Il futuro degli orologi da polso di valore

filosofem

Nuovo Utente
Registrato
17/8/09
Messaggi
598
Punti reazioni
17
Ciao a tutti, mi farebbe piacere sapere la vostra opinione...
Oggi pomeriggio sono finito a parlare del futuro degli orologi da polso di valore con un amico. Questo mio amico, più anziano del sottoscritto, mi diceva che secondo lui non hanno vita lunga e soprattutto non hanno un futuro roseo. Mi diceva che infatti sta valutando di vendere i sui orologi di valore...

Il sunto del discorso è che la posizione del polso è assolutamente strategica per la comunicazione: sempre disponibile, possibilità notificare vibrando. Insomma è una zona molto desiderata nel mondo tech e i giovani di oggi poco ambiscono ad orologi/oggetti di pregio.

Se penso al mercato degli orologi di valore immagino che in futuro ci sarà sempre meno mercato (questo a breve - medio raggio), poi probabilemente, quando non ci saranno più orologiai diventeranno oggetti da collezione pura. Quindi questo vuol dire che il mercato si va via via restingendo per poi diventare collezionismo in cui gli oggetti desiderati saranno solo alcuni e di grandissimo valore.

Gli orologi da polso di valore faranno la stessa fine delle macchine fotografiche a pellicola...

Cosa ne pensate? Se avete orologi di valore avete mai pensato a questo?

Ciao
 

Giuseppeart

Nuovo Utente
Registrato
19/9/17
Messaggi
568
Punti reazioni
30
Secondo me è una stupidaggine che gli orologi da polso di valore non abbiano lo stesso peso di oggi in futuro... io a 20 anni mica pensavo ad avere un Rolex... sarà sempre un must possedere orologi di lusso e anzi in futuro credo aumentino i collezionisti... col tuo ragionamento non ci sarebbe nemmeno l’arte, quella vera... chi penserebbe a 20 anni di mettersi in camera un Calzolari 70X 100 anni 70 pagandolo 25/35 mila euro... e poi averne di disponibilità economiche a 20 anni... il punto sta tutto lì...
 

filosofem

Nuovo Utente
Registrato
17/8/09
Messaggi
598
Punti reazioni
17
Ciao, secondo me la questione è diversa, molto diversa, sostanzialmente diversa. La "funzione" di un'opera d'arte non prenso cambi in futuro. Comprare un quadro ha un senso. Un orologio che oggi ha valore sarà un oggetto che cadrà sicuramente in disuso, diventando INUTILE, come un orologio da tasca, come una macchina fotografica a rullino... Ci saranno i collezionisti, i fanatici ed i patiti ma stiamo parlando di una piccola piccola minoranza. Capisco il punto di vista di uno che, avendo alcuni orologi di valore, valuta di venderli.
 

Alessandro Celli

Nuovo Utente
Registrato
23/10/09
Messaggi
33.270
Punti reazioni
563
Il sunto del discorso è che la posizione del polso è assolutamente strategica per la comunicazione: sempre disponibile, possibilità notificare vibrando. Insomma è una zona molto desiderata nel mondo tech

Ciao

ciao.

perdonami ma non ho ben compreso quanto sopra:mmmm:
 

Kiefer1

Nuovo Utente
Registrato
26/1/16
Messaggi
277
Punti reazioni
13
mah, certe cose non le capisco

gli orologi aime sono diventati ambiti anche e soprattutto da giovani modaioli che vengono plagiati dai vari influencer senza gusto.......avendo amici nell'orologeria di altissima fascia mi dicono che l'eta media di chi acquista si è abbassata notevolmente ed il prezzo medio alzato, purtroppo l'orologeria di una certa fascia,rolex in primis, è diventata oggetto d'immagine.
L'arte è diverso, serve cultura studio e sensibilità......c'è piu possibilità che gli artisti importanti attuali non valgano più nulla che sparisca il troglodita che compra e comprerà un rolex......
considerate che comprare adesso orologi di una certa importanza è sicuramente un investimento più sicuro rispetto all'arte tutta.
 

