I Pensieri Che Ostacolano Il Successo in Borsa

ducaconte

Nuovo Utente
Registrato
16/6/09
Messaggi
2.173
Punti reazioni
72
Premessa;

ho seguito i corsi gratuiti Fineco, ho letto qualche centinaio di libri in inglese sull'argomento e ho tentato , a sentimento, sull'onda emotiva dei corsi fineco di fare qualche trading discrezionale principalmente su obbligazioni e poco su azioni, perchè ritenevo che con le obbligazioni e time frame più elevati ci potesse essere guadagno.

Risultati dubbi, nel senso che non avevo un benchmark di riferimento, non tenevo una contabilita' e spesso sbagliavo ma quando lo facevo, tenevo fino a scadenza o fin quando l'incastro non tornava verde .

Mai fatto trading sistematico.



Ma avrei una curiosita' ; nella vostra esperienza di trader sistematici , ritenete che ora sareste in grado di gestire patrimoni importanti senza i classici errori cognitivi , cioè ritenete che la palestra del trading sistematico sia funzionale a diventare un buon consulente , più esperto e saggio del classico promotore finanziario ?

credo che per chi usa i sistemi è più facile gestire soldi altrui ,
a chi da i soldi in gestione interessa il risultato a fine anno e nei vari anni,
un sistema magari funziona bene per anni ma inevitabilmente ci sono periodi di perdite o di guadagni stagnanti
che possono durare mesi, se sono soldi propri ci si può innervosire mentre se sono soldi altrui e poi alla fine si
prende la percentuale, si segue il sistema con più fiducia.

ricordo che appena ebbi prorealtime coi back test stavo sempre a provare sistemi, ne feci uno sullo sp500
che non era niente di eccezionale ma per 15 anni teneva una linea dei guadagni molto regolare e sempre in salita,
mediamente faceva 3500 $ all'anno su 10000 che consideravo come unità base per 1 contratto , il draw down era basso,
ma ogni tanto molto raramente poteva fare perdite di 6-700 $ come ogni tanto poteva chiudere la giornata con 1000 o più
di guadagno, mi dicevo fra me che non sarei stato capace di andarmi a dormire con una perdita di 700$ e non l'avrei mai usato,
ma pensavo anche che se gestivo i soldi di altri e ogni 10000 che mi affidavano gli investivo un contratto, quelli avrebbero
fatto i salti di gioia a vedersi ogni anno un 35% di guadagno sul conto corrente .
ovviamente le cose sono più complicate ma il conetto base per me rimane che sarebbe più facile usare i sistemi con soldi
altrui .
 

tra ding

Nuovo Utente
Registrato
13/4/22
Messaggi
7
Punti reazioni
0
Buongiorno nasdaq dovrebbe ritestare il 261 fibo posto su orario a 12217 circa, fibo non lavorato in salita.
 

M1chelasso

Libero Mercato
Registrato
13/9/22
Messaggi
1.241
Punti reazioni
382
Operare sulle borse è un occasione di introspezione personale, è una delle cose che ti fa capire chi sei realmente.
Puoi nascondere la tua avidità, paura, paranoia o ansia ai tuoi stessi familiari ma non puoi nasconderla a te stesso sopratutto se hai grandi posizioni aperte.

Io non mi sarei mai immaginato di essere un uomo così avido ad esempio, tanto che molti guadagni che avrei potuto prendere a fine 2021 quando emergeva chiaro il problema dell'inflazione li ho persi perchè ho tergiversato alcune settimane mentre da un punto di vista logico era evidente che sarebbe successo qualcosa di non positivo.

Azzarderei a dire che spesso entrano in gioco dinamiche simili a quelle della ludopatia.
 

Bubino451

Nuovo Utente
Registrato
14/9/09
Messaggi
8.042
Punti reazioni
322
Operare sulle borse è un occasione di introspezione personale, è una delle cose che ti fa capire chi sei realmente.
Puoi nascondere la tua avidità, paura, paranoia o ansia ai tuoi stessi familiari ma non puoi nasconderla a te stesso sopratutto se hai grandi posizioni aperte.

Io non mi sarei mai immaginato di essere un uomo così avido ad esempio, tanto che molti guadagni che avrei potuto prendere a fine 2021 quando emergeva chiaro il problema dell'inflazione li ho persi perchè ho tergiversato alcune settimane mentre da un punto di vista logico era evidente che sarebbe successo qualcosa di non positivo.

