Grafite e grafene i materiali del futuro ?

Implacabile

Pacifico
Registrato
24/10/07
Messaggi
7.909
Punti reazioni
209
Secondo il suo CEO, il 2023 sarà l'anno della svolta per Northern Graphite. Voi ci credete ?
Io sono alquanto dubbioso; questi CEO, specie se anglosassoni, magnificano sempre le loro imprese e mai parlano dei punti critici.
Il tempo passa e i finanziamenti non arrivano, è questa la dura realtà.
L'altro giorno leggevo la notizia che in Svizzera il governo ha chiesto ai sui cittadini di non ricaricare le auto elettriche, perché c'è penuria di energia elettrica. E pensare che la flotta elettrica oggi è solo una minima parte delle auto in circolazione.
Mah, staremo a vedere.
 

prezzemolo

Nuovo Utente
Registrato
5/1/04
Messaggi
1.337
Punti reazioni
101
adesso ci sono le faccine a disposizione !!!



ne metto una anche quà, anche se ciò ti fa arrabbiare :specchio::specchio::wall:
 

Implacabile

Pacifico
Registrato
24/10/07
Messaggi
7.909
Punti reazioni
209
Il prezzo del grafene su coinbase è sceso sotto i 5 € al Kg. Come conseguenza le aziende che producono grafene sono in caduta libera, vedi Nanoxplore, che ha perso 1 miliardo di $ cad di capitalizzazione.
Pensavo di aver trovato il settore giusto per i miei investimenti e invece sono qui ancora a piangere sugli errori fatti.
Stesso discorso per le terre rare, insomma una gara a chi fa peggio.
 

Implacabile

Pacifico
Registrato
24/10/07
Messaggi
7.909
Punti reazioni
209
TORONTO, Dec. 12, 2022 /CNW/ – Mason Graphite Inc. ("Mason Graphite" or the "Company") (TSXV: LLG) (OTCQX: MGPHF) is pleased to announce that following discussions with certain of its significant shareholders and other stakeholders, the board of directors of the Company (the "Board") has decided to increase the size of the Board from six directors to seven directors, and to appoint Ms. Adree DeLazzer as an additional independent director of the Company, effective following the Annual General and Special Meeting of Shareholders of the Company to be held virtually on December 20, 2022 (the "Meeting").

Mr. Fahad Al-Tamimi, Chairman of the Board commented: "On behalf of the Board we are looking forward to welcoming Adree to the team. Her expertise and experience will be a great addition to the Board."

Adree DeLazzer
Ms. DeLazzer has over 15 years of experience in greenfield and brownfield exploration, with a focus on precious metals, rare earth metals (REE), uranium and diamonds. Ms. DeLazzer joined Royal Fox Gold Inc. as Vice President Exploration in September 2021 and continued in the same role with Northern Superior Resources Inc. following the merger with Royal Fox Gold.

Prior to her current role, Ms. Delazzer was with Kirkland Lake Gold Limited, where she held the position of Superintendent of Geology for the Detour Lake Gold Mine in northeastern Ontario, the second largest open pit gold producing mine in Canada, as well as Exploration Manager responsible for overseeing several multimillion-dollar exploration campaigns covering 1,000 km2 of greenstone belt in the Abitibi. She is a skilled exploration professional geologist who was notably an integral part of the 58N zone discovery, and of the large West Detour exploration campaigns of 2020 and 2021. Prior to working for Kirkland Lake Gold and Detour Gold, Ms. DeLazzer worked as a Senior Project Geologist on multi commodity targets in Newfoundland and Labrador for Silver Spruce Resources. She also worked as a geologist for BHP Billiton at the Ekati Diamond Mine in the Northwest Territories. Ms. DeLazzer has a B.Sc. in Earth Science from Saint Mary's University in Halifax, Nova-Scotia, and is registered in Ontario as a professional geologist.

The election of Ms. DeLazzer to the Board was not included in the management information circular of the Company dated November 22, 2022 nor the form of proxy or in the voting instruction form sent by the Company in connection with the Meeting given that she was identified as a nominee subsequent to the sending of these materials. As a result, shareholders of the Company will not have the capacity to vote in favour or against the election of Ms. DeLazzer at the Meeting.

Our ESG Mission
Mason Graphite seeks to create shareholder value by engaging a highly skilled, diversified, and experienced team to create and optimize value in projects with minimal environmental impact and positive socio-economic benefits for all stakeholders.

In December 2018, the Company issued positive results for the updated Feasibility Study (FS) of the Lac Guéret project that features a long life of mine and a low-cost operation. On July 14, 2022, the Company announced that it entered an option and joint venture agreement with Nouveau Monde Graphite Inc. ("Nouveau Monde") (NYSE: NMG) (TSX-V: NOU) pursuant to which Mason Graphite granted to Nouveau Monde an option to acquire a fifty-one percent (51%) undivided co-ownership interest in the Lac Guéret property. Mason Graphite is pleased to partner with Nouveau Monde, a leader in developing best practices for Environmental, Social and Governance, to generate shareholder value while complying with the United Nations' Sustainable Development Goals. For more information on Nouveau Monde, visit www.nmg.com.

Mason Graphite also owns 41.49% of the issued and outstanding shares of Black Swan Graphene Inc. (TSX-V: SWAN) (OTCQB: BSWGF), focused on the large-scale production and commercialization of patented high-performance and low-cost graphene products aimed at several industrial sectors, including concrete, polymers, Li-ion batteries, and others, which are expected to require large volumes of graphene and, in turn, need large volumes of graphite.

Our growth strategy includes developing value-added products and acquisitions in our field of activity. We believe graphite is helping fuel the energy transition and countless other applications leading to a cleaner future.

Our Values
At Mason Graphite, our ambition is to become a leading graphite producer, to position ourselves as a profitable and reliable company for all stakeholders, and to be recognized as a company that benefits community development with which we are partnering. Mason Graphite's leadership is fully engaged in realizing a project that respects and surpasses the recognized standards in sustainable mining development nationally and globally.

Our Approach
At Mason Graphite, we focus on sustainability and minimizing the environmental impact, demonstrating operational excellence while contributing to the local community where we operate. We are committed to all our stakeholders and proud to partner with Nouveau Monde Graphite and Black Swan Graphene. We look forward to building safe, productive, and sustainable operations.

