Fondo flessibile asiatico isin LU0299668185

Allegati

  • cj.jpg
    cj.jpg
    86,5 KB · Visite: 184
esiste anche Lemanik Asian Opportunity Cap. Ret. Eur

"... Gli investimenti in titoli azionari trasferibili e in diritti di partecipazione rappresentano almeno il 51% degli attivi netti. Al massimo il 49% degli attivi netti può essere investito in titoli di debito a tasso fisso o variabile, strumenti del mercato monetario o in strumenti equivalenti."

Quotazioni Lemanik Asian Opportunity Cap. Ret. Eur - LU0054300461 | tiscali.finanza

Lemanik Sic Asian Opport A Cap. Retail ( Quotazioni tempo reale - LU0054300461 - Milano Finanza Interactive Edition
 
esiste anche Lemanik Asian Opportunity Cap. Ret. Eur

"... Gli investimenti in titoli azionari trasferibili e in diritti di partecipazione rappresentano almeno il 51% degli attivi netti. Al massimo il 49% degli attivi netti può essere investito in titoli di debito a tasso fisso o variabile, strumenti del mercato monetario o in strumenti equivalenti."

Quotazioni Lemanik Asian Opportunity Cap. Ret. Eur - LU0054300461 | tiscali.finanza

Lemanik Sic Asian Opport A Cap. Retail ( Quotazioni tempo reale - LU0054300461 - Milano Finanza Interactive Edition

E' un buon prodotto, ma ha due caratteristiche che ci rendono poco comparabili. E' investito (al 31/12/2010) al 97.86% in azioni e 73.65% in giappone. E avere JPY in portafoglio ha molto aiutato in questo finale d'anno. Io sto quasi sempre coperto.
 

Allegati

  • lk.jpg
    lk.jpg
    125,2 KB · Visite: 171
  • lkcomp.jpg
    lkcomp.jpg
    91,7 KB · Visite: 162
e coprire .... o non coprire un cambio puo' fare una differenza del 25% in un anno .....
 

Allegati

  • chnk.jpg
    chnk.jpg
    97,3 KB · Visite: 157
esiste anche Lemanik Asian Opportunity Cap. Ret. Eur

"... Gli investimenti in titoli azionari trasferibili e in diritti di partecipazione rappresentano almeno il 51% degli attivi netti. Al massimo il 49% degli attivi netti può essere investito in titoli di debito a tasso fisso o variabile, strumenti del mercato monetario o in strumenti equivalenti."

Quotazioni Lemanik Asian Opportunity Cap. Ret. Eur - LU0054300461 | tiscali.finanza

Lemanik Sic Asian Opport A Cap. Retail ( Quotazioni tempo reale - LU0054300461 - Milano Finanza Interactive Edition

la domanda e' ... ma come fai a sapere che non copre i cambi e che e' investito prevalentemente in giappone per oltre il 90% ... lo presumo (ma posso sbagliarmi) faccendo una comparazione del NKY con il fondo espresso in JPY.
 

Allegati

  • lkjp.jpg
    lkjp.jpg
    84,3 KB · Visite: 158
Tornando dunque al tema iniziale ossia quello della gestione flessibile, da circa 1 anno ho deciso che non avrei aggiunto volatilita' al fondo prendendo scommesse sui cambi e ho cominciato a coprire quasi integralmente l'esposizione in divise differenti dall'euro.

Ho cominciato a disinteressarmi dei benchmark, delle stelle, delle categorizzazioni. Insomma di tutto cio' che questa industria ti insegna che devi guardare e mi sono concentrato solo su quanto rischio quotidianamente posso far assumere al portafoglio e che sono disposti ad assumersi gli investitori, che detto tra noi un secondo -20% anno su anno, di sicuro non me lo perdonerebbero per una seconda volta.

La scelta di cambiare il benchmark mi e' servita come ausilio per gli investitori che mi dicevano "Ma se devo investire in un fondo flessibile mi prendo il Carmignac Patrimoine". E allora mi sono detto. Va bene. Adotto lo stesso benchmark (in realta' uno simile), lo marco stretto ma quando la Cina dara' segni di risveglio io dovro' esserci.

