giovedì 4 maggio Risultati Primo Trimestre 2006

moonshadow

Nuovo Utente
Registrato
2/3/05
Messaggi
1.111
Punti reazioni
61
Se i risultati sono quelli attesi dovrebbe (potrebbe) riprendere il trend positivo dopo un mese e mezzo di discesa. I numeri ci sono ed i giudizi degli analisti (per quanto attendibili) danno Recordati in crescita.
 
Oggi si saprà se continua la discesa o se riprende la salita
 
Recordati: per 2010 atteso utile netto oltre i 120 mln

MF DJ News 04/05/06 13.38.38 Recordati: ricavi netti cons. 1* trim. a 161,7 mln (+9,2% a/a)

MF DJ News 04/05/06 13.37.25 Recordati: utile netto 1* trim. a 21,3 mln (+28,6% a/a)
 
RECORDATI: RISULTATI A MARZO 2006 MOLTO POSITIVI.
RICAVI +9,2%, UTILE OPERATIVO +23,7%, UTILE NETTO +28,6%.
• Ricavi netti consolidati € 161,7 milioni, +9,2%.
• Farmaceutica +11,2%, vendite in Italia +7,7%, vendite internazionali +13,8%.
• Utile operativo € 34,5 milioni, +23,7%.
• Utile netto € 21,3 milioni, +28,6%.
• Posizione finanziaria netta positiva per € 49,9 milioni.
• Definiti gli obiettivi per il periodo 2006-2010.
Milano, 4 maggio 2006 – Il Consiglio di Amministrazione della Recordati S.p.A. ha
approvato la Relazione e i risultati consolidati relativi al primo trimestre 2006 predisposti
secondo quanto richiesto dallo IAS 34, principio contabile internazionale concernente
l’informativa finanziaria infrannuale.
Principali risultati consolidati
• Nel primo trimestre 2006 i ricavi consolidati sono pari a € 161,7 milioni, in incremento
del 9,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Le vendite farmaceutiche
sono di € 152,6 milioni, in incremento dell’11,2% con un positivo andamento di tutti i
principali prodotti del nostro listino e, in particolare, di lercanidipina, le cui vendite
crescono di quasi il 30% rispetto al primo trimestre 2005. Continua il positivo andamento
delle vendite farmaceutiche internazionali che crescono del 13,8%. Le vendite della
chimica farmaceutica sono di € 9,2 milioni, in diminuzione del 16,6% a seguito della
riorganizzazione di questa attività.
• L’utile operativo è pari a € 34,5 milioni, in incremento del 23,7% rispetto allo stesso
periodo dell’anno precedente con un’incidenza sui ricavi del 21,3%. Questo
miglioramento della redditività deriva soprattutto dalla crescita dell’utile lordo, che ha
raggiunto nel primo trimestre 2006 un’incidenza sulle vendite del 67,0% per effetto dello
sviluppo delle attività farmaceutiche e del favorevole mix di prodotti.
• L’utile netto di Gruppo è di € 21,3 milioni (13,2% sui ricavi), in crescita del 28,6%
rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.
• La posizione finanziaria netta è positiva per € 49,9 milioni, in incremento di € 23,7
milioni rispetto al 31 dicembre 2005. La crescita è dovuta al cash flow generato dalla
gestione oltre che alla cessione dello stabilimento di chimica farmaceutica di Murcia per
€ 13 milioni. Il patrimonio netto si è ulteriormente incrementato ed è pari a € 346,7
milioni.
2
Iniziative per lo sviluppo
• Nel mese di gennaio è stato ceduto ad Apotecnia S.A., consociata della società
farmaceutica spagnola Asturpharma S.A., lo stabilimento di chimica farmaceutica situato
in Beniel (Murcia, Spagna), per un prezzo di € 13 milioni. La cessione di Murcia
rappresenta un ulteriore passo nel processo di riorganizzazione delle attività di chimica
farmaceutica che si concentreranno solo su selezionati prodotti e saranno svolte
esclusivamente nello stabilimento di Campoverde di Aprilia (Latina). Questo sito
produttivo sarà sempre più dedicato alla produzione dei principi attivi dei farmaci di
ricerca Recordati, attività strategica per il gruppo.
• All’inizio di aprile è stata lanciata la formulazione di 20 mg di Zanidip® (lercanidipina)
nel mercato britannico dalla consociata Recordati Pharmaceuticals. Con un organico di
circa 65 informatori medico scientifici la nuova filiale è pronta a rilanciare il nostro
prodotto di punta in questo importante mercato, oltre a introdurre nel futuro i nuovi
prodotti del portafoglio in sviluppo.
• Nel mese di aprile è stato raggiunto un accordo con il licenziatario UCB per il riacquisto
dei diritti per la commercializzazione in Germania di Corifeo®, uno dei due marchi con il
quale è venduta lercanidipina nel mercato tedesco. Il prezzo corrisposto è di € 10 milioni.
Corifeo® (lercanidipina) sarà venduto nel mercato tedesco dalla filiale Merckle Recordati
GmbH a partire dal mese di maggio 2006.
Incontro con la comunità finanziaria
Recordati presenta oggi ad analisti, operatori finanziari ed alla stampa specializzata i risultati
del primo trimestre 2006 e le previsioni per gli anni a venire. L’incontro avrà luogo alle h.
17,00 presso Borsa Italiana, Palazzo Mezzanotte, Piazza degli Affari, 6 - Milano.
In linea con quanto già annunciato a febbraio, per il 2006 il gruppo conferma la previsione di
vendite di oltre € 600 milioni, di un utile operativo di oltre € 120 milioni e di un utile netto di
oltre € 75 milioni. Per il 2010 gli obiettivi sono di raggiungere vendite per € 1,000 milioni,
un utile operativo di oltre € 200 milioni ed un utile netto di oltre € 120 milioni. Queste
previsioni includono acquisizioni sia di prodotti che di aziende. In assenza di tali
acquisizioni, si prevede comunque una crescita organica dei ricavi di oltre il 5% medio annuo.
Documentazione relativa all’incontro sarà disponibile a partire dalle h. 17,00 nel sito
www.recordati.it alla voce “Investor Relations e Sala Stampa”, sezione “Presentazioni”.
Conference call
 
Nessun segno vitale del titolo da quando è uscita l'informativa. Anzi il book con quelle cifre tonde mi puzza di trappolone.
Seguo Recordati da qualche giorno ed ho visto il classico andamento dei titoli medio-piccoli dove ci sono i falchi in agguato: su e giù repentini (ieri da +1,2% a -0,5% in pochi minuti senza che vi fosse alcuna notizia) e book taroccato.
Per ora osservo.
 
quasi 100.000 pezzi in 5 minuti non mi sembrano pochi...............
 
frale ha scritto:
quasi 100.000 pezzi in 5 minuti non mi sembrano pochi...............


era appena partito il mio messaggio quando c'è stata l'accelerazione. Speriamo sia la volta buona.
 
sembra partita per nuovi massimi assoluti........comunque sia è un gioiellino.........
 
frale ha scritto:
sembra partita per nuovi massimi assoluti........comunque sia è un gioiellino.........

Ho molta fiducia anche se mi sono scaricato un pò perchè mi mettono sempre ansia le società medio piccole dove bastano un paio di trader con le spalle larghe a far ballare il titolo e negli ultimi giorni ho visto giochini che non mi piacevano. Vedremo se tiene fra oggi e domani per confermare l'inversione del trend negativo che segue da metà marzo.
 
moonshadow ha scritto:
Ho molta fiducia anche se mi sono scaricato un pò perchè mi mettono sempre ansia le società medio piccole dove bastano un paio di trader con le spalle larghe a far ballare il titolo e negli ultimi giorni ho visto giochini che non mi piacevano. Vedremo se tiene fra oggi e domani per confermare l'inversione del trend negativo che segue da metà marzo.

quest'anno dovrebbe esserci da parte della FDA il via libera alla commercializzazione del loro farmaco di punta in america, titolo da portafoglio almeno per i prossimi 6 mesi, a meno di strappi in alto consistenti e a quel punto è saggio prendere profitto........ OK!
 
frale ha scritto:
quest'anno dovrebbe esserci da parte della FDA il via libera alla commercializzazione del loro farmaco di punta in america, titolo da portafoglio almeno per i prossimi 6 mesi, a meno di strappi in alto consistenti e a quel punto è saggio prendere profitto........ OK!

Condivido infatti è un titolo che non manca mai dal mio portafoglio a lungo termine ma per quanto riguarda l' operatività di trading, occorre a mio giudizio prudenza.
 
spingono...........spingono.............
 
ottima chiusura e sopratutto mani pesanti tutto il pomeriggio.............
 
Entrato stamane a 6,30 in ottica speculativa.

Credo sia un titolo ottimo per il trading a basso rischio.
Saluti.
 
titolo completamente trascurato dal fol ma.............................promette bene anche oggi
 
si comincia con i target.............

MILANO, 5 maggio (Reuters) - Euromobiliare ha rivisto al rialzo il prezzo obiettivo su Recordati (REC.MI), portandolo a 8 euro da 7,7 euro all'indomani della presentazione di quello che il management ha definito "il miglior trimestre" della
storia del gruppo farmaceutico.

Con il miglioramento del target, ha detto un dealer, Euromobiliare ha lasciato invariata la raccomandazione "buy" sul titolo che oggi balza con volumi superiori alla media giornaliera.

Poco dopo le 11,30 il titolo vale 6,58 euro e avanza di un abbondante punto percentuale. Recordati ha toccato i massimi intraday dell'anno a 6,72 euro lo scorso marzo.
 
Recordati punta al miliardo
di Mauro Introzzi
5 maggio 2006 11.36


I conti di Recordati hanno confermato il buon momento del gruppo e del suo preparato di punta, la Lercanidipina. Intanto la società del Midex potrebbe crescere, anche per linee esterne. E gli analisti dicono che...