About Mason Graphite
Mason Graphite is a Canadian corporation focused on seeking investment opportunities. Its strategy is to develop vertical and horizontal integration in the mining industry, with a special focus on industrial and specialty minerals, notably battery-related materials and their by-products. Its strategy also includes the development of value-added products, notably for green technologies like transport electrification. The Company currently owns 100% of the rights to the Lac Guéret deposit, one of the richest graphite deposits in the world, which is under an Option and Joint Venture Agreement with Nouveau Monde Graphite Inc. (TSX-V: NOU) (NYSE: NMG). The Company is also the largest shareholder of Black Swan Graphene Inc., a Canadian publicly traded company (TSX-V: SWAN) (OTCQB: BSWGF) focusing on the large-scale production and commercialization of patented high-performance and low-cost graphene products aimed at several industrial sectors, including concrete, polymers, Li-ion batteries and others.
 

Implacabile

Pacifico
Registrato
24/10/07
Messaggi
7.909
Punti reazioni
209
Quelli di Mason Graphite continuano a parlare dell'accordo con Nouveau Monde Graphite, risalente all'ormai lontano 14 luglio 2022, ma ad oggi nulla di concreto è ancora scaturito. Speriamo che quelli di NMG non cambino idea e ci lascino in mezzo a una strada.
Il tempo passa e notizie veramente price sensitive non ne arrivano mai.
 

Implacabile

Pacifico
Registrato
24/10/07
Messaggi
7.909
Punti reazioni
209
Su Coinbase il prezzo del Graphene viene dato a 3,7 € al Kg.
Non so quanto sia affidabile tale sito, ma a quel prezzo il Graphene è davvero molto economico e rende in perdita le aziende che producono Graphene. Infatti la nostra Black Swan Graphene, quotata a 0,15 $ e che ha raggiunto il giorno della quotazione i 0,28 $, oggi quota 0,07 $.
Anche NanoXplore, che aveva dichiarato di poter produrre il Graphene ad un prezzo di 5 $ al Kg, ora si troverebbe in perdita e difatti in borsa dai massimi di qualche mese fa ha perso oltre un miliardo di $ di capitalizzazione.
Tenete conto che Northern Graphite vende la sua grafite a 1,6 $ al Kg e che la graphite sferonizzata viaggia sui 3 $ al Kg.
Non ci capisco più nulla; quello che sembrava un settore molto redditizio, si sta trasformando in una grande trappola.
 

Implacabile

Pacifico
Registrato
24/10/07
Messaggi
7.909
Punti reazioni
209
Ho scritto due e-mail a Mason Graphite e Nouveau Monde Graphite, chiedendo lumi in merito alla joint venture che hanno siglato il 14.07.2022. Non mi hanno risposto, il che mi fa presupporre che le cose non stiano andando bene.
Con le borse mondiali che stanno crollando a causa dei continui e pesanti rialzi dei tassi di interesse, la povera grafite non la considera più nessuno.
 

Implacabile

Pacifico
Registrato
24/10/07
Messaggi
7.909
Punti reazioni
209
Northern Graphite Announces LOI with Graphex Technologies
to Produce Natural Graphite Anode Material

Companies Plan to Build a Mine-to-Battery Supply Chain in North America and Europe



December 21, 2022: Northern Graphite Corporation (NGC:TSX-V, NGPHF:OTCQB, FRA:0NG, XSTU:0NG) (the “Company” or “Northern”) ”) announces that it has entered into a non-binding Letter of Intent (“LOI”) with Graphex Technologies LLC, the U.S. subsidiary of Graphex Group Limited (NYSE American: GRFX | HKSE: 6128) (collectively “Graphex”), a global leader in the production of the anode material used in electric vehicles (EV)/lithium-ion (Li-ion) batteries, with the intent of combining Northern’s raw material supply capabilities with Graphex’s downstream processing expertise to build plants that will provide an end-to-end Northern American supply chain from the graphite mine to the battery.

Graphex and Northern intend to diligently and in good faith negotiate the terms of a Joint Venture, including management and ownership percentages, to jointly produce coated spherical graphite anode material for the EV/battery market. Northern will provide the Joint Venture with security of raw material supply (graphite concentrate) and it is contemplated that Graphex will license and/or contribute all the technology, plans and expertise for building and operating the plant(s). Graphex has already secured and is developing a site in Warren, Michigan that is being designed to produce 15,000 tonnes per annum (tpa) of battery anode material, and Northern is evaluating sites in Canada that could accommodate production of up to 200,000 tpa of anode material. Northern shall remain entitled to enter into supply agreements with third parties for production not committed to the Joint Venture and to participate in the construction of other processing plants provided that Northern may not directly or indirectly use, exploit or disclose any of Graphex’s technology.

Hugues Jacquemin, Northern’s CEO commented that “collaborating with an existing anode material producer that has established technology and expertise will enable Northern to leapfrog the product development stage and to shorten both the product qualification period and our time to market. We look forward to working with Graphex to establish a secure, transparent supply chain for battery anode material in both North America and Europe.”

“By combining the experience and expertise of Graphex in downstream processing and Northern in upstream raw material production, the collaboration will improve the anode supply picture for the industry significantly, beginning in North America,” said John DeMaio, CEO of Graphex Technologies. “From the time we decided to expand into North America, we have been committed to providing foundational support to the electrification effort which means applying our experience and expertise to solve industry-wide challenges - this effort with Northern is exactly that.”

Graphite is the anode material in EV batteries and its single largest component. Typically, graphite ore is mined and concentrated to ~95% purity by companies such as Northern. The mine concentrate is then shaped, purified, and coated to create the critical EV battery anode material in a downstream process carried out by companies like Graphex. The supply picture for natural graphite in North America is marked both by a significant shortfall in the availability of graphite mine concentrate (particularily from non-Chinese sources), and a complete absence of experienced commercial-scale downstream processing to transform it into battery-grade anode material. The collaboration between Northern and Graphex is designed to solve both issues on an industry-wide scale by providing OEMs and battery makers with a transparent, ESG compliant supply of quality product needed to meet current and projected demand.

