Grafite e grafene i materiali del futuro ?

Implacabile

Pacifico
Registrato
24/10/07
Messaggi
7.917
Punti reazioni
211
Northern Graphite e Graphex Technologies uniscono le forze per le valutazioni del sito di impianti di lavorazione della grafite su larga scala a Baie-Comeau


12 gennaio 2023: Northern Graphite Corporation (NGC:TSX-V, NGPHF:OTCQB, FRA:0NG, XSTU:0NG) (la "Società" o "Northern") ") e Graphex Technologies LLC, la filiale statunitense di Graphex Group Limited (NYSE American: GRFX | HKSE: 6128) (collettivamente "Graphex"), annuncia che Graphex parteciperà al processo di selezione precedentemente annunciato da Northern (10 gennaio 2023) per un sito adatto alla costruzione di un impianto di lavorazione della grafite su larga scala nella regione di Baie-Comeau. L'impianto è progettato per fornire materiale anodico di grafite sferico rivestito ai mercati EV / batterie in Nord America e oltre. Il 21 dicembre 2022 Northern e Graphex hanno annunciato la firma di una lettera di intenti non vincolante per negoziare un accordo di joint venture per costruire una catena di approvvigionamento nordamericana da miniera a batteria.

Northern e Graphex lavoreranno a stretto contatto con il Dipartimento per l'innovazione e lo sviluppo per la regione di Manicouagan / Baie-Comeau del Quebec per identificare e valutare i siti che potrebbero ospitare impianti di lavorazione per produrre fino a 200.000 tonnellate all'anno (tpy) di materiale anodico per batterie in cui potrebbero condurre la loro joint venture proposta. Northern garantirebbe la sicurezza dell'approvvigionamento di minerali grezzi (concentrato di grafite) e si prevede che Graphex autorizzi e/o contribuisca con la sua tecnologia, i suoi piani e le sue competenze per la costruzione e la gestione degli impianti. La costruzione dell'impianto di materiale anodico per batterie proposto sarebbe soggetta all'identificazione e all'acquisizione di un sito appropriato, al ricevimento di approvazioni normative e finanziamenti.

La regione di Manicouagan / Baie-Comeau presenta infrastrutture e condizioni operative straordinariamente vantaggiose per la Joint Venture per raggiungere i suoi obiettivi, tra cui ampie energie rinnovabili (energia idroelettrica), greenfield e brownfield, un porto internazionale d'altura e, soprattutto, un ambiente politico e finanziario locale, regionale e nazionale accogliente con un potenziale di incentivazione favorevole.

L'attuale quadro di approvvigionamento per la grafite naturale in Nord America è caratterizzato sia da una significativa carenza nella disponibilità di materie prime di grafite non provenienti dalla Cina necessarie per soddisfare la domanda prevista, sia dalla completa assenza di esperti di lavorazione a valle su scala commerciale per trasformare tale materia prima in materiale anodico per batterie. La collaborazione tra Northern e Graphex mira a risolvere entrambi i problemi a livello di settore, fornendo agli OEM e ai produttori di batterie una fornitura trasparente e conforme ESG di prodotti di qualità necessari per soddisfare la domanda attuale e futura.

Northern possiede l'unica miniera di grafite prodotta su scala commerciale in Nord America con una produzione attuale di 15.000 tonnellate annue di concentrato di miniera di grafite. Ha anche tre progetti di sviluppo con le risorse per produrre oltre 100.000 tonnellate annue entro il 2025 e 300.000 tonnellate annue entro il 2027.

Graphex ha una storia decennale nella lavorazione di concentrati minerari e produce 10.000 tonnellate all'anno di materiale anodico per batterie ad alto rendimento e alta qualità. Graphex è l'unico attuale processore commerciale a valle di grafite naturale in materiale anodico per batterie che intende sviluppare un impianto di lavorazione del materiale anodico in Nord America.

"Questo è un passo fondamentale verso la finalizzazione dei termini di un accordo di joint venture vincolante con Graphex.o produrre materiale anodico di grafite sferica rivestito per il mercato nordamericano EV / Battery ", ha dichiarato Hugues Jacquemin, CEO di Northern Graphite. "Nei prossimi mesi non vediamo l'ora di fare ulteriori annunci su questa e altre iniziative che sono in fase avanzata di negoziazione".

