Gli uomini

Tika

Tendre Poison
Registrato
5/3/00
Messaggi
5.516
Punti reazioni
396
Gli uomini

Sono stata anch'io bambina
Di mio padre innamorata
Per lui sbaglio sempre e sono
La sua figlia sgangherata
Ho provato a conquistarlo
E non ci sono mai riuscita
E lottato per cambiarlo
Ci vorrebbe un'altra vita.
La pazienza delle donne incomincia a quell'età
Quando nascono in famiglia quelle mezze ostilità
E ti perdi dentro a un cinema
A sognare di andar via
Con il primo che ti capita e ti dice una bugia.

Gli uomini non cambiano
Prima parlano d'amore e poi ti lasciano da sola
Gli uomini ti cambiano
E tu piangi mille notti di perché
Invece, gli uomini ti uccidono
E con gli amici vanno a ridere di te.

Piansi anch'io la prima volta
Stretta a un angolo e sconfitta
Lui faceva e non capiva
Perché stavo ferma e zitta
Ma ho scoperto con il tempo
E diventando un po' più dura
Che se l'uomo in gruppo è più cattivo
Quando è solo ha più paura.

Gli uomini non cambiano
Fanno i soldi per comprarti
E poi ti vendono
La notte, gli uomini non tornano
E ti danno tutto quello che non vuoi
Ma perché gli uomini che nascono
Sono figli delle donne
Ma non sono come noi
Amore gli uomini che cambiano
Sono quasi un ideale che non c'è
Sono quelli innamorati come te.
 
Uomini soli

Li incontri dove la gente viaggia
e va a telefonare
coi dopobarba che sa di pioggia
e la ventiquattro ore
perduti nel Corriere della Sera
nel va e vieni di una cameriera.
Ma perché ogni giorno viene sera?

A volte un uomo è da solo perché ha in testa strani tarli
perché ha pura del sesso o per la smania di successo
per scrivere il romanzo che ha di dentro
perché la vita l'ha già messo al muro
o perché in un mondo falso è un uomo vero.

Dio delle città e dell'immensità
se è vero che ci sei e hai viaggiato più di noi
vediamo se si può imparare questa vita
e magari un po' cambiarla
prima che ci cambi lei.

vediamo se si può
farci amare come siamo
senza violentarci più
con nevrosi e gelosie
perché questa vita stende
e chi è steso dorme o muore
oppure fa l'amore.

Ci sono uomini soli per la sete d'avventura
perché han studiato da prete o per vent'anni di galera
per madri che non li hanno mai svezzati
per donne che li han rivoltati e persi
o solo perché sono dei diversi.

Dio delle città e dell'immensità
se è vero che ci sei e hai viaggiato più di noi
vediamo se si può imparare queste donne
e cambiare un po' per loro
e cambiarle un po' per noi.
Ma Dio delle città e dell'immensità
magari tu ci sei e problemi non ne hai
ma quaggiù non siamo in cielo
e se un uomo perde il filo
è soltanto un uomo solo.
 
Anche un uomo

Ragazza mia ti spiego gli uomini
ti servirà quando li adopererai
son tanto fragili, fragili tu
maneggiali con cura
fatti di briciole, briciole che
l'orgoglio tiene su
ragazza mia sei bella e giovane
ma pagherai ogni cosa che otterrai
devi essere forte ma forte perché
dipenderà da te
tu sei l'amore il calore che avrà
la vita che vivrai.
anche un uomo può sempre avere un'anima
ma non credere che l'userà per capire te
anche un uomo può essere dolcissimo
specialmente se al mondo oramai
gli resti solo tu.
Ragazza mia adesso sai com'è
quell'uomo che mi porti via e vuoi per te.
 
