Il cappotto è valido?

Freedom

Carità e umiltà
Registrato
7/3/00
Messaggi
9.050
Punti reazioni
481
Nel mio condominio, alto 7 piani con 28 appartamenti, in una città nebbiosa del Centronord vogliono fare il cappotto. Dicono che guadagniamo calore in inverno e frescura in estate. Dunque si risparmi e si sta meglio. Si farebbe con il superbonus del 110% non tirando fuori nessun denaro (si cede il credito d'imposta) se non le provvigioni dovute all'Amministratore.

I condomini sono combattuti perché comunque ci sarà un bel disagio: 16 cm. di spessore che restringeranno l'agibilità delle terrazze e dei davanzali delle finestre, staccare i tubi del gas e riporli sopra il cappotto o andarci sopra, problemi sul solaio, lavori con impalcature e polvere per alcuni mesi, etc.

Ma 'sto cappotto vale la pena o è solo vantaggioso per le aziende che lo fanno e per l'Amministratore?
 

Mike_74

Nuovo Utente
Registrato
16/6/14
Messaggi
2.575
Punti reazioni
62
Nel mio condominio, alto 7 piani con 28 appartamenti, in una città nebbiosa del Centronord vogliono fare il cappotto. Dicono che guadagniamo calore in inverno e frescura in estate. Dunque si risparmi e si sta meglio. Si farebbe con il superbonus del 110% non tirando fuori nessun denaro (si cede il credito d'imposta) se non le provvigioni dovute all'Amministratore.

I condomini sono combattuti perché comunque ci sarà un bel disagio: 16 cm. di spessore che restringeranno l'agibilità delle terrazze e dei davanzali delle finestre, staccare i tubi del gas e riporli sopra il cappotto o andarci sopra, problemi sul solaio, lavori con impalcature e polvere per alcuni mesi, etc.

Ma 'sto cappotto vale la pena o è solo vantaggioso per le aziende che lo fanno e per l'Amministratore?

Certo che vale la pena.
Ma e' anche certo che il lavoro va fatto a regola d'arte o i problemi supereranno i vantaggi.
 

FraGiorgio

Nuovo Utente
Registrato
19/6/14
Messaggi
1.201
Punti reazioni
48
Nel mio condominio, alto 7 piani con 28 appartamenti, in una città nebbiosa del Centronord vogliono fare il cappotto. Dicono che guadagniamo calore in inverno e frescura in estate. Dunque si risparmi e si sta meglio. Si farebbe con il superbonus del 110% non tirando fuori nessun denaro (si cede il credito d'imposta) se non le provvigioni dovute all'Amministratore.

I condomini sono combattuti perché comunque ci sarà un bel disagio: 16 cm. di spessore che restringeranno l'agibilità delle terrazze e dei davanzali delle finestre, staccare i tubi del gas e riporli sopra il cappotto o andarci sopra, problemi sul solaio, lavori con impalcature e polvere per alcuni mesi, etc.

Ma 'sto cappotto vale la pena o è solo vantaggioso per le aziende che lo fanno e per l'Amministratore?

Il risparmio economico annuo è stato quantificato da qualcuno?
 

Mike_74

Nuovo Utente
Registrato
16/6/14
Messaggi
2.575
Punti reazioni
62
No. Grazie per l'imbeccata.
E' una domanda che farò in assemblea condominiale.

Non puoi stimarlo senza prima sapere di quante classi "sali", e quindi partire con i primi studi (da pagare in anticipo). Il risparmio e' comunque consistente e col 110% non credo ci siano dubbi che l'operazione sia economicamente vantaggiosa anche a brevissimo termine.

Se tutto va bene e il lavoro e' fatto a regola d'arte. Queste sono le _grosse_ incognite.
 

rickiconte

Promosso dallo Staff
Registrato
30/10/12
Messaggi
25.673
Punti reazioni
919
Per poter usufruire del bonus è indispensabile "anticipatamente" la relazione di un tecnico abilitato che possa certificare il fatto che con un elenco di interventi (per esempio il cappotto, il rifacimento del tetto o la sostituzione della caldaia) il condominio aumenti di almeno 2 classi energetiche.