Oirottiv

Nuovo Utente
Registrato
24/4/20
Messaggi
401
Punti reazioni
15
Caro Kiefer1, sono d'accordo con quanto dici.
Se però parliamo di orologio come investimento posso portare la mia esperienza. Sul finire degli anni 70 acquistai un rolex 6239 (quello con i pulsanti del cronografo a pompa) per il piacere di indossare un oggetto simile a quello del mio attore (e pilota) preferito.
L'ho venduto l'anno scorso ad un prezzo che francamente 40 anni fa non mi sarei mai immaginato!
PS: ovviamente anche per me vale oggi il detto: vendi e pentiti! :D
 

Oirottiv

Nuovo Utente
Registrato
24/4/20
Messaggi
401
Punti reazioni
15
Dimenticavo: lo avevo comprato usato da un amico che voleva cambiarlo col nuovo 6265
 

Kiefer1

Nuovo Utente
Registrato
26/1/16
Messaggi
277
Punti reazioni
13
Caro Kiefer1, sono d'accordo con quanto dici.
Se però parliamo di orologio come investimento posso portare la mia esperienza. Sul finire degli anni 70 acquistai un rolex 6239 (quello con i pulsanti del cronografo a pompa) per il piacere di indossare un oggetto simile a quello del mio attore (e pilota) preferito.
L'ho venduto l'anno scorso ad un prezzo che francamente 40 anni fa non mi sarei mai immaginato!
PS: ovviamente anche per me vale oggi il detto: vendi e pentiti! :D


fatto bene a venderlo ai prezzi di oggi.....cmq la rolex è cambiata nel tempo, ora fanno orologi pacchiani, grandi, diamantati solo per ostentare e li vedo al polso di soggetti che non mi piacciono......tempo fa ho venduto la mia collezione di rolex e sono stato contento di quanto ho fatto, magari l'avessi tenuta un annetto in piu avrei preso piu soldi ma sono soddisfatto cosi ....ad i prezzi odierni non comprerei mai un rolex...ora in orologeria compro altro e sono altrettanto soddisfatto.
 

Oirottiv

Nuovo Utente
Registrato
24/4/20
Messaggi
401
Punti reazioni
15
ora fanno orologi pacchiani, grandi, diamantati solo per ostentare e li vedo al polso di soggetti che non mi piacciono......

E' lo stesso con le automobili, storiche o moderne (altra mia passione).

L'understatement non va più di moda. Sic!
 

AndrewStone

Nuovo Utente
Registrato
6/12/18
Messaggi
58
Punti reazioni
1
Ciao a tutti, mi farebbe piacere sapere la vostra opinione...
Oggi pomeriggio sono finito a parlare del futuro degli orologi da polso di valore con un amico. Questo mio amico, più anziano del sottoscritto, mi diceva che secondo lui non hanno vita lunga e soprattutto non hanno un futuro roseo. Mi diceva che infatti sta valutando di vendere i sui orologi di valore...

Il sunto del discorso è che la posizione del polso è assolutamente strategica per la comunicazione: sempre disponibile, possibilità notificare vibrando. Insomma è una zona molto desiderata nel mondo tech e i giovani di oggi poco ambiscono ad orologi/oggetti di pregio.

Se penso al mercato degli orologi di valore immagino che in futuro ci sarà sempre meno mercato (questo a breve - medio raggio), poi probabilemente, quando non ci saranno più orologiai diventeranno oggetti da collezione pura. Quindi questo vuol dire che il mercato si va via via restingendo per poi diventare collezionismo in cui gli oggetti desiderati saranno solo alcuni e di grandissimo valore.

Gli orologi da polso di valore faranno la stessa fine delle macchine fotografiche a pellicola...

Cosa ne pensate? Se avete orologi di valore avete mai pensato a questo?