"Il potenziale per garantire un sito appropriato nell'area di Baie-Comeau in collaborazione con Northern consentirebbe a Graphex di accelerare l'espansione delle sue capacità di elaborazione mid-stream in Nord America", ha affermato John DeMaio, CEO di Graphex. "Data la necessità di grandi volumi di materiale anodico e l'enfasi posta sulla creazione di catene di approvvigionamento nazionali nordamericane, la collaborazione Graphex-Northern-Baie-Comeau rappresenta un progresso significativo verso la realizzazione di una catena di approvvigionamento nazionale per il materiale anodico di grafite il prima possibile".

"L'aggiunta di Graphex al progetto del materiale anodico Baie-Comeau è un'ottima notizia per la regione e per lo sviluppo della strategia delle batterie in Quebec", ha spiegato Guy Simard, direttore dello sviluppo industriale per l'innovazione e Développement Manicouagan. "Questa partnership aggiunge un valore significativo al progetto riunendo le competenze e le capacità di Northern come produttore di grafite naturale con quelle di Graphex come produttore di materiali anodici".
Informazioni su Northern Graphite Northern è una società canadese quotata TSX Venture Exchange che si concentra sul diventare un leader mondiale nella produzione di grafite
naturale e aggiornarla in prodotti di alto valore critici per l'economia verde, tra cui materiale anodico per batterie agli ioni di litio / EV, celle a combustibile e grafene, nonché tecnologie industriali avanzate.

Northern è l'unica azienda produttrice di grafite significativa in Nord America e diventerà la terza più grande al di fuori della Cina quando le sue operazioni in Namibia torneranno online. L'azienda ha anche due progetti di sviluppo su larga scala, Bissett Creek in Ontario e Okanjande in Namibia, che saranno una fonte di continua crescita della produzione in futuro. Tutti i progetti hanno grafite di "qualità della batteria" e si trovano vicino alle infrastrutture in paesi politicamente stabili.

Informazioni su Graphex Graphex
Group Limited è una società delle Isole Cayman con sede principale a Hong Kong e uffici regionali a Shanghai e Royal Oak, MI, USA. Graphex è focalizzata sullo sviluppo di tecnologie e prodotti per migliorare le energie rinnovabili, in particolare la produzione di grafite sferica e grafene, componenti chiave nei veicoli elettrici / batterie agli ioni di litio e in altri usi. Graphex ha una vasta esperienza commerciale nella lavorazione profonda della grafite e nella produzione di grafite sferica purificata per batterie. La produzione attuale è di 10.000 tpa ed è in corso un'espansione per aumentare la produzione a 20.000 tpa entro i prossimi 12 mesi. Graphex intende espandere ulteriormente le operazioni esistenti a 40.000 tpa nei prossimi tre anni. Graphex è attualmente tra i principali fornitori di grafite sferica specializzata per l'industria dei veicoli elettrici e delle energie rinnovabili e detiene brevetti in settori quali prodotti, metodi di produzione, progettazione di macchinari e protezione ambientale. La strategia di Graphex è quella di espandere le sue operazioni a livello globale per supportare la transizione energetica e gli sforzi di elettrificazione in tutto il mondo.
 

Implacabile

Pacifico
Registrato
24/10/07
Messaggi
7.917
Punti reazioni
211
Ci sono tre interrogativi che mi bloccano dall'ipotecare la casa e investire tutto sulla grafite:
1) chi metterà i soldi per costruzione delle miniere e gli impianti di raffinazione;
2) chi produrrà tutta l'energia elettrica necessaria per il funzionamento delle auto elettriche;
3) non è che aspettando troppo, qualcuno inventi un sistema di accumulazione diverso dalle attuali batterie agli ioni di litio e quindi la nostra grafite non servirà più a nulla.

Detto ciò, per il momento me ne sto quatto quatto ad osservare lo svolgersi degli eventi.
 

prezzemolo

Nuovo Utente
Registrato
5/1/04
Messaggi
1.340
Punti reazioni
101
Ci sono tre interrogativi che mi bloccano dall'ipotecare la casa e investire tutto sulla grafite:
1) chi metterà i soldi per costruzione delle miniere e gli impianti di raffinazione;
2) chi produrrà tutta l'energia elettrica necessaria per il funzionamento delle auto elettriche;
3) non è che aspettando troppo, qualcuno inventi un sistema di accumulazione diverso dalle attuali batterie agli ioni di litio e quindi la nostra grafite non servirà più a nulla.

