Hedge Funds

giomf

Nuovo Utente
Registrato
11/6/02
Messaggi
2.955
Punti reazioni
57
DA BLUERATING.COM

>>>Si apre al retail il mercato degli hedge
Dal prossimo mese i fondi hedge non saranno più solo per high net world individuals. Il Financial News Online riporta infatti la notizia che Julius Baer Investment Management sarebbe pronta a lanciare il primo hedge fund registrato in Lussemburgo per clientela retail. Il fondo ''Julius Baer absolute return'' non disponibile sul mercato italiano utilizzerà i tratti distintivi degli hedge fund come short positions e utilizzo limitato del leverage. Unica differenza le commisioni che non saranno di performance come per gli hedge fund. persola@bluerating.com >>>>

Mi spiegate cosa vuol dire questo articolo... ?

grazie
 
Scritto da giomf
DA BLUERATING.COM

>>>Si apre al retail il mercato degli hedge
Dal prossimo mese i fondi hedge non saranno più solo per high net world individuals. Il Financial News Online riporta infatti la notizia che Julius Baer Investment Management sarebbe pronta a lanciare il primo hedge fund registrato in Lussemburgo per clientela retail. Il fondo ''Julius Baer absolute return'' non disponibile sul mercato italiano utilizzerà i tratti distintivi degli hedge fund come short positions e utilizzo limitato del leverage. Unica differenza le commisioni che non saranno di performance come per gli hedge fund. persola@bluerating.com >>>>

Mi spiegate cosa vuol dire questo articolo... ?

grazie

Significa che la Julius Baer metterà in vendita un fondo che utilizza alcune strategie hedge: precipuamente detenzione di posizioni short e uso di leva finanziaria, sia pur limitata.

Questo potrà essere sottoscritto (non in Italia) dai comuni investitori (probabilmente per il limite minimodi investimento basso) ma al contrario degli hedge (che prevedono commissioni in relazione ai risultati conseguiti) prevederà anche le comuni commissioni di gestione.

Comunque, Giomif, al di la di quello che cì viene proposto dal mercato in Italia gli Hedge devono sottostare ad una rigida normativa che ne vieta la vendita (e finanche la pubblicità) ai comuni investitori.

....In attesa che si cambi...
 
Re: Re: Hedge Funds

Scritto da mac
Significa che la Julius Baer metterà in vendita un fondo che utilizza alcune strategie hedge: precipuamente detenzione di posizioni short e uso di leva finanziaria, sia pur limitata.

Questo potrà essere sottoscritto (non in Italia) dai comuni investitori (probabilmente per il limite minimodi investimento basso) ma al contrario degli hedge (che prevedono commissioni in relazione ai risultati conseguiti) prevederà anche le comuni commissioni di gestione.

Comunque, Giomif, al di la di quello che cì viene proposto dal mercato in Italia gli Hedge devono sottostare ad una rigida normativa che ne vieta la vendita (e finanche la pubblicità) ai comuni investitori.

....In attesa che si cambi...

Secondo me è paradossale che NON SI POSSANO ACQUISTARE HEDGE FUNDS E PER LE STRUTTURATE NON CI SIA OBBLIGO DI PROSPETTI.

E' vero che gli hedge potenzialmente possono essere bombe atomiche e che con le strutturate ciò che succede è semplicemente che si guadagna poco ma non si perde nulla , almeno in termini nominali , però non mi sembra molto corretto.

ciao
 
scusate, chiedo un chiarimento sulla normativa del collocamento in italia di fondi di fondi di hedge funds (lascio perdere gli hedge, perchè ci vogliono fortune per sottoscriverli...)

ho visto che ne esistono (credo non di diritto italiano) gestiti dalla svizzera banca syz (la stessa che gestisce i fondi oyster) con limite di ingresso di 20.000 dollari.

se uno volesse sottoscriverli, a chi dovrebbe rivolgersi?

Oppure in italia è proibito sottoscrivere tali strumenti?

Grazie a chi vorrà rispondermi.
 
Riporto dal sito di Bluerating:

È ormai una questione di tempo. Dopo gli Ucits, è in arrivo il passaporto europeo anche per i Saiv (sofisticati strumenti alternativi di investimento). Categoria entro la quale dovrebbero essere collocati gli hedge fund, che perderebbero definitivamente l'accezione di speculativi e in tal modo rientrerebbero in una classe che include anche veicoli di investimento alternativi che investono in commodities, metalli preziosi e immobili. La creazione di un mercato unico per i Saiv e una maggiore diffusione presso il pubblico dei risparmiatori sono gli obiettivi della relazione presentata da John Purvis, approvata dal Parlamento Europeo all'inizio di quest'anno (344 i voti favorevoli, 69 contrari e 24 astensioni).