Queste sono le comparazioni con il Carmignac a 1 anno. e per il periodo in cui i due indici che seguo (Cina e titoli cinesi quotati a HK) hanno dato segni di ripresa.

Per quanto riguarda i periodi precedenti non c'e' storia. Carmignac è stato veramente un gestore straordinario e posso solo inchinarmi in segno di rispetto.
 

Allegati

  • c2.jpg
    c2.jpg
    91,6 KB · Visite: 142
  • c1.jpg
    c1.jpg
    97,5 KB · Visite: 148
E' un buon prodotto, ma ha due caratteristiche che ci rendono poco comparabili. E' investito (al 31/12/2010) al 97.86% in azioni e 73.65% in giappone. E avere JPY in portafoglio ha molto aiutato in questo finale d'anno. Io sto quasi sempre coperto.

perchè sei quasi sempre coperto sul cambio?
Secondo me coprirsi sul cambio quando si investe in azioni ha senso solo se si pensa che l' Euro si rafforzi. Nel dubbio non penso sia il caso di coprirsi.

Se la performance viene limitata dalla copertura sul cambio tanto peggio per chi si è coperto.
Se di un fondo esiste una classe Euro-Hedged ed una Non-Hedged chi investe può scegliere.

La performance dell' azionario di vari indici per essere confrontabile dovrebbe essere convertita in una valuta comune. Supponi che una società euro voglia acquistare una società di altra area geografica il cui prezzo di borsa è rimasto invariato rispetto a 3 anni prima in valuta locale ma convertito in euro è salito del 30%. La società euro non può pensare di sborsare in euro per l' acquisizione quanto avrebbe potuto sborsare 3 anni prima.
 
la domanda e' ... ma come fai a sapere che non copre i cambi e che e' investito prevalentemente in giappone per oltre il 90% ... lo presumo (ma posso sbagliarmi) faccendo una comparazione del NKY con il fondo espresso in JPY.

Lemanik Asia Opp. avrebbe potuto investire meno in Giappone, chi lo gestiva non era obbligato. Se ha scelto di investire il 76,31% al 31/12/2010 in Giappone, suppongo che sia accaduto perchè il gestore considerava il Giappone temporaneamente più conveniente di altri mercati Asiatici.

Asset Allocation del Fondo |Primi 10 titoli in portafoglio |Lemanik Asian Op Cap. Ret. Eur|ISIN:LU0054300461

Non so come si regoli coi cambi abitalmente.
So che di Lemanik Asian Op Cap. Ret. 8 mesi fa circa fa esistevano due versioni, una denominata in US$ e una den. in Euro e su Morningstar.it , che converte le performance in Euro di tutti i fondi, si leggevano performance diverse per i due comparti . Successivamente il comparto denominato in US$ è stato incorporato da quello denominato in Euro
 
perchè sei quasi sempre coperto sul cambio?
Secondo me coprirsi sul cambio quando si investe in azioni ha senso solo se si pensa che l' Euro si rafforzi. Nel dubbio non penso sia il caso di coprirsi.

Se la performance viene limitata dalla copertura sul cambio tanto peggio per chi si è coperto.
Se di un fondo esiste una classe Euro-Hedged ed una Non-Hedged chi investe può scegliere.

La performance dell' azionario di vari indici per essere confrontabile dovrebbe essere convertita in una valuta comune. Supponi che una società euro voglia acquistare una società di altra area geografica il cui prezzo di borsa è rimasto invariato rispetto a 3 anni prima in valuta locale ma convertito in euro è salito del 30%. La società euro non può pensare di sborsare in euro per l' acquisizione quanto avrebbe potuto sborsare 3 anni prima.

I miei investitori ragionano in Euro.

Ho sviluppato nel tempo ottimi modelli di selezione titoli / settori e come vedi dalla scheda Morningstar ho sempre almeno oltre 100 titoli in portafoglio. La diversificazione e' dunque garantita. E il rischio che una singola azienda fallisca in un tempo talmente breve da non poter essere scaricata dal trading system che seguo e' vicino allo zero. Nessun titolo che ho avuto sino ad ora in portafoglio in tutta la vita del fondo e' stato sospeso o e' arrivato a perdere tutto il proprio valore.

Il mio mestiere non e' indovinare se l'euro si rafforzera' o si indebolira', ma replicare, generando alpha un mercato, quello asiatico ed in particolare quello cinese, indipendentemente dalle fluttuazioni valutarie. E nel contempo variare il peso della componente azionaria per limitare le perdite nelle fasi di discesa.

Certo, se avessi tenuto tutto in obbligazioni a 3 mesi in yen avrei fatto il 25% anno su anno. Per poi perdere magari il 25% l'anno successivo.

Sono invece riuscito a guadagnare rimanendo investito sull 'indice cinese e di HK, per la quasi totalita' delle azioni presente in portafoglio, in un anno in cui l'indice cinese ha perso il 12%

Credo di aver compiuto onestamente il mio dovere.
 
I miei investitori ragionano in Euro.

Ho sviluppato nel tempo ottimi modelli di selezione titoli / settori e come vedi dalla scheda Morningstar ho sempre almeno oltre 100 titoli in portafoglio. La diversificazione e' dunque garantita. E il rischio che una singola azienda fallisca in un tempo talmente breve da non poter essere scaricata dal trading system che seguo e' vicino allo zero. Nessun titolo che ho avuto sino ad ora in portafoglio in tutta la vita del fondo e' stato sospeso o e' arrivato a perdere tutto il proprio valore.

Il mio mestiere non e' indovinare se l'euro si rafforzera' o si indebolira', ma replicare, generando alpha un mercato, quello asiatico ed in particolare quello cinese, indipendentemente dalle fluttuazioni valutarie. E nel contempo variare il peso della componente azionaria per limitare le perdite nelle fasi di discesa.

Certo, se avessi tenuto tutto in obbligazioni a 3 mesi in yen avrei fatto il 25% anno su anno. Per poi perdere magari il 25% l'anno successivo.

Sono invece riuscito a guadagnare rimanendo investito sull 'indice cinese e di HK, per la quasi totalita' delle azioni presente in portafoglio, in un anno in cui l'indice cinese ha perso il 12%

Credo di aver compiuto onestamente il mio dovere.

Non lo metto in dubbio.
Ma quindi operi su azioni asiatiche in base all' analisi tecnica o meglio in base a un trading system?
Non investi in base a valutazioni fondamentali?
A mio modesto avviso chi investe in base a criteri fondamentali sui mercati azionari asiatici può non coprirsi sul cambio, anche perchè i mercati azionari asiatici , soprattutto emergenti, complessivamente dovrebbero crescere sul lungo termine anche convertiti in euro senza copertura.
 
Ultima modifica:
Non lo metto in dubbio.
Ma quindi operi su azioni asiatiche in base all' analisi tecnica o meglio in base a un trading system.
Non investi in base a valutazioni fondamentali?

Uso un trading sytem. Analizzo circa 1300 titoli una volta alla settimana e una selezione ridotta di 500 ogni giorno. I bilanci si possono taroccare. I trend meno.
 
Uso un trading sytem. Analizzo circa 1300 titoli una volta alla settimana e una selezione ridotta di 500 ogni giorno. I bilanci si possono taroccare. I trend meno.

Ma allora un trading system potresti applicarlo a qualsiasi mercato volatile, anche su mercati come quello greco o spagnolo, anche su mercati ribassisti se il fondo può essere short, potresti applicarlo anche alle commodities o al NASDAQ.
Se si usa un trading system non è necessario operare su un mercato in crescita per ragioni fondamentali
 
Ma allora un trading system potresti applicarlo a qualsiasi mercato volatile, anche su mercati come quello greco o spagnolo, anche su mercati ribassisti se il fondo può essere short.
Se si usa un trading system non è necessario operare su un mercato in crescita per ragioni fondamentali

Un fondo lussemburghese UCITS III (SICAV semplice) non puo' andare short sui titoli. Bisogna quindi fare una scelta a priori. Un mercato volatile che abbia possibilita' di crescita. Ho scelto (sbagliando sino ad ora) la Cina. Mi hanno salvato dalla scelta inopportuna (ripeto, sino ad ora) i trading system.

Si sono gia' incrociati 2 volte questi indici ... Cina e S&P ... Sono distanti un buon 40%

Facciamo che mi accontento di catturare un 20% del movimento. Se ci sara'.

Da una parte una nazione che cresce del 10% l'anno. Dall'altra stampatori di denaro.
 

Allegati

  • cspx.jpg
    cspx.jpg
    87,8 KB · Visite: 187
per il sistema di gestione usato non è indispensabile confrontare questo CB Asian Century con fondi che investano in Asia.
Si può confrontare con prodotti che operano su azioni in modo flessibile con ampio margine per variare l' esposizione.
Ciò che conta non è tanto il mercato su cui operano, che in qualche caso potrà essere forse scelto per ragioni di marketing , ma la fessibilità.

E' possibile confrontarlo anche con un altro comparto lussemburghese, Henderson Horizon Pan European Alpha A2

Fondi, ETF, Rendimenti, Performance, NAV |Fondi Italiani|Henderson Horizon Pan Eurp Alpha A2|ISIN:LU0264597617
 
per il sistema di gestione usato non è indispensabile confrontare questo CB Asian Century con fondi che investano in Asia.
Si può confrontare con prodotti che operano su azioni in modo flessibile con ampio margine per variare l' esposizione.
Ciò che conta non è tanto il mercato su cui operano, che in qualche caso potrà essere forse scelto per ragioni di marketing , ma la fessibilità.

E' possibile confrontarlo anche con un altro comparto lussemburghese, Henderson Horizon Pan European Alpha A2

Fondi, ETF, Rendimenti, Performance, NAV |Fondi Italiani|Henderson Horizon Pan Eurp Alpha A2|ISIN:LU0264597617

Esatto. Hai colpito nel segno. Quello che mi interessa e' quanto un mercato offra in termini di opportunita' ai modelli.
 

Allegati

  • h.jpg
    h.jpg
    101,5 KB · Visite: 186
Esatto. Hai colpito nel segno. Quello che mi interessa e' quanto un mercato offra in termini di opportunita' ai modelli.

grazie, ho nominato un comparto come HHF pan Europ. alpha che ha una deviaz. stand. più elevata , secondo Morn. , e una volta era considerato un azionario europa 130/30 ma successivamente è stato classificato tra i long/short.

Certo come era già stato detto considerare il CB As. Century un azionario Asia, come fa Morn. , non è appropriato.
A volte l' inclusione in categorie di M. di vari prodotti è molto discutibile.


Forse tra i bilanciati aggressivi si trova qualche prodotto approssimativamente comparabile

Soprarno Global Macro

Fondi, ETF, Rendimenti, Performance, NAV |Fondi Italiani|Soprarno Global Macro A|ISIN:IT0004245541

Finlabo Inv Dynamic Equity

Fondi, ETF, Rendimenti, Performance, NAV |Fondi Italiani|Finlabo Inv Dynamic Equity R|ISIN:LU0507282696
 
averytrader, lascio a voi le comparazioni, non ho nemmeno bloomberg disponibile oggi.
Avete tutti gli strumenti per farlo. Lo ha fatto anche il sole 24 ore oggi con risultati esilaranti.

Lo scopo di questo post, nelle mie intenzioni non ha a che fare con la competizione, ma con la divulgazione dei metodi di gestione che impiego e che analizzero' in dettaglio a Mechanica -> ITForum, il convegno italiano sui trading system.

ecco per esempio il riassunto dei TS per la borsa di HK.
 

Allegati

  • hk.jpg
    hk.jpg
    114,8 KB · Visite: 155
Mattinata "difficile" per i mercati asiatici spaventati dal dato del trade surplus.
 

Allegati

  • mkt.jpg
    mkt.jpg
    123,7 KB · Visite: 117
  • surplus.jpg
    surplus.jpg
    55,3 KB · Visite: 123
'giorno
il botto dell'indonesia ( :D e la mezza bottarella della tailandia) sono legati alla news cinese?
 
'giorno
il botto dell'indonesia ( :D e la mezza bottarella della tailandia) sono legati alla news cinese?

Parzialmente. Io credo che siano stati gli effetti dell'ultimo G20 in cui si e' concordata la possibilita' di porre un freno alla rivalutazione delle divise locali. Effetto che si vede meglio con le variazioni Year to date, trasformate in USD.
 

Allegati

  • mkt-usd.jpg
    mkt-usd.jpg
    132,5 KB · Visite: 106
Indietro