Northern owns the only producing graphite mine in North America with current production of 15,000 tpa of graphite mine concentrate. The Company also has three development projects with resources that are capable of supporting production of over 100,000 tpa by 2025 and 300,000 tpa by 2027. Graphex has a long history of processing mine concentrate into high yield, high quality battery anode material and currently produces 10,000 tpa. Graphex is the only experienced downstream processor of natural graphite that has announced plans to develop anode material processing plant(s) in North America. The collaboration between Northern and Graphex has the potential to accelerate this process. Given the U.S. government’s emphasis on stimulating the development of domestic supply chains for critical minerals through the Inflation Reduction Act, the Bipartisan Infrastructure Law and the Defense Production Act, the Graphex-Northern collaboration represents a significant advancement toward making a domestic supply chain for graphite anode material a reality.

About Northern Graphite
Northern is a Canadian, TSX Venture Exchange listed company that is focussed on becoming a world leader in producing natural graphite and upgrading it into high value products critical to the green economy including anode material for lithium ion batteries/EVs, fuel cells and graphene, as well as advanced industrial technologies.

Northern is the only significant graphite producing company in North America and will become the third largest outside of China when its Namibian operations come back online. The Company also has two large scale development projects, Bissett Creek in Ontario and Okanjande in Namibia, that will be a source of continued production growth in the future. All projects have “battery quality” graphite and are located close to infrastructure in politically stable countries.

About Graphex
Graphex Group Limited is a Cayman Island company with its principal offices in Hong Kong and regional offices in Shanghai and Royal Oak, MI, USA. Graphex is focused on the development of technologies and products to enhance renewable energy, particularly the production of spherical graphite and graphene, key components in EVs/lithium-ion batteries as well as in other uses. Graphex has extensive commercial experience in the deep processing of graphite and producing battery grade purified spherical graphite. Current production is 10,000 tpa and an expansion is underway to increase production to 20,000 tpa within the next 12 months. Graphex intends to further expand existing operations to 40,000 tpa over the next three years. Graphex is currently among the top suppliers of specialized spherical graphite to the EV and renewable energy industries and holds patents in areas including products, production methods, machinery design, and environmental protection. Graphex’s strategy is to expand its operations globally to support energy transition and electrification efforts worldwide.
 

Implacabile

Pacifico
Registrato
24/10/07
Messaggi
7.909
Punti reazioni
209
E' ormai dal lontano 2014 che sono investito nel mondo della grafite. Ogni anno sembra quello buono e invece si va avanti di delusione in delusione. Di tutte le aziende che seguo, solo Next Source Materials è riuscita ad ottenere il finanziamento per la costruzione della miniera.
Ma credo che l'abbia ottenuto perché la miniera è in Madagascar e costa relativamente poco.
Tutti gli altri progetti in Canada sono fermi al palo. Anche Mason Graphite non ha più comunicato nulla in merito all'accordo con Nouveau Monde Graphite.
Tra pochi giorni inizierà il 2023, speriamo che sia finalmente l'anno buono, che porti alla consacrazione della grafite.
 

Implacabile

Pacifico
Registrato
24/10/07
Messaggi
7.909
Punti reazioni
209
Se andiamo avanti di questo passo, temo che l'unico avvenimento positivo che avremo nel 2023 sarà la messa in servizio della miniera di Next Source Materials in Madagascar. Infatti sul fronte miniere in terra canadese non si muove alcunché.
Tutto il mio entusiasmo per la grafite è svanito nel nulla. A tanti proclami non ha fatto seguito nulla di concreto.
 

prezzemolo

Nuovo Utente
Registrato
5/1/04
Messaggi
1.337
Punti reazioni
101
Se andiamo avanti di questo passo, temo che l'unico avvenimento positivo che avremo nel 2023 sarà la messa in servizio della miniera di Next Source Materials in Madagascar. Infatti sul fronte miniere in terra canadese non si muove alcunché.
Tutto il mio entusiasmo per la grafite è svanito nel nulla. A tanti proclami non ha fatto seguito nulla di concreto.


ciao Pizzo OK!

anche qualche miners in REMX tratta la grafite :asd::asd:
piano piano sganciati dalle tue creature grafittare, e vieni di là in remx :ops:
 

Implacabile

Pacifico
Registrato
24/10/07
Messaggi
7.909
Punti reazioni
209
Ho fame di notizie, ma dal fronte grafite c'è il silenzio più assoluto.
A marzo scadono i due anni della durata prevista per ESM Acquisition Corporation di Mick Davis; sino ad oggi, pur avendo in cassa ben 300 milioni di dollari, non ha trovato nemmeno una società in cui investire; si preannuncia dunque la restituzione agli azionisti dei fondi versati. Questo la dice lunga sul fatto che il mondo della grafite e delle terre rare, non è quel paradiso che si sperava potesse essere.
Anche Next Source Materials è in silenzio da due mesi; la sua miniera in Madagascar dovrebbe essere entrata in attività a inizio gennaio, ma non abbiamo notizie in merito.
Il mio timore è che a furia di rimandare, la tecnologia delle batterie agli ioni di litio venga superata da altre modalità di immagazzinaggio dell'energia e tutta la nostra grafite non serva più a nulla.
 

Implacabile

Pacifico
Registrato
24/10/07
Messaggi
7.909
Punti reazioni
209
Northern Graphite Enters Agreement to Select a Site for Construction of
North America’s Largest Battery Anode Material Plant


January 10, 2023: Northern Graphite Corporation (NGC:TSX-V, NGPHF:OTCQB, FRA:0NG, XSTU:0NG) (the “Company” or “Northern”) ”) announces that it has entered into an agreement with Innovation et Development Manicouagan (“IDM”) at Baie-Comeau, Quebec to evaluate sites for the construction of a planned 200,000 tonnes per year (“tpy”) battery anode material (“BAM”) plant in the industrial port zone of Baie-Comeau. The plant would be one of the largest in the world and would convert graphite concentrate from the Company’s mines, as well as other producers, into anode material to supply existing and planned lithium-ion battery manufacturing plants throughout North America. Building a low-cost, large-scale conversion facility is a key component of Northern’s strategy to empower the electric vehicle industry by creating an end-to-end North American graphite supply chain from the mine to the battery.

