GSE: scambio sul posto e liquidazione delle eccedenze. Aspetti fiscali.

Riccardo.M

Nuovo Utente
Registrato
15/11/16
Messaggi
2.998
Punti reazioni
110
Ho appena saputo che le somme incassate dal GSE per la liquidazione delle eccedenze va sempre dichiarata nel modello 730 o nel modello REDDITI PF.

Nell'anno 2021 ho ricevuto (per la prima volta) dal GSE 212 euro per tali eccedenze, ma ignoravo che andassero dichiarate tra i redditi soggetti a tassazione.

Negli anni precedenti non avevo mai optato per il pagamento delle eccedenze.

Vorrei quindi procedere con l'invio di un nuovo modello REDDITI correttivo/integrativo relativo all'anno fiscale 2021.

Come posso procedere per evitare le sanzioni da parte dell'AdE?

In particolare come faccio a calcolare la somma da versare al fisco con modello F24?

Mi pare che si tratti di "redditi diversi" da indicare al rigo RL14.

Grazie a chi mi sa dare un consiglio.

AGGIORNAMENTO:

Ho fatto tutto da solo nella mia area riservata.

- Ho compilato un modello REDDITI PF correttivo inserendo solo la voce mancante al rigo RL 14
- Ho proceduto al calcolo automatico
- Ho visualizzato il nuovo PDF
- L'ho accettato
- Ho prodotto un modello F24
- Ho autorizzato il pagamento di 87,35 euro alla mia banca direttamente dal sito dell'AdE
- Gli interessi di mora sono stati di soli 0,35 euro

Non si smette mai di imparare ..... sic
 
Ultima modifica:

fkaftal

Nuovo Utente
Registrato
1/5/10
Messaggi
1.965
Punti reazioni
137
Ho appena saputo che le somme incassate dal GSE per la liquidazione delle eccedenze va sempre dichiarata nel modello 730 o nel modello REDDITI PF.
E' vero quanto dici; però a scanso di equivoci, per non mandare in paranoia tutti i beneficiari del GSE che effettuano scambio sul posto vale la pena di richiamare la normativa e precisare la definizione di liquidazione delle eccedenze. Diciamo subito che i proventi del fotovoltaico vanno dichiarati solo in pochi casi residuali, tra cui probabilmente il tuo. Qui la normativa è spiegata molto bene:
Regime fiscale e tassazione sui ricavi di un impianto fotovoltaico
 

Riccardo.M

Nuovo Utente
Registrato
15/11/16
Messaggi
2.998
Punti reazioni
110
E' vero quanto dici; però a scanso di equivoci, per non mandare in paranoia tutti i beneficiari del GSE che effettuano scambio sul posto vale la pena di richiamare la normativa e precisare la definizione di liquidazione delle eccedenze. Diciamo subito che i proventi del fotovoltaico vanno dichiarati solo in pochi casi residuali, tra cui probabilmente il tuo. Qui la normativa è spiegata molto bene:
Regime fiscale e tassazione sui ricavi di un impianto fotovoltaico
E' chiaro che io mi riferissi agli "utenti domestici fino a 20 KW".
Tali REDDITI DIVERSI provenienti dalle ECCEDENZE vanno dichiarati e sono tassati con la propria aliquota marginale.
D'altra parte, se anche non si dovesse chiederne la liquidazione, dopo i 20 anni di convenzione per lo scambio sul posto, ci sarebbe sempre un momento in cui le eccedenze sarebbero liquidate e quindi tassate.
A meno che uno non abbia alcuna eccedenza.
 

Deutschland

Nuovo Utente
Registrato
12/11/19
Messaggi
7
Punti reazioni
0
Per precisare:
Lo scambio sul posto è una convezione annuale, con appunto rinnovo annuale e probabile fine a partire da Gennaio 2024, si mormora che verrà sostituito dal RID e se così sarà tutti e sempre i proventi dalla eventuale convezione in RID dovranno essere dichiarati come "altri redditi" in fase di dichiarazione dei redditi (lo scambio sul posto ne è escluso, a meno delle eventuali eccedenze).

I 20 anni di convenzioni valgono per i conti energia, di sicuro per il 4°, per gli altri conti energia 1°, 2°, 3° e 5° non ricordo le durate esatte anche perchè basavano su meccanisimi diversi soprattutto il 1°.
 

Riccardo.M

Nuovo Utente
Registrato
15/11/16
Messaggi
2.998
Punti reazioni
110
I 20 anni di convenzioni valgono per i conti energia, di sicuro per il 4°, per gli altri conti energia 1°, 2°, 3° e 5° non ricordo le durate esatte anche perchè basavano su meccanisimi diversi soprattutto il 1°.
Nel mio caso, col 4° conto energia, la convenzione è di 20 anni.
Ci sarebbe da capire cosa succederebbe allo scadere dei 20 anni, se non si chiedesse la liquidazione delle eccedenze.
 

Deutschland

Nuovo Utente
Registrato
12/11/19
Messaggi
7
Punti reazioni
0
Nel mio caso, col 4° conto energia, la convenzione è di 20 anni.
Ci sarebbe da capire cosa succederebbe allo scadere dei 20 anni, se non si chiedesse la liquidazione delle eccedenze.

Ripreciso,
il conto energia (dal prima al quinto)con stipula ventennale non ha nulla a che vedere con lo il contratto di scambio sul posto che è un contratto annuale con rinnvo tacito, ma sempre annuale è infatti dal 2024 probabilmente sparirà e cosa succederà con le eccedenze dell scambio sul posto non lo so.

Per maggiore precisione tutti i produttori di energia elettrici fino a mi pare 20KWP in immissione erano (e sono finchè dura) liberi di scgliere tra scambio sul posto e RID, a prescindere dal conto energia.

Saluti
 

sergio46

Utente dal marzo 2010
Registrato
29/3/10
Messaggi
1.198
Punti reazioni
76
Sto seguendo con interesse l'attuale post principalmente per conto di mia figlia che, nel corso di quest'anno, ha acquistato casa con fotovoltaico già installato da più di un decennio.
In sede di sostituzione della titolarità del contratto in essere con GSE, si è rilevato che risultino somme in eccedenza non liquidate al precedente proprietario (probabilmente perchè non richieste).
Per quanto voi sappiate, si perdono tali eccedenze o si possono richiedere senza limiti di tempo?
Per effetto dell'avvenuta compravendita, il GSE passa il credito al nuovo intestatario o provvederà al pagamento delle sole eccedenze maturate dal giorno del rogito?
Grazie!
 

Swissair

Nuovo Utente
Registrato
14/9/22
Messaggi
627
Punti reazioni
25
propongo una domanda , ma lo scambio sul posto quanto viene remunerato? a kwh intendo, esitet una tabella per fare una proiezione di quest anno con costi dell energia molto alti, anche noi piccoli possessori di impianti fotovoltaici dovremmo beneficiare del rilazo dell energia o sbaglio?