Ftse/Xinhua China 25

Ricky Roma

Nuovo Utente
Registrato
22/11/03
Messaggi
995
Punti reazioni
163
Mi domando come reagirebbe questo ETF, nell' ipotesi di rivalutazione del Renmimbi ...
 
Ultima modifica:
Ricky Roma ha scritto:
Mi domando come reagirebbe questo ETF, nell' ipotesi di rivalutazione del Remimbi ...

Sembrava una domanda semplice, ma non la e'... Forse la risposta e' che l'indice dovrebbe "in parte" rivalutarsi seguendo il cambio.

Per dettagli vedi qui:
http://www.investorsoffshore.com/html/specials/december04_china.html


A Shares: Local shares quoted in yuan (or renminbi) on the Chinese stock exchanges and available directly only to Chinese nationals

B Shares: Local shares quoted in HK$ on the Shenzhen stock exchange and quoted in US$ on the Shanghai exchange; available to foreigners and certain classes of domestic investor

H Shares: Chinese registered firms trading in Hong Kong and quoted in HK$

N Shares: Chinese firms listed on the NYSE and traded in US$

Red Chips: Shares of offshore companies with direct or indirect substantial ownership by a Mainland Chinese entity; generally traded in Hong Kong

P Chips: Shares of companies majority-owned by entrepreneurs from Mainland China; generally listed in Hong Kong, but may be listed on the Nasdaq or elsewhere.

Thankfully, for the smaller private investor, there are an increasing number of mutual funds and similar vehicles which track the performance of Chinese equities. In a way, this option represents the best of both worlds by giving investors direct exposure to Chinese equities, but at a fraction of the cost and at a much reduced risk. Figures reveal that recent performance of China funds has been impressive. According to fund industry consultants Lipper, some 22 China region funds with assets totalling $1.94 trillion had average returns of 5.19% in the third quarter of 2004, returning 16.52% over the past year. Two and three year returns stand at 29.05% and 18.96% respectively.

New products are increasing access to the Chinese equity markets for the smaller investor. One recent example is the iShares FTSE/Xinhua 25, launched on the London Stock Exchange in October this year, which is also listed on the New York Stock Exchange. This exchange traded fund (ETF) became the first in Europe to give exposure to Chinese equities and the fund will track the performance of red chip and H shares listed on the Hong Kong Stock Exchange.
 
Ricky Roma ha scritto:
Mi domando come reagirebbe questo ETF, nell' ipotesi di rivalutazione del Renmimbi ...
Se si trattasse di di un fondo mi sentirei di dare una risposta grosso modo positiva. Ovviamente dipenderebbe dalla composizione: probabilmente i titoli che risentirebbero di più della rivalutazione sarebbero quelli con un valore di "attività" consistente.

Ma per l' ETF ? ...... :mmmm:
 
Ricky Roma ha scritto:
Mi domando come reagirebbe questo ETF, nell' ipotesi di rivalutazione del Renmimbi ...

bella domanda ..... ho pensato anch'io a qualcosa del genere.... credo che possa beneficiarne nel breva per l'effetto cambio, ma poi bisognerà vedere cosa fanno le azioni che compongono l'indice.....
 
Ricky Roma ha scritto:
Se si trattasse di di un fondo mi sentirei di dare una risposta grosso modo positiva. Ovviamente dipenderebbe dalla composizione: probabilmente i titoli che risentirebbero di più della rivalutazione sarebbero quelli con un valore di "attività" consistente.

Ma per l' ETF ? ...... :mmmm:


Non capisco questa distinzione. L'ETF e' a tutti gli effetti un paniere di titoli statico, quindi un fondo.

Sappiamo bene che i mercati prevengono, quindi non c'e' da aspettarsi un eventuale step all'insu' il giorno esatto della rivalutazione ma, caso mai, un lento avvicinamento al valore reale dell'indice aggiustato col cambio. Quindi c'e' da tenere d'occhio il giorno dell'annuncio, non quello dell'effettiva entrata in vigore...
;)
 
intanto è gia da un pò che l'indice scende......siamo ai minimi degli ultimi mesi
 
Ricky Roma ha scritto:
Mi domando come reagirebbe questo ETF, nell' ipotesi di rivalutazione del Renmimbi ...

subito occorrono + dollari per comprare le aziende cinesi (il che fa' aumentare l'etf) di contro l'indice perde di valore perche' le aziende saranno meno competitive.