Hugues Jacquemin, Northern’s CEO commented that, “Downstream processing is capital and energy intensive. It makes little sense for every graphite mine to develop its own capability. Northern intends to build a large-scale center of excellence based on our own production, but the participation of other graphite producers will be welcomed.” He added, “The supply picture for natural graphite is marked by a significant dependence on China for both graphite mine production and downstream processing. Our proposed plant would solve both issues on an industry-wide scale by providing OEMs and battery makers with a transparent, ESG compliant supply of anode material to meet current and projected demand.”

Pursuant to the agreement, Northern has a 12-month period to evaluate several sites around Baie-Comeau to determine their technical and economic suitability for the proposed BAM plant. The sites range between 200,000 and 450,000m2 in size and have direct rail and port access as well as green hydroelectric power that would result in one of the lowest CO2 footprints in the industry. Quebec’s industrial rate for large power customers is one of the most competitive in the world. Baie-Comeau is located 400km from Quebec City in the Cote-Nord economic region and has direct rail and road access to the rest of North America as well as a deep water, all season port. It is eligible for Plan Nord incentives and other assistance is potentially available under programs offered by the Manicouagan region, the province of Quebec and the Canadian and US Governments. Construction of the proposed battery plant would be subject to identification and acquisition of an appropriate site, receipt of regulatory approvals and financing.

Marcel Furlong, Prefect of the Manicouagan Regional County Municipality (RCM), commented that, "The Baie-Comeau industrial port area has a lot of space, as well as numerous energy and logistical resources, thus facilitating the establishment of a project in the battery and anode material industry. The Manicouagan RCM was also recognized by UNESCO in 2007 as the 14th and largest World Biosphere Reserve in Canada. For the past 15 years, the region has been able to develop relations with various stakeholders in its territory, facilitating dialogue with businesses and allowing the development of important industrial projects such as the one proposed by Northern Graphite. We can only welcome this collaborative agreement and commit ourselves with confidence to the success of the BAM project in our territory."
 

Implacabile

Pacifico
Registrato
24/10/07
Messaggi
7.909
Punti reazioni
209
Northern Graphite sigla un accordo per la selezione di un sito per la costruzione del più grande impianto di materiali per anodi per batterie del Nord America


10 gennaio 2023: Northern Graphite Corporation (NGC:TSX-V, NGPHF:OTCQB, FRA:0NG, XSTU:0NG) (la "Società" o "Northern") annuncia di aver stipulato un accordo con Innovation et Development Manicouagan ("IDM") di Baie-Comeau, Quebec, per valutare i siti per la costruzione di un impianto di materiale anodico per batterie ("BAM") da 200.000 tonnellate all'anno ("tpy") nella zona portuale industriale di Baie-Comeau. L'impianto sarebbe uno dei più grandi al mondo e convertirebbe il concentrato di grafite proveniente dalle miniere della Società, così come da altri produttori, in materiale anodico per rifornire gli impianti di produzione di batterie agli ioni di litio esistenti e previsti in tutto il Nord America. La costruzione di un impianto di conversione a basso costo e su larga scala è una componente chiave della strategia di Northern per potenziare l'industria dei veicoli elettrici creando una catena di approvvigionamento di grafite nordamericana end-to-end dalla miniera alla batteria.

Hugues Jacquemin, CEO di Northern, ha commentato: "La lavorazione a valle è ad alta intensità di capitale ed energia. Non ha molto senso che ogni miniera di grafite sviluppi le proprie capacità. Northern intende costruire un centro di eccellenza su larga scala basato sulla nostra produzione, ma la partecipazione di altri produttori di grafite sarà benvenuta". Ha aggiunto: "Il quadro dell'offerta di grafite naturale è caratterizzato da una significativa dipendenza dalla Cina sia per la produzione mineraria di grafite che per la lavorazione a valle. Il nostro impianto proposto risolverebbe entrambi i problemi su scala industriale fornendo agli OEM e ai produttori di batterie una fornitura trasparente e conforme ESG di materiale anodico per soddisfare la domanda attuale e prevista".

In base all'accordo, Northern ha un periodo di 12 mesi per valutare diversi siti intorno a Baie-Comeau per determinare la loro idoneità tecnica ed economica per l'impianto BAM proposto. I siti hanno una dimensione compresa tra 200.000 e 450.000m2 e hanno accesso diretto alla ferrovia e al porto, nonché energia idroelettrica verde che si tradurrebbe in una delle impronte di CO2 più basse del settore. La tariffa industriale del Quebec per i grandi clienti di energia è una delle più competitive al mondo. Baie-Comeau si trova a 400 km da Quebec City nella regione economica Cote-Nord e ha accesso diretto alla ferrovia e alla strada per il resto del Nord America, nonché un porto in acque profonde, per tutte le stagioni. È ammissibile agli incentivi del Piano Nord e altre forme di assistenza sono potenzialmente disponibili nell'ambito dei programmi offerti dalla regione di Manicouagan, dalla provincia del Quebec e dai governi canadese e statunitense. La costruzione dell'impianto di batterie proposto sarebbe soggetta all'identificazione e all'acquisizione di un sito appropriato, al ricevimento delle approvazioni normative e al finanziamento.

Marcel Furlong, Prefetto della Municipalità Regionale della Contea di Manicouagan (RCM), ha commentato che "l'area portuale industriale di Baie-Comeau ha molto spazio, oltre a numerose risorse energetiche e logistiche, facilitando così la creazione di un progetto nell'industria delle batterie e dei materiali anodici. Il Manicouagan RCM è stato anche riconosciuto dall'UNESCO nel 2007 come la 14a e più grande riserva mondiale della biosfera in Canada. Negli ultimi 15 anni, la regione ha saputo sviluppare relazioni con diversi stakeholder del proprio territorio, facilitando il dialogo con le imprese e permettendo lo sviluppo di importanti progetti industriali come quello proposto da Northern Graphite. Non possiamo che accogliere con favore questo accordo di collaborazione e impegnarci con fiducia per il successo del progetto BAM nel nostro territorio".
 

