Fornitura elettrica domestica: consigli su gestori? (Parte VI)

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

cesare70

Nuovo Utente
Registrato
1/3/21
Messaggi
4.802
Punti reazioni
324
Perche' dite 15 gennaio ? Vedo l'offerta fino all' 11

mi riferivo in generale......per essere certi dell' attivazione il 1 marzo

effettivamente la PROMO Segnoverde con lo sconto di 120 euro/anno scade l'11 gennaio........quindi per me le date, per essere certi di andare in attivazione il 1 marzo, sono dal 6 al 11 gennaio.

vi chiederete perchè sto così alto come data ( in questo caso infatti scrivo dal 6 gennaio)......xke A VOLTE è successo che per sottoscrizioni molto anticipate rispetto al 10 del mese, pur rinunciando ai 14gg del ripensamento, il fornitore abbia mandato lo switch il 10 del mese......attivando la fornitura un mese prima di quanto in realtà si volesse attivarla.

Quindi è VERO come scrive Hedger che tecnicamente dal 29 dicembre + 14gg si supera il 10 gennaio......ma NON è detto, come ho scritto prima, che possa succedere di andare in switch il 10 gennaio con attivazione 1 febbraio.
Spostando il 29 dicembre al 6 gennaio.....questa probabilità viene quasi azzerata e la CERTEZZA di essere attivati il 1 marzo è del 99.9%
 
Ultima modifica:

Ludovico Massa

Nuovo Utente
Registrato
22/8/20
Messaggi
4.577
Punti reazioni
356
mi riferivo in generale......per essere certi dell' attivazione il 1 marzo

effettivamente la PROMO Segnoverde con lo sconto di 120 euro/anno scade l'11 gennaio........quindi per me le date, per essere certi di andare in attivazione il 1 marzo, sono dal 6 al 11 gennaio.

vi chiederete perchè sto così alto come data ( in questo caso infatti scrivo dal 6 gennaio)......xke A VOLTE è successo che per sottoscrizioni molto anticipate rispetto al 10 del mese, pur rinunciando ai 14gg del ripensamento, il fornitore abbia mandato lo switch il 10 del mese......attivando la fornitura un mese prima di quanto in realtà si volesse attivarla.

Quindi è VERO come scrive Hedger che tecnicamente dal 29 dicembre + 14gg si supera il 10 gennaio......ma NON è detto, come ho scritto prima, che possa succedere di andare in switch il 10 gennaio con attivaazione 1 febbraio........spostando il 29 dicembre al 6 gennaio.....questa probabilità viene quasi azzerata e la CERTEZZA di essere attivati il 1 marzo è del 99.9%

Tutto ok, pensavo solo di essermi perso qualcosa OK!

Pero' ci ho messo due mesi a uscire dal casino Plenitude sottoscritta 3 giorni prima della scadenza, non vorrei ripetere l'esperienza :DIo lo faro' (per il gas) qualche giorno prima, se anticipano a me cambia poco e niente avendo consumi irrisori su quell'utenza.
 

vashrulez

Nuovo Utente
Registrato
11/12/10
Messaggi
822
Punti reazioni
21
qualcuno con iren e scadenza offerta al 1 marzo? non ho ancora ricevuto la nuova proposta che comunque aspetto sia peggiorativa rispetto le migliori offerte attuali, tuttavia volevo averla tra le mani per una corretta valutazione
 

Fedejojo

Nuovo Utente
Registrato
2/12/10
Messaggi
319
Punti reazioni
19
Anch'io IREN con scadenza al 1 marzo anche se in realtà dovrebbe essere attiva per un ulteriore mese quindi scadenza 1 aprile, dato che nel contratto si parlava di scadenza a fine trimestre.
Comunque anche per me nessuna nuova proposta per ora e questo dovrebbe confermare che la reale scadenza è il 1 aprile (speriamo!) dato che devono mandare la comunicazione entro 3 mesi.
 

forumfol

Nuovo Utente
Registrato
19/2/14
Messaggi
1.673
Punti reazioni
38
Ciao a tutti, vi spiego la mia situazione.
Consumo annuo 1500 kwh, eventuale cambio fornitore effettivo ormai il 1.2.23
Dal 1.1.23 Sorgenia mi applicherà prezzo PUN + Perdite rete + spread di 0,008/Smc e commercializzazione 60.
Ho visionato gesam segno verde e Acea e come spread siamo lì anche se commercializzazione poco inferiore.
Detto ciò, ho fatto qualche calcolo veloce e mi converrebbe rimanere così per il momento, o per lo meno lo sbattimento sarebbe per pochi euro. Vi chiedo:

1) Il prezzo PUN che mi applicheranno per il primo trimestre 2023, sarà conosciuto solo il 1 gennaio dico bene?