Le bon Dieu

Toi, toi si t’étais le bon Dieu
Tu ferais valser les vieux aux étoiles

Toi, toi si t’étais le bon Dieu
Tu allumerais des bals pour les gueux

Toi, toi si t’étais le bon Dieu
Tu ne serais pas économe de ciel bleu

Mais tu n’es pas le non Dieu
Toi tu es beaucoup mieux
Tu es un homme

Tu es un homme
 
Scritto da ti.ka
Gli uomini



Grandissima Mimì. :)

Però ci sono anche "questi" uomini....:o ;)

Almeno tu nell'universo.

Sai, la gente è strana prima si odia e poi si ama
cambia idea improvvisamente, prima la verità poi mentirà lui
senza serietà, come fosse niente
sai la gente è matta forse è troppo insoddisfatta
segue il mondo ciecamente
quando la moda cambia, lei pure cambia
continuamente e scioccamente.

Tu, tu che sei diverso, almeno tu nell'universo !
un punto, sai, che non ruota mai intorno a me
un sole che splende per me soltanto
come un diamante in mezzo al cuore.
tu, tu che sei diverso, almeno tu nell'universo!
non cambierai, dimmi che per sempre sarai sincero
e che mi amerai davvero di più, di più, di più.

Sai, la gente è sola, come può lei si consola
per non far sì che la mia mente
si perda in congetture, in paure
inutilmente e poi per niente.

Tu, tu che sei diverso, almeno tu nell'universo !
Un punto, sai, che non ruota mai intorno a me
un sole che splende per me soltanto
come un diamante in mezzo al cuore.
tu, tu che sei diverso, almeno tu nell'universo !
Non cambierai, dimmi che per sempre sarai sincero
e che mi amerai davvero di più, di più, di più
 
Una delle mie preferite..... bellissima :)
 
Edith Piaf
Milord

Paroles: Georges Moustaki. Musique: Marguerite Monnot 1959

--------------------------------------------------------------------------------


Allez venez! Milord
Vous asseoir à ma table
Il fait si froid dehors
Ici, c'est confortable
Laissez-vous faire, Milord
Et prenez bien vos aises
Vos peines sur mon cœur
Et vos pieds sur une chaise
Je vous connais, Milord
Vous ne m'avez jamais vue
Je ne suis qu'une fille du port
Une ombre de la rue...

Pourtant, je vous ai frôlé
Quand vous passiez hier
Vous n'étiez pas peu fier
Dame! le ciel vous comblait
Votre foulard de soie
Flottant sur vos épaules
Vous aviez le beau rôle
On aurait dit le roi
Vous marchiez en vainqueur
Au bras d'une demoiselle
Mon Dieu! qu'elle était belle
J'en ai froid dans le cœur...

Allez venez! Milord
Vous asseoir à ma table
Il fait si froid dehors
Ici, c'est confortable
Laissez-vous faire, Milord
Et prenez bien vos aises
Vos peines sur mon cœur
Et vos pieds sur une chaise
Je vous connais, Milord
Vous ne m'avez jamais vue
Je ne suis qu'une fille du port
Une ombre de la rue...

Dire qu'il suffit parfois
Qu'il y ait un navire
Pour que tout se déchire
Quand le navire s'en va
Il emmenait avec lui
La douce aux yeux si tendres
Qui n'a pas su comprendre
Qu'elle brisait votre vie
L'amour, ça fait pleurer
Comme quoi l'existence
Ça vous donne toutes les chances
Pour les reprendre après...

Allez venez! Milord
Vous avez l'air d'un môme
Laissez-vous faire, Milord
Venez dans mon royaume
Je soigne les remords
Je chante la romance
Je chante les milords
Qui n'ont pas eu de chance
Regardez-moi, Milord
Vous ne m'avez jamais vue...
Mais vous pleurez, Milord
Ça, j' l'aurais jamais cru.

+parlé:

Eh! bien voyons, Milord
Souriez-moi, Milord
Mieux que ça, un p'tit effort...
Voilà, c'est ça!
Allez riez! Milord
Allez chantez! Milord
Ta da da da...
Mais oui, dansez, Milord
Ta da da da...
Bravo! Milord...
Encore, Milord...
Ta da da da...
 