Implacabile

Pacifico
Registrato
24/10/07
Messaggi
7.909
Punti reazioni
209
Una sola cosa ho imparato in questi anni passati in borsa: non fidarsi delle dichiarazioni dei CEO, specie se sono anglosassoni.
Essi infatti magnificano sempre le loro aziende, danno visioni paradisiache delle prospettive aziendali, non vedono mai problemi.
Prendete ad esempio il comunicato stampa di ieri della Northern: sparano dei numeroni enormi, 200.000 tonnellate di grafite, 400.000 mq di fabbrica; peccato che ad oggi non abbiano i soldi per fare ciò; sono anni che cercano finanziatori per la miniera in Canada, ma nessuno glieli vuole dare e ora se ne escano con la giga factory.
Io mi auguro che riescano nei loro intenti, visto che ho un pò di azioni Northern, ma non mi esalto più a seguito di queste notizie.
 

Implacabile

Pacifico
Registrato
24/10/07
Messaggi
7.909
Punti reazioni
209

NMG PUBBLICA RISULTATI POSITIVI DELLA SUA VALUTAZIONE ECONOMICA PRELIMINARE PER IL PROGETTO MINERARIO DI UATNAN, UNO DEI PIÙ GRANDI PROGETTI DI GRAFITE AL MONDO IN FASE DI SVILUPPO CON UN VAN INDICATIVO SUPERIORE A 2 MILIARDI DI DOLLARI CANADESI​

  • La valutazione economica preliminare del progetto minerario di Uatnan dimostra un'economia interessante per una produzione mirata di circa 500.000 tonnellate di concentrato di grafite all'anno per una vita di 24 anni della miniera, rendendolo uno dei più grandi progetti di grafite al mondo in fase di sviluppo.
  • Il progetto minerario di Uatnan copre il deposito di grafite Lac Guéret di Mason Graphite situato in Québec, Canada.
  • I risultati indicano un IRR al netto delle imposte del 25,9% e un tasso di sconto dell'8% NPV di 2.173 milioni di dollari canadesi sulla base delle attuali proiezioni dei prezzi per il concentrato di scaglie.
  • Il progetto Uatnan Mining supporta i piani di espansione di fase 3 di NMG con parametri operativi e volumi di produzione aggiornati in linea con le discussioni commerciali dell'azienda con gli OEM e i produttori di celle per batterie agli ioni di litio.
  • NMG ha esteso la sua visione di estrazione responsabile al progetto Uatnan Mining, compresi i piani di transizione per le operazioni completamente elettriche, la gestione ambientale avanzata e l'impegno proattivo della First Nation e della comunità, per fornire ai produttori di batterie e veicoli elettrici soluzioni estratte in modo responsabile, trasformate in modo ambientale e basate sulla grafite di provenienza locale.
  • Gli azionisti e gli analisti sono invitati a partecipare a un Investor Briefing oggi alle 10:30 ET ospitato dal Management Team di NMG via webcast: https://us06web.zoom.us/webinar/register/WN_PQUZCrddQuWmw0UUMersow
MONTRÉAL, 10 gennaio 2023 /CNW/ – Mason Graphite Inc. V : LLG) (OTCQX : MGPHF) riferisce: Nouveau Monde Graphite Inc. ("NMG" o la "Società") (NYSE: NMG, TSX. V: NOU) in collaborazione con Mason Graphite Inc. ("Mason Graphite") pubblica i risultati di una valutazione economica preliminare ("PEA"), secondo National Instrument 43-101 Standards of Disclosure for Mineral Projects ("NI 43-101"), per un nuovo progetto riguardante il giacimento di grafite Lac Guéret di Mason Graphite, il progetto minerario di Uatnan (il "Progetto minerario di Uatnan") situato in Québec, Canada.
Il PEA, condotto dalle società di ingegneria BBA Inc. ("BBA") e GoldMinds Geoservices Inc. ("GMG"), mostra una forte economia per i parametri operativi aggiornati di NMG e i volumi di produzione che mirano alla produzione di circa 500.000 tonnellate di concentrato di grafite all'anno su una vita di 24 anni della miniera ("LOM"). Il progetto minerario proposto da Uatnan è attualmente una delle più grandi produzioni di grafite naturale previste al mondo, poiché i produttori di batterie e veicoli elettrici ("EV") cercano alternative locali per l'approvvigionamento delle loro soluzioni a base di grafite tra la crescente domanda e un deficit strutturale di produzione previsto a partire da quest'anno, come supportato da Benchmark Mineral Intelligence (dicembre 2022).
Arne H Frandsen, presidente di NMG, ha dichiarato: "La visione di NMG è quella di diventare il più importante produttore del Nord America di grafite per batterie. Il progetto Uatnan Mining si allinea con la nostra visione di crescita progressiva e integrata che soddisfi le esigenze del mercato per materiali di grafite di alta qualità, forniture locali, sviluppo guidato da ESG e grandi volumi per soddisfare i livelli di produzione di veicoli elettrici. Sulla base dei successi della nostra operazione di grafite Matawine, sono fiducioso che l'esperienza del nostro team tecnico esteso ci consentirà di sviluppare quella che si prevede diventerà una delle più grandi miniere di grafite del mondo".
Eric Desaulniers, fondatore, presidente e CEO di NMG, ha aggiunto: "Mentre il nucleo del team tecnico di NMG è estremamente concentrato sullo sviluppo e l'avanzamento dei nostri progetti Phase-2 Matawinie Mine e Bécancour Battery Material, è diventato sempre più importante per i nostri clienti e strategico per i nostri azionisti accelerare l'implementazione della nostra Fase 3. È nostra intenzione conquistare quante più quote di mercato possibili durante questo periodo storico di crescita della produzione di batterie agli ioni di litio in Nord America e in Europa. Sono ansioso di lavorare con la Innu First Nation di Pessamit e le parti interessate della regione di Manicouagan per rilanciare lo sviluppo minerario di questo giacimento di livello mondiale. Il PEA conferma l'enorme potenziale del progetto minerario di Uatnan come leva di decarbonizzazione per i mercati cleantech e la crescita socioeconomica per le comunità locali. Sfrutteremo le nostre strutture esistenti di Fase-1, le misure di gestione ambientale in fase di sviluppo per le nostre operazioni di Fase-2, le nostre tecnologie proprietarie e le nostre credenziali ESG dimostrate per far avanzare il progetto minerario Uatnan verso lo sviluppo. "
Risultati PEA: scoprire il potenziale del progetto minerario di Uatnan
NMG e i suoi consulenti hanno rivisitato tutti i componenti del progetto minerario originale di Mason Graphite per allineare lo sviluppo del giacimento di grafite di Lac Guéret con le opportunità di mercato odierne e le esigenze dei potenziali clienti. Il più recente rapporto tecnico di Mason Graphite (SEDAR, aggiornamento dello studio di fattibilità del progetto Lac Guéret Graphite pubblicato l'11 dicembre 2018) prevedeva una produzione di 51.900 tonnellate di concentrato di grafite all'anno, con il concentratore e l'impianto di stoccaggio degli sterili situati fuori sede nella città di Baie-Comeau, a circa 285 km a sud su strada dalle operazioni minerarie.
Il PEA ottimizza le risorse minerarie e mira ad espandere di dieci volte il progetto minerario originale mirando alla produzione di circa 500.000 tonnellate di concentrato di grafite all'anno, interamente destinato al mercato della produzione di materiali anodici. Il concentratore è stato trasferito vicino al deposito con esigenze elettriche che potrebbero provenire dalla centrale idroelettrica Manic-5, situata a 70 km di distanza.
In linea con l'approccio minerario responsabile di NMG, i piani includono la chiusura progressiva del sito con il riempimento del pozzo con roccia di scarto il più possibile. Ulteriori caratterizzazioni delle rocce di scarto e degli sterili saranno incluse nella prossima fase di ingegneria per selezionare le tecnologie appropriate per la gestione degli sterili e delle rocce di scarto. Gli studi di base esistenti saranno aggiornati in base all'area di studio per identificare eventuali problemi ambientali, valutare i potenziali impatti e sviluppare alternative per il progetto minerario di Uatnan.
I parametri commerciali sono stati impostati utilizzando le attuali proiezioni dei prezzi preparate da un esperto di terze parti per il concentrato di scaglie. La progettazione del progetto Uatnan Mining è stata adattata alle esigenze del mercato delle batterie e dei veicoli elettrici, orientando i volumi di produzione per il beneficio al fine di produrre materiale anodico attivo. Si prevede che la grafite in scaglie naturali entrerà in un deficit strutturale a partire dal 2023 a causa della continua crescita della produzione di batterie agli ioni di litio, superando la capacità di fornitura dei produttori di grafite (Benchmark Mineral Intelligence, dicembre 2022). Quindi, le prospettive di mercato e le discussioni commerciali attive di NMG indicano condizioni favorevoli per la commercializzazione della produzione del progetto minerario di Uatnan.
The following lists the economic highlights and operational parameters developed in the PEA. Graphite is expressed in graphitic carbon (“Cg”):
Table 1: Operational Parameters of the Uatnan Mining Project

