Il Gigante cerca giovani da assumere: "Ma non ne troviamo"

vileggo

Nuovo Utente
Registrato
19/1/03
Messaggi
11.823
Punti reazioni
467
Buonanotte...20 anni fa erano più alti di 400 euro netti con costi della vita il 50 percento minori
Beh..cambiare lira con euro a quasi 2000 ha raddoppiato tutti i prezzi..con un milione emezzo vent'anni fa vivevi tranquillamente...con 700 euro paghi aperitivo
 

vileggo

Nuovo Utente
Registrato
19/1/03
Messaggi
11.823
Punti reazioni
467
Lo stesso succederà adesso con aumento dell energia che dimezzera dinuovo i redditi...e molti pensano magari che fra un poco i prezzi torneranno indietro...
 

fdg86

eugenio forever
Registrato
8/5/10
Messaggi
23.485
Punti reazioni
565
Beh..cambiare lira con euro a quasi 2000 ha raddoppiato tutti i prezzi..con un milione emezzo vent'anni fa vivevi tranquillamente...con 700 euro paghi aperitivo
Parlo di 2002 quindi c'era già l'euro
 

gaetano14

Nuovo Utente
Registrato
12/10/00
Messaggi
11.212
Punti reazioni
414
Se i giovani non rispondono perché non prova con j 50/60 enni , a spasso de ne sono una marea e per il tipo di lavoro
Vanno benissimo.....
 

Triplet

I love Greyhound
Registrato
23/5/10
Messaggi
38.044
Punti reazioni
1.092
Chissà' che stipendio e' soprattutto che orari coi negozi aperti dalle 8 alle 21 tutti i santi giorni

quindi tutti quelli che lavorano già al gigante...

dici che hanno stipendi da fame e fanno doppi turni??
 

missed_approach

Nuovo Utente
Registrato
18/7/15
Messaggi
1.320
Punti reazioni
228
Qui a Lido da giorni e giorni in un supermercato alimentare mettono un disco in cui la società cerca personale da adibire alle vendite e altro! Se la paga fosse stata di 1800euro mensili il personale lo avrebbero già trovato!!

Poi però o lavori in perdita oppure vendi un pacco di pasta a 7€ per pagare questi stipendi.
Gli stipendi sono bassi perchè sono bassi i margini.

Una cosa su cui si potrebbe lavorare è il cuneo fiscale ma per farlo bisogna rinunciare a qualcosa...in Italia si vuole il welfare da paese scandinavo quando in realtà abbiamo cultura ed economia sudamericana.

Bisognerebbe fare scelte coraggiose, tipo:

1) ricalcolo pensioni retributive dall'oggi al domani riformando la Costituzione sul diritto acquisito(roba da medioevo)
2) guerra vera all'evasione fiscale con carcere VERO ( senza la pena sospesa per reati fino a 4 anni)
3) abolizioni dell'assistenzialismo parassitario: deve passare il concetto che se non ti dai da fare, dormi realmente sotto i ponti.

A quel punto tutti i soldi li dirotti nel taglio del cuneo fiscale e nell'abbassamento delle tasse all'impresa.
Impossibile in Italia, regno del socialismo parassitario, che considera l'impresa un bancomat sociale su cui scaricare ogni onere.

Ah dimenticavo...il Sud: li mandiamo direttaamente l'esercito come fanno in Messico.
 

Triplet

I love Greyhound
Registrato
23/5/10
Messaggi
38.044
Punti reazioni
1.092
al nord ci sono professioni come stallieri cioè che devono pulire le stalle...

ne cercano ma trovano solo stranieri e la paga è sui 2.000 al mese netti...

gli italiani non ci vanno...

 

2001-2010

Nuovo Utente
Registrato
3/3/10
Messaggi
18.107
Punti reazioni
269
ma và, gli stipendi sono quelli stabiliti dal contratto nazionale.
oltretutto per una azienda affidabile, con migliaia di dipendenti e tutte le garanzie e le opportunità che comporta.
.....sono contratti da fame!! Meglio stare a casa con il rdc.....
 

Infinity76

Nuovo Utente
Registrato
17/2/21
Messaggi
1.744
Punti reazioni
278
Probabilmente per molti meridionali è più conveniente restare a casa e percepire il RDC.
Cmq l'Italia ha davvero stipendi indecenti per essere un paese del primo mondo.
 

Nemor

Nuovo Utente
Registrato
7/4/07
Messaggi
30.659
Punti reazioni
1.107
ma và, gli stipendi sono quelli stabiliti dal contratto nazionale.
oltretutto per una azienda affidabile, con migliaia di dipendenti e tutte le garanzie e le opportunità che comporta.
Rimane sempre uno stipendio sotto la soglia della poverta' assoluta, la sostanza non cambia.
 

Triplet

I love Greyhound
Registrato
23/5/10
Messaggi
38.044
Punti reazioni
1.092
Probabilmente per molti meridionali è più conveniente restare a casa e percepire il RDC.
Cmq l'Italia ha davvero stipendi indecenti per essere un paese del primo mondo.

sono la metà di quelli tedeschi o svizzeri, rimangono stipendi bassi...
 

reganam

Nuovo Utente
Registrato
19/11/09
Messaggi
21.812
Punti reazioni
384
.....sono contratti da fame!! Meglio stare a casa con il rdc.....
anni fa avevo un inquilino siui 30 anni responsabile reparto pesce esselunga e era sui 2000 euro mese , pagava affitto e manteneva moglie incinta lavorando solo lui,inoltre non lavorava sabato e domenica ma cominciava alle 7 di mattina.
logicamente appena assunto lo stipendio era piu basso.
 

