivi a trovare :)
 
roberto ha scritto:
una cosa é la direzionalità e una é la volatilità.

La volatilità é per sua natura volatile. Se tu vuoi dimezzare la volatilità devi semplicemente dimezzare l'esposizione direzionale.
Un ETF azionario é per sua natura un replicatore di indice net long 100%. La sua direzionalità, correlata direttamente al rendimento, é dunque aleatoria.

WOW abbiamo il gotha!!!!!
grazie roberto e grazie alan per essere comunque con noi.

comunque questo l'ho capito.
ma diciamo che esistono azioni e indici più o meno volatili.
Es. Stmicro è più volatile di Enel.
Nasdq è + volatile dello S&p500
etc.
ecco...
ferma restando la diversificazione...
sto cercando dei fondi specializzati
in azioni a bassa volatilità.
es. beni di cnsumo ciclici sono più volatili che quelli non ciclici.
etc.
 
lovercraft ha scritto:
es. beni di cnsumo ciclici sono più volatili che quelli non ciclici.
etc.

Secondo me la selezione di azioni in funzione della loro volatilità storica é (scusa l'espressione alla fantozzi) una cagata pazzesca.

Un fondo azionario long only ha moltissimi modi per abbassare la propria volatilità senza dover diventare un fondo hedge. Puo' attuare delle strategie long-short sfruttando strumenti che non hanno limiti regolamentari (tipo certificati short quotati e/o opzioni put). Puo' limitare la propria esposizione direzionale mantenendosi liquido il più possibile. Puo' costruire delle strutture di opzioni che immunizzano il fondo da movimenti troppo estesi.

L'industria finanziaria é perfettamente in grado di gestire riduzioni sostenute di volatilità conservando una buona parte del rendimento. Ma questo tipo di strategia é penalizzante nelle fasi di mercato one way come quella che stiamo vivendo e questi fondi non hanno dunque un particolare appeal commerciale che ne giustifichi il collocamento e la produzione.
 
alan1 ha scritto:
Heilà Roberto,
ma ci sei ?

:D

Cosa fai di bello da queste parti?

E' un pezzo che non ci venivi a trovare :)

ho visto che la redaziùn ha posizionato questo forum "on top" e non ho potuto fare a meno di curiosare ;)
 
quindi devo dedurne che non esistono?
 
roberto ha scritto:
L'industria finanziaria é perfettamente in grado di gestire riduzioni sostenute di volatilità conservando una buona parte del rendimento. Ma questo tipo di strategia é penalizzante nelle fasi di mercato one way come quella che stiamo vivendo .

D'accordissimo OK! OK! OK!


roberto ha scritto:
questi fondi non hanno dunque un particolare appeal commerciale che ne giustifichi il collocamento e la produzione.

A tal proposito non pensi che si potrebbe provare ad anticipare un eventuale periodo di volatilità ? Credo ci possa stare tutta visto il momentum... Lo sai a volte il contrarian paga ed anche bene. ;) ;) ;)
 
Indietro