2) Questo valore PUN è lo stesso che viene applicato al mercato tutelato?

3) Se si, anche nel tutelato va aggiunto il 10,2 delle perdite di rete?

4) Secondo voi può avere senso NEN fisso a 0,391 ? O la biorario di enerweb coop (al momento sono f1 30% - f2/3 70%)?
 

Lupak

Nuovo Utente
Registrato
25/11/06
Messaggi
16.999
Punti reazioni
983
1) Il prezzo PUN che mi applicheranno per il primo trimestre 2023, sarà conosciuto solo il 1 gennaio dico bene?

2) Questo valore PUN è lo stesso che viene applicato al mercato tutelato?

3) Se si, anche nel tutelato va aggiunto il 10,2 delle perdite di rete?

4) Secondo voi può avere senso NEN fisso a 0,391 ? O la biorario di enerweb coop (al momento sono f1 30% - f2/3 70%)?
1 - il PUN varia mese per mese e viene comunicato in genere entro la prima settimana del mese successivo sul sito mercatoelettrico.org
2 - no, nel mercato tutelato il prezzo energia viene stabilito tre mesi prima e quindi adeguato ogni tre mesi in base all'andamento del mercato elettrico
3 - nel mercato tutelato le perdite di rete sono incluse nel prezzo energia
4 - in base ai tuoi consumi potrebbe convenirti una tariffa con bassi costi di commercializzazione e sconti vari, per me il prezzo fisso di NEN sulla durata dell'anno è alto
 

forumfol

Nuovo Utente
Registrato
19/2/14
Messaggi
1.673
Punti reazioni
38
Grazie lupak.
Non capisco il punto 2) se scegliessi un offerta del mercato libero con il PUN, mi verrebbe applicato il costo del trimestre in essere oppure quello mensile?
3) forse ho formulato male io la domanda. Intendo, il prezzo energia del tutelato trimestre come si ricava? PUN + perdite di rete?

Per farla breve, se io nel trimestre gen/mar sono con un offerta nel libero con PUN (come Acea o gesam) pago la stessa cifra che avrei pagato se fossi nel tutelato per lo stesso periodo? Avevo capito che nel tutelato il prezzo del trimestre è la media dei 3 PUN precedenti.
 

Lupak

Nuovo Utente
Registrato
25/11/06
Messaggi
16.999
Punti reazioni
983
Grazie lupak.
Non capisco il punto 2) se scegliessi un offerta del mercato libero con il PUN, mi verrebbe applicato il costo del trimestre in essere oppure quello mensile?
3) forse ho formulato male io la domanda. Intendo, il prezzo energia del tutelato trimestre come si ricava? PUN + perdite di rete?

Per farla breve, se io nel trimestre gen/mar sono con un offerta nel libero con PUN (come Acea o gesam) pago la stessa cifra che avrei pagato se fossi nel tutelato per lo stesso periodo? Avevo capito che nel tutelato il prezzo del trimestre è la media dei 3 PUN precedenti.
2 - nel mercato libero il prezzo dell'energia non viene stabilito ogni tre mesi, ma mese per mese.
Ad es. entro la prima settimana di dicembre Mercato Elettrico ha comunicato il PUN del mese di novembre (GME - Gestore dei Mercati Energetici SpA) per fasce orarie e quindi se hai tariffa variabile legata al PUN pagherai quella cifra più spread più perdite di rete.
Ad esempio come vedi per F1 paghi i consumi di novembre 0,27235 €/kWh il che vuol dire se hai uno spread di 0,011 €/kWh paghi 0,28335+perdite di rete = 0,31225 €/kWh per tutti i consumi in F1 del mese di novembre
3 - il prezzo dell'energia nel Tutelato si calcola in anticipo, ad esempio a settembre è stato comunicato il costo del PE per i mesi di ottobre-novembre-dicembre. Questi possono essere più bassi o più alti del PUN medio del trimestre, se sono più alti in genere nel trimestre successivo si compensa, ossia si paga qualcosa in meno, altrimenti si paga qualcosa in più
 

cesare70

Nuovo Utente
Registrato
1/3/21
Messaggi
4.802
Punti reazioni
324
Per chi passa da Plenitude 0,308/PCV90 a Wekiwi PUN+0.014/PCV-40 (PCV 70 - sconto 110) dal 1 gennaio 2023.....OGGI E-distribuzione 803500 mi ha detto che lo switch è in corso dal 7 dicembre ......

Lo dico xke invece sembra che Wekiwi NON abbia mandato in switch persone che avevano sottoscritto Wekiwi FISSA adducendo scuse .....di insoluti legati al POD in questione.

Ribadisco nel mio caso che si tratta di 3 utenze che consumano 1000 max 1200 kwh/anno in cui il PCV scontato e quindi negativo per 40 euro.....crea un vantaggio di ( 90+40) =130 euro + iva = 143 euro già in partenza rispetto a Plenitude

quindi solo un PE WEkiwi medio annuale superiore a ( 0,308+0,143) = 0,451 euro/kwh farebbe si che i 1000kwh di consumo annuo costino più con Wekiwi che con Plenitude.

Considerando che siamo già sui 0.4 di PUN ......quindi PE= 0.44..........la mossa OGGI si presenta neutra......ma come ben sapete è stata fatta con il PUN crollato a 0,1.............. ribadendo di farla solo a chi consumava POCO......xke 0,308 di Plenitude era e rimane una assicurazione TOP per chi consuma molto.
 

forumfol

Nuovo Utente
Registrato
19/2/14
Messaggi
1.673
Punti reazioni
38
2 - nel mercato libero il prezzo dell'energia non viene stabilito ogni tre mesi, ma mese per mese.
Ad es. entro la prima settimana di dicembre Mercato Elettrico ha comunicato il PUN del mese di novembre (GME - Gestore dei Mercati Energetici SpA) per fasce orarie e quindi se hai tariffa variabile legata al PUN pagherai quella cifra più spread più perdite di rete.
Ad esempio come vedi per F1 paghi i consumi di novembre 0,27235 €/kWh il che vuol dire se hai uno spread di 0,011 €/kWh paghi 0,28335+perdite di rete = 0,31225 €/kWh per tutti i consumi in F1 del mese di novembre
3 - il prezzo dell'energia nel Tutelato si calcola in anticipo, ad esempio a settembre è stato comunicato il costo del PE per i mesi di ottobre-novembre-dicembre. Questi possono essere più bassi o più alti del PUN medio del trimestre, se sono più alti in genere nel trimestre successivo si compensa, ossia si paga qualcosa in meno, altrimenti si paga qualcosa in più
Molto preciso, grazie mille.
 

forumfol

Nuovo Utente
Registrato
19/2/14
Messaggi
1.673
Punti reazioni
38
Il prezzo non ho tempo di verificarlo, chi è nel tutelato paga il pun del trimestre ott/dic. Chi è nel libero paga quello di dicembre (da aggiungere p.r.) che si scoprirà a inizio gennaio.
 

forumfol

Nuovo Utente
Registrato
19/2/14
Messaggi
1.673
Punti reazioni
38
Ma avete notato quanto poco se ne parli ormai? Io credo sia voluto..non posso credere che tutti quanti siano già abituati a prendere queste pappine in faccia (€€€ in bollette) ogni mese..
Io sento spesso al tg che il governo ha stanziato tot. Milioni di euro per il caro bollette. Ma nella realtà non vedo alcuna diminuzioneKO!
 

forumfol

Nuovo Utente
Registrato
19/2/14
Messaggi
1.673
Punti reazioni
38
Ok, nel tutelato c'è questo valore che viene stabilito ma niente ha a che vedere con il PUN.
Qundi ad oggi possiamo dire chi ha pagato di più tra PUN mercato libero e prezzo del mercato tutelato per i mesi di ottobre/novembre?
Così è una giungla però. Visto che entrambi i valori risentono del mercato, meglio PUN o prezzo energia trimestre?
 

Maestr

Nuovo Utente
Registrato
22/7/20
Messaggi
3.691
Punti reazioni
421
In effetti anch'io pensavo che il PUN fosse un valore preso dal mercato tutelato e applicato al mercato libero con la sola differenza che veniva aggiornato ogni mese sul libero al posto che ogni tre.
Sono comunque due valori indicizzati o sbaglio?
A questo punto converrebbe sapere anche se conviene il tutelato visto che sarà ancora attivo fino al 2024 e francamente se lo fosse sarebbe decisamente meglio approfittarne finché la situazione energetica non rientra.
 