Nemor

Nuovo Utente
Registrato
7/4/07
Messaggi
30.659
Punti reazioni
1.107
Probabilmente per molti meridionali è più conveniente restare a casa e percepire il RDC.
Cmq l'Italia ha davvero stipendi indecenti per essere un paese del primo mondo.
Che senso ha per un giovane del sud andare a lavorare 3/4 mesi che ne so a Trento dovendosi pagare tutte le spese e poi rimanere a piedi ? Infatti vanno direttamente a lavorare in Germania dove gli stipendi sono ben diversi e la qualita' del lavoro migliore
 

Nemor

Nuovo Utente
Registrato
7/4/07
Messaggi
30.659
Punti reazioni
1.107
anni fa avevo un inquilino siui 30 anni responsabile reparto pesce esselunga e era sui 2000 euro mese , pagava affitto e manteneva moglie incinta lavorando solo lui.
logicamente appena assunto lo stipendio era piu basso.
L'altro giorno ho parlato con un panettiere che lavora da buoni 20 anni per una grossa catena commerciale a livello nazionale. In pratica da full time lo hanno passato part time e mentre prima gli davano 80 euro al giorno per gli straordinari nei festivi, adesso solo 20. Secondo me questa e' la situazione generalizzata.
 

Triplet

I love Greyhound
Registrato
23/5/10
Messaggi
38.044
Punti reazioni
1.092
Infatti i giovani vanno direttamente all'estero, il nord Italia non e' piu' attrattivo come una volta.

i giovani vanno a lavorare all'estero che offre più opportunità per esempio in paesi come stati uniti, il paese delle opportunità per eccellenza, lì chi ha veramente voglia di lavorare riesce sempre ad emergere e a realizzarsi...

le imprese italiane pagano poco e sempre di meno oppure delocalizzano verso paesi poveri...

voglio vedere chi riuscirà a sopravvivere con le bollette così alte...
 

totore8

Nuovo Utente
Registrato
12/9/10
Messaggi
24.807
Punti reazioni
690
Poi però o lavori in perdita oppure vendi un pacco di pasta a 7€ per pagare questi stipendi.
Gli stipendi sono bassi perchè sono bassi i margini.

Una cosa su cui si potrebbe lavorare è il cuneo fiscale ma per farlo bisogna rinunciare a qualcosa...in Italia si vuole il welfare da paese scandinavo quando in realtà abbiamo cultura ed economia sudamericana.

Bisognerebbe fare scelte coraggiose, tipo:

1) ricalcolo pensioni retributive dall'oggi al domani riformando la Costituzione sul diritto acquisito(roba da medioevo)
2) guerra vera all'evasione fiscale con carcere VERO ( senza la pena sospesa per reati fino a 4 anni)
3) abolizioni dell'assistenzialismo parassitario: deve passare il concetto che se non ti dai da fare, dormi realmente sotto i ponti.

A quel punto tutti i soldi li dirotti nel taglio del cuneo fiscale e nell'abbassamento delle tasse all'impresa.
Impossibile in Italia, regno del socialismo parassitario, che considera l'impresa un bancomat sociale su cui scaricare ogni onere.

Ah dimenticavo...il Sud: li mandiamo direttaamente l'esercito come fanno in Messico.
Completamente d'accordo.
Una cosa su cui si potrebbe lavorare è il cuneo fiscale ma per farlo bisogna rinunciare a qualcosa...in Italia si vuole il welfare da paese scandinavo quando in realtà abbiamo cultura ed economia sudamericana.
Vero, ma molti nick di AP invece sono convinti che siamo come il Giappone.
 

alex77

Nuovo Utente
Registrato
10/2/01
Messaggi
16.469
Punti reazioni
365
Fammi indovinare, oltre allo stipendio da schifo fanno lavorare natale, sabato, domenica, capodanno, pasqua, ferragosto, giorno, notte...accidenti a questi gggiovani pelandroni
fanno bene a non accettare certi lavori
capisco tutto ma farsi logorare da lavori pesanti stressanti e pure da presa per i fondelli e mal pagati senza mai orari anche no
, tutto dovrebbe avere un limite alla decenza
 

benjamin_linus

I soldi è meglio averli
Registrato
27/2/09
Messaggi
39.823
Punti reazioni
1.717
Poi però o lavori in perdita oppure vendi un pacco di pasta a 7€ per pagare questi stipendi.
Gli stipendi sono bassi perchè sono bassi i margini.

Una cosa su cui si potrebbe lavorare è il cuneo fiscale ma per farlo bisogna rinunciare a qualcosa...in Italia si vuole il welfare da paese scandinavo quando in realtà abbiamo cultura ed economia sudamericana.

Bisognerebbe fare scelte coraggiose, tipo:

1) ricalcolo pensioni retributive dall'oggi al domani riformando la Costituzione sul diritto acquisito(roba da medioevo)
2) guerra vera all'evasione fiscale con carcere VERO ( senza la pena sospesa per reati fino a 4 anni)
3) abolizioni dell'assistenzialismo parassitario: deve passare il concetto che se non ti dai da fare, dormi realmente sotto i ponti.

A quel punto tutti i soldi li dirotti nel taglio del cuneo fiscale e nell'abbassamento delle tasse all'impresa.
Impossibile in Italia, regno del socialismo parassitario, che considera l'impresa un bancomat sociale su cui scaricare ogni onere.

Ah dimenticavo...il Sud: li mandiamo direttamente l'esercito come fanno in Messico.
Gran parte del problema è esemplarmente esposto in questo post.
L'autore ha sintetizzato anche 3 possibili linee di intervento che mi sento di condividere pur sapendo però che non verranno tradotte in pratica da nessun governo quale che sia il suo colore politico.