OPERATIONAL PARAMETERS
LOM24 years
Nominal annual processing rate3.4 M tonnes
Stripping ratio (LOM)1.3:1
Average grade (LOM)17.5% Cg
Average graphite recovery85 %
Average annual graphite concentrate production (LOM) 500,000 tonnes
Finished product purity94% Cg
Cautionary Note: The PEA is preliminary in nature and includes Inferred Mineral Resources, considered too speculative geologically to have the economic considerations applied to them that would enable them to be categorized as Mineral Reserves, and there is no certainty that the PEA will be realized. Mineral resources that are not mineral reserves have not demonstrated economic viability. Additional trenching and/or drilling will be required to convert inferred mineral resources to indicated or measured mineral resources. There is no certainty that the resources development, production, and economic forecasts on which this PEA is based will be realized.
Table 2: Economic Highlights of the Uatnan Mining Project

ECONOMIC HIGHLIGHTSUatnan Mining Project
Pre-tax NPV (8% discount rate)C$ 3,613 M
After-tax NPV (8 % discount rate)C$ 2,173 M
Pre-tax IRR32.6 %
After-tax IRR25.9 %
Pre-tax payback2.8 years
After-tax payback3.2 years
Initial CAPEXC$ 1,417 M
Sustaining CAPEXC$ 147 M
LOM OPEX3.236 milioni di dollari
OPEX annualeC$ 135 M
OPEX per tonnellata di concentrato di grafiteC$ 268/t
Prezzo di vendita concentratoUS$ 1.100/tonnellata
Tutti i costi sono in dollari canadesi ad eccezione del prezzo di vendita della grafite che è fornito in dollari USA.
Le spese in conto capitale ("CAPEX") e le spese operative ("OPEX") sono state stabilite dai risultati dei lavori di prova, dalle quotazioni dei fornitori e dai database interni dei consulenti. Le stime sono attualmente al picco del mercato come influenzate dalle tendenze inflazionistiche, NMG, Mason Graphite e le loro società di consulenza hanno perfezionato i parametri di progettazione, ingegneria e costruzione per consentire l'ottimizzazione dei costi e prezzi competitivi. L'energia idroelettrica pulita e accessibile del Québec è alla base della struttura economica del progetto minerario Uatnan e supporta l'impegno imperterrito di NMG a neutralità del carbonio.
Considerando le significative modifiche al progetto originale di Mason Graphite, NMG ha avviato un cambio di nome con la collaborazione della Innu First Nation di Pessamit. Il deposito si trova sul Nitassinan, l'Innu del territorio ancestrale di Pessamit, in un settore indicato come Ka uatshinakanishkat che significa "dove c'è Tamarack". Quindi, il nome Uatnan che significa Tamarack, una conifera prominente nella zona, è stato scelto per identificare la proprietà e il progetto. Il deposito di grafite identificato sulla proprietà è ancora indicato come il deposito del Lac Guéret.
La modellazione iniziale indica che il progetto minerario di Uatnan creerebbe circa 300 posti di lavoro diretti.
La proprietà
La proprietà di Uatnan consiste attualmente di 74 rivendicazioni designate dalla mappa per un totale di 3.999,52 ettari ("ha"), interamente di proprietà (100%) di Mason Graphite. Il progetto minerario di Uatnan si trova all'interno di Nitassinan, il territorio ancestrale Innu di Pessamit e il comune di Rivière-aux-Outardes situato nella regione amministrativa della Côte-Nord, Québec, Canada, a circa 220 km in linea d'aria, a nord-ovest della comunità più vicina, la città di Baie-Comeau. Il progetto minerario di Uatnan è accessibile dalla strada 389 e poi seguendo le strade forestali di classe 1.
Figura 1: Posizione della proprietà di Uatnan (CNW Group/Mason Graphite Inc.)
Il lavoro di esplorazione sulla proprietà di Uatnan mirava alla mineralizzazione della grafite e consiste fino ad oggi di geofisica aerea, prospezione, geofisica del terreno, scavo / campionamento dei canali e perforazione di carotaggi. Sono stati raccolti anche campioni di superficie e campioni di carotaggio per test metallurgici e geomeccanici. Il lavoro di esplorazione ha scoperto una significativa mineralizzazione della grafite cristallina in scaglie, portando infine all'identificazione delle risorse minerarie e delle riserve minerarie (vedi comunicato stampa di Mason Graphite del 9 novembre 2015). A causa di modifiche significative all'ambito del progetto, come menzionato sopra, è stato deciso che il progetto minerario di Uatnan sarebbe tornato a un livello di valutazione economica preliminare.
Il 15 maggio 2022, NMG ha concluso un investimento per esplorare il potenziale sviluppo della proprietà di grafite di Lac Guéret (ora proprietà Uatnan). Questo accordo si allinea con la strategia di crescita di NMG al fine di stabilire una produzione di grafite naturale ampia, scalabile e completamente integrata verticalmente, dal minerale ai materiali delle batterie, alle porte dei mercati occidentali.
Risorse minerali
Le risorse minerarie attuali (Tabella 3) sono state stimate per la proprietà di Uatnan sulla base di 25.956 intervalli di analisi raccolti da 43.343,1 m di carotaggio e 4 trincee di superficie che forniscono 207 campioni di canale per un totale di 721,7 m. Adeguate misure di controllo della qualità, compreso l'inserimento di campioni duplicati, vuoti e standard, sono state utilizzate in tutti i programmi di esplorazione e restituite entro limiti accettabili. Sebbene i parametri per determinare le ragionevoli prospettive per un'eventuale estrazione economica (RPEE) siano stati aggiornati (Tabella 4), non vi sono cambiamenti significativi tra le attuali risorse minerarie e le risorse minerarie pubblicate l'ultima volta il 9 novembre 2015.
Tabella 3: Stima attuale delle risorse minerarie vincolate dai pozzi

