Grecia - Upgrade after Buy Back volume VIII

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
presente ed in loss :'(
 
In Germania inizia a prevalere il rosso...spread a 935:mmmm:
 
Atene, a differenza di Roma, spalleggia Berlino e Parigi nell'inca##atura contro gli USA per lo spionaggio.

Lo dico giusto per far rilevare come si muovono certe dinamiche intra UE...
 
mi prendo un post
poi aggiorno
ciao a tutti
 
ma.. io in germania vedo lettera in verde e denaro in rosso.La Japonica vuol poratere a casa un altro malloppetto. visto che gli sono avanzati dei capitali.avreva previsto 45.. penso che abbia comprato a 35..da qui la potenzialita' di aumentare gli acquisti.Io, povero mortale, martedi' scorso ho comprato a 38.25 e 38.49..quindi Japonica avra' comprato a molto meno.
 
Entro metà mese l'obiettivo è di chiudere la visita della Trojka, quindi man mano che si chiudono i punti aperti questa settimana e la prossima ci sarà, proporzionalmente, da ballare.
 
L'ultimatum di Bruxelles alla Grecia
"Tre giorni per risposte adeguate"

Atene deve dimostrare all'Eurogruppo e al Fmi di essere in grado di rispettare i vincoli fissati nel piano di salvataggio, altrimenti è a rischio la nuova tranche di aiuti da 8,1 miliardi
Alla fine l'ultimatum è arrivato. E adesso la Grecia ha tre giorni di tempo per dimostrare alle istituzioni internazionali di essere in grado di rispettare le condizioni poste dai creditori in cambio degli aiuti, altrimenti non riceverà la nuova tranche di aiuti da 8,1 miliardi di euro. Lo hanno detto alla Reuters quattro funzionari dell'Eurozona.
L'accelerata è arrivata lunedì quando sono riprese le trattative tra i creditori e Atene dopo una pausa di quasi due settimane durante la quale il governo ha rischiato il collasso con l'annuncio della chiusura della tv di Stato Ert. poi cancellato dai giudici.
Tra i negoziatori c'è comunque un generale senso di delusione in merito ai progressi fatti dalla Grecia sul fronte delle riforme del settore pubblico, dalle tasse alla sanità.
"Siamo tutti d'accordo che la Grecia debba dare delle risposte prima dell'Eurogruppo di lunedì. Ecco perché ci devono dire qualcosa per venerdì" ha confermato un funzionario alla Reuters. L'Unione europea e il Fmi potrebbero anche decidere di non versare subito tutti gli aiuti, ma dilazionarli in tre rate mensili.
Repubblica economia e finanza.
 
L'ultimatum di Bruxelles alla Grecia
"Tre giorni per risposte adeguate"

Atene deve dimostrare all'Eurogruppo e al Fmi di essere in grado di rispettare i vincoli fissati nel piano di salvataggio, altrimenti è a rischio la nuova tranche di aiuti da 8,1 miliardi
Alla fine l'ultimatum è arrivato. E adesso la Grecia ha tre giorni di tempo per dimostrare alle istituzioni internazionali di essere in grado di rispettare le condizioni poste dai creditori in cambio degli aiuti, altrimenti non riceverà la nuova tranche di aiuti da 8,1 miliardi di euro. Lo hanno detto alla Reuters quattro funzionari dell'Eurozona.
L'accelerata è arrivata lunedì quando sono riprese le trattative tra i creditori e Atene dopo una pausa di quasi due settimane durante la quale il governo ha rischiato il collasso con l'annuncio della chiusura della tv di Stato Ert. poi cancellato dai giudici.
Tra i negoziatori c'è comunque un generale senso di delusione in merito ai progressi fatti dalla Grecia sul fronte delle riforme del settore pubblico, dalle tasse alla sanità.
"Siamo tutti d'accordo che la Grecia debba dare delle risposte prima dell'Eurogruppo di lunedì. Ecco perché ci devono dire qualcosa per venerdì" ha confermato un funzionario alla Reuters. L'Unione europea e il Fmi potrebbero anche decidere di non versare subito tutti gli aiuti, ma dilazionarli in tre rate mensili.
Repubblica economia e finanza.

Comunque non si dice che gli non verranno accordati....ma solo che potrebbero essere dilazionati in tre mesi
 
(ANSAmed) - ATENE, 2 LUG - Sono riprese ieri sera, in mezzo a molte difficolta', le trattative del governo greco con la troika (Fmi, Ue e Bce) i cui rappresentanti sono tornati ad Atene per riprendere i controlli sull'attuazione del programma per il risanamento dell'economia. Secondo le prime indiscrezioni, i negoziati non si concluderanno, come si sperava da parte ellenica, entro lunedi' 8 luglio, giorno della riunione dell'Eurogruppo che dovrebbe dare il via libera all'assegnazione della tranche di aiuti da 8,1 miliardi di euro.

