Gestioni valutarie

fcoa

Nuovo Utente
Registrato
16/6/03
Messaggi
6.046
Punti reazioni
160
Sono gestore,da poco,di una gestione valutaria per una società forex di MI(non faccio il nome per non far pubblicità e per non screditare il thread).
Funziona come una sorta di mini sicav che compra e vende cross valutari invece di azioni.
Vorrei capire come è percepito un prodotto finanziario del genere,ideale come diversificazione del portafoglio,da una platea "finanziariamente evoluta" come quella del nostro forum,perchè mi accorgo che ,comprensibilmente,il "pubblico" generale è invece dubbioso perchè non riesce a capire di cosa si tratti.
Se volete scrivere i vostri pareri,esperienze o altro,ve ne sarei grato. :D
Saluti.
Fabio
 
fcoa ha scritto:
Sono gestore,da poco,di una gestione valutaria per una società forex di MI(non faccio il nome per non far pubblicità e per non screditare il thread).
Funziona come una sorta di mini sicav che compra e vende cross valutari invece di azioni.
Vorrei capire come è percepito un prodotto finanziario del genere,ideale come diversificazione del portafoglio,da una platea "finanziariamente evoluta" come quella del nostro forum,perchè mi accorgo che ,comprensibilmente,il "pubblico" generale è invece dubbioso perchè non riesce a capire di cosa si tratti.
Se volete scrivere i vostri pareri,esperienze o altro,ve ne sarei grato. :D
Saluti.
Fabio

E' autorizzata in Italia
E' armonizzata?
Usa leva? Quanta?
Obiettivi?
Risultati?

Un giudizio preventivo mi sembra una richiesta eccessiva
anche per questa platea evoluta :D
 
vai alla grande F con la coa... :yes: OK! OK!
 
Pek ha scritto:
E' autorizzata in Italia
E' armonizzata?
Usa leva? Quanta?
Obiettivi?
Risultati?

Un giudizio preventivo mi sembra una richiesta eccessiva
anche per questa platea evoluta :D


:D

è un bravissimo ragazzo. Garantisco io per lui.

:D
 
Discorso generale:
Ne sono spuntate come funghi e se ne vendono tante, come si vende qualsiasi altra cosa da un bel pezzo, visti i tassi a zero.
Quasi tutte faranno una brutta fine perché gli intermediari non sono preparati e perché un bravo gestore non si trova ad ogni angolo di strada.
 
Ehi...calma boys...vorrei pareri costruttivi,così da farmi un'idea + profonda della percezione.Diamo per scontato la serietà di chi la propone,perchè se manca tale premessa possiamo cancellare il thread:la domanda è GESTIONE IN VALUTE,che ne pensate?
Saluto Er romano Leon, e lo ringrazio,e Giuseppe,che stimo molto.e anche Pek per la risposta!
 
Anche Soros con le valute è un grande!! Ha guadagnato miliardi in una notte quando negli anni novanta l'italia ha deciso di uscire dallo sme. Se il gestore (ossia tu) ne sa un sacco allora buon per i tuoi clienti. A parere mio previsioni sulle valute sono molto azzardate perchè anche conoscendo i fondamentali dell'economia di un paese e le previsioni sulle politiche economiche può risultatre molto difficile azzeccarci! In bocca al lupo ;)
 
fcoa ha scritto:
Sono gestore,da poco,di una gestione valutaria per una società forex di MI(non faccio il nome per non far pubblicità e per non screditare il thread).
Funziona come una sorta di mini sicav che compra e vende cross valutari invece di azioni.
Vorrei capire come è percepito un prodotto finanziario del genere,ideale come diversificazione del portafoglio,da una platea "finanziariamente evoluta" come quella del nostro forum,perchè mi accorgo che ,comprensibilmente,il "pubblico" generale è invece dubbioso perchè non riesce a capire di cosa si tratti.
Se volete scrivere i vostri pareri,esperienze o altro,ve ne sarei grato. :D
Saluti.
Fabio

sinceramente... a me una GESTIONE DELLE VALUTE sa tanto di speculativo...
e francamente non vedo come possa essere "ideale come diversificazione del portafoglio"...

almeno questa e' la mia sensazione...

detto questo una sana gestione valutaria sarebbe veramente utile a moltissime (medio/piccole)
aziende che importano o esportano merci fuori dai confini europei...
se solo qualche gestore riuscisse a farglielo capire... :D

un po' come un gestore abile sui derivati del petrolio potrebbe farsi
qualche migliaio di clienti con tutte le aziende di trasporto che ci sono in Italia (padroncini compresi)...

in bocca al lupo x il tuo lavoro!!!!!!

ciao,

ALVIN
 
grazie,in effetti,non si tratta di copertura rischio cambi (utile,come sostieni,ad aziende imp-export),ma di prodotto speculativo...in sostanza da sostituire o aggiungere a qualche fondo azionario (e non mi dilungo sulla bassa qualità di essi...),facente parte della percentuale speculativa di un p.foglio composito.
 
in determinate circostanze e con appropriata consapevolezza... una gestione valutaria è meno speculativa dell'investimento azionario...

c'è da dire che molti risparmiatori senza volerlo, si scoprono "speculatori in valuta", quando acquistano fondi o etf investiti in aziende area $ o denominati in $ poi i titoli salgono e le loro quote no...

per non parlare degli etf un pò "esotici"...

tutti gli azionari e obbligazionari, se non coperti, sono già in parte "gestione di valuta"...

dove sbaglio???

gioia23
 
bravo, un thread sull'argomento ci voleva proprio ...

sparo la mia ...

personalmente considero una gestione in valute come qualcosa di simile ad un "hedge fund"
al riguardo quoto un link ad un bel thread di qualche tempo fa
http://www.finanzaonline.com/forum/showthread.php?t=655783

quindi obiettivo di crescita del capitale sul lungo ...