Des yeux qui font baisser les miens
Un rire qui se perd sur sa bouche
Voilà le portrait sans retouches
De l'homme auquel j'appartiens

Quand il me prend dans ses bras
Il me parle tout bas
Je vois la vie en rose
Il me dit des mots d'amour
Des mots de tous les jours
Et ça m'fait quelque chose
Il est entré dans mon coeur
Une part de bonheur
Dont je connais la cause
C'est lui pour moi, moi pour lui, dans la vie
Il me l'a dit, l'a juré, pour la vie
Et dès que je l'aperçois
Alors je sens dans moi,
Mon coeur qui bat

Des nuits d'amour à plus finir
Un grand bonheur qui prend sa place
Les ennuis, les chagrins s'effacent
Heureux, heureux à en mourir

Quand il me prend dans ses bras
Il me parle tout bas
Je vois la vie en rose
Il me dit des mots d'amour
Des mots de tous les jours
Et ça m'fait quelque chose
Il est entré dans mon coeur
Une part de bonheur
Dont je connais la cause
C'est toi pour moi, moi pour toi, dans la vie
Tu me l'as dit, l'as juré, pour la vie
Et dès que je t'aperçois
Alors je sens dans moi
Mon coeur qui bat
 
E' l'uomo per me
Mina
É l'uomo per me,
fatto apposta per me,
è forte con me e da uomo sa dir,
parole d'amor...
Ma ciò che amo in lui,
è il ragazzo che,
nasconde in sé...
É l'uomo per me,
è sicuro di sé,
da uomo so già,
i progetti che ha,
i sogni che fa...
Ma ciò che amo in lui,
è il ragazzo che,
nasconde in sé...
Mai nessuno saprà
separarlo da me,
ogni giorno saprò,
con lui restar...
É l'uomo per me,
sicuro di sé,
è forte con me e come un uomo sa dir,
parole d'amor...
Ma ciò che amo in lui,
è il ragazzo che,
nasconde in sé...
(É l'uomo per te) Ma è un ragazzo ancor per me...
(É l'uomo per te) Per questo trovo in lui l'amor....
(É l'uomo per te) Ma è un ragazzo ancor per me...
 
Ragazzo mio
Luigi Tenco
Ragazzo mio, un giorno ti diranno che tuo padre
aveva per la testa grandi idee, ma in fondo, poi....
non ha concluso niente
non devi credere, no, vogliono far di te
un uomo piccolo, una barca senza vela
Ma tu non credere,no, che appena s'alza il mare
gli uomini senza idee, per primi vanno a fondo
Ragazzo mio...un giorno i tuoi amici ti diranno
che basterà trovare un grande amore
e poi voltar le spalle a tutto il mondo
no, no, non credere,no, non metterti a sognare
lontane isole che non esistono
non devi credere,ma se vuoi amare l'amore
tu,...non gli chiedere quello che non può dare
Ragazzo mio, un giorno sentirai dir dalla gente
che al mondo stanno bene solo quelli che passano la vita a non far niente
no,no,non credere no,
non essere anche tu un acchiappanuvole che sogna di arrivare
non devi credere, no, no, no non invidiare
chi vive lottando invano col mondo di domani
 
Non tutti gli uomini

Non tutti gli uomini
vendono i loro pensieri
non tutti gli uomini
vivono solo di desideri
non tutti gli uomini
ne ho visti alcuni
inseguire un sogno
forse un amore
ne ho visto altri
sopportare in silenzio
perfino il dolore
forse non sai
ma ho visto uomini
che non moriranno mai
forse non sai

Uno che ancora ne porta la croce
un altro che aveva il colore sbagliato
uno appoggiato a un bastone parlava di pace
un altro che il mondo lo aveva ingannato
forse vedrai forse vedrai
ancora uomini
non piegarsi mai
forse vivrai forse vivrai
grazie a quegl'uomini
non ti perderai

Non tutti gli uomini
sono disposti a tradire
non tutti gli uomini
sono sempre pronti a colpire
altri uomini
ne ho visti alcuni
andare avanti feriti
per un'idea
ne ho visti altri
allontanarsi smarriti
nella marea
forse non sai
ma ho visto uomini
morire per noi forse non sai

Uno che ancora ne sento la voce
un altro che il mondo lo aveva cambiato
uno con addosso un colore che era come
una croce
un altro che un giomo era stato ingannato
forse vedrai forse vedrai
ancora uomini
non piegarsi mai
forse vivrai forse vivrai
grazie a quegl'uomini
non ti perderai.
 
