Ha stravinto la casta

MicheleA.Pezza

Utente Registrato
Registrato
4/10/11
Messaggi
9.853
Punti reazioni
289
Ha stravinto la casta



di Antonio Padellaro | 30 giugno 2013

A Roma, in queste sere di inizio estate i ristoranti alla moda sono accerchiati da schiere di auto di grossa cilindrata, perlopiù tedesche che di blu conservano il lampeggiante, minaccioso anche spento come le insegne dei signorotti medievali. Per ore dietro i vetri scuri sonnecchiano incazzati gli autisti, in attesa di scarrozzare verso casa vassalli, valvassori e valvassini, finalmente satolli.


A questo punto il lettore si chiederà dove sia la notizia: le macchine dei potenti, statiche o sgommanti non fanno da sempre parte integrante della scenografia della città eterna, come le antiche fontane e i cassonetti maleodoranti? Appunto: la notizia è che nulla cambia e che probabilmente mai nulla cambierà. La Casta che solo quattro mesi fa sembrava soccombere, sotto la valanga delle astensioni e dei nove milioni di ********** raccolti da Beppe Grillo, ha ripreso tranquillamente a fare i propri comodi. Qualche limatura a stipendi e prebende c’è stata, come annunciarono in una commovente comparsata a Ballarò i due nuovi presidenti delle Camere. Così come nei bilanci dei vari Palazzi sono state abolite alcune voci di spesa, francamente oscene. E il resto? Solo chiacchiere e prese in giro.


Le famose province sopravvivono benone a tutti i governi che dal secolo scorso ne annunciano regolarmente l’immediata abolizione: 107 enti dichiarati inutili che continuano a succhiare 12 miliardi l’anno. Per non parlare dei soldi ai partiti di cui il governo Letta aveva strombazzato la drastica riduzione: bene che vada, i 91 miliardi attuali diventeranno un’ottantina ma chissà quando (“ascolteremo i tesorieri di tutto il mondo”, è la simpatica trovata dei partiti perditempo). La crisi si sta mangiando questo paese, ma continuiamo a foraggiare i parlamentari e i manager pubblici più pagati d’Europa. Nessuno sembra più scandalizzarsi. La rinuncia del M5S a 42 milioni di finanziamento statale viene praticamente ignorata (anche per colpa loro, impegnati come sono a litigare su diarie ed espulsioni). Mentre provocano meraviglia le foto del nuovo sindaco della Capitale pedalante in bici, come se usare i mezzi di locomozione dei comuni mortali (taxi, metro o semplicemente i piedi) rappresentasse uno straordinario prodigio. Perciò, a cena in allegra compagnia, i signorotti si sentono in una botte di ferro e se qualcuno prova a scriverlo si arrabbiano pure. Ammettiamolo, hanno vinto loro. Anzi, hanno stravinto.


Il Fatto Quotidiano, 30 giugno 2013
 
Si è cosi, sono sfrontati al massimo si sentono potenti perchè protetti dalla maggioranza che hanno in parlamento e con tutti i media di regime che strombazzano ogni giorno a loro favore e contro l'unica opposizione.
 
Si è cosi, sono sfrontati al massimo si sentono potenti perchè protetti dalla maggioranza che hanno in parlamento e con tutti i media di regime che strombazzano ogni giorno a loro favore e contro l'unica opposizione.

E fanno bene dato che il 60% degli italiani li vota.
Io se fossi in loro farei peggio, tanto gli italiani non prendono il forcone.
Ma ne basterebbe uno per dare inizio alla mattanza :D
 
E fanno bene dato che il 60% degli italiani li vota.
Io se fossi in loro farei peggio, tanto gli italiani non prendono il forcone.
Ma ne basterebbe uno per dare inizio alla mattanza :D

Conto in una ribellione di animali a questo punto... sorelle zanzare... fratelli cacatori piccioni... mamma maiala... :D
 
Ci vorrebbe qualcuno che inventasse un movimento contro la casta
contro i privilegi contro...ah mi dite che c'è già e si chiama M5S?
Ops ma è quello che si è comportato come i personaggi del noto libro
"La fattoria degli animali"?
Quello dite?

Ma fatemi il piacere va.:rolleyes:
 
E fanno bene dato che il 60% degli italiani li vota.
Io se fossi in loro farei peggio, tanto gli italiani non prendono il forcone.
Ma ne basterebbe uno per dare inizio alla mattanza :D

propabilmente il 60% degli italiani le cose vanno bene cosi ....io me ne sono fatto una ragione...
 
Si è cosi, sono sfrontati al massimo si sentono potenti perchè protetti dalla maggioranza che hanno in parlamento e con tutti i media di regime che strombazzano ogni giorno a loro favore e contro l'unica opposizione.

son protetti anche dalle mafie private oltre che da quella pubblica:D:D
 
propabilmente il 60% degli italiani le cose vanno bene cosi ....io me ne sono fatto una ragione...

non bisogna farsene una ragione, bisogna combattere perchè, prima o poi, i 30 e passa milioni di italiani che sono contro questo sistema di malaffare si riverseranno nei palazzi del potere e li prenderanno uno ad uno.

Quanto manca ? spero poco, basta solo che qualcuno accendi la miccia OK!
 
non bisogna farsene una ragione, bisogna combattere perchè, prima o poi, i 30 e passa milioni di italiani che sono contro questo sistema di malaffare si riverseranno nei palazzi del potere e li prenderanno uno ad uno.