Ciao

Mi è capitato una cosa del genere con un collezionista di penne stilografiche preziose. Il problema non è la gioventù o altro, il problema è che se il denaro va concentrandosi in sempre meno mani, sarà sempre più ridotto il "collezionismo" di qualsiasi cosa, perchè andrà riducendosi il numero di appassionati (disposti a spendere) di un certo settore.
Come diceva un gallerista d'arte, "è importante che più gente possibile abbia i soldi". Crudelmente lapalissiano, ma vero.
 

zonguoren

Nuovo Utente
Registrato
10/2/16
Messaggi
1.730
Punti reazioni
74
Il collezionismo di "massa" potrebbe prima o poi avere il fiato corto...non penso lo stesso per quello esclusivo.
 

filosofem

Nuovo Utente
Registrato
17/8/09
Messaggi
598
Punti reazioni
17
Mi è capitato una cosa del genere con un collezionista di penne stilografiche preziose. Il problema non è la gioventù o altro, il problema è che se il denaro va concentrandosi in sempre meno mani, sarà sempre più ridotto il "collezionismo" di qualsiasi cosa, perchè andrà riducendosi il numero di appassionati (disposti a spendere) di un certo settore.
Come diceva un gallerista d'arte, "è importante che più gente possibile abbia i soldi". Crudelmente lapalissiano, ma vero.

daresti quindi ragione al mio punto di vista...


Il collezionismo di "massa" potrebbe prima o poi avere il fiato corto...non penso lo stesso per quello esclusivo.

Gli orologi di valore, Rolex e Franck Muller per intenderci, li considereresti oggetti da collezione di massa o esclusivi?
 

zonguoren

Nuovo Utente
Registrato
10/2/16
Messaggi
1.730
Punti reazioni
74
daresti quindi ragione al mio punto di vista...




Gli orologi di valore, Rolex e Franck Muller per intenderci, li considereresti oggetti da collezione di massa o esclusivi?


Per collezionismo esclusivo faccio riferimento ai così detti "indipendenti" ad esempio: F.P. Journe
 

Oirottiv

Nuovo Utente
Registrato
24/4/20
Messaggi
401
Punti reazioni
15
Per collezionismo esclusivo faccio riferimento ai così detti "indipendenti" ad esempio: F.P. Journe

Puoi avere ragione, però permettimi due considerazioni:
1) una azienda che ha 20 anni di vita non ha lo stesso blasone e storia di una (parecchio) più antica
2) francamente io non investirei 300.000 euro e passa in un loro cronometro a risonanza.
Imho, naturalmente.
Ciao
 

zonguoren

Nuovo Utente
Registrato
10/2/16
Messaggi
1.730
Punti reazioni
74
Puoi avere ragione, però permettimi due considerazioni:
1) una azienda che ha 20 anni di vita non ha lo stesso blasone e storia di una (parecchio) più antica
2) francamente io non investirei 300.000 euro e passa in un loro cronometro a risonanza.
Imho, naturalmente.
Ciao

Ritengo Journe un maestro dell' orologeria; le sue macchine del tempo sono geniali opere d'arte, ed il genio non si tramanda ...per rispondere alle tue considerazioni circa l'anzianità d'azienda.

Come premesso in precedenza avere un "Journe" è la conseguenza di consapevolezza e determinazione.
 

Mirtosardo

Nuovo Utente
Registrato
4/8/18
Messaggi
1.071
Punti reazioni
84
Ciao a tutti, mi farebbe piacere sapere la vostra opinione...
Oggi pomeriggio sono finito a parlare del futuro degli orologi da polso di valore con un amico. Questo mio amico, più anziano del sottoscritto, mi diceva che secondo lui non hanno vita lunga e soprattutto non hanno un futuro roseo. Mi diceva che infatti sta valutando di vendere i sui orologi di valore...

Il sunto del discorso è che la posizione del polso è assolutamente strategica per la comunicazione: sempre disponibile, possibilità notificare vibrando. Insomma è una zona molto desiderata nel mondo tech e i giovani di oggi poco ambiscono ad orologi/oggetti di pregio.

Se penso al mercato degli orologi di valore immagino che in futuro ci sarà sempre meno mercato (questo a breve - medio raggio), poi probabilemente, quando non ci saranno più orologiai diventeranno oggetti da collezione pura. Quindi questo vuol dire che il mercato si va via via restingendo per poi diventare collezionismo in cui gli oggetti desiderati saranno solo alcuni e di grandissimo valore.

Gli orologi da polso di valore faranno la stessa fine delle macchine fotografiche a pellicola...

