Ho avuto un incidente

[enne]

Utente Registrato
Registrato
17/10/08
Messaggi
4.534
Punti reazioni
176
Secondo voi come faccio per rivalermi del danno subìto ?

Ero appena giunto in una città a me sconosciuta.
Ero in ritardo, perchè qualcuno mi aspettava, per cui non mi muovevo come chi non c'ha un casso da fare. Insomma non volevo arrivare tardi, non volevo far aspettare, non volevo andare di corsa.
Ma ero in una città sconosciuta, a piedi.
Un dedalo di vie, di indicazioni chieste a venditori di rose, a due sordomuti, ad un vecchio col cappello, e si sa che i vecchi col cappello ...
Cercavo un cambio di monete, dovevo posteggiare prima del centro pedonale e il tabaccaio perdeva tempo per prendere un giocattolo in vetrina.
Fortunatamente un giocatore del lotto aveva monete sufficenti per il cambio.

Esco pregno di monete e.... SBAM !!! ...

Una ciclista mi viene addosso. Mi prende in pieno, la mano e soprattutto il pollice, che di li' a poco addirittura sarà costretto a sanguinare.

Lei era fuori pista ciclabile, sul marciapiede. Ha urlato perchè si è trovata paura, per aver investito un tale uscito frettoloso da un tabaccaio.
Ma ha continuato la sua marcia ed io non sono stato pronto a prenderle la targa, si dice così no ?

Insomma ora ho il pollice lussato e una ciclista pirata scorrazza libera per il mondo.

Come potrei rintracciarla per avere almeno un risarcimento morale?
 
Secondo voi come faccio per rivalermi del danno subìto ?

Ero appena giunto in una città a me sconosciuta.
Ero in ritardo, perchè qualcuno mi aspettava, per cui non mi muovevo come chi non c'ha un casso da fare. Insomma non volevo arrivare tardi, non volevo far aspettare, non volevo andare di corsa.
Ma ero in una città sconosciuta, a piedi.
Un dedalo di vie, di indicazioni chieste a venditori di rose, a due sordomuti, ad un vecchio col cappello, e si sa che i vecchi col cappello ...
Cercavo un cambio di monete, dovevo posteggiare prima del centro pedonale e il tabaccaio perdeva tempo per prendere un giocattolo in vetrina.
Fortunatamente un giocatore del lotto aveva monete sufficenti per il cambio.

Esco pregno di monete e.... SBAM !!! ...

Una ciclista mi viene addosso. Mi prende in pieno, la mano e soprattutto il pollice, che di li' a poco addirittura sarà costretto a sanguinare.

Lei era fuori pista ciclabile, sul marciapiede. Ha urlato perchè si è trovata paura, per aver investito un tale uscito frettoloso da un tabaccaio.
Ma ha continuato la sua marcia ed io non sono stato pronto a prenderle la targa, si dice così no ?

Insomma ora ho il pollice lussato e una ciclista pirata scorrazza libera per il mondo.

Come potrei rintracciarla per avere almeno un risarcimento morale?

il post più lungo che tu abbia scritto negli ultimi anni...:o

monetizza il danno e passami il tuo IBAN...:o
 
Grazie ma, come dovrei procedere ?
L'ho visto poco CSI..

ti dovrebbe essere rimasto addosso del DNA di lei.
Lo fai analizzare e poi lo confronti con la banca dati della città dove eri.
Dal confronto dovrebbe uscire la responsabile dell'incidente.


E' più facile a farsi che a dirsi.
 
Ultima modifica:
il post più lungo che tu abbia scritto negli ultimi anni...:o

monetizza il danno e passami il tuo IBAN...:o

E' stata una esperienza traumatica :o non potevo liquidarla con due righe

il danno è ancora in corso, a fine degenza :o avrai i dati che ti servono
 
ti dovrebbe essere rimasto addosso del DNA di lei.
Lo fai analizzare e poi lo confronti con la banca dati della città dove eri.
Dal confronto dovrebbe uscire la responsabile dell'incidente.


E' più facile a farsi che a dirsi.



Da come ha urlato, non penso si possa trattare di una investitrice seriale.
Quindi non so se si possa trovare nella banca dati. :cool:

Mmmhh... sto pensando di adottare le tecniche più classiche ...

Tornero' la' :o e comincerò con l'interrogare il tabaccaio, si era infilato nella
vetrina, potrebbe aver visto qualcosa.. :eek:
 
fai conto di esserti fatto male per una tua sbadataggine e non ci pensare più
 
Da come ha urlato, non penso si possa trattare di una investitrice seriale.
Quindi non so se si possa trovare nella banca dati. :cool:

Mmmhh... sto pensando di adottare le tecniche più classiche ...

Tornero' la' :o e comincerò con l'interrogare il tabaccaio, si era infilato nella
vetrina, potrebbe aver visto qualcosa.. :eek:

hai rotto u cazz!!

ola.nic
 
I ciclisti sono come i cinghiali, passano sempre per gli stessi posti alle stesse ore

Acquattati vicino alla tabaccheria più o meno alla stessa ora dell'incidente, e balza felino sulla ciclista non appena la vedi.
 
fai conto di esserti fatto male per una tua sbadataggine e non ci pensare più

Ho capito, ma allora ... se facessimo sempre così ...

E' proprio per questo che ci troviamo in questa situazione, continuando a
nascondere la testa sotto la sabbia o indossando un paralume, senza dare
un senso di giustizia alle ns azioni.

Io non ci sto ! :eek:
 
hai rotto u cazz!!

ola.nic

Ecco ... tu hai compreso in pieno il senso del thread ... :cool:

Ritieniti una sorta di vincitore morale della situazione, quindi esentati
pure dal proseguire con i tuoi interventi, che non darebbero ulteriore
lustro all'impresa che hai appena compiuto..
 
I ciclisti sono come i cinghiali, passano sempre per gli stessi posti alle stesse ore

Acquattati vicino alla tabaccheria più o meno alla stessa ora dell'incidente, e balza felino sulla ciclista non appena la vedi.

Meraviglioso!

Questo come altri interventi. Il lavoro di cervelli che lavorano nell'ombra, senza chiedere nulla alla gloria, che arricchiscono l'anima ecc ecc ...

Grazie è un'ottima dritta, quella che mi dai. Sicuramente deriva da esperienze vissute, figlia di consolidati successi sul campo.

L'ora la conosco, il posto pure.
Ma il rischio è alto. La sfiga potrebbe agire contro di me. Metti che a quell'ora mi passi davanti la figlia del Governatore della Regione, ad esempio, la quale sentendosi bloccata e in pericolo emetta un urlo che non passasse inascoltato alla pattuglia di vigilantes appena assoldati dal padre.

Purtroppo non ho visto la tipa che mi ha investito. Non ho dettagli da riconoscere. Non vorrei passare dalla parte del torto, e poi sono straniero, in quella città.

Ho solo sentito il suo urlo.
 
Aggiungo, che quella città non è Pechino, ma il traffico ciclistico è alto.

Certo potrei andare a tentativi, stringendo man mano il cerchio delle probabili investitrici... ma quanti appostamenti dovrei fare ???

Quella città, purtroppo è da me molto distante, devo trovare un sistema quasi infallibile ...
 
C'è anche da dire la piratessa potrebbe per precauzione evitare il solito percorso, sapendosi colpevole e vigliacca pure,
oppure redentasi si infilerebbe solo nelle piste segnate sull'asfalto...
 
Indietro