senza vincolarsi a benchmark di indici obbligazionari e/o azionari
(quantomeno un po' problematici ultimamente ...)
 
alvin_angel ha scritto:
sinceramente... a me una GESTIONE DELLE VALUTE sa tanto di speculativo...
e francamente non vedo come possa essere "ideale come diversificazione del portafoglio"...

almeno questa e' la mia sensazione...

detto questo una sana gestione valutaria sarebbe veramente utile a moltissime (medio/piccole)
aziende che importano o esportano merci fuori dai confini europei...
se solo qualche gestore riuscisse a farglielo capire... :D

un po' come un gestore abile sui derivati del petrolio potrebbe farsi
qualche migliaio di clienti con tutte le aziende di trasporto che ci sono in Italia (padroncini compresi)...

in bocca al lupo x il tuo lavoro!!!!!!

ciao,

ALVIN

Ciao Alvin! guarda, io ti porto una esperienza personale. Ho sottoscritto un fondo obbligazionario (di cui nn faccio il nome per nn fare pubblicità!) che ha nella gestione delle valute uno dei suoi punti di forza. Perche' questo? perche' essendo un obblig. internazionale puo' cercare il "rendimento" in altre aree (ad esempio nell'ultimo anno ha avuto una bassisima esposizione in area euro visto che il mercato obblig europeo è sceso molto ed invece ha mantenuto una forte esposizione in quelle aree dove i rendimenti sono decisamente interessanti come ad esempio Nuova Zelanda e Australia e coprendo il rischio cambio con un forward).
Quindi penso che si debba valutare bene cosa si intende per "gestione delle valute" se fatta in modo speculativo è senz'altro piu' rischiosa, se vista come strumento aggiuntivo invece puo' creare quella extraperformance che gli altri nn hanno e permette una diversificazione maggiore.
Non per niente quel fondo è primo nella classifica a 1-3-5 anni. Anche da inizio anno, quando la maggior parte dei fondi obblig inter perde tra il 3 e il 5%, questo si mantiene appena negativo (-0.9%).
spero di esserti stato utile. ciao
 
Air_Action ha scritto:
Ciao Alvin! guarda, io ti porto una esperienza personale. Ho sottoscritto un fondo obbligazionario (di cui nn faccio il nome per nn fare pubblicità!) che ha nella gestione delle valute uno dei suoi punti di forza. Perche' questo? perche' essendo un obblig. internazionale puo' cercare il "rendimento" in altre aree (ad esempio nell'ultimo anno ha avuto una bassisima esposizione in area euro visto che il mercato obblig europeo è sceso molto ed invece ha mantenuto una forte esposizione in quelle aree dove i rendimenti sono decisamente interessanti come ad esempio Nuova Zelanda e Australia e coprendo il rischio cambio con un forward).
Quindi penso che si debba valutare bene cosa si intende per "gestione delle valute" se fatta in modo speculativo è senz'altro piu' rischiosa, se vista come strumento aggiuntivo invece puo' creare quella extraperformance che gli altri nn hanno e permette una diversificazione maggiore.
Non per niente quel fondo è primo nella classifica a 1-3-5 anni. Anche da inizio anno, quando la maggior parte dei fondi obblig inter perde tra il 3 e il 5%, questo si mantiene appena negativo (-0.9%).
spero di esserti stato utile. ciao

a questo punto ci puoi anche dire che fondo è....stiamo tutti i giorni a parlare di questo e quello,figuriamoci se nn puoi fare pubblicità....;)
 
io l'ho preso nel 2003 e devo dire,che a parte il 2005 dove è stato positivo ma ben al di sotto del benchmark, gli altri anni è stato sempre un ottimo fondo. Si chiama Alpi Obbligazionario Internazionale. unico neo che si puo' prendere o direttamente da loro (ma io nn volevo aprire un conto nella sim che controlla la sgr) oppure online attraverso online sim ( io ho fatto in questo secondo modo....tutto online).
Anche se leggete i loro prospetti ( www.alpifondi.it) vedete che nn è un fondo tradizionale ma che fanno della gestione della valuta uno dei punti di forza.

fatemi sapere che ne pensate! ciao
 
Air_Action ha scritto:
io l'ho preso nel 2003 e devo dire,che a parte il 2005 dove è stato positivo ma ben al di sotto del benchmark, gli altri anni è stato sempre un ottimo fondo. Si chiama Alpi Obbligazionario Internazionale. unico neo che si puo' prendere o direttamente da loro (ma io nn volevo aprire un conto nella sim che controlla la sgr) oppure online attraverso online sim ( io ho fatto in questo secondo modo....tutto online).
Anche se leggete i loro prospetti ( www.alpifondi.it) vedete che nn è un fondo tradizionale ma che fanno della gestione della valuta uno dei punti di forza.

fatemi sapere che ne pensate! ciao

avevi detto che era il migliore a 1-3-5 anni,nn mi sembra sia così....
 
In effetti non sembra malaccio, ma c'è un dettaglio veramente sconcertante: la commissione di performance al 25%!!! Mi sembra un record assoluto, sarebbe possibile sapere su che base viene calcolata?
 
raga ha scritto:
avevi detto che era il migliore a 1-3-5 anni,nn mi sembra sia così....


perche' raga? io l'ho preso dal sito Bluerating....ah scusa, nn a un anno ma da inizio anno. ad un anno non è primo. infatti il 2005 è andato male come avevo detto prima. se riesco posto la pagina di bluerating.

ecco i dati bluerating:
 
Ultima modifica:
nn me l'ha preso....riprovo...
 
Ultima modifica:
Indietro