Com'è difficile essere uomini

Uomini che tracciano il destino dei popoli
uomini che si lasciano alle spalle gli stupidi
uomini che sognano mondi irraggiungibili
e poi si perdono dentro amori, a volte inutili
uomini che ti feriscono, senza scrupoli
lo vedi, ragazzo mio,
come e' difficile essere uomini.

Uomini sempre pronti verso nuove avventure
uomini di coraggio ma con mille paure
uomini di guerra di battaglie, uomini di gloria
dentro al letto di una donna, una medaglia alla memoria
uomini che parlano troppo, uomini piccoli
lo vedi, ragazzo mio,
come e' difficile essere uomini.

Uomini, uomini, uomini di ieri
uomini diversi, forse piu' sinceri
uomini, uomini cosi' troppo lontani
uomini migliori te lo dira' il domani, domani
chissa' come sara' per te il domani.

Uomini che fanno finta di star bene da soli
uomini che si risvegliano nei giorni tutti uguali
uomini che rischiano il cuore per una donna
uomini di promesse facili senza vergogna
uomini mercanti di morte, uomini inutili
lo vedi, ragazzo mio,
come e' difficile essere uomini.

Uomini, uomini, uomini di ieri
uomini diversi, forse piu' sinceri
uomini, uomini cosi' troppo lontani
uomini migliori te lo dira' il domani, domani
chissa' come sara' per te il domani
te lo dira' il domani, domani
chissa' come saremo noi domani.
Domani.
 
Sempre Mimì!

Scritto da ti.ka
Gli uomini



Che poi, anche quando vanno via...

E NON FINISCE MICA IL CIELO

E non finisce mica il cielo
anche se manchi tu.
Sarà dolore o é sempre cielo
fin dove vedo.
Chissà se avrò paura
o il senso della voglia di te.

Se avrò una faccia pallida e sicura
non ci sarà chi rida di me.
Se cercherò qualcuno
per ritornare in me
Qualcuno che sorrida un po' sicuro
che sappia già da se'.
Che non finisce mica il cielo
e s'è la verità
possa restare in questo cielo
finché ce la farà.

Se avrò una faccia pallida e sicura
pallida e sicura, sicura.
Non ci sarà chi rida di me.
Perché io avrò qualcuno,
perché aspettando te………
potrei scoprirmi ancora sulla strada
per ritornare in me, per ritornare in me,
per ritornare in me.
 
Arrivano gli uomini

Sento avvicinarsi dei passi quasi come una
minaccia che viene verso di noi
no li distinguo bene però .... dall'odore
(sono certo di sapere chi sono
è probabile che non sappiate che sul pianeta
ci sono esseri chiamati uomini.
Bambini
Puoi descriverci come sono fatti
tu che li conosci cosi bene questi
che si chiamano uomini?...

Loro sono fatti quasi come noi
con le gambe e il naso
camminano coi piedi e guardano
con gli occhi anche.

Bambini
Da quel che dici pare di capire che fra noi
e gli uomini nessuna differenza.

Apparentemente noi siamo uguali
ma è una bugia
e la differenza
è davvero immensa.

Bambini
Ci puoi dire in cosa consiste
la diversità a cui tu alludi.?...

La differenza sta nel fatto che loro
non essendo come voi ragionano da uomini
e i bambini una volta uomini
non giocano più piano piano perdono il valore di tutte le cose.