Il ministro delle Finanze Yannis Stournaras, nel suo primo incontro con i rappresentanti dei creditori internazionali, ha illustrato le proposte del suo dicastero riguardo le tasse sugli immobili che dovranno essere pagate in cinque rate e non in quattro come chiedevano inizialmente i tre funzionari della troika, mentre resta ancora da decidere il sistema di pagamento, ovvero se saranno ancora pagate tramite la bolletta dell'elettricita' oppure no. L'incontro di Stournaras con i funzionari della troika e' stato aggiornato ad oggi nel tentativo di raggiungere un accordo sulle questioni ancora in sospeso.

Lo spinoso problema dei licenziamenti nel settore pubblico e' stato invece affrontato ieri sera in una riunione dei rappresentanti della troika con il ministro della Riforma amministrativa, Kyriakos Mitsotakis, durante la quale si e' parlato dei primi licenziamenti che riguardano 4.000 dipendenti pubblici e la messa in mobilita' (che precede di fatto il licenziamento) di altri 25.500 statali entro la fine del 2013.

Secondo informazioni di stampa, il ministro ha spiegato ai suoi interlocutori che dei 4.000 dipendenti da licenziare entro la fine dell'anno i primi 2.656 verranno dalla chiusura della televisione pubblica Ert e di conseguenza ne restano ancora da licenziare 1.400, mentre per quanto riguarda gli altri 25.500, Mitsotakis chiedera' un proroga sino alla fine di settembre per almeno una meta' di essi. L'incontro, durato piu' di due ore, e' stato definito "costruttivo" dal ministro.(ANSAmed).
 
cosa succede ? Perchè questo crollo ? Il denaro è tornato a 41 sulle medie... forse per il dubbio sulla tranche come al solito
 
(ANSAmed) - ATENE, 2 LUG - Sono riprese ieri sera, in mezzo a molte difficolta', le trattative del governo greco con la troika (Fmi, Ue e Bce) i cui rappresentanti sono tornati ad Atene per riprendere i controlli sull'attuazione del programma per il risanamento dell'economia. Secondo le prime indiscrezioni, i negoziati non si concluderanno, come si sperava da parte ellenica, entro lunedi' 8 luglio, giorno della riunione dell'Eurogruppo che dovrebbe dare il via libera all'assegnazione della tranche di aiuti da 8,1 miliardi di euro.

Il ministro delle Finanze Yannis Stournaras, nel suo primo incontro con i rappresentanti dei creditori internazionali, ha illustrato le proposte del suo dicastero riguardo le tasse sugli immobili che dovranno essere pagate in cinque rate e non in quattro come chiedevano inizialmente i tre funzionari della troika, mentre resta ancora da decidere il sistema di pagamento, ovvero se saranno ancora pagate tramite la bolletta dell'elettricita' oppure no. L'incontro di Stournaras con i funzionari della troika e' stato aggiornato ad oggi nel tentativo di raggiungere un accordo sulle questioni ancora in sospeso.

Lo spinoso problema dei licenziamenti nel settore pubblico e' stato invece affrontato ieri sera in una riunione dei rappresentanti della troika con il ministro della Riforma amministrativa, Kyriakos Mitsotakis, durante la quale si e' parlato dei primi licenziamenti che riguardano 4.000 dipendenti pubblici e la messa in mobilita' (che precede di fatto il licenziamento) di altri 25.500 statali entro la fine del 2013.

Secondo informazioni di stampa, il ministro ha spiegato ai suoi interlocutori che dei 4.000 dipendenti da licenziare entro la fine dell'anno i primi 2.656 verranno dalla chiusura della televisione pubblica Ert e di conseguenza ne restano ancora da licenziare 1.400, mentre per quanto riguarda gli altri 25.500, Mitsotakis chiedera' un proroga sino alla fine di settembre per almeno una meta' di essi. L'incontro, durato piu' di due ore, e' stato definito "costruttivo" dal ministro.(ANSAmed).

Tutto ciò a vantaggio degli amerikkioni di janpanica che rastrellano, stai a vedere andiamo sotto i 40 in modo che rastrellano ancora un pò...
 
Tutto ciò a vantaggio degli amerikkioni di janpanica che rastrellano, stai a vedere andiamo sotto i 40 in modo che rastrellano ancora un pò...

Ieri anche via OTC ho notato che non eseguivano, nemmeno in lettera, segnale che la trascinavano al ribasso.

Non ho dato ordine di acquisto ieri e credo di aver fatto bene: la 36 si compra @41.94 più di una figura sotto al prezzo di vendita eseguito ieri della 2042 (@43 , @42.70).
 
Tutto ciò a vantaggio degli amerikkioni di janpanica che rastrellano, stai a vedere andiamo sotto i 40 in modo che rastrellano ancora un pò...

Japonica lowers price on extended tender offer for Greek sovereign debt

The Wall Street Journal
Japonica Partners, which unveiled a plan at the start of last month to buy Greek government debt, has slashed the price and extended by an extra month the deadline on its tender, which was originally set to expire on Monday.

Citing a wide range of market concerns, the US investment vehicle said that it is now offering to pay 40 cents on the euro for a strip of bonds maturing from 2023 to 2033 - compared with an original offer of 45 cents. The company also said that it would buy more of the bonds, up to €4bn, compared with an original offer for €2.9bn.


Ci aspettano i 40...
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Indietro