Detto ciò, per il momento me ne sto quatto quatto ad osservare lo svolgersi degli eventi.


ciao Pizzo

calma .. relax
ti vedo troppo euforico
non fidarti piu' di una cosa sola
abbiamo già avuto assieme nel passato una esperienza ( cox) dove io ci ho rimesso una piccola fortuna e a cui credevo come fosse l'arrivo del messia

:D:D:D
 

Implacabile

Pacifico
Registrato
24/10/07
Messaggi
7.917
Punti reazioni
211
ciao Pizzo

calma .. relax
ti vedo troppo euforico
non fidarti piu' di una cosa sola
abbiamo già avuto assieme nel passato una esperienza ( cox) dove io ci ho rimesso una piccola fortuna e a cui credevo come fosse l'arrivo del messia

:D:D:D
Tranquillo Prezzemolo,
ormai, dopo tutte le delusioni avute in passato, non mi illudo più, ma valuto solo eventi concreti.
Purtroppo anch'io ho ancora le cicatrici che mi ha lasciato la Nicox (tra l'altro ora sono ancora dentro in forte perdita).
Ora, a breve, mi attendo notizie dalla miniera del Madagascar.
 

Implacabile

Pacifico
Registrato
24/10/07
Messaggi
7.917
Punti reazioni
211
L'altro giorno parlavo con un mio amico commerciante di auto; gli ho chiesto quante auto elettriche avesse già venduto e la sua risposta è stata zero; mi ha pure detto che qualche Plug-in l'ha venduta, ma soprattutto auto ibride. E' stato ad un convegno di venditori di auto e li gli esperti del settore hanno previsto che l'elettrico puro per il momento non sfonderà, ci vorranno forse 15/20 anni.
Se questo è il vero scenario, temo che tutte le nuove miniere di grafite non avranno abbastanza clienti per comprare il loro prodotto.
Ma, staremo a vedere. Intanto mi meraviglia il fatto che dal Madagascar non arrivi alcuna notizia.
Insomma dopo nove anni che sono investito nel mondo della grafite sono ancora in attesa di un qualcosa che non arriva mai.
 

prezzemolo

Nuovo Utente
Registrato
5/1/04
Messaggi
1.340
Punti reazioni
101
L'altro giorno parlavo con un mio amico commerciante di auto; gli ho chiesto quante auto elettriche avesse già venduto e la sua risposta è stata zero; mi ha pure detto che qualche Plug-in l'ha venduta, ma soprattutto auto ibride. E' stato ad un convegno di venditori di auto e li gli esperti del settore hanno previsto che l'elettrico puro per il momento non sfonderà, ci vorranno forse 15/20 anni.
Se questo è il vero scenario, temo che tutte le nuove miniere di grafite non avranno abbastanza clienti per comprare il loro prodotto.
Ma, staremo a vedere. Intanto mi meraviglia il fatto che dal Madagascar non arrivi alcuna notizia.
Insomma dopo nove anni che sono investito nel mondo della grafite sono ancora in attesa di un qualcosa che non arriva mai.



oi oi non buone notizie queste :wall::wall::wall:

e ciò influisce anche sull'altro nostro investimento (leggi Remx) :angry::angry:

però l'Italia non fa testo dobbiamo fare un ragionamento generale, Cina, Amerca ecc.

io stesso non comprerei elettrica, non ho pannelli fotovoltaici sul tetto per ricarica a basso costo, ed avrei difficoltà logistiche per ricaria .
 

Implacabile

Pacifico
Registrato
24/10/07
Messaggi
7.917
Punti reazioni
211
Ho scritto diverse e-mail alle aziende canadesi chiedendo informazioni varie; stranamente nessuno mi ha risposto; solitamente erano molto gentili e rispondevano a tutti i miei messaggi; al momento quello che mi preoccupa maggiormente è la mancanza di notizie dal Madagascar: il montaggio degli impianti dovrebbe già essere finito da parecchio e si dovrebbe già essere in fase estrattiva, ma dalla Next Source Materials non ci dicono nulla.
Anch'io come Prezzemolo allo stato attuale non comprerei un'auto elettrica, ma per il futuro l'ho già messa in preventivo, anche perché ho in programma di mettere i pannelli fotovoltaici sul tetto di casa e quindi produrmi io l'energia elettrica necessaria.
Ora quello che mi aspetto è che Mason Graphite e Northern Graphite trovino i soldi per l'attivazione delle loro miniere; ne servono tanti, quindi non sarà un'operazione facile. Resto quindi in attesa di notizie, sperando di non dover attendere troppo a lungo.