Se dovesse essere fattibile l'ottenimento del bonus la spesa dovuta al tecnico rientra nel bonus stesso, in caso negativo lo dovrete pagare.
 

Freedom

Carità e umiltà
Registrato
7/3/00
Messaggi
9.050
Punti reazioni
481
La classe energetica sale di 2 categorie: da "B" a "A2".
Sulla qualità dei lavori……...come fare per saperla in anticipo?

P.S.
dimenticavo: cambieranno anche la caldaia del riscaldamento.
 

Opinionista

Esterno mie opinioni
Registrato
21/7/02
Messaggi
15.246
Punti reazioni
496
Il cappotto è valido?

Nel mio condominio, alto 7 piani con 28 appartamenti, in una città nebbiosa del Centronord vogliono fare il cappotto. Dicono che guadagniamo calore in inverno e frescura in estate. Dunque si risparmi e si sta meglio. Si farebbe con il superbonus del 110% non tirando fuori nessun denaro (si cede il credito d'imposta) se non le provvigioni dovute all'Amministratore.

I condomini sono combattuti perché comunque ci sarà un bel disagio: 16 cm. di spessore che restringeranno l'agibilità delle terrazze e dei davanzali delle finestre, staccare i tubi del gas e riporli sopra il cappotto o andarci sopra, problemi sul solaio, lavori con impalcature e polvere per alcuni mesi, etc.

Ma 'sto cappotto vale la pena o è solo vantaggioso per le aziende che lo fanno e per l'Amministratore?


Io ho sentito dire qualcosa sulle tecniche costruttive che vengono spesso utilizzate per questi cappotti per il 110%,
quindi sta diventando la mia opinione anche se non so se sia sempre corretta.

Ho sentito dire che li fanno montando appositi grandi pannelli prefabbricati uniti con supporti esternamente alle facciate esistenti e riempiendo l'intercapedine con fogli di materiali termoisolanti. Il tutto in uno spessore appunto tra i 15 e i 20 cm.

L'aspetto finale diventerebbe simile a quello di molti recenti palazzi moderni, facciata a quadrettoni o a rettangoloni. Il condominio dovrà scegliere il colore preferito dei pannelli tra quelli permessi.

Lavori abbastanza "semplici" insomma, cioè senza murare, senza intonacare, senza pitturare, eccetera.

Un altro aspetto importante dei cappotti che ho sentito dire sarebbe che devono essere strutturalmente elastici con la facciata esistente, devono traspirare adeguatamente, assolutamente non devono però essere penetrati da acqua piovana o da vento.

Cappotto la cui qualità e durata dipenderanno, ovviamente, al di là delle opinioni, dalla qualità dei materiali utilizzati e dalla qualità dei lavori.
 

travis22

metto un laic
Registrato
6/7/10
Messaggi
12.628
Punti reazioni
587
domanda da dieci milioni di euro...
vale la pena fare il cappotto?
risposta: dipende :yes:
- età del fabbricato
- tipologia costruttiva
- come sono fatti gli infissi
- tipologia impianto riscaldamento
- come diavolo faranno a "respirare" le unità immobiliari: c'è una ventilazione meccanica?
- disagi da affrontare (riduzione superfici, modifiche a davanzali, soglie, decorazioni, ponteggi ecc...)
Questo per dire che il cappotto non è una tinteggiatura dove si sceglie il colore e basta ma implica trasformazioni permanenti della prestazione energetica dell'edificio che si traduce in vantaggi (risparmio su riscaldamento / raffrescamento) e svantaggi (condense, umidità). Serve un progetto serio. Purtroppo i meccanismi del superbonus con le tempistiche ridottissime, tecnici improvvisati e imprese poco qualificate non mi fanno stare tranquillo.......
 

Benjamin_Malaussène

Nuovo Utente
Registrato
12/8/19
Messaggi
5.408
Punti reazioni
579
La classe energetica sale di 2 categorie: da "B" a "A2".
Sulla qualità dei lavori……...come fare per saperla in anticipo?

P.S.
dimenticavo: cambieranno anche la caldaia del riscaldamento.

Sei già in classe B: posso chiederti se hai dei disagi dovuti alla temperatura in casa?

