Fondo Large Cap Europe

trmz

Nuovo Utente
Registrato
2/3/06
Messaggi
419
Punti reazioni
15
Visto che, contrariamente a quello che mi aspettavo, qualcuno in giro c'è ;) ;) volevo raccogliere alcuni pareri fra di voi.

Io ho un po' di quote dell'ETF Ishares Eurostoxx50, che indubbiamente mi ha dato finora delle belle soddisfazioni. D'altra parte, visto che non ho una grossa cifra investita, la distribuzione trimestrale dei dividendi mi crea dei problemi di "polverizzazione", e d'altra parte essendo uno strumento al 100% passivo non mi difenderà dai ribassi.
Ragion per cui, sto pensando di sostituirlo con un comparto di SICAV che abbia più o meno lo stesso campo d'azione, cioè un azionario europa large cap. Tra quelli che ho visionato, avrei selezionato i seguenti:

1) Oyster European Opportunities EUR Acc: tra i migliori negli ultimi anni, ma il beta è un po' alto e tra il 2000 e il 2002 è stato piuttosto "spalmato" sul mercato, beccandosi i ribassi tutti interi. Inoltre ha una commissione di performance (non so voi, ma a me questa commissione proprio non va giù)

2) Fidelity Funds - European Growth A Inc: mi pare che abbia dimostrato un comportamento piuttosto equilibrato, su Morningstar danno un beta > 1, ma tra il 2001 e il 2002 si è ben comportato, oltre il 10% meglio della media e infatti i percentili sono sempre tra i primi;

3) Henderson Horizon Pan European Equity Fund A2 Acc: volatilità inferiore ai precedenti, comportamento piuttosto buono in fase ribassista, un po' meno in fase rialzista, ma comunque in grado di produrre alfa. Commissioni di gestione molto sotto la media, ma esiste commissione di performance.

4) Franklin Mutual European Fund € : tra il 2001 e il 2002 ha perso MOLTO meno del mercato, per poi riprodurlo quasi fedelmente al rialzo, mantenendo una volatilità davvero bassa. Detto così, sarebbe quasi l'ideale, ma: soglia di accesso a 5000€, che è un po' di più di quello che avevo in mente, e poi c'è da scegliere tra classe A, 4% di ingresso (anche su fundstore) e 1.5% di gestione, oppure classe N, no-load ma con 2.25% di gestione. Avendo intenzione di tenerlo, opterei per la classe A, ma quel 4% mi resta comunque sullo stomaco.

Voi che ne pensate? Altre proposte? In quest'ultimo caso, però, vi chiederei di circostanziare l'opinione, "io mi sono trovato bene" non mi dice molto.

Grazie! :) :)
 
Non è molto corretto confrontare l'ETF con quei fondi...specialmente coi primi due poichè investono con stili diversi ovvero usano solo una parte del mercato.

Per difenderti dal possibile calo direi quello che i più indicati solo gli ultimi 2...meglio il 4 del 3.

Proposte aleternative sono sicuramente World Invest Absolute Return Bond o Carmignac Patrimoine o Investissement.

Ciao
G.
 
Per quanto riguarda il 1 c'è da dire che ha appena cambiato gestore (e sembrerebbe in meglio!).

Come altro fondo segnalerei il Vitruvius european equity perchè ha dimostrato di subire poco le fasi di ribasso; in compenso non è stato dietro al rialzo ed ha comunque l'investimento minimo a 5000 euro.
 
Giuppy ha scritto:
Non è molto corretto confrontare l'ETF con quei fondi...specialmente coi primi due poichè investono con stili diversi ovvero usano solo una parte del mercato.

In realtà lo sapevo, infatti l'idea non è un vero e proprio confronto. Diciamo che la prendo un po' alla lontana: un fondo azionario europa large cap totalmente passivo dovrebbe avere un andamento non dissimile dall'ETF, e io cerco qualcosa di più "intelligente".

Per difenderti dal possibile calo direi quello che i più indicati solo gli ultimi 2...meglio il 4 del 3.

Come in effetti pensavo io.

Proposte aleternative sono sicuramente World Invest Absolute Return Bond o Carmignac Patrimoine o Investissement.

A dirla tutta, avevo già intenzione di prendere Patrimoine, e sto cercando qualcosa di un po' più "aggressivo" (ma con criterio) da affiancargli, magari in misura minore. Investissement in effetti mi piace molto, ma la soglia d'accessoè ancora più alta di quella del Franklin... Invece onestamente non riesco a capire cos'ha di speciale World Invest Absolute Return: negli ultimi 5 anni ha in pratica riprodotto l'andamento dell'indice MSCI World.

Giuppy, tu come vedi Patrimoine e Investissement insieme? Ti pare che possano integrarsi bene?
Il fatto è che ho un po' studiato il pacchetto della "corsa di cavalli" di alan, ma non ho le risorse per puntare su quattro fondi contemporaneamente, specialmente se hanno soglie di accesso così alte.
 
World Invest ha cambiato gestione dal 30 marzo 2003 e quindi il confronto prima di quella data è insignificante.

