I quaderni di rrupoli - Il killer dei fondi pensione

  • Callable Equity Protection 100 di Societe Generale – capitale protetto a scadenza e premio lordo di richiamo dell’1% mensile (12% su base annua)

    Da Société Générale un tris di Callable Equity Protection 100 con premio di richiamo dell’1% mensile e protezione del 100% a scadenza. Per questa emissione SG ha deciso di puntare su un meccanismo detto “Callable”, innovativo per il mondo dei certificati, che prevede che il possibile richiamo anticipato non sia legato ad una determinata barriera, ma possa avvenire in un qualsiasi mese a discrezione dell’emittente. I possibili sottostanti sono Enel (ISIN certificato XS2395029114), ENI (ISIN certificato XS2395029205) e Intesa Sanpaolo (ISIN certificato XS2395029387)
    Per continuare a leggere visita il link

Ne stai già beneficiando fiscalmente per il solo fatto che quella quota non ti viene tassata con la tua aliquota marginale IRPEF + addizionali (ti dovrebbe essere tassata come il resto dello stipendio, non è un regalo esentasse) ma verrà sottoposta ad una tassazione agevolata (9-15%) e solo fra molti anni.

La quota datoriale la puoi pensare come "implicitamente" dedotta, come se l'azienda aggiungesse alla tua RAL la quota datoriale e poi subito dopo la deducesse, l'imponibile IRPEF sarebbe il medesimo che risulta ora dal tuo CU.

Per questo motivo formalmente sia la quota aderente sia la quota datoriale sono definite entrambe "deducibili" anche se il meccanismo contabile è differenziato.
Ahhhh adesso ci sono arrivato! Grazie 1000. Per fortuna che ho acquistato il tuo libro. Stavo per fare in autonomia il 730 e avrei messo l importo versato dall' azienda nel 2022 per portarlo in deduzione! Adesso è tutto chiaro. Ho appena acquistato anche il terzo libro. Sei davvero bravo a spiegare in modo semplice aspetti che per alcuni risultano difficili. Complimenti!
 
Ultima modifica:
Buongiorno, avevo intenzione di offrirti un ulteriore caffè.
Non riesco ad acquistare "Distillato di matematica finanziaria".
Amazon mi riporta " L'app non supporta l'acquisto di questo contenuto".

Sapresti indicarmi il motivo e come risolvere?
 
Buongiorno, avevo intenzione di offrirti un ulteriore caffè.
Non riesco ad acquistare "Distillato di matematica finanziaria".
Amazon mi riporta " L'app non supporta l'acquisto di questo contenuto".

Sapresti indicarmi il motivo e come risolvere?

Ti indico una possibile spiegazione, se non risolvi basta che contatti l'assistenza Amazon in chat, sono molto reattivi:

Se il cliente sta tentando di effettuare l'acquisto da un'applicazione Kindle installata su dispositivi iOS è normale che non lo faccia acquistare in quanto il dispositivo non supporta l'acquisto, per ovviare a ciò si può fare tramite il browser Safari.

Tramite dispositivi iOS (iPhone e iPad) non è consentito finora l'acquisto degli eBook, ma solo il loro download e la lettura.

Anche se non puoi acquistare contenuti Kindle direttamente dall'applicazione di lettura, puoi acquistare contenuti dal Kindle Store utilizzando il browser Safari (o altri browser supportati), accedendo ad Amazon.it, e acquistando i libri dal sito e successivamente, inviare titoli all’applicazione di lettura Kindle sul tuo iPad, iPhone o iPod touch.
 
Ultima modifica:
Ti indico una possibile spiegazione, se non risolvi basta che contatti l'assistenza Amazon in chat, sono molto reattivi:

Se il cliente sta tentando di effettuare l'acquisto da un'applicazione Kindle installata su dispositivi iOS è normale che non lo faccia acquistare in quanto il dispositivo non supporta l'acquisto, per ovviare a ciò si può fare tramite il browser Safari.