Mi spiego meglio:
Per caso hai alte spese di riscladamento in inverno e di raffreddamento in estate?
O alternativamente, quando sei in casa in inverno hai freddo e devi girare con doppi maglioni e in estate sudi da non riuscire a dormire la notte (a meno di accendere l'aria condizionata)?

Perché se invece in casa stai bene, hai condizioni "sane" (no umidità in casa, no disagi, etc.) e spendi poche centinaia di euro/anno in riscaldamento e aria condizionata, forse non è il caso di fare ulteriori lavori.
 

travis22

metto un laic
Registrato
6/7/10
Messaggi
12.628
Punti reazioni
587
La classe energetica sale di 2 categorie: da "B" a "A2".
Sulla qualità dei lavori……...come fare per saperla in anticipo?

P.S.
dimenticavo: cambieranno anche la caldaia del riscaldamento.

scusami, non avevo letto che siete già in classe B.
Ritengo questo intervento una cosa da pazzi...
 

Mike_74

Nuovo Utente
Registrato
16/6/14
Messaggi
2.575
Punti reazioni
62
La classe energetica sale di 2 categorie: da "B" a "A2".
Sulla qualità dei lavori……...come fare per saperla in anticipo?

P.S.
dimenticavo: cambieranno anche la caldaia del riscaldamento.

Devi trovare una ditta seria.
Comunque a quei livelli le incognite aumentano ancora: magari dovete installare impianti speciali (pompe di calore, pannelli), cappotti particolari etc.
A naso me pare 'na cahata, il magro risparmio sul riscaldamento rischi di spenderlo tutto con ampi interessi in contratti vari di manutenzione impianti e rotture varie.
 

Freedom

Carità e umiltà
Registrato
7/3/00
Messaggi
9.050
Punti reazioni
481
Sei già in classe B: posso chiederti se hai dei disagi dovuti alla temperatura in casa?

Mi spiego meglio:
Per caso hai alte spese di riscladamento in inverno e di raffreddamento in estate?
O alternativamente, quando sei in casa in inverno hai freddo e devi girare con doppi maglioni e in estate sudi da non riuscire a dormire la notte (a meno di accendere l'aria condizionata)?

Perché se invece in casa stai bene, hai condizioni "sane" (no umidità in casa, no disagi, etc.) e spendi poche centinaia di euro/anno in riscaldamento e aria condizionata, forse non è il caso di fare ulteriori lavori.
No nessun problema. Forse un po' freschina d'inverno e caldina d'estate la camera da letto matrimoniale perché esposta a est e con due muri esterni. Per dormire però ci vuole l'aria condizionata in luglio/agosto. Sono in pianura padana………...
 

Freedom

Carità e umiltà
Registrato
7/3/00
Messaggi
9.050
Punti reazioni
481
- età del fabbricato
- tipologia costruttiva
- come sono fatti gli infissi
- tipologia impianto riscaldamento
- come diavolo faranno a "respirare" le unità immobiliari: c'è una ventilazione meccanica?
- disagi da affrontare (riduzione superfici, modifiche a davanzali, soglie, decorazioni, ponteggi ecc...)
Questo per dire che il cappotto non è una tinteggiatura dove si sceglie il colore e basta ma implica trasformazioni permanenti della prestazione energetica dell'edificio che si traduce in vantaggi (risparmio su riscaldamento / raffrescamento) e svantaggi (condense, umidità). Serve un progetto serio. Purtroppo i meccanismi del superbonus con le tempistiche ridottissime, tecnici improvvisati e imprese poco qualificate non mi fanno stare tranquillo.......
Fabbricato del 1.972 in cemento armato, impianto di riscaldamento centralizzato con caldaia a condensa e con termoconvettori negli appartamenti.

La cosa importantissima che mi dici è che aumenterebbe l'umidità e la condensa. Cosa inaccettabile. Anche perché l'Amministratore ha garantito che l'umidità non aumenterebbe anzi diminuirebbe annullando anche eventuali ponti termici. E affermando che l'umidità aumenta se il cappotto è interno. Mentre nel nostro caso il cappotto è esterno. Ha detto sciocchezze?

P.S.
la respirazione delle unità immobiliare è un problema significativo?
 