Quanto manca ? spero poco, basta solo che qualcuno accendi la miccia OK!

accenda

non ce l'hai la miccia?

in russia presero ad uno ad uno i potenti dello zar
e al loro posto andarono i potenti di stalin
 
Ha stravinto la casta



di Antonio Padellaro | 30 giugno 2013

A Roma, in queste sere di inizio estate i ristoranti alla moda sono accerchiati da schiere di auto di grossa cilindrata, perlopiù tedesche che di blu conservano il lampeggiante, minaccioso anche spento come le insegne dei signorotti medievali. Per ore dietro i vetri scuri sonnecchiano incazzati gli autisti, in attesa di scarrozzare verso casa vassalli, valvassori e valvassini, finalmente satolli.


A questo punto il lettore si chiederà dove sia la notizia: le macchine dei potenti, statiche o sgommanti non fanno da sempre parte integrante della scenografia della città eterna, come le antiche fontane e i cassonetti maleodoranti? Appunto: la notizia è che nulla cambia e che probabilmente mai nulla cambierà. La Casta che solo quattro mesi fa sembrava soccombere, sotto la valanga delle astensioni e dei nove milioni di ********** raccolti da Beppe Grillo, ha ripreso tranquillamente a fare i propri comodi. Qualche limatura a stipendi e prebende c’è stata, come annunciarono in una commovente comparsata a Ballarò i due nuovi presidenti delle Camere. Così come nei bilanci dei vari Palazzi sono state abolite alcune voci di spesa, francamente oscene. E il resto? Solo chiacchiere e prese in giro.


Le famose province sopravvivono benone a tutti i governi che dal secolo scorso ne annunciano regolarmente l’immediata abolizione: 107 enti dichiarati inutili che continuano a succhiare 12 miliardi l’anno. Per non parlare dei soldi ai partiti di cui il governo Letta aveva strombazzato la drastica riduzione: bene che vada, i 91 miliardi attuali diventeranno un’ottantina ma chissà quando (“ascolteremo i tesorieri di tutto il mondo”, è la simpatica trovata dei partiti perditempo). La crisi si sta mangiando questo paese, ma continuiamo a foraggiare i parlamentari e i manager pubblici più pagati d’Europa. Nessuno sembra più scandalizzarsi. La rinuncia del M5S a 42 milioni di finanziamento statale viene praticamente ignorata (anche per colpa loro, impegnati come sono a litigare su diarie ed espulsioni). Mentre provocano meraviglia le foto del nuovo sindaco della Capitale pedalante in bici, come se usare i mezzi di locomozione dei comuni mortali (taxi, metro o semplicemente i piedi) rappresentasse uno straordinario prodigio. Perciò, a cena in allegra compagnia, i signorotti si sentono in una botte di ferro e se qualcuno prova a scriverlo si arrabbiano pure. Ammettiamolo, hanno vinto loro. Anzi, hanno stravinto.


Il Fatto Quotidiano, 30 giugno 2013

L'importante è non arrendersi e votare contro questi ladri legalizzati alle prossime elezioni... :o
 
accenda

non ce l'hai la miccia?

in russia presero ad uno ad uno i potenti dello zar
e al loro posto andarono i potenti di stalin

vedo che si pensa + a correggere errori di digitazione che alla sostanza delle cose.

No, non ce l'ho la miccia, ma sono consapevole del fatto che siamo seduti su una polveriera perchè tra disoccupazione dilagante, invasione di stranieri senza reddito e senza scrupoli, magna magna e menefreghismo dei politici, incapacità da parte del governo di assumere decisioni in grado di dare respiro all'economia, basta poco per innescare una spirale di violenza difficile da contenere.
Che poi si voglia far finta che tutto vada bene, allora il discorso cambia; ma non mi pare che ci sia molto da ridere.

E poi l'Italia non è la Russia, per fortuna ;)
 
La Casta non c'entra. Padellaro ha visto la mia macchina.
Ci tengo sopra il lampeggiante per non prendere il divieto di sosta.

sorpasso1hc9.jpg
 
Chi ha scritto sto schifo di articolo? Perché non leggo nemmeno un nome, ma un'entità, la "casta", parola che oramai è il mantra di un certo tipo di persone, come la Padania lo era per i leghisti?
'Azzo centrano i 42 milioni dei 5S con le auto blu coi lampeggianti?
 
accenda

non ce l'hai la miccia?

in russia presero ad uno ad uno i potenti dello zar
e al loro posto andarono i potenti di stalin

Sono i tipici rivoluzionari da salotto, che mandano proclami con le pantofole ai piedi... :rolleyes:
 
Chi ha scritto sto schifo di articolo? Perché non leggo nemmeno un nome, ma un'entità, la "casta", parola che oramai è il mantra di un certo tipo di persone, come la Padania lo era per i leghisti?
'Azzo centrano i 42 milioni dei 5S con le auto blu coi lampeggianti?

Ma quale entità!

I castaioli sono i ladri legalizzati del PD e del PDL (+altri ladri legalizzati vari) :o
 
i ristoranti sono pieni


o no?
 
Chi ha scritto sto schifo di articolo? Perché non leggo nemmeno un nome, ma un'entità, la "casta", parola che oramai è il mantra di un certo tipo di persone, come la Padania lo era per i leghisti?
'Azzo centrano i 42 milioni dei 5S con le auto blu coi lampeggianti?


sciacquati la bocca quando parli di padellaro .
forse mangi anche tu nel trogolo del potere?? :wall:
 
non bisogna farsene una ragione, bisogna combattere perchè, prima o poi, i 30 e passa milioni di italiani che sono contro questo sistema di malaffare si riverseranno nei palazzi del potere e li prenderanno uno ad uno.

Quanto manca ? spero poco, basta solo che qualcuno accendi la miccia OK!

Manca tanto invece, l'agonia è ancora lunga e dolorosa
 
Indietro