RISORSE MINERARIE LIMITATE ALL'INTERNO DELLA MINIERATonnellate (Mt)Grado (% Cg)Cg (mt)
Misurato 5,75% < Cg < 25%15.6515.22.38
Cg misurata > 25%3.3530.61.02
Totale misurato19.0217.93.40
Indicato 5,75% < Cg < 25%40.2914.65.89
Cg indicato > 25%6.3331.62.00
Totale indicato46.6216.97.89
Indicato + misurato 5,75% < Cg < 25%55.9414.88.27
Indicato + Cg misurato > 25%9.7031.23.03
Totale misurato + indicato65.6417.211.30
Dedotto 5,75% < Cg < 25% 15.3514.92.28
Cg dedotto > 25% 2.4731.80.79
Totale dedotto 17.8217.23.07
Note:
1.Le risorse minerarie fornite in questa tabella sono state stimate da M. Rachidi P.Geo. e C. Duplessis, Eng., (QP) di GoldMinds Geoservices Inc., utilizzando gli attuali standard del Canadian Institute of Mining, Metallurgy and Petroleum (CIM) sulle risorse minerarie e le riserve, definizioni e linee guida.
2.Le risorse minerarie che non sono riserve minerarie non hanno dimostrato redditività economica. La stima delle risorse minerarie può essere influenzata materialmente da questioni ambientali, autorizzative, legali, di titolo, di mercato o altre questioni rilevanti. La quantità e il grado delle risorse minerarie dedotte riportate sono di natura incerta e non è stato svolto un lavoro sufficiente per definire queste risorse minerali dedotte come risorse minerali indicate o misurate. Non vi è alcuna certezza che qualsiasi parte di una risorsa mineraria sarà mai convertita in riserve minerarie.
3.Le risorse minerarie qui presentate sono state stimate con una dimensione del blocco di 3mE x 3mN x 3mZ. I blocchi sono stati interpolati da compositi di uguale lunghezza (3 m) calcolati dagli intervalli mineralizzati.
4.La stima delle risorse minerarie è stata completata utilizzando la metodologia della distanza inversa dal quadrato utilizzando tre run. Per l'esecuzione 1, il numero di compositi era limitato a dieci con un massimo di due compositi dallo stesso foro. Per le serie due e tre il numero di compositi era limitato a dieci con un massimo di un composito dallo stesso foro.
5.Le risorse minerarie misurate classificate utilizzando un minimo di quattro fori di perforazione. Risorse indicate classificate utilizzando un minimo di due fori. Le risorse minerarie dedotte sono state classificate da un minimo di un foro di perforazione.
6.Le stime del tonnellaggio si basano su una densità fissa di 2,9 t/m3.
7.Un guscio di pozzo per vincolare le risorse minerarie è stato sviluppato utilizzando i parametri presentati nella tabella 4. La data effettiva delle attuali risorse minerarie è il 10 gennaio 2023.
8.Le risorse minerarie sono dichiarate ad un livello di cut-off del 5,75% C(g).
Tabella 4: Parametri utilizzati per sviluppare il guscio della fossa per vincolare le risorse minerarie

PARAMETRIValore
Costo di estrazioneC$ 4.00/t estratto
Costi di elaborazioneC$ 36.00/t fresato
Costi di gestione degli steriliC$ 2.00/t fresato
Costo G&AC$ 5.00/t fresato
Recupero del mulino85 %
Grado di concentrato94 %
Prezzo concentratoC$ 1.500 /t
Tasso di produzione3,4 MTPA
Pendenza complessiva della fossa50 %

Estrazione dati

Il metodo di estrazione selezionato per il progetto minerario di Uatnan è una fossa aperta convenzionale, camion e pala, perforazione e brillamento. Il terriccio e il sovraccarico verrebbero spogliati e stoccati per un futuro uso di bonifica. La mineralizzazione e la roccia di scarto sarebbero state estratte con banchi alti 9 m, perforate, sabbiate e caricate in camion da 60 tonnellate a telaio rigido con terne.
Per ridurre al minimo l'impatto ambientale del progetto minerario di Uatnan, la roccia di scarto verrebbe trasportata all'impianto di stoccaggio degli sterili dove verrebbe smaltita con gli sterili. A partire dall'anno 5 di operazioni, la roccia di scarto verrebbe riempita nel pozzo aperto estratto, quando possibile. La seguente tabella presenta il sottoinsieme di Risorse minerarie all'interno del progetto del pozzo per il PEA.
Tabella 5: Sottoinsieme di risorse minerarie all'interno della progettazione della fossa per il PEA

