Fondo Australiano

goony

#AllegriOut
Registrato
3/6/03
Messaggi
1.494
Punti reazioni
129
Ciao a tutti.

Qualcuno può consigliarmi un fondo comune che investa specificatamente nel mercato australiano?

Grazie per le risposte e buon fine settimana.
 
Ciao a tutti.

Qualcuno può consigliarmi un fondo comune che investa specificatamente nel mercato australiano?

Grazie per le risposte e buon fine settimana.


Dexia Australia c. ;)

Buon fine settimana ancche a te :) da Rataplan di Torrenova.
 
Re: Re: Fondo Australiano

Scritto da Il Torrenova
Ciao a tutti.

Qualcuno può consigliarmi un fondo comune che investa specificatamente nel mercato australiano?

Grazie per le risposte e buon fine settimana.


Dexia Australia c. ;)

Buon fine settimana ancche a te :) da Rataplan di Torrenova.

Grazie per la info.

Ho visto che ha commissioni di ingresso molto esose (6% :eek: ), cmq nei prossimi giorni andrò ad informarmi meglio in banca.

A buon rendere...
 
Re: Re: Re: Fondo Australiano

Scritto da goony
Grazie per la info.

Ho visto che ha commissioni di ingresso molto esose (6% :eek: ), cmq nei prossimi giorni andrò ad informarmi meglio in banca.


Parvest Australia, commissioni 0% online, quanto meno con Fineco e IWbank.
 
Re: Re: Re: Re: Fondo Australiano

Scritto da reef
Parvest Australia, commissioni 0% online, quanto meno con Fineco e IWbank.

L'enorme fregatura E' che "Dexia Australia C acc" non c'è :mad:
su Fineco.
Prego controllare.... perchè se mi sono sbagliato :wall: !

Ma sarebbe troppo bello, in alternativa: :bye:

Comunque ricorda bene che quelle sono "commissioni massime" che possono essere trattate. ;)

Inoltre tu ha la fortuna d'essere connesso :clap: e potrai,
come ti hanno suggerito, acquistarle on line ;) :clap:

Auguri vivisssimi da Rataplan di Torrenova OK!
 
Re: Re: Re: Re: Re: Fondo Australiano

Se non ricordo male (controllare sempre) con IW non ci sono spese di ma lo 0.15% su entrata/uscita (ripeto controllare bene).

Inoltre avrai le spese del c/c (che dovrai aprire) e quelle (inderogabili) del c/titoli.

Tutte cose che vanno attentamente vagliate. :confused:

Forza: comincia la ricerca :) Fagli vedere cosa sai fare ;)

Rataplan.
 
Scritto da rupestre
ETF iSahres Australia quotato all'Amex, simbolo EWA

http://www.amex.com/?href=/etf/prodInf/EtPiOverview.jsp?Product_Symbol=EWA

Una sciccheria :clap:

Ma sono quotati in dollari mentre la divisa sottostante
è il dollaro australianio, sta a dire che hai due volte
il rischio cambio :confused: :wall: .

Già scommettere su una moneta è un rischio,
su due....:censored:

Magari sarà un buon affare: $usa e AUD che si
rivalutano :clap: ;

ma può succedere il contrario :'(

Ancora auguri vivissimi OK! da Rataplan di Torrenova
 
Scritto da Il Torrenova
Ma sono quotati in dollari mentre la divisa sottostante
è il dollaro australianio, sta a dire che hai due volte
il rischio cambio

L'ETF costa minimo 20+20 dollari (entrata e uscita).
Poi il doppio cambio lo rende difficile da monitorare.

Con i fondi invece si puo' switchare a costo zero.

Non so se Dexia e Parvest (e altri) sono coperti in valuta, forse andrebbe valutato anche questo aspetto...
 
Scritto da reef
L'ETF costa minimo 20+20 dollari (entrata e uscita).
Poi il doppio cambio lo rende difficile da monitorare.

Con i fondi invece si puo' switchare a costo zero.

Non so se Dexia e Parvest (e altri) sono coperti in valuta, forse andrebbe valutato anche questo aspetto...

Nessuna copertura, tutti i fondi sono quotati in AUD. Tra l'altro ce ne sono parecchi, basta cercarli su Morningstar.

Vedendo i grafici degli andamenti valutari, mi pare sconsigliabile legarsi al dollaro US per investire in Australia...
 
Scritto da reef
Nessuna copertura, tutti i fondi sono quotati in AUD. Tra l'altro ce ne sono parecchi, basta cercarli su Morningstar.

Vedendo i grafici degli andamenti valutari, mi pare sconsigliabile legarsi al dollaro US per investire in Australia...


Con quello che ho scritto...era quello a "cui tendeva la pargoletta
mano" ;) (era quello che intendevo dire;) )

Adesso fai tu :confused: Le ultime scelte sono sempre
solo personali :(

Rataplan di Torrenova OK!
 