Cosa ne pensate? Se avete orologi di valore avete mai pensato a questo?

Ciao

ciao, ti rispondo con piacere, visto che in questo mondo dell'orologeria ci sono da anni, e penso di averci speso l'equivalente di qualche appartamento.

per prima cosa, noi italiani, inteso come popolazione, nelle dinamiche mondiali contiamo zero. il nostro parere, i nostri gusti nel mercato dell'orologeria sono ininfluenti, ed ininfluenti siamo anche in termini di spesa per questi beni, se rapportati alla massa globale.
dire che gli orologi avranno un futuro poco roseo, è come dire che una villa sul lago di como del 600 non varrà niente perchè le persone la casa la vogliono nuova e domotica con i pannelli solari, o che Lamborghini fallirà perchè il futuro dell'auto è l'idrogeno, anzi meglio andare a piedi che si inquina ancora meno.

la realtà è un'altra: in Italia, complice la crisi economica perdurante, e la bassissima capacità di spesa che hanno le nuove generazioni, che dovrebbero essere invece i principali acquirenti, la prima cosa che si sacrifica sono le spese voluttuarie.

gli orologi, specie se di marchi ben precisi, sono oggetti del desiderio, e nessuno volontariamente se può avere un Daytona ti dirà " no grazie preferisco il Garmin così ci faccio il bagno in mare senza pensieri".
purtroppo, noi siamo diventati un paese ormai povero, e come tale guardiamo rassegnati il mondo, e ricordandoci le vestigia di un passato glorioso, ci consoliamo dicendo che tanto gli orologi non li vorrà più nessuno.

se vuoi toglierti una curiosità, fatti un giro per i principali concessionari Rolex della tua regione quando avremo l'occasione, e chiedi di poter comprare un GMT, e vedi quello che ti rispondono
 

Oirottiv

Nuovo Utente
Registrato
24/4/20
Messaggi
401
Punti reazioni
15
dire che (ALCUNI) orologi avranno un futuro poco roseo, è come dire che una villa sul lago di como del 600 non varrà niente perchè le persone la casa la vogliono nuova e domotica

:clap::clap::clap:

Sagge ed equilibrate considerazioni, caro Mirto-Sardo.
Condivido
(la parentesi è mia)
 

Sirswatch

Under Investigation
Registrato
24/9/08
Messaggi
8.395
Punti reazioni
385
ciao Mirtosardo !
Allora quando ti comperi 'sto perpetuale di PP ?
Ti agevolo una "chicca", non so quanti anni hai, vediamo se te lo ricordi o ne hai sentito parlare.....
Solo 25 esemplari al mondo, meccanica Vacheron
Vedi l'allegato 2727841
 

Mirtosardo

Nuovo Utente
Registrato
4/8/18
Messaggi
1.071
Punti reazioni
84
ciao Mirtosardo !
Allora quando ti comperi 'sto perpetuale di PP ?
Ti agevolo una "chicca", non so quanti anni hai, vediamo se te lo ricordi o ne hai sentito parlare.....
Solo 25 esemplari al mondo, meccanica Vacheron
Vedi l'allegato 2727841

ciao amico mio, pensa te che Giulio Manfredi l'ho addirittura conosciuto ad una cena a Venezia. ormai è un po' scomparso dalla circolazione, ma penso che un buchetto in Brera ce l'abbia ancora

bel pezzo, penso che all'epoca lo pagasti parecchio, era sulla cresta dell'onda dopo gucci
 

Sirswatch

Under Investigation
Registrato
24/9/08
Messaggi
8.395
Punti reazioni
385
ciao amico mio, pensa te che Giulio Manfredi l'ho addirittura conosciuto ad una cena a Venezia. ormai è un po' scomparso dalla circolazione, ma penso che un buchetto in Brera ce l'abbia ancora

bel pezzo, penso che all'epoca lo pagasti parecchio, era sulla cresta dell'onda dopo gucci

14 milioni nel 1986. Regalo di fidanzamento della mia futura moglie :)
Volevano regalarami un IWC ingenieur AL QUARZO ! Ho minacciato di mandare a monte il fidanzamento :)