Azzarderei a dire che spesso entrano in gioco dinamiche simili a quelle della ludopatia.

Tutte le implicazioni psicologiche derivano dalla non previdibilità degli andamenti.

Fatti un bel sistema di trading che entra ed esce in automatico ha il suo drawdown storico e sai quanto in media guadagna ogni anno e vedrai che tutte le ansie e frustrazioni non dico che si azzerano ma quasi.Se non fai così e non ci sono dietro ragioni oggettive per entrare ed uscire,si concordo,diventa tale e quale alla ludopatia perchè diventa ne più ne meno che un gioco in cui si spera sempre nella giocata successiva e le perdite si accumulano bruciando sempre più soldi.
 

dj_lagra

Nuovo Utente
Registrato
26/10/20
Messaggi
261
Punti reazioni
31
Operare sulle borse è un occasione di introspezione personale, è una delle cose che ti fa capire chi sei realmente.
Puoi nascondere la tua avidità, paura, paranoia o ansia ai tuoi stessi familiari ma non puoi nasconderla a te stesso sopratutto se hai grandi posizioni aperte.

Io non mi sarei mai immaginato di essere un uomo così avido ad esempio, tanto che molti guadagni che avrei potuto prendere a fine 2021 quando emergeva chiaro il problema dell'inflazione li ho persi perchè ho tergiversato alcune settimane mentre da un punto di vista logico era evidente che sarebbe successo qualcosa di non positivo.

Azzarderei a dire che spesso entrano in gioco dinamiche simili a quelle della ludopatia.
onestamente anch'io avevo lo stesso problema di rimandare sempre la vendita sperando in guadagni maggiori, ma la continua altalena del mercato nell'anno che si è appena concluso mi ha aiutato a curarmi (con grande gioia della mia banca che poteva lucrare una commissione su ogni compravendita). certo anche oggi non sono del tutto guarito ma nemmeno così malato: tre titoli quest'anno li ho già venduti, per tre ho tergiversato (speriamo in un rimbalzino...)
 

Bubino451

Nuovo Utente
Registrato
14/9/09
Messaggi
8.042
Punti reazioni
322
molto spesso si perde per presunzione.
da tutto quello che ho letto e appreso negli anni ho visto che il
day-trading e lo scalping sono più difficili del trading multiday e
ci sono le statistiche in proposito, il dax è l'indice più difficile,
col forex si fanno meno soldi di tutti i mercati mentre con le azioni
si fanno più soldi di tutti gli altri mercati, bene, un sacco di gente
inizia con lo scalping, col dax e con il forex invece di provare a fare
azionario multiday
.

Io ho fatto il percorso opposto ovvero dal day trading all'intraday perchè speravo che l'intraday desse una qualche utilità sui movimenti daily e confermo quanto dici ovvero che intraday,specie su forex e futures è nettamente più complesso dell'operatività multiday.
 

M1chelasso

Libero Mercato
Registrato
13/9/22
Messaggi
1.241
Punti reazioni
382
onestamente anch'io avevo lo stesso problema di rimandare sempre la vendita sperando in guadagni maggiori, ma la continua altalena del mercato nell'anno che si è appena concluso mi ha aiutato a curarmi (con grande gioia della mia banca che poteva lucrare una commissione su ogni compravendita). certo anche oggi non sono del tutto guarito ma nemmeno così malato: tre titoli quest'anno li ho già venduti, per tre ho tergiversato (speriamo in un rimbalzino...)
Un grande trader che mi ha fatto un po da mentore mi ha detto che possiamo studiare tutti i testi che vogliamo ma per certe cose bisogna avere esperienza e sviluppare un certo sesto senso, simile al senso del pericolo di spiderman.
Quando le operazioni sono forzate e siamo disagio è perchè o siamo sovraesposti per tipo di posizione e/o volumi o perchè pur sapendo che stiamo agendo male lasciamo spinte primitive a decidere il gioco.

La cosa migliore che ho imparato a fare è sedermi sulle mani quando non sono a mio agio e devo dire sta pagando bene.
 

dj_lagra

Nuovo Utente
Registrato
26/10/20
Messaggi
261
Punti reazioni
31
nel frattempo ho lasciato sfuggirmi un'altra occasione, ero in negativo da molto ma sembrava così vicina a chiudere il gap in alto...