Bambini
Allora devi spiegarci un po' come mai
tu non ragioni come gli altri uomini
poiché tu come noi non ti meravigli
se vedi un asino volare in cielo
poiché tu come noi non ti meravigli
se vedi un asino volare in cielo
Dunque spiegaci un po'
di che razza sei
già che pure tu
un bambino non sei più.
Però tu parli come noi
e non sappiamo come mai...
qual è il segreto che tu hai
qual è il segreto che tu hai.

Se non volete che questo "gioco del mondo"
si distrugga non dovete crescere mai
Loro sono fatti quasi come noi, con le gambe
e il naso, pensano coi piedi e guardano
coi soldi anche.
Ed è questo il motivo perché
non sono cresciuto
per giocare con voi
eternamente....

Bambini
Certo non potevamo pensare che sul
pianeta ci sono esseri chiamati uomini...
loro sono fatti quasi come noi,
con le gambe e il naso,
camminano coi piedi e guardano
con gli occhi anche... Loro sono fatti quasi come noi
con le gambe e il naso
pensano coi piedi e guardano coi
soldi anche.
 
Someday he'll come along
The man I love
And he'll be big and strong
The man I love
And when he comes my way
I'll do my best to make him stay
He'll look at me and smile
I'll understand
Then in a little while
He'll take my hand
And though it seems absurd
I know we both won't say a word
Maybe I shall meet him Sunday
Maybe Monday, maybe not
Still I'm sure to meet him one day
Maybe Tuesday will be my good news day
He'll build a little home
That's meant for two
From which I'll never roam
Who would, would you
And so all else above
I'm dreaming of the man I love
 
I'm waiting for my man
Twenty-six dollars in my hand
Up to Lexington, 125
Feel sick and dirty, more dead than alive
I'm waiting for my man

Hey, white boy, what you doin' uptown?
Hey, white boy, you chasin' our women around?
Oh pardon me sir, it's the furthest from my mind
I'm just lookin' for a dear, dear friend of mine
I'm waiting for my man

Here he comes, he's all dressed in black
PR shoes and a big straw hat
He's never early, he's always late
First thing you learn is you always gotta wait
I'm waiting for my man

Up to a Brownstone, up three flights of stairs
Everybody's pinned you, but nobody cares
He's got the works, gives you sweet taste
Ah then you gotta split because you got no time to waste
I'm waiting for my man

Baby don't you holler, darlin' don't you bawl and shout
I'm feeling good, you know I'm gonna work it on out
I'm feeling good, I'm feeling oh so fine
Until tomorrow, but that's just some other time
I'm waiting for my man
 
I’m Your Man
If you want a lover, I'll do anything you ask me to
And if you want another kind of love, I'll wear my leather mask for you
If you want a partner, take my hand
Or if you wanna strike me down in anger, here I stand
I'm your man
If you want a boxer, I will step into the ring for you
And if you want a Jewish doctor, I'll uncover every inch of you
If you want a driver, climb inside
Or if you wanna take me for a ride, well you know you can
I'm your man

Yeah the moon's too bright
And the chain's too tight
And the beast won't go to sleep
I've been running through all these promises to you
That I made and I could not keep
Ah but a man never got a woman back
Not by begging on his knees
Or I'd crawl to you baby
And I'd fall at your feet
And I'd howl at your beauty
Like a dog in heat
And I'd claw at your heart
And I'd tear at your sheet
I'd say please
I'm your man

If you've got to sleep for a minute on the road, I will steer for you
And if you want to work the street alone, I'll..., I'll disappear for you
If you want a father for your child
Or only wanna walk with me another mile across the sand
I'm your man

Yeah the moon's too bright
And the chain's too tight
And the beast won't go to sleep
I've been running through all these promises to you
That I made and I could not keep
Ah but a man never got a woman back
Not by begging on his knees
Or I'd crawl to you baby
And I'd fall at your feet
And I'd howl at your beauty
Like a dog in heat
And I'd claw at your heart
And I'd tear at your sheet
I'd say please
I'm your man
 