FraGiorgio

Nuovo Utente
Registrato
19/6/14
Messaggi
1.201
Punti reazioni
48
Perdere 20cm di terrazzo potrebbe avere un impatto economico superiore al risparmio economico dato dal cappotto.
Senza considerare che il palazzo sarà probabilmente più brutto per il cappotto e che avrete da sopportare lavori per parecchio tempo.

L'intonaco della facciata è rovinato e da rifare?
La caldaia da problemi ed è da cambiare?
Le finestre sono rovinate e da sostituire?

Altrimenti sembra poco sensato l'intervento.
 

FraGiorgio

Nuovo Utente
Registrato
19/6/14
Messaggi
1.201
Punti reazioni
48
Fabbricato del 1.972 in cemento armato, impianto di riscaldamento centralizzato con caldaia a condensa e con termoconvettori negli appartamenti.

La cosa importantissima che mi dici è che aumenterebbe l'umidità e la condensa. Cosa inaccettabile. Anche perché l'Amministratore ha garantito che l'umidità non aumenterebbe anzi diminuirebbe annullando anche eventuali ponti termici. E affermando che l'umidità aumenta se il cappotto è interno. Mentre nel nostro caso il cappotto è esterno. Ha detto sciocchezze?

P.S.
la respirazione delle unità immobiliare è un problema significativo?

Fabbricato del '72 in classe B?
 

sandalio

Part-time trader
Registrato
22/2/07
Messaggi
7.141
Punti reazioni
238
Certo che 16 cm sono tanti. Per me molti quando progettano dovrebbero tener conto anche dello spazio che portano via. Dove ci sono spazi utili (terrazzi, passaggi persone, per me si può limitare a 6-7 cm).
 

travis22

metto un laic
Registrato
6/7/10
Messaggi
12.628
Punti reazioni
587
Fabbricato del 1.972 in cemento armato, impianto di riscaldamento centralizzato con caldaia a condensa e con termoconvettori negli appartamenti.

La cosa importantissima che mi dici è che aumenterebbe l'umidità e la condensa. Cosa inaccettabile. Anche perché l'Amministratore ha garantito che l'umidità non aumenterebbe anzi diminuirebbe annullando anche eventuali ponti termici. E affermando che l'umidità aumenta se il cappotto è interno. Mentre nel nostro caso il cappotto è esterno. Ha detto sciocchezze?

P.S.
la respirazione delle unità immobiliare è un problema significativo?

E' il lavoro del termotecnico, la casa deve avere i giusti ricambi di aria per garantire il benessere.
Mi accodo alla domanda: fabbricato del 1972 in classe B??? Classe calcolata da ... ?
 

dierre

Nuovo Utente
Registrato
11/3/08
Messaggi
2.535
Punti reazioni
98
Fabbricato del 1.972 in cemento armato, impianto di riscaldamento centralizzato con caldaia a condensa e con termoconvettori negli appartamenti.

La cosa importantissima che mi dici è che aumenterebbe l'umidità e la condensa. Cosa inaccettabile. Anche perché l'Amministratore ha garantito che l'umidità non aumenterebbe anzi diminuirebbe annullando anche eventuali ponti termici. E affermando che l'umidità aumenta se il cappotto è interno. Mentre nel nostro caso il cappotto è esterno. Ha detto sciocchezze?

P.S.
la respirazione delle unità immobiliare è un problema significativo?


Ah bhè, se lo dice lui....:o:D
 

dierre

Nuovo Utente
Registrato
11/3/08
Messaggi
2.535
Punti reazioni
98
Certo che 16 cm sono tanti. Per me molti quando progettano dovrebbero tener conto anche dello spazio che portano via. Dove ci sono spazi utili (terrazzi, passaggi persone, per me si può limitare a 6-7 cm).

Questi studi di settore, secondo me, il più delle volte servono solo a far guadagnare soldi agli amministratori ed ai pseudoesperti con i quali collaborano...

Nel mio condominio, anch'esso del 1972, abbiamo una riunione con un "esperto" vediamo cosa dirà...
Intanto è arrivato il preventivo per lo studio di fattibilità 9.000€ 330 € a app. (siamo in 25) + 700€ per la verifica urbanistica condominiale (dove sappiamo già) che ci sono difformità.

Ma la gente, ha sentito il cugino della sorella dell'amico che gli ha detto: VAI E' TUTTO AGGRATISSS:angry: