I quadri più brutti della Storia!!

  • Trading Day 19 aprile Torino - Corso Gratuito sull'investimento

    Migliora la tua strategia di trading con le preziose intuizioni dei nostri esperti su oro, materie prime, analisi tecnica, criptovalute e molto altro ancora. Iscriviti subito per partecipare gratuitamente allo Swissquote Trading Day.

    Per continuare a leggere visita questo LINK

kiappo2

Nuovo Utente
Registrato
20/1/24
Messaggi
215
Punti reazioni
20
Buongiorno, apro una discussione che, spero, possa essere interessante / divertente... Quali sono secondo voi i peggiori quadri della Storia dell'arte?? ..e di conseguenza anche i peggiori Artisti?? ( Anche se è vero che le due cose non sempre coincidono... ) Inizio io con questo master piece di Rosai... :terrore:
IMG_20240403_094205.jpg
 
All'epoca se non erro fu considerato uno dei quadri piu' brutti in circolazione..

Vincent_van_Gogh_-_The_potato_eaters_-_Google_Art_Project_(5776925).jpg
 
images.jpg


"Avete fatto voi questo orrore, Maestro ? "
 
79731-1_PICASSO_Il_bacio.jpg


da ragazzino non capivo come potessero dare valore a questi quadri, col tempo ho cercato di approfondire e informarmi anche sulle capacità pittoriche "classiche" di alcuni artisti. Diciamo che analizzare i percorsi artistici un po' ha aiutato a capire determinate cose ma non ho ancora una capacità critica e di apprezzamento come voi.
 
Una vecchia donna grottesca, forse la principessa Margherita del Tirolo, 1525-30 ca. · Quentin Massys or Metsys
National Gallery, London

a3.jpg
 
Alessandro...ammazzate che cifone. :asd: Comunque..brutta, ma ben eseguita..credo che il podio, per ora, spetti ancora al Rosai.. che oltre ad essere brutto è pure dipinto da cani...
 
Alessandro...ammazzate che cifone. :asd: Comunque..brutta, ma ben eseguita..credo che il podio, per ora, spetti ancora al Rosai.. che oltre ad essere brutto è pure dipinto da cani...
Se il soggetto fosse stato una bella ragazza il quadro sarebbe stato molto piacevole. In ogni caso alla fine e molto conosciuto per il soggetto..
 
Alessandro...ammazzate che cifone. :asd: Comunque..brutta, ma ben eseguita..credo che il podio, per ora, spetti ancora al Rosai.. che oltre ad essere brutto è pure dipinto da cani...
Infatti, mi fai venire dei dubbi. Neanche a me piace Rosai (speriamo non mi legga il Prof. Faccenda), ma questo dove l'hai trovato?
 
Chiedo scusa a tutti ma non può mancare un classico come Teomondo Scrofalo:

Screenshot (602).png


E per ridere un po' pubblico anche il singolare risultato di una ricerca su Google:

Screenshot (601).png
 
in merito all'opera di Quentin Massys or Metsys condivido sia egregiamente eseguita ma mai e poi mai
appenderei in casa una figura tanto orrenda.

E ve lo scrive uno che tiene appese in casa foto di azionismo viennese, eh?
:D:D:D:D:D
 
Infatti, mi fai venire dei dubbi. Neanche a me piace Rosai (speriamo non mi legga il Prof. Faccenda), ma questo dove l'hai trovato?
Ciao, non è la prima volta che lo vedo.. comunque oggi l'ho trovato su Pinterest...E anche con questo autoritratto, sempre di Rosai...non si scherza .
IMG_20240403_221141.jpg
 
Ultima modifica:
Alessandro...ammazzate che cifone. :asd: Comunque..brutta, ma ben eseguita..credo che il podio, per ora, spetti ancora al Rosai.. che oltre ad essere brutto è pure dipinto da cani...
Sarà difficile batterlo in bruttezza
 
Ciao Kiappo.Senza voler a tutti i costi scrivere seriamente su un topic scherzoso due cose però vanno dette poi si può anche liberamente far giudizi su un opera o un altra.Nessun problema.
Cosa va scritto secondo me? Va scritto che i quadri più brutti sono l inverso dei quadri più belli ma poi quando ci si sofferma su cosa sia il "bello" nell arte ognuno dice la sua e ovviamente così lo è per il brutto.Un conto è il brutto come ricerca del tipo lo scabroso o l orrorifico nell arte, un altro è dare giudizio negativo a priori.Per fare un esempio banalissimo a me Zaza non dice proprio nulla nonostante mi sia letto tutta la sua storia, motivazioni, presenze museali ecc.E' brutto solo per me? E' giusto che esprima questo giudizio? Possono giudicare brutte le mie opere dato che non sono praticamente nessuno e va benissimo farlo senza essere smentito tranne che alcuni seguaci ma giudicare brutta un opera di un artista ormai nella storia dell arte e che vende le sue.opere anche le più insignificanti a cifre piuttosto alte è poco edificante se non presuntuoso ma è chiaro che chiunque possa farlo.Nessuno lo vieta ma a che pro?Se ancora si disquisisce sul bello e ancora non c è oggettività figurati sul brutto_Ogni opera può apparire bella o brutta a seconda di chi e come la si guarda ma per alcuni artisti diventa insignificante esporre questo tipo di giudizio.
Detto questo chiedo scusa dell intervento ma mi sembrava opportuno, poi ognuno è libero di giudicare orribili anche le luneette di Griffa.Chi lo vieta?Ma si torna da capo, chi sono io per giudicare negativamente Griffa?
Aggiungo solo che ogni artista, dal più grande al più piccolo, hanno creato nel tempo anche opere minori o addirittura mal riuscite ma che senso ha prendere di mira proprio le minori? Sarebbe più sensato prendere quelle considerate migliori e cercare di capire il perché dalla"gente" sono considerate le migliori.Dico bene?
ok, nessun problema, era solo un punto di vista, magari anche brutto😃
 
