giudizio su osservatorio immobiliare dell'Agenzia del Territorio

  • Ecco la 68° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    La settimana è stata all’insegna degli acquisti per i principali listini internazionali. Gli indici americani S&P 500, Nasdaq e Dow Jones hanno aggiornato i massimi storici dopo i dati americani sui prezzi al consumo di mercoledì, che hanno evidenziato una discesa in linea con le aspettative, con l’inflazione headline al 3,4% e l’indice al 3,6% annuo, allentando i timori per un’inflazione persistente. Anche le vendite al dettaglio Usa sono rimaste invariate su base mensile, suggerendo un raffreddamento dei consumi che hanno fin qui sostenuto i prezzi. Questi dati, dunque, rafforzano complessivamente le possibilità di un taglio dei tassi a settembre da parte della Fed (le scommesse del mercato sono ora per due tagli nel 2024). Per continuare a leggere visita il link

  • Due nuove obbligazioni Societe Generale, in Euro e in Dollaro USA

    Societe Generale porta sul segmento Bond-X (EuroTLX) di Borsa Italiana due obbligazioni, una in EUR e una in USD, a tasso fisso decrescente con durata massima di 15 anni e possibilità di rimborso anticipato annuale a discrezione dell’Emittente.

    Per continuare a leggere visita questo LINK

claudiuccio

Utente Registrato
Registrato
25/10/10
Messaggi
1.761
Punti reazioni
150
Salve. Vorrrei per favore sentire un vostro giudizio sull'osservatorio immobiliare dell'Agenzia del Territorio considerato che riflettendo delle medie su vasti campioni prescindono inevitabilmente da numerose variabili significative ed hanno un campo di oscillazione molto ampio. Pertanto, come segnalato dalla stessa Agenzia del Territorio, possono aiutare solo in modo molto limitato il singolo cittadino a stabilire il valore specifico di mercato di un determinato immobile. Inoltre, è vero che, almeno a quanto sembra, le medie vengono determinate sulla base dei prezzi realizzzati e non dei prezzi richiesti, tuttavia, è anche vero che per chi deve vendere o comprare questo non basta perchè si dovrebbe disporre delle condizioni soggettive delle parti, condizione quest'ultima evidentemente impossibile da verificare. Inoltre, bisognerebbe anche disporre dei dati relativi ai soggetti che rinunciano a comprare o vendere perchè le loro domande o offerte, pur essendo sostanzialmente adeguate al mercato, tuttavia non trovano mercato a causa delle condizioni economiche e finanziarie generali.
Per concludere, vorrei sapere, per favore, in quale considerazione secondo voi devono essere tenuti i dati dell'osservatorio con particolare riferimento al fatto che gli specifici criteri statistici adottati dall'Agenzia potrebbero essere loro stessi, entro certi limiti, un fattore di orientamento e indirizzo del mercato.
Grazie. Saluti e Buone Feste.
 
Ultima modifica:
Se cerchi casa, l'unica è andare di persona e valutare.
Le medie, in quanto tali, hanno veramente un valore puramente scolastico, soprattutto in un settore come quello immobiliare dove ogni casa fa mercato a sè.
 
è chiaro che ogni casa corrisponde ad una singola trattativa, ma non per questo mi sembra che lo stesso appartamento, nello stesso quartiere di roma, si venda a 200mila euro al secondo piano e a 500mila al terzo piano. evidentemente anche i proprietari si fanno fare una valutazione (o la fanno da soli), che risponde a vari criteri, tra cui le quotazioni omi dell'agenzia del territorio, le uniche che fotografano davvero la situazione

è vero che si tratta di medie, ma poi se indaghi scopri i dettagli dei quartieri. la buona stampa specializzata, per esempio, lo fa. tutti cercano di regolarsi, in linea di massima, poi è chiaro, ognuno fissa un prezzo, ma mai così distante dai valori di mercato (salvo eccezioni, che sono appunto, eccezioni)
 
L'osservatorio?

inutile e se usato male è come dare una pistola a un bambino.