WI dal 30/03/2003 non ha proprio riprodotto l'andamento dell'MSCI World...se noti WI è meno volatile e nervoso con un andamento molto regolare segno di una gestione efficiente.

Patrimoine e Investissement stanno bene insieme ma da soli non li vedo proprio adatti a comporre un portafoglio.

Ciao
G.

Se non ti puoi permettere i 4 fondi della corsa dei cavalli direi di affiancare a Patrimoine o WI o SGAM poichè sono due fondi che usano due meccanismi di gestione.
 
Grazie tante Giuppy! Allora penso che mi orienterò sulla combinazione Patrimoine-WI, anche perché ho difficoltà a reperire SGAM Equisys: non ho al momento la convenienza ad aprire un conto presso IWBank.

Mi scuso per non aver risposto per giorni, ma ero impegnato nel mio investimento più importante: la mia bimba di 9 giorni :) :) :)
 
Grande un bacio al tuo piu' importante investimento :bow:
 
trmz ha scritto:
Mi scuso per non aver risposto per giorni, ma ero impegnato nel mio investimento più importante: la mia bimba di 9 giorni :) :) :)

Avendo già due posizioni in portafoglio, di quel genere, devo confermare la bontà dell'investimento: In pochi mesi, raddoppiano di peso.

Certo, è un investimento che va seguito, non è certo una cosa da cassettista, ma da le sue soddisfazioni.

Anzi, aiuta molto perchè ti consente di seguire le quotazioni di Tokyo in tempo reale, agevolandoti nello stare sveglio tutta notte...

Ciao e, ovviamente, congratulazioni.

Nikkei
 
Nikkei ha scritto:
Avendo già due posizioni in portafoglio, di quel genere, devo confermare la bontà dell'investimento: In pochi mesi, raddoppiano di peso.

Certo, è un investimento che va seguito, non è certo una cosa da cassettista, ma da le sue soddisfazioni.

Anzi, aiuta molto perchè ti consente di seguire le quotazioni di Tokyo in tempo reale, agevolandoti nello stare sveglio tutta notte...

Ciao e, ovviamente, congratulazioni.

Nikkei

:D :D :D :D
Grazie!
 
Visto che, contrariamente a quello che mi aspettavo, qualcuno in giro c'è ;) ;) volevo raccogliere alcuni pareri fra di voi.

Io ho un po' di quote dell'ETF Ishares Eurostoxx50, che indubbiamente mi ha dato finora delle belle soddisfazioni. D'altra parte, visto che non ho una grossa cifra investita, la distribuzione trimestrale dei dividendi mi crea dei problemi di "polverizzazione", e d'altra parte essendo uno strumento al 100% passivo non mi difenderà dai ribassi.
Ragion per cui, sto pensando di sostituirlo con un comparto di SICAV che abbia più o meno lo stesso campo d'azione, cioè un azionario europa large cap. Tra quelli che ho visionato, avrei selezionato i seguenti:

1) Oyster European Opportunities EUR Acc: tra i migliori negli ultimi anni, ma il beta è un po' alto e tra il 2000 e il 2002 è stato piuttosto "spalmato" sul mercato, beccandosi i ribassi tutti interi. Inoltre ha una commissione di performance (non so voi, ma a me questa commissione proprio non va giù)

2) Fidelity Funds - European Growth A Inc: mi pare che abbia dimostrato un comportamento piuttosto equilibrato, su Morningstar danno un beta > 1, ma tra il 2001 e il 2002 si è ben comportato, oltre il 10% meglio della media e infatti i percentili sono sempre tra i primi;

3) Henderson Horizon Pan European Equity Fund A2 Acc: volatilità inferiore ai precedenti, comportamento piuttosto buono in fase ribassista, un po' meno in fase rialzista, ma comunque in grado di produrre alfa. Commissioni di gestione molto sotto la media, ma esiste commissione di performance.

4) Franklin Mutual European Fund € : tra il 2001 e il 2002 ha perso MOLTO meno del mercato, per poi riprodurlo quasi fedelmente al rialzo, mantenendo una volatilità davvero bassa. Detto così, sarebbe quasi l'ideale, ma: soglia di accesso a 5000€, che è un po' di più di quello che avevo in mente, e poi c'è da scegliere tra classe A, 4% di ingresso (anche su fundstore) e 1.5% di gestione, oppure classe N, no-load ma con 2.25% di gestione. Avendo intenzione di tenerlo, opterei per la classe A, ma quel 4% mi resta comunque sullo stomaco.

Voi che ne pensate? Altre proposte? In quest'ultimo caso, però, vi chiederei di circostanziare l'opinione, "io mi sono trovato bene" non mi dice molto.

Grazie! :) :)
l' 1) Oyst. Eur. Opp. HA CONFERMATO LA CARATTERISTICA DI scendere notevolmente nei periodi di ribasso anche quest' estate: che investa una percentuale significativa in small caps?
Si potrebbero monitorare anche Parvest Europe Growth e Parvest Europe Alpha
 
Indietro