Gartman Is `Bullish' on Stocks, Likes Canada, Australia: Video
March 20 (Bloomberg) Dennis Gartman, an economist and editor of the Gartman Letter, talks with Bloomberg's Betty Liu about his "bullish" outlook on stocks.

Gartman also discusses his investment in gold as a result of the Federal Reserve's quantitative easing, platinum prices, and investment opportunities in Canada and Australia. (Source: Bloomberg)


00:00 Bear market in oil has "probably ended."
02:05 "Uncomfortable" being bullish on gold; Fed
04:27 Platinum; "bullish" on stocks; Canadian banks

http://www.bloomberg.com/avp/avp.htm?clipSRC=mms://media2.bloomberg.com/cache/v8hQELNfjV2A.asf
 
Una sciccheria :clap:

Ma sono quotati in dollari mentre la divisa sottostante
è il dollaro australianio, sta a dire che hai due volte
il rischio cambio :confused: :wall: .

Già scommettere su una moneta è un rischio,
su due....:censored:

Magari sarà un buon affare: $usa e AUD che si
rivalutano :clap: ;

ma può succedere il contrario :'(

Ancora auguri vivissimi OK! da Rataplan di Torrenova

Il rischio di cambio e' sempre uno ed uno solo: AUS$/€, se poi il fondo/ETF e' denominato in US$ o in corone svedesi e' irrilevante a meno che non sia hedgiato
 
April 06, 2009 04:37pm
The share market closed higher after gains in financial stocks ahead of the Reserve Bank of Australia's (RBA) interest rate decision tomorrow.
At the close, the S&P/ASX200 was up 21 points, or 0.56 per cent, at 3756.6, while the broader All Ordinaries gained 22.4 points, or 0.61 per cent, to 3696.4.

IG Markets research analyst Ben Potter said the market closed higher, with the major banks countering falls in the resources sector.

"We saw a rotation from resource-based stocks into the financials sector, with the banks, insurance companies and wealth managers trading higher,'' Mr Potter said.

Mr Potter said traders were entering the market looking for a bargain.

"With such an improvement in sentiment recently, traders are beginning to be dragged into the market through fear of missing out.''

Commonwealth Bank added 76 cents to finish at $36.82, ANZ lost 20 cents to $17.20, Westpac picked up 30 cents to $20.70 and NAB gained 76 cents to $23.60.
...
The board of the RBA holds its regular monthly meeting tomorrow and will decide whether to further cut interest rates
...
The media sector ended mostly stronger.

Energy stocks were mixed.

http://www.news.com.au/business/story/0,27753,25297501-14334,00.html
 
Gartman Is `Bullish' on Stocks, Likes Canada, Australia: Video
March 20, 2009 (Bloomberg) Dennis Gartman, an economist and editor of the Gartman Letter, talks with Bloomberg's Betty Liu about his "bullish" outlook on stocks.

Gartman also discusses his investment in gold as a result of the Federal Reserve's quantitative easing, platinum prices, and investment opportunities in Canada and Australia. (Source: Bloomberg)


00:00 Bear market in oil has "probably ended."
04:27 Platinum; "bullish" on stocks; Canadian banks

http://www.bloomberg.com/avp/avp.htm?clipSRC=mms://media2.bloomberg.com/cache/v8hQELNfjV2A.asf


Canadian Stocks Rise, Led by Energy, Gold Producers; RIM Gains

April 24 (Bloomberg) -- Canadian stocks rose a fourth day, sending the main equity index toward its seventh-straight weekly gain, as rallying oil and gold prices lifted material producers.

EnCana Corp. and Canadian Natural Resources Ltd. led energy shares higher as oil jumped as much as 4 percent. Barrick Gold Corp. advanced for a third day as gold surged to a three week high. Research In Motion Ltd. gained after Citigroup Inc. upgraded the BlackBerry smart phone maker’s U.S. shares.

The Standard & Poor’s/TSX Composite Index rose 148.76 points, or 1.6 percent, to 9,558.26 at 11:56 a.m. in Toronto, for a weekly gain of 1.3 percent. The stock benchmark has rallied 26 percent since March 9, as a rebound in oil prices pushed energy shares, which account for 28 percent of the index, to a 10 percent gain this year. A seventh weekly advance would complete the S&P/TSX’s longest rally since January 2006.

“It seems to have legs,” said Gavin Graham, who helps oversee C$42 billion at Bank of Montreal Asset Management in Toronto. “Every time you have a big sell-off,” such as the 3.3 percent drop in the S&P/TSX on April 20, the market turns around and “it keeps on ticking.”