Si è avviato quindi il processo di costruzione di un'industria alternativa europea in grado di competere con quella americana e quella offshore. Anche se si resta in attesa dei futuri interventi della Commissione.
Per Assogestioni, l'associazione italiana del risparmio gestito presieduta da Guido Cammarano, la strada verso un'armonizzazione europea delle regole riguardanti gli hedge fund è difficile, ma percorribile.
Hedge ha raccolto le opinioni di John Purvis e di Assogestioni, espressa per voce di Roberta D'Apice, responsabile dell'ufficio legale dell'associazione. L'inchiesta completa è pubblicata sul numero di marzo del mensile Hedge, investimenti alternativi & private banking, in edicola dal 6 marzo 2004.
 
Scritto da maccherone
scusate, chiedo un chiarimento sulla normativa del collocamento in italia di fondi di fondi di hedge funds (lascio perdere gli hedge, perchè ci vogliono fortune per sottoscriverli...)

ho visto che ne esistono (credo non di diritto italiano) gestiti dalla svizzera banca syz (la stessa che gestisce i fondi oyster) con limite di ingresso di 20.000 dollari.

se uno volesse sottoscriverli, a chi dovrebbe rivolgersi?

Oppure in italia è proibito sottoscrivere tali strumenti?

Grazie a chi vorrà rispondermi.

Per i fondi Speculativi Italiani servono 500000€ min, anche se FdF,
(ma sono quasi tutti FdF).

Quelli esteri non sono normalizzati.
 
vi ringrazio per le risposte.

speriamo in una evoluzione normativa, poichè non mi sembra davvero giusto limitare l'utilizzo di tali strumenti solo a chi ha ingenti patrimoni finanziari, di fatto tagliando fuori quasi tutto il mercato.

e poi occorrerebbe normalizzare anche quei FdF hedge esteri interessati al collocamento in italia.

e poi...ma davvero questi fondi hedge sono più pericolosi di fondi comuni azionari specializzati (es.: ing internet) che chiunque può acquistare?

Io non credo...:no:
 
Scritto da maccherone

e poi...ma davvero questi fondi hedge sono più pericolosi di fondi comuni azionari specializzati (es.: ing internet) che chiunque può acquistare?

Non solo non sono più pericolosi, ma aiutano anche a bilanciare il portafoglio, in virtù dell'assenza di correlazione con gli investimenti azionari e obbligazionari.

Non dimentichiamo poi che gli hedge funds richiedono minime spese di gestione annua: i gestori guadagnano se anche i clienti guadagnano.

Quanto alla armonizzazione con la legislazione italiana, è un argomento che agli hedge funds non interessa minimamente. Gli italiani interessati sanno benissimo dove rivolgersi per investire in questi prodotti, e avranno comunque la tutela di autorità di controllo ben più serie ed efficienti della nostra Consob...
 
Scritto da finfutures
armonizzazione con la legislazione italiana, è un argomento che agli hedge funds non interessa minimamente



Il problema è per gli investitori, che devono indicare i proventi in dichiarazione e tassarli con l'IRPEF personale, anziché al 12.5%.
 
Scritto da Voltaire
Il problema è per gli investitori, che devono indicare i proventi in dichiarazione e tassarli con l'IRPEF personale, anziché al 12.5%.

-Soluzione A: pagare l'IRPEF personale. Che problemi ci sono? Certo, sarebbe meglio pagare solo il 12.5%, ma in ogni caso se si paga vuol dire che si sta guadagnando.

-Soluzione B: investire nell'hedge fund come entità giuridica non italiana.
 
25-01
Artradis Fund Management,società di Singapore, i cui fondi hedge avevano realizzato utili per sette anni, segnando in particolare 2,7 miliardi di profitti per gli investitori tra il 2007 e il 2008, ha deciso di chiudere le attività dopo che per due anni si sono registrate perdite.
....

Bluerating.com
 
scusate, chiedo un chiarimento sulla normativa del collocamento in italia di fondi di fondi di hedge funds (lascio perdere gli hedge, perchè ci vogliono fortune per sottoscriverli...)

ho visto che ne esistono (credo non di diritto italiano) gestiti dalla svizzera banca syz (la stessa che gestisce i fondi oyster) con limite di ingresso di 20.000 dollari.

se uno volesse sottoscriverli, a chi dovrebbe rivolgersi?

Oppure in italia è proibito sottoscrivere tali strumenti?

Grazie a chi vorrà rispondermi.

scusami:
ti riferisci alla sicav della 3A (che ha fondi hedg e fondi di fondi hedge)
o al nuovo fondo di fondi ucits (che usano strategie tipiche degli hedge) gestito da 3A e presente nella sicav Oyster??

nel primo caso non è sottoscrivibile; nel secondo si!!
 
Indietro