I tanti padrini del PD in lotta per il potere

  • ANNUNCIO: Segui le NewsLetter di Borse.it.

    Al via la Newsletter di Borse, con tutte le notizie quotidiane sui mercati finanziari. Iscriviti per rimanere aggiornato con le ultime News di settore, quotazioni e titoli del momento.
    Per iscriverti visita questo link.

freude

Blus a Balus !
Registrato
12/10/08
Messaggi
46.976
Punti reazioni
1.308
Pd, la nomenklatura contro Renzi. Lui: “Mi candido senza chiedere permesso” - Il Fatto Quotidiano

Pd, la nomenklatura contro Renzi. Lui: “Mi candido senza chiedere permesso”
Le correnti democratiche si incontrano a Roma, ma i renziani non ci sono. D'Alema: "Gioca a fare la vittima". Appello di Bersani all'unità. Lo scontro però è aperto. Fassina: "Vittimismo per fare marketing". I parlamentari vicini al sindaco: "E' guerra"

Tutti a negare: “Non ci siamo riuniti contro di lui”, “Nessuna santa alleanza“, “Non è un incontro anti-Renzi“. In effetti Matteo Renzi è andato a Roma. Ma non per partecipare all’iniziativa del Pd promossa dai bersaniani che ha visto riuniti tutti i dirigenti più influenti all’interno del partito in vista del congresso: Pierluigi Bersani, Guglielmo Epifani, Dario Franceschini, Massimo D’Alema, ma anche il candidato alla segreteria Gianni Cuperlo, Stefano Fassina e i ministri Flavio Zanonato e Maria Chiara Carrozza (molto vicina al presidente del Consiglio Enrico Letta). Nomi che significano correnti, correnti che portano a pacchetti di voti. Un incontro che ha fatto pensare a un “tutti contro uno”
 
Pd, la nomenklatura contro Renzi. Lui: “Mi candido senza chiedere permesso” - Il Fatto Quotidiano

Pd, la nomenklatura contro Renzi. Lui: “Mi candido senza chiedere permesso”
Le correnti democratiche si incontrano a Roma, ma i renziani non ci sono. D'Alema: "Gioca a fare la vittima". Appello di Bersani all'unità. Lo scontro però è aperto. Fassina: "Vittimismo per fare marketing". I parlamentari vicini al sindaco: "E' guerra"

Tutti a negare: “Non ci siamo riuniti contro di lui”, “Nessuna santa alleanza“, “Non è un incontro anti-Renzi“. In effetti Matteo Renzi è andato a Roma. Ma non per partecipare all’iniziativa del Pd promossa dai bersaniani che ha visto riuniti tutti i dirigenti più influenti all’interno del partito in vista del congresso: Pierluigi Bersani, Guglielmo Epifani, Dario Franceschini, Massimo D’Alema, ma anche il candidato alla segreteria Gianni Cuperlo, Stefano Fassina e i ministri Flavio Zanonato e Maria Chiara Carrozza (molto vicina al presidente del Consiglio Enrico Letta). Nomi che significano correnti, correnti che portano a pacchetti di voti. Un incontro che ha fatto pensare a un “tutti contro uno”

Siamo già arrivati al "prende chi prende"? Rubano tutte le suppellettili nella sede del partito prima che le rubino gli altri? :D
 
Siamo già arrivati al "prende chi prende"? Rubano tutte le suppellettili nella sede del partito prima che le rubino gli altri? :D

Non per niente la stessa parlamentare Madia è arrivata a dire : "Nel PD ci sono troppi delinquenti. In certi territori il partito è una vera e propria associazione a delinquere."

Ha poi rincarato la dose Barca: "La Madia ha il coraggio di dire la verità che è sotto gli occhi di tutti. In certe regioni, x esempio la Calabria, il PD è spartito tra veri e propri capibanda."

Che dire un bell'ambientino.
 
Non per niente la stessa parlamentare Madia è arrivata a dire : "Nel PD ci sono troppi delinquenti. In certi territori il partito è una vera e propria associazione a delinquere."

Ha poi rincarato la dose Barca: "La Madia ha il coraggio di dire la verità che è sotto gli occhi di tutti. In certe regioni, x esempio la Calabria, il PD è spartito tra veri e propri capibanda."

Che dire un bell'ambientino.

Hanno scoperto l'America, ho sempre pensato che il PD fosse peggio del Pdl:yes::yes::yes:
 
Indietro