Tra le blue chip di Piazza Affari che in queste ore sono sotto i riflettori degli addetti ai lavori, c’è Recordati. La casa farmaceutica quotata al Midex ha presentato nella giornata di ieri i conti relativi al primo trimestre dell’anno. Risultati positivi, accolti favorevolmente dal mercato e dagli addetti ai lavori. È stato così confermato il trend di miglioramento delle principali grandezze economiche e finanziarie della società, in corso da numerosi trimestri.

Ma passiamo ai numeri. I ricavi sono saliti del 9,2% a 161,7 milioni di euro, dai 148 milioni dello stesso periodo del 2005. L’utile lordo, ottenuto sottraendo ai ricavi il costo del venduto, è arrivato a quota 108,3 milioni, con un miglioramento del 12,8% rispetto ai 96 milioni di 12 mesi prima. Ciò significa che la società ha migliorato oltre che la sua efficacia (misurata in termini di incrementi dei volumi di vendita), anche la sua efficienza, data dalla migliore capacità di trasformare in risultati sempre più netti i ricavi di vendita.

L'utile operativo è poi cresciuto su base annua del 23,7% a 34,5 milioni di euro dai precedenti 27,9 milioni di euro. L’utile netto, infine, ha toccato i 21,3 milioni di euro, salendo del 28,6% rispetto all’analogo risultato dei primi tre mesi del 2005.

Le buone vendite del preparato di punta della società, il calcioantagonista antiipertensivo Lercanidipina (+30%), hanno permesso ai ricavi della sola parte farmaceutica di arrivare a 152 milioni di euro, con un progresso dell’11%. In calo, invece, i numeri della divisione chimica, le cui vendite sono scese del 16,6% a 9,2 milioni di euro.

La posizione finanziaria netta, infine, è positiva per 49,9 milioni di euro, in miglioramento di 23,7 milioni di euro rispetto alla fine di dicembre 2005. La crescita è dovuta ai flussi di cassa generati dalla gestione oltre che alla cessione dello stabilimento di chimica farmaceutica di Murcia, che ha portato nelle casse del gruppo 13 milioni di euro.

Il gruppo ha poi parlato delle previsioni sull’intero 2006. L’esercizio si dovrebbe chiudere con vendite oltre i 600 milioni di euro, un utile operativo di oltre 120 milioni e un utile netto superiore ai 75 milioni di euro. Il traguardo del miliardo di vendite, dovrebbe, secondo la società, essere tagliato nel 2010. In quell’anno l’utile operativo potrebbe raggiungere i 200 milioni di euro e l’utile netto i 120 milioni. Dalla società hanno fatto sapere che tutti i numeri “includono acquisizioni sia di prodotti che di aziende. In assenza di tali acquisizioni, si prevede comunque una crescita organica dei ricavi di oltre il 5% medio annuo”.

Le intenzioni sono state confermate nella giornata di ieri dal numero uno del gruppo, Giovanni Recordati, che in occasione della conferenza di presentazione dei dati ha dichiarato che “la società ha a disposizione 500 milioni di euro per acquisizioni di società e prodotti di qui al 2010”. In tema di assetti azionari, invece, il manager ha dichiarato che “la famiglia è anche pronta a rinunciare alla maggioranza qualora si presentasse un'occasione in grado di creare valore per gli azionisti”.

Intanto i primi giudizi degli analisti sono positivi. Euromobiliare ha parlato di “ottimi risultati” e ha portato il target price da 7,7 a 8 euro. Il rating è rimasto “buy” (comprare). Due parole anche dall’ufficio studi di Mediobanca, che ha conferma il suo “outperform” (sovrappesare), comunicando che aggiornerà le sue valutazioni nei prossimi giorni.
 
Vendute con buon gain in apertura.

Se riscenderanno a 6,1/6,3 le ricomprerò di nuovo.
Saluti.
 
avanti con i report..........

MARKET TALK: Recordati, per B.Finnat vale 7,6 euro

MF-Dow Jones - 09/05/2006 12:59:39



MILANO (MF-DJ)--Rafforzamento della pipeline farmaceutica e ambizioso piano di crescita. E' questa la ricetta individuata da B.Finnat per il Gruppo Recordati, capace di raggiungere l'ambito traguardo di poter coprire, con le proprie organizzazioni di vendita, l'80% del mercato farmaceutico europeo. La molecola originale Lercanidipina, spiegano gli analisti, appare ancora lontana da una piena maturita' e sempre in grado di costituire un immutato ed importante driver di crescita, soprattutto in virtu' della nuova formulazione da 20 mg nonche' della combinazione fissa con Enalapril, di cui si attende l'autorizzazione all'immissione in commercio e l'avvio del processo di mutuo riconoscimento in Europa.

B.Finnat stima, per il periodo 2006/2010, una crescita media annua del fatturato pari al 4,8%, con un incremento medio annuo di quasi il 7% per il risultato operativo e del 10% per l'utile netto. Rating buy con target price a 7,6 euro. Recordati +0,88% a 6,54 euro.
 
anche se con volumi non eccezionali ................ma un 3% non è paglia................anche se sul fol non lo c.aga nessuno :clap: :clap:
 
Indietro