Tramite dispositivi iOS (iPhone e iPad) non è consentito finora l'acquisto degli eBook, ma solo il loro download e la lettura.

Anche se non puoi acquistare contenuti Kindle direttamente dall'applicazione di lettura, puoi acquistare contenuti dal Kindle Store utilizzando il browser Safari (o altri browser supportati), accedendo ad Amazon.it, e acquistando i libri dal sito e successivamente, inviare titoli all’applicazione di lettura Kindle sul tuo iPad, iPhone o iPod touch.
Risolto, grazie.
Sono sicuro sarà un ottimo acquisto.
 
Ciao @rrupoli ,
innanzitutto grazie per l'ottimo lavoro svolto. Ho acquistato il tuo quaderno numero 2 per approfondire un tema a me poco noto. L'ho trovato molto interessante.

Tuttavia, che considerazioni si possono fare per chi ha una RAL variabile che è quasi uguale alla RAL fissa rendendo dunque la RAL totale (e quindi l'imponibile INPS) molto superiore rispetto all'imponibile TFR? Le considerazioni che poni alla fine del capitolo 9 sulla convenienza del fondo pensione in funzione della RAL sono valide anche nel caso di RAL variabile molto grande? Credo di sì, ma preferisco chiederti conferma.

Ancora grazie!
 
Ciao @rrupoli ,
innanzitutto grazie per l'ottimo lavoro svolto. Ho acquistato il tuo quaderno numero 2 per approfondire un tema a me poco noto. L'ho trovato molto interessante.

Tuttavia, che considerazioni si possono fare per chi ha una RAL variabile che è quasi uguale alla RAL fissa rendendo dunque la RAL totale (e quindi l'imponibile INPS) molto superiore rispetto all'imponibile TFR? Le considerazioni che poni alla fine del capitolo 9 sulla convenienza del fondo pensione in funzione della RAL sono valide anche nel caso di RAL variabile molto grande? Credo di sì, ma preferisco chiederti conferma.

Ancora grazie!

Ai fini del possibile guadagno fiscale ciò che conta è l'imponibile INPS (dunque la RAL totale) perché come hai visto è il punto di partenza per arrivare, a suon di deduzioni, a determinare l'imponibile IRPEF.
Quindi la tua deduzione è corretta.


Avere una forte componente di RAL variabile purtroppo abbatte di norma l'imponibile TFR (salvo fortunati casi osservati) per cui si riduce l'entità del TFR maturando che confluisce nell'FPN.

Oltre a questo aspetto (discusso ad inizio quaderno) su cui poco ci puoi fare se non rinegoziando il contratto di lavoro, conoscere l'imponibile TFR è vitale per poter determinare la quota aderente percentuale da farti trattenere in busta paga allo scopo di saturare l'FPN.
 
Ai fini del possibile guadagno fiscale ciò che conta è l'imponibile INPS (dunque la RAL totale) perché come hai visto è il punto di partenza per arrivare, a suon di deduzioni, a determinare l'imponibile IRPEF.
Quindi la tua deduzione è corretta.


Avere una forte componente di RAL variabile purtroppo abbatte di norma l'imponibile TFR (salvo fortunati casi osservati) per cui si riduce l'entità del TFR maturando che confluisce nell'FPN.

Oltre a questo aspetto (discusso ad inizio quaderno) su cui poco ci puoi fare se non rinegoziando il contratto di lavoro, conoscere l'imponibile TFR è vitale per poter determinare la quota aderente percentuale da farti trattenere in busta paga allo scopo di saturare l'FPN.

Molte grazie! OK!

Confermo l'abbattimento dell'imponibile TFR e conseguentemente del TFR maturato oltre che del contributo del datore di lavoro che nel mio FPN è calcolato proprio su questo imponibile...

Comunque, visto il contenuto del quaderno 2 credo proprio che comprerò anche l'1 e il 3. Ancora grazie per la grande cultura finanziaria che divulghi al prezzo di due caffè ...
 
Indietro