Gli uomini si fermano a guardare il cielo
Mentre un nuovo cambio di stagione se li porta via
Gli uomini si aggrappano ad un giorno nuovo
Di ogni cosa nuova si chiedono che cosa sia
E quando trovano la donna-spazio che avevano dentro
Pensano piano piano "Adesso non mi muovo più"
Poi fanno finta di passare ad altre costruzioni
Ma poi gli scappa un "Non ti lascio più"

Gli uomini rocce dure contro il vento
Si cercano sempre nei pensieri un'altra realtà
Gli uomini dicono tutti le stesse frasi
Ma quando s'innamorano non sono uguali mai
E di una donna prima o poi per strada pensano
"E' questo il mare la terra l'aria che non ho"
Sono convinti di tenersi i pensieri dentro
Ma poi gli scappa un "Non lasciarmi più"

E tu che sei arrivata da lontano… che cosa sei?…
Se non mi fossi perso tante volte con te vorrei
Mischiare le mie carte e poi giocare
Come fosse la prima volta la prima volta l'unica
Ma forse ti vedevo da lontano e avevo un po' paura
Adesso non mi dire "Io ti amo" ma dentro pensalo
Perché con te mi voglio consumare
Senza dirtelo mai
Senza dirtelo mai…
Senza dircelo mai

Gli uomini ai poeti maledetti rubano sempre
L'arte d'innamorarsi e non avere pace mai
Gli uomini dicono tutti le stesse frasi
Ma quando s'innamorano non sono uguali mai
E di una donna prima o poi per strada pensano
"E' questo il mare la terra l'aria che non ho"
Sono convinti di tenersi i pensieri dentro
Ma poi gli scappa un "Non lasciarmi più"

E tu che sei arrivata da lontano… che cosa sei?…
 
Blues

(Fausto Rossi)
--------------------------------------------------------------------------------

Ci sono uomini che toccano il denaro come fosse energia
uomini che perdono la loro vera voce molto presto nella vita
che parlano di cose che non hanno mai visto nella loro vita
milioni di uomini a cui altri uomini hanno distrutto il corpo modificato i sogni posseduta la coscienza
in cambio di luce artificiale
uomini che adorano la scienza come fosse dio e nominano dio come fosse vero
e hanno affidato il proprio corpo al magico potere dell'informazione universale
uomini nascosti sotto una bandiera
e come bambini tradiscono sé stessi e gli altri per paura
che guardano la televisione solo 5 minuti alla settimana
e per questo si sentono migliori di altri uomini
ma comunque non riescono a farla finita
uomini che parlano d'arte come fosse natura e guardano la natura come fosse un quadro
uomini che prendono le difese di jugoslavi indios portoricani africani indiani
così li fanno morire
ci sono uomini giovani che entrano in 'centri sociali' come in una chiesa.
e non li capisco
uomini vecchi che piangono abbandonati e muoiono soli ovunque nel mondo
ma non c'è davvero niente che possiamo fare
uomini che parlano di anima reincarnazione spirito
e non sanno nemmeno loro di che caz** stanno parlando
uomini che detestano questa società e hanno già pronte le loro nuove regole
ma dovranno usare le armi come sempre
ci sono
milioni di uomini che hanno perso la ragione per paura della solitudine
la solitudine che opprime
la solitudine che dilata la mente
la solitudine che è malinconia di tutte le coscienze del corpo
la solitudine che è una striscia di sangue sulla propria porta lasciata dall'angelo nella notte
la solitudine che umilia il potere e fa strisciare i suoi idoli ai miei piedi uno per uno
la solitudine che è potenza del corpo luce naturale e bisogno d'amore
la solitudine che è smettere di avere paura
la solitudine che è la fine del regno di dio
ogni cosa su questa terra è tenuta sotto controllo
le macchine gli uomini
milioni di uomini essere umani rinchiusi in prigioni e manicomi
a Milano come Teheran Los Angeles Johannesburg Cuba Giappone
e non li possiamo salvare
ognuno di noi può tentare di salvare sé stesso
ci sono uomini che si preoccupano continuamente delle guerre degli altri
cosi nascondono la propria guerra dentro ognuno di loro
uomini che cantano parole il cui senso è la morte dell'immaginazione
che suonano musica etnica perché nelle loro vene scorre il sangue di missionari
mercanti e militari e come loro pensano un nuovo ordine del mondo
uomini che hanno inventato la parola 'arte' per mezzo della quale controllano e dividono
essere umani inventano cataloghi di emozioni e producono guerre sante.
arte. il cui concetto appartiene a chi l'ha creato
a chi possiede armi più feroci e potere più vasto
dovrete battervi per instaurare il vostro e non è uno scherzo
uomini che hanno inventato la malattia mentale psichiatri gente che tratta cervelli
per conto del governo e per dimostrarlo hanno distrutto il cervello di
milioni di essere umani e cosi hanno inventato le droghe e i tossicomani
la pazzia gli psicofarmaci inventano il bene e il male e tengono sotto
controllo ogni pianta o fiore presente su questo pianeta e hanno inventato
una sola mente possibile. e allora diventate incurabili
uomini intellettuali che passano il tempo a frugarsi nelle tasche l'uno con l'altro
uomini che collaborano con il governo leggendo giornali ascoltando radio
guardando televisione giocando con i computer
uomini che parlano di tabacco mortale
e non una parola sulla radioattività che contiene
uomini che vestono in uniforme armi nelle tasche e fanno paura perché hanno potere
assoluto perché ce ne sono milioni in tutto il mondo e hanno le armi migliori
e sono tutti d'accordo perché sono un esercito organizzato per difendere
il cuore della 'grande macchina' le masse di gente si aprono quando passano
con le loro sirene alta velocità e poi le ali si richiudono in silenzio
nessuno può parlare il Grande Fratello ascolta! fanno paura perché
sequestrano uomini che nemmeno conoscono e lo fanno per conto di altri
giudici direttori di manicomi e galere nazisti scienziati agenti segreti
comunisti e possono fare di me quello che vogliono ma continuo a pensare
che tutti loro sono una sola banda di mostri cosi come i cristiani gli ebrei
i pacifisti i buddisti gli ecologisti gli adoratori del cu*lo di satana
i principi indiani che uccidevano i vecchi cavalli a bastonate e tutti gli altri
che rappresentano sempre qualcos'altro mai il proprio io disperato
guardo la luna attraverso gli alberi e vedo i
milioni di esseri umani miei compagni su questa terra
ma come posso distinguerli se hanno una sola espressione
come caz** faccio a capire le loro parole se non parlano
come caz** faccio a distinguere la terra dal cielo se continuano a spostarli
io sono cambiato il mondo non è cambiato
qui intorno a me nel silenzio ogni cosa pronuncia il suo vero nome
perché non gli uomini
perché non le banche merdose che usano il mio denaro per finanziare guerre
ricerche fantascientifiche e quel denaro non è mio
perché non gli scienziati completamente pazzi che volano nello spazio come avvoltoi
perché non la chiesa cattolica che stanotte 24 dicembre '95 rinnova il suo potere sul mondo
perché mi sento staccato da terra e lontano dal cielo e catene d'oro ai miei piedi
milioni di uomini che tutti insieme sono un unico animale grasso e squilibrato
con pelle di alluminio senza muscoli né ossa
solo l'osso del cuore
che non capiscono che il nuovo mondo esiste oltre ogni stato e politica
governo e religione
E come dire la verità su se stessi senza sentirsi perduti
 
Uomini di passaggio

Quelli che sorridono
agli angoli delle strade
ci guardano e all'improvviso
inquieti si nascondono.
Uomini sconosciuti
non sono stati mai bambini,
fumano minacciosi
e non badano alla notte,
quelli che non capiscono
le canzoni d'amore.
Quelli che si aggirano
vagabondando per la città,
quelli che sprecano giorni.
uomini di passaggio.
...........
...........
Uomini sconosciuti
non badano alle nuvole.
Quelli che non capiscono
le canzoni d'amore.
 
Indietro