Ultima modifica:
Ciao Batt. Due o tre cose veloci...1. Ho voluto aprire un topic semi-serio 2. Diciamo che esiste un quasi comune senso del " bello" ...e 3. A parere mio ( poi magari mi sbaglio ...) troppi personaggi spacciati per Artisti, anzi Grandi Maestri...senza una ragione...senza capacità manuali..non so se mi spiego. Se il topic da fastidio a qualcuno... visto che qui si considera molto importante l'aspetto finanziario...eliminatelo tranquillamente Buona giornata
 
Ciao Batt. Due o tre cose veloci...1. Ho voluto aprire un topic semi-serio 2. Diciamo che esiste un quasi comune senso del " bello" ...e 3. A parere mio ( poi magari mi sbaglio ...) troppi personaggi spacciati per Artisti, anzi Grandi Maestri...senza una ragione...senza capacità manuali..non so se mi spiego. Se il topic da fastidio a qualcuno... visto che qui si considera molto importante l'aspetto finanziario...eliminatelo tranquillamente Buona giornata
No, tranquillo , a me non da assolutamente fastidio.Era solo per dire che quando un artista arriva alla storia dell arte o anche ad un mercato consolidato o importante è inutile disquisire sul bello o sul brutto delle cose che fa, anzi addirittura il bello e il brutto, raggiunti certi livelli, sono giudizi privi di valore.Scherzando va bene tutto,nessunissimo problema, era solo per fare una piccola ma a mio avviso importante e doverosa precisazione, poi uno è ovvio che può esprimere giudizi su tutto e su chiunque.Spero non te la sia presa, non era mia intenzione.
Aggiungo una cosa che c entra poco col topic ma va scritta .Molti artisti raggiungono certi livelli non solo per l arte che creano con le loro mani( a volte neppure quelle ) ma per il loro carisma, per quell aura che si portano dietro e che coinvolge migliaia se non milioni di persone.Non bisogna non considerare questo fattore importantissimo: il carisma.
Ciao Kiappo👋🤔
 
Ultima modifica:
Ciao Batt, nessun problema.. buona giornata.
 
Il quadro più brutto della storia è sempre quello che un collezionista PERDE ad un'asta! :D
 
Ciao Batt. Due o tre cose veloci...1. Ho voluto aprire un topic semi-serio 2. Diciamo che esiste un quasi comune senso del " bello" ...e 3. A parere mio ( poi magari mi sbaglio ...) troppi personaggi spacciati per Artisti, anzi Grandi Maestri...senza una ragione...senza capacità manuali..non so se mi spiego. Se il topic da fastidio a qualcuno... visto che qui si considera molto importante l'aspetto finanziario...eliminatelo tranquillamente Buona giornata
Ciao. Scusami se anche io intervengo un po’ seriosamente, rispetto al tuo spirito iniziale. Come batterista, anche io preferirei slegare lo status di Artista o Grande Maestro dalle capacità manuali.

Secondo me, è più un problema di linguaggio: Vivaldi, Verdi, Nono, Morricone, Dalla, Battisti, Vasco fanno tutti “musica”, ma fanno tutti davvero la stessa cosa? La lingua ci limita, infatti, in genere si aggiunge un aggettivo: “classica, lirica, seria, leggera, cinematografica, ecc.” Davvero è essenziale per chi fa “musica” saper leggere gli spartiti, saper suonare uno strumento o aver studiato canto? Di sicuro, non guasta mai, ma sembra di intuire che non sia sempre necessario per lasciare un segno.

Mi viene in mente un esempio, più vicino all’arte, ma non inquinato dal mercato. Tanti anni fa avevo comprato un bel libro sui più grandi fumettisti americani. Quando si arrivava allo spazio dedicato al creatore di Dick Tracy, Chester Gould, si diceva che fosse il peggior artista fra tutti quelli menzionati, l’unico di tutto il libro a non saper praticamente disegnare. E in un certo senso è vero: si capisce che è in difficoltà con l’anatomia, le proporzioni, per non parlare degli animali (aveva fatto un corso di disegno per corrispondenza), mentre nel libro ci sono artisti meravigliosi come Alex Raymond, Harold Foster o Milton Caniff. Ma anche se non sa disegnare, Gould è un autentico genio nel taglio delle inquadrature, nell’uso delle ombre, nelle scene con pioggia o neve, nel gusto pop. Ed è quello che più di tutti ha influenzato l’arte con la “a” maiuscola, a cominciare da Andy Warhol.
 
Esistono pittori incapaci e pittori capaci.
Quando un pittore dipinge il bello, forse non ha alcunché da comunicare.
Non lo avete mai pensato?
Quando riuscirete a vedere oltre il vostro naso, saprete fare i collezionisti.
 
Quindi riuscirete a capire il linguaggio dell'artista prima degli altri.
 
Indietro