pero' noi dobbiamo tradurre tutto in euro con il $ ballerino.

magari nello stesso giorno rivalutano lo yuan del +3% (leggo dal 3% al 6%), l'indice perde il 2% e il dollaro l'1% , per noi europei l'etf non si muove

:)
 
Weaver ha scritto:
subito occorrono + dollari per comprare le aziende cinesi (il che fa' aumentare l'etf) di contro l'indice perde di valore perche' le aziende saranno meno competitive.
...
Scusa l'ignoranza abissale ..., :mad:
ma anche per l'ETF quotato a Milano si fa riferimento all'USD per la formazione dell' indice: non si considerano le azioni cinesi "acquistate" con l' Euro e stop?
 
Ricky Roma ha scritto:
Scusa l'ignoranza abissale ..., :mad:
ma anche per l'ETF quotato a Milano si fa riferimento all'USD per la formazione dell' indice: non si considerano le azioni cinesi "acquistate" con l' Euro e stop?

in questo post è spiegato bene come si comportano gli etf quotati in $ ma che hanno un sottostante espresso in altra valuta (ad esempio yuan o yen):

http://www.finanzaonline.com/forum/showthread.php?t=579742
 
appunto , l'etf noi lo vediamo in euro ma contiene oltre al rischio mercato anche il cambio
 
Allora cercherò di esprimere i miei dubbi con il seguente ragionamento:

Se posseggo un Fondo detengo una quota di "attività", quelle del mix espresso dai titoli che sono nel portafoglio del Fondo: diciamo che potrebbero essere 400 titoli A + 600 titoli B. Quando interviene una rivalutazione degli attivi ( in questo caso a seguito dell'apprezzamento della divisa con cui sono denominati ) allora l'aumentato valore dell'attivo di 1000 titoli viene ripartito su un numero finito di investitori: quello dei sottoscrittori del fondo.

Ma se sono difronte ad un indice finanaziario ( leggi ETF ), che matiene la stessa proporzione d' investimento: diciamo 4 titoli A + 6 tiloli B. Sul quale però, sappiamo, possono scommettere un numero illimitato di investitori.
Ora, la rivalutazione dell'attivo di circa 10 titoli ( che in relatà non sono posseduti da nessuno ), che valore é in grado di rappresentare?

E soprattutto, questo aumento di valore da quanti investitori, nel ETF, dovrebbe essere goduto ??? :cool:
 
Ultima modifica:
un po' contorto :confused:

l'etf e' un uguale ad un fondo , che non fa' altro che replicare un indice.
pero' se quell'indice contiene titoli non quotati in euro allora ti becchi anche il rischio cambio.

se vuoi scommettere invece solo su un indice allora devi cercare nei certificati
che replicano il valore dell'indice indipendentemente del cambio.

:)
 
Weaver ha scritto:
un po' contorto :confused:

l'etf e' un uguale ad un fondo , che non fa' altro che replicare un indice.
...
l' ETF in questione, accumula effettivamente azioni ( i_shares, credo ) sui mercati cinesi ?
 
Ultima modifica:
Weaver ha scritto:
...
magari nello stesso giorno rivalutano lo yuan del +3% (leggo dal 3% al 6%), l'indice perde il 2% e il dollaro l'1% , per noi europei l'etf non si muove
:)

Grazie per la documentazione !

Quindi diamo per sicuro che si apprezzi in caso di rivalutazione: almeno in un primissimo momento. Dopo potrebbe scontare la minore competitività dei prodotti Cinesi.

Riguardo a quest'ultima considerazione però voglio ricordare che il costo orario di un addetto nel settore auto-motive tedesco é di 49,60 $. Quello di un lavoratore cinese é di 1.96 $. E' di 25 volte inferiore !!! :eek:

Per cui non credo che, se rivalutazione dovesse essere, sarebbe di solo il 6%.

Quindi Attenzione ! :cool: :cool:
 
Weaver ha scritto:
se vuoi scommettere invece solo su un indice allora devi cercare nei certificati
che replicano il valore dell'indice indipendentemente del cambio.

Per precisare, quel che dice Weaver vale SOLO per i certificati coperti in valuta. A me risulta solo un MM che abbia una tale linea di prodotti.
Gli altri sono piu' o meno simili a fondi ed ETF.
Vedi anche http://www.finanzaonline.com/forum/showthread.php?t=500178

:yes:
 
insomma chi di voi pensa che una rivalutazione dello yuan possa riflettersi in positivo sull'Etf in questione???
 