IN futuro queste raccolta di numeri con pochissimo significato sarà finalmente usata come va usata: un mero indicatore di un prezzo medio di qualcosa che non serve di certo a valutare se comprare o no una casa.

La sua affidabilità assomiglia a quella ch ec'è nei prezzi medi dei portali immobiliari.

D'altronde non ci può essere nulla che sostituisce il valutare, caso per caso, caratteristica per caratteristica, con comparabili seri.
 
L'osservatorio?

inutile e se usato male è come dare una pistola a un bambino.

IN futuro queste raccolta di numeri con pochissimo significato sarà finalmente usata come va usata: un mero indicatore di un prezzo medio di qualcosa che non serve di certo a valutare se comprare o no una casa.

La sua affidabilità assomiglia a quella ch ec'è nei prezzi medi dei portali immobiliari.

D'altronde non ci può essere nulla che sostituisce il valutare, caso per caso, caratteristica per caratteristica, con comparabili seri.

:bow::bow::bow:

E rilancio: i valori sono determinati solo in parte dai rogiti (attorno al 40% se non ricordo male), per il resto i numeri vengono forniti dalle Agenzie Immobiliari :cool:
 
:bow::bow::bow:

E rilancio: i valori sono determinati solo in parte dai rogiti (attorno al 40% se non ricordo male), per il resto i numeri vengono forniti dalle Agenzie Immobiliari :cool:
.
Ottimo rilancio anche se per me non molto rassicurante. Infatti, siamo sicuri che anche quel 60% di dati forniti dalle Agenzie immobiliari siano rilevati dai rogiti, come assicura l'Agenzia del Territorio, e non siano, invece delle stime? E se sono delle stime siamo almeno sicuri che per la loro determinazione si adottino criteri omogenei ?
Grazie e Buone Feste.
 
Ultima modifica:
la seconda che hai detto.

Aggiungo: non penserete che l?AdE prenda tutti i rogiti e li cataloghi, eh?

Il campionamento avviene per omozone, e su alcune tipologie di riferimento.

Come cercare di pescare un pesciolino con una rete per balene.

Tale sistema poi è assurdamente usato per i valori "normali" nei contenziosi con questi squali.

essendo impotenti e incapaci di fare sistemi fiscali seri sparano con i cannoni per prendere le mosche, e facendo danni, che poi paghiamo tutti, quando compriamo casa, ma non sto a rispiegare come, la cosa colpisce più ceh altro i lotti edificabili e le nuove costruzioni, pensate solo che se un costruttore volesse svendere gli appartamenti che ha sul groppone avrebbe noie fiscali non indifferenti.
 
Ultima modifica:
la seconda che hai detto.

Aggiungo: non penserete che l?AdE prenda tutti i rogiti e li cataloghi, eh?

Il campionamento avviene per omozone, e su alcune tipologie di riferimento.

Come cercare di pescare un pesciolino con una rete per balene.

Tale sistema poi è assurdamente usato per i valori "normali" nei contenziosi con questi squali.

essendo impotenti e incapaci di fare sistemi fiscali seri sparano con i cannoni per prendere le mosche, e facendo danni, che poi paghiamo tutti, quando compriamo casa, ma non sto a rispiegare come, la cosa colpisce più che altro i lotti edificabili e le nuove costruzioni, pensate solo che se un costruttore volesse svendere gli appartamenti che ha sul groppone avrebbe noie fiscali non indifferenti.
Complimenti ArPi ! Hai detto esattamente quello che volevo sentirmi rispondere anche se per onestà debbo dire che non ho avuto il tuo stesso coraggio ad affermare con franchezza che nel complesso si tratta di dati addomesticabili e non solo a favore del Fisco. Grazie. Ancora saluti.
 
Complimenti ArPi ! Hai detto esattamente quello che volevo sentirmi rispondere anche se per onestà debbo dire che non ho avuto il tuo stesso coraggio ad affermare con franchezza che nel complesso si tratta di dati addomesticabili. Grazie. Ancora saluti.

Tieni presente che ArPi è un insider, quindi il suo parere vale doppio! ;)
 
Indietro