....

http://www.bloomberg.com/apps/news?pid=20601082&sid=ak9fF3JPU8QQ&refer=canada
 
Da qui:

http://www.corriere.it/edicola/economia.jsp?path=TUTTI_GLI_ARTICOLI&doc=Aaa

Far East/Roberto Berzero (Eurizon)

Serve almeno un trimestre di buoni dati macro per una vera ripresa dei listini

C’ è ancora forte incertezza sui mercati finanziari dell’area Pacifico, tradizionalmente legata al ciclo macroeconomico internazionale e statunitense in particolare. Non convincono fino in fondo, nemmeno le prime trimestrali 2009 delle società Usa, con utili migliori delle aspettative. Per Roberto Berzero , gestore di Eurizon Easy Fund Oceania — il fondo che è entrato per la categoria nella rosa dei finalisti del premio Morningstar — si tratta di segnali ancora troppo deboli per cambiare strategia di portafoglio. Cosa può convincervi a modificare le vostre posizioni?

«Dati positivi consolidati. Gli indici macroeconomici statunitensi e globali devono restare buoni, almeno per un altro trimestre. Allora, potremo pensare che sia stata imboccata la strada verso la ripresa e, quindi, potremo modificare la nostra visione prospettica. Personalmente, però, non mi faccio illusioni per il breve periodo».

Per ora, dunque, mantenete la strategia adottata nei tempi più brutti?

«Non esattamente. Dai tempi più bui, abbiamo già fatto un piccolo passo in avanti, modificando leggermente l’esposizione su Hong Kong, riportando il peso di questa Borsa nella stessa percentuale del benchmark di riferimento, dopo i timidi segnali di ripresa degli indicatori macroeconomici dell’area: Pil, inflazione, bilancia dei pagamenti, situazione occupazionale».

Dove rimanete cauti?

«Su Singapore, dove le vendite al dettaglio sono ancora in forte contrazione e il Prodotto interno lordo è crollato a meno 19,7%, su base trimestrale. In compenso, manteniamo una sovra esposizione sull’Australia, mentre in Nuova Zelanda, il quarto Paese della regione su cui investiamo in modo marginale (1%), restiamo stabili, come sempre».

Cosa avete fatto nel momento più critico?

«Abbiamo ridotto l’esposizione sui paesi strettamente correlati all’economia Usa, come appunto Hong Kong, che è il principale partner di scambio delle due aree geografiche ed abbiamo privilegiato l’Australia, meno sensibile alla crisi globale, perché meno dipendente dalle esportazioni e più legata ai consumi ed investimenti».

E per quanto riguarda i titoli?

«In particolare, in Australia, ci siamo spostati dai titoli delle materie prime, come acciaio e rame, su quelli di settori più stabili, meno sensibili alle fluttuazioni dei prezzi, come i chimici, le utilities e i beni di largo consumo».


:)
 
L' occupazione in Australia è cresciuta più rapidamente di quanto si pensasse 5 mesi or sono.

April 9 - Australia’s jobs boom may push down the nation’s unemployment rate to a level at which a shortage of skilled workers begins to stoke inflation five years earlier than the government predicted in November.

The jobless rate has tumbled to 5.3 percent in March from 5.8 percent in October, and is forecast by economists including Craig James at Commonwealth Bank of Australia to slide below 5 percent this year.

Prime Minister Kevin Rudd’s government forecast five months ago that unemployment would peak at 6.75 percent in the current quarter, before falling to 5 percent in fiscal 2015. That’s the rate that Australia’s Treasury has referred to as the so-called NAIRU, or non-accelerating inflation rate of unemployment, a measure economists use to assess when labor shortages feed wage and inflation pressures.
...

Governor Stevens this week signaled further increases in coming months, citing evidence that unemployment “appears to have peaked at a much lower level than earlier expected.”

...
More than A$100 billion of resources projects in Western Australia are likely to generate about 40,000 construction jobs and 12,500 permanent positions, a state government report released last year shows.

Gross domestic product grew 0.9 percent in the fourth quarter from the previous three months, the most in almost two years, helped by China’s demand for shipments of iron ore and coal, Australia’s biggest exports.

“A tighter labor market raises the odds of catch-up wage increases,” said Kieran Davies, a senior economist at Royal Bank of Scotland Group Plc in Sydney. “This suggests inflation should accelerate next year, and which is why the Reserve Bank will move beyond neutral to tight policy in 2011.”


Last Updated: April 8, 2010 10:01 EDT

http://www.bloomberg.com/apps/news?pid=20601087&sid=a3UihYnhZ2fA&pos=6

http://it.babelfish.yahoo.com/
 
vedo molta confusione

quando si prende un titolo tipo australia o korea tu investi nel paese e nella sua valuta,

il fatto che poi tu lo riporti in US o EURO è irrilevante tu hai sempre un investimento in dollari australiani con un solo rischio cambio quello verso l' euro ossia verso la valuta con cui tu ragioni

penso anchio che l' Australia sia un buon investimento praticamente è un paese fornitore di materie prime stabile legato all' economia del far east senza averne i rischi politici
 
Indietro