DESCRIZIONETonnellate
(Mt)
Grado CG
(%)
Grafite in situ
(Mt)
Risorse misurate18.717.93.3
Risorse indicate43.517.17.4
Risorse M&I totali62.217.310.8
Risorse dedotte14.218.02.6
Sovraccarico e roccia di scarto102.6
La miniera sarebbe stata gestita da una flotta proprietaria, sette giorni alla settimana, 24 ore al giorno e sarebbe composta da un sistema di quattro squadre che lavorava su una rotazione di due settimane in due settimane. NMG intende implementare una strategia operativa a emissioni zero con una flotta alimentata a batteria di camion e apparecchiature elettriche non appena la tecnologia sarà disponibile. Nel frattempo, la PEA utilizzava un caso base con una flotta diesel.
Elaborazione e recupero
Il foglio di flusso del processo è stato sviluppato utilizzando la stessa base metallurgica utilizzata per lo studio di fattibilità aggiornato di Mason Graphite pubblicato l'11 dicembre 2018. La principale differenza tra i due flowsheet, oltre all'aumento della capacità dell'impianto, è l'uso finale previsto del materiale. Dato che il 100% del concentrato di grafite prodotto dal progetto minerario di Uatnan è destinato al mercato delle batterie, il mantenimento delle dimensioni delle scaglie non è più considerato nel percorso di lavorazione. Data questa considerazione, il foglio di flusso è stato semplificato riducendo da quattro a due il numero di fasi di lucidatura e flottazione più pulite. Questa modifica riduce al minimo il numero di mulini di macinazione e celle di flottazione necessari, riducendo sia i costi di capitale che operativi per il progetto minerario di Uatnan.
Il foglio di flusso è costituito da un misuratore di minerali per ridurre le dimensioni della corsa del minerale della miniera ("ROM") prima che venga alimentato a un mulino SAG per la macinazione primaria. Il minerale macinato subisce quindi una flottazione più ruvida, dopo di che il concentrato rimacinato e recuperato viene combinato con il concentrato più ruvido per ulteriori lavorazioni. Il concentrato viene quindi sottoposto a due ulteriori fasi di riaffilatura, prima in un mulino a sfere prima della prima fase di pulizia, quindi una seconda rimacinazione in un mulino a torre prima della pulizia secondaria. Il concentrato risultante subisce una fase finale di deliming per rimuovere particelle di basso grado meno 20 micron per massimizzare il grado di concentrato finale. Gli sterili del concentratore vengono filtrati e consegnati all'impianto di stoccaggio degli sterili. Il concentrato viene filtrato ed essiccato prima di essere trasportato su camion per 285 km a Baie-Comeau per il trasporto al mercato.
Valutazione economica
Il CAPEX, riassunto di seguito, copre lo sviluppo della miniera, gli impianti di lavorazione e le infrastrutture necessarie per il progetto minerario di Uatnan. Si basa sull'applicazione di metodi di calcolo dei costi standard per ottenere un PEA che fornisce la precisione da -30% a +50%. I costi operativi comprendono l'estrazione mineraria, la lavorazione, il trasporto di concentrati, gli sterili e la gestione delle acque, le spese generali e amministrative, nonché le infrastrutture e i servizi.
Tabella 6: Riepilogo dei costi CAPEX del progetto minerario di Uatnan

SETTORELOM CAPEX ($M)
Estrazione dati61
Infrastruttura del sito55
Infrastruttura offsite184
Trattamento delle acque e sterili118
Impianti di frantumazione e di processo del minerale548
Indiretto319
Contingenza279
CAPEX TOTALE1,564
CAPEX iniziale1,417
Sostenere il CAPEX147
Tabella 7: Riepilogo dei principali costi OPEX del progetto minerario di Uatnan

SETTORELOM OPEX Costo ($M)C$/t Conc.
Estrazione mineraria e sterili91776
Elaborazione1,620134
Gestione delle acque13411
G&A56547
TOTALE3,236268

Prossimi passi e garanzia di qualità

Il PEA dimostra che il progetto minerario di Uatnan è tecnicamente fattibile ed economicamente sostenibile. Rafforza ulteriormente le discussioni commerciali attive di NMG e i piani di crescita della Società attraverso un'espansione di Fase-3.
Sulla base di questi risultati positivi, NMG intende avviare uno studio di fattibilità aggiornato in conformità all'accordo di opzione e joint venture siglato con Mason Graphite. Il progetto minerario di Uatnan dovrà passare attraverso il processo della legge sulla qualità ambientale del governo del Québec con l'obiettivo di ottenere un decreto ministeriale.
NMG si impegna ad estendere il suo approccio di impegno aperto e proattivo con le popolazioni indigene e le parti interessate locali al progetto minerario di Uatnan. La Società prevede di mantenere un dialogo trasparente con la Prima Nazione Innu di Pessamit mentre avanza lo sviluppo del progetto per garantire il rispetto dei loro diritti, la protezione dell'ambiente, la loro cultura, stile di vita e spiritualità, nonché l'inclusione della loro prospettiva e conoscenza tradizionale. NMG si impegna inoltre ad espandere le sue relazioni con gli stakeholder di tutti gli orizzonti per promuovere meccanismi di collaborazione e dare forma a un progetto che generi valore condiviso.
 

Implacabile

Pacifico
Registrato
24/10/07
Messaggi
7.909
Punti reazioni
209
Accidenti mi ero appena lamentato che non arrivavano notizie e in due giorni sono arrivate due bombe atomiche.
Speriamo che questi progetti vengano realmente realizzati.
 

Implacabile

Pacifico
Registrato
24/10/07
Messaggi
7.909
Punti reazioni
209
CAPEX TOTALE1,564
CAPEX iniziale1,417
Sostenere il CAPEX147
 

Implacabile

Pacifico
Registrato
24/10/07
Messaggi
7.909
Punti reazioni
209
Dove andranno a prendere tutti quei soldi ?
Ci sarà qualcuno disposto a rischiare così tanto ?