Fry 3003 ha scritto:
Lo yuan è collegato al Dollaro di Hong Kong? :confused:

Le azioni che compongono l'indice sono negoziate sulla borsa di Hong Kong, penso che quindi siano nominate in dollari di Hong Kong.

Il dollaro di Hong Kong è collegato al $US, ma se ci fosse rivalutazione Yuan, forse dovrebbe rivalutare anche $HK. Comunque molte società quotate a HK sono anche quotate in Cina, per cui la rivalutazione dello Yuan si ripercuoterebbe positivamente anche su quelle quotate a HK. Spesso però le quotazioni a HK sono a sconto in confronto a quelle di Shenzhen o Shanghai. Questo perchè il mercato di HK è molto più competitivo e realistico. Sul lungo termine è previsto un'allineamento dei prezzi tra HK e le borse cinesi. Ma aumenteranno i prezzi a HK o scenderanno quelli di Shenzhen e Shanghai??

Inoltre sarebbe da considerare quale società avrebbero maggior vantaggio da una rivalutazione dello Yuan, sicuramente quelle attive nel settore energetico, ma se poi l'economia rallenta?

Come si vede, incognite su incognite, io spero che non rivaluti, perchè se si crea il precedente poi la speculazione si scatena...
e i rischi sono ben maggiori di un'entuale vantaggio da un'apprezzamento della moneta del 4 o 5%. Intanto però è da molto che se ne parla e niente succede, intanto il tempo passa...
gioia23
 
gioia23 ha scritto:
....Spesso però le quotazioni a HK sono a sconto in confronto a quelle di Shenzhen o Shanghai. Questo perchè il mercato di HK è molto più competitivo e realistico.

Ciao ma gli arbitraggisti non intervengono ad allineare i prezzi? Mi sembra strano che se, ad esempio in Cina i prezzi sono maggiori del 5% a

nessuno venga in mente di comprare ad HK e vendere in Cina. Se così fosse e se le azioni fossero le stesse ci potrei pensare io ad allineare ;)

Schumpy
 
Schumpy ha scritto:
Ciao ma gli arbitraggisti non intervengono ad allineare i prezzi? Mi sembra strano che se, ad esempio in Cina i prezzi sono maggiori del 5% a

nessuno venga in mente di comprare ad HK e vendere in Cina. Se così fosse e se le azioni fossero le stesse ci potrei pensare io ad allineare ;)

Schumpy
Qui il discorso si fa un pò lungo e dipende dalle caratteristiche del mercato cinese (interno)...
I cinesi ovviamente non possono investire all'estero, dunque l'unico modo per accedere al mercato azionario è l'acquisto in Cina. Mercato che però è, diciamo, non aperto agli stranieri, soprattutto non ai privati (vedi sopra le diverse categorie di titoli). L'unico modo per gli stranieri è di acquistare titoli a HK, Singapore oppure gli ADR sul NYSE.

Siccome negli ultimi anni i cinesi che hanno disponibilità e investono in titoli azionari sono aumentati di molto, si è avuto questo aumento sproporzionato del valore. C'è ovviamente molta speculazione e il mercato non è molto trasparente, fosse soltanto per la lingua, inoltre la maggioranza dei titoli quotati sono ancora aziende statali e lentamente lo stato vorrà disfarsene, pertanto potrebbe calare il prezzo, ma allo stesso tempo non possono permettesi un crollo...

Gli arbitraggisti non possono intervenire sul mercato cinese, anzi come ho letto in un'intervista ad un'rappresentante della banca centrale, siccome loro non hanno ancora operatori capaci di intervenire sui mercati dei derivati, valute etc. per alcuni anni, finchè non avranno formato operatori, non saranno legalizzate queste operazioni, ne aperto il mercato agli stranieri. Mi sembra comprensibile che non vogliono mettersi in mano di operatori stranieri.
In questo quadro si inserisce, secondo me, un pò anche la rivalutazione dello yuan, se lo fanno una volta il mercato si aspetterà altre mosse...

Poi non dimentichiamo che gran parte delle esportazioni sono fatte da multinazionali occidentali che li fanno solo produzione e i benefici spesso non rimangono in loco, io gli obbligherei piuttosto a migliorare le condizioni di lavoro degli operai e ambientali rendendo cosi più caro il prodotto e con questo evitando la rivalutazione. Ma qui si entra in politica...
saluti
gioia23
 
Indietro