Lupak

Nuovo Utente
Registrato
25/11/06
Messaggi
16.999
Punti reazioni
983
Vi devo dire che nonostante il grosso risparmio che ho avuto nel primo anno di mercato libero, mi pare che i fornitori del libero fanno rimpiangere il tutelato, o sbaglio?
Ad oggi non ci sono offerte decenti, se si continua con PUN + spread allora facile che saranno meno convenienti del Tutelato.
Iin più se non ci fosse stata una legge del governo avremmo avuto raffiche di PMU e variazioni contrattuali nel corso di quest'ultimo anno, segno che le offerte che erano state fatte a novembre/dicembre dell'anno scorso non erano coperte da future sui prezzi dell'energia.
E per finire non si contano diversi contratti attivati in ritardo, non accettati per motivi strampalati etc etc. E che cavolo :D
 

Hedger

Nuovo Utente
Registrato
19/1/07
Messaggi
3.600
Punti reazioni
238
A questo punto converrebbe sapere anche se conviene il tutelato visto che sarà ancora attivo fino al 2024 e francamente se lo fosse sarebbe decisamente meglio approfittarne finché la situazione energetica non rientra.
Per la corrente elettrica direi che non conviene perché viene fissato il prezzo per un intero trimestre nell'ultimo mese del trimestre precedente. Il prezzo è calcolato come media mensile del PUN. Per il gas invece il servizio a maggior tutela è a consumo, valorizzato su base mensile, si paga mese x mese in base alla media mensile (a consuntivo) dell'indice PSV. Nel servizio a maggior tutela o nelle offerte del mercato libero che replicano il servizio a maggior tutela tutti gli elementi tariffari sono stabiliti dall'ARERA. In sintesi, per quanto scritto sopra, nel mercato dell'energia elettrica è preferibile una tariffa variabile indicizzata al PUN ma calcolata su base mensile, per il gas, invece, la struttura tariffaria del servizio a maggior tutela è abbastanza conveniente.
 

Cicciopaccio

Nuovo Utente
Registrato
27/5/04
Messaggi
6.214
Punti reazioni
133
Facciamo ulteriore confusione...
Ogni ora di ogni giorno si forma un prezzo orario dell'energia elettrica.
La media dei 24 valori orari di ogni giorno forma il PUN (Prezzo Unico Nazionale) di quel giorno. La media di tutte le ore del mese (a dicembre sono 24x31 = 744) forma il PUN medio mensile.
Le ore sono classificate da Arera in funzione del livello di consumo e vengono dette F1 quelle con consumi più alti e poi F2 ed F3 le altre con consumi ridotti. Facendo la media dei valori orari corrispondenti ai gruppi di ore così classificati si hanno le medie mensili di F1, F2 ed F3.
Chi ha offerte indicizzate a PUN paga questi valori cui si sommano eventuali spread fissato dal venditore.
 

Altopiano_Gentile

Senza peli sulla lingua
Registrato
31/7/22
Messaggi
360
Punti reazioni
99
Vi devo dire che nonostante il grosso risparmio che ho avuto nel primo anno di mercato libero, mi pare che i fornitori del libero fanno rimpiangere il tutelato, o sbaglio?
Ad oggi non ci sono offerte decenti, se si continua con PUN + spread allora facile che saranno meno convenienti del Tutelato.
Iin più se non ci fosse stata una legge del governo avremmo avuto raffiche di PMU e variazioni contrattuali nel corso di quest'ultimo anno, segno che le offerte che erano state fatte a novembre/dicembre dell'anno scorso non erano coperte da future sui prezzi dell'energia.
E per finire non si contano diversi contratti attivati in ritardo, non accettati per motivi strampalati etc etc. E che cavolo :D
E' il mercato liBBero. :o
Il 98% degli italiani dal mercato libero dell'energia si prenderà delle incul***... senza nemmeno accorgersene. Anzi penseranno di risparmiare :D :clap:
 
Ultima modifica:

cesare70

Nuovo Utente
Registrato
1/3/21
Messaggi
4.802
Punti reazioni
324
Per la corrente elettrica direi che non conviene perché viene fissato il prezzo per un intero trimestre nell'ultimo mese del trimestre precedente. Il prezzo è calcolato come media mensile del PUN.
ma 0.534 euro/kwh , prezzo PED del MT SEN del 4 trimestre 2022 NON è stato fissato con la media PUN di settembre 2022 che è 0,429 .......c'è un discorso di compensazioni

e poi Arera ci mette molto di suo :eek: .....a partire dal 4 trim2021
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.