Il Parlamento UE approva risoluzione per riconoscere la Russia come'stato terrorista'

gianni marco

Nuovo Utente
Registrato
1/6/17
Messaggi
10.544
Punti reazioni
361
Via libera Pe a risoluzione su 'Russia Stato terrorista'
Il Parlamento europeo approva la risoluzione per riconoscere la la Russia come "stato sponsor del terrorismo". La risoluzione, adottata con 494 voti favorevoli, 58 contrari e 44 astensioni, sottolinea che gli attacchi e le atrocità intenzionali delle forze russe, la distruzione delle infrastrutture civili, e altre gravi violazioni del diritto internazionale e umanitario sono atti di terrore e crimini di guerra. Il testo è passato a larga maggioranza dopo il sì ad alcuni emendamenti alla risoluzione


https://tg24.sky.it/mondo/2022/11/23/russia-ucraina-guerra-ultime-notizie-diretta
 

gianni marco

Nuovo Utente
Registrato
1/6/17
Messaggi
10.544
Punti reazioni
361
Il Parlamento europeo a maggioranza dei voti ha adottato una risoluzione che riconosce la Federazione Russa come uno stato sponsor del terrorismo.

Il corrispondente voto si è svolto oggi a Strasburgo durante la sessione plenaria del Parlamento europeo, riferisce il corrispondente di Ukrinform.

494 deputati hanno parlato "per" questo documento, "contro" - 58, altri 44 politici europei si sono astenuti.

Le principali disposizioni della risoluzione sul riconoscimento della Russia come stato sponsor del terrorismo sono state concordate il giorno prima a livello di capi dei gruppi politici del Parlamento europeo.

"Il Parlamento europeo... condanna fermamente i crimini di guerra e gli atti di terrore contro la popolazione civile commessi dalla Federazione Russa e dai suoi complici per raggiungere obiettivi politici distruttivi in ​​Ucraina e sul territorio di altri paesi, e riconosce la Russia come paese stato che sponsorizza il terrorismo e come stato che usa mezzi terroristici", afferma il documento.

I deputati hanno condannato l'occupazione russa della centrale nucleare di Zaporizhia come un atto volto a terrorizzare la popolazione ucraina e trasformare la centrale nucleare in una struttura militare.

Hanno espresso solidarietà al popolo ucraino e alle altre vittime dell'aggressione russa.

Il documento invita il Consiglio dell'UE a includere il cosiddetto "gruppo Wagner" e altri gruppi militarizzati finanziati dalla Russia nell'elenco delle persone, dei gruppi e delle istituzioni coinvolte in attività terroristiche e soggette alle relative sanzioni dell'UE.

"Il Parlamento europeo... invita l' UE e gli Stati membri ad ampliare il quadro giuridico per il riconoscimento degli Stati come 'sponsor del terrorismo', il che dovrebbe comportare un numero significativo di significative misure restrittive nei confronti di tali paesi e avrà conseguenze restrittive di vasta portata per le relazioni dell'UE con tali paesi; invita il Consiglio dell'UE, di conseguenza, a prendere in considerazione l'inclusione della Federazione Russa nell'elenco degli stati sponsor del terrorismo", afferma inoltre il documento.

I deputati hanno sottolineato la necessità di consegnare alla giustizia gli Stati, gli attori non statali e gli individui che sostengono e consentono l'aggressione armata della Russia, oltre a rafforzare le sue capacità militari.

"Il Parlamento europeo... conferma il suo invito alla Commissione europea e agli Stati membri a sostenere tutti i legittimi processi internazionali e nazionali per le indagini sui crimini commessi durante la guerra aggressiva della Russia contro l'Ucraina, data la necessità di consegnare tutti i criminali alla giustizia, nonché fornire un adeguato sostegno alla creazione di un tribunale speciale che si occuperà del reato di aggressione russa contro l'Ucraina", si legge nella risoluzione.

Allo stesso tempo, i deputati hanno invitato la Commissione europea e gli Stati membri a unire gli sforzi per creare un ampio "meccanismo di compensazione" internazionale, che dovrebbe includere la creazione di un registro internazionale dei danni causati e meccanismi di interazione con le autorità ucraine in questi casi.

I parlamentari europei hanno chiesto all'UE e ai suoi Stati membri di vietare l'uso pubblico di qualsiasi simbolo associato all'aggressione militare russa e in un modo o nell'altro giustificare o sostenere tali azioni criminali.

Separatamente, i deputati hanno notato il lavoro di giornalisti ucraini e internazionali che portano al mondo informazioni veritiere sulla guerra russa contro l'Ucraina, spesso a rischio della propria vita. Hanno chiesto un'indagine sui crimini commessi dalla Russia contro i giornalisti, nonché sulla campagna di disinformazione criminale della Russia, che è diventata una componente della guerra su vasta scala della Russia contro l'Ucraina.
Leggi anche: L' Assemblea parlamentare della NATO ha riconosciuto la Russia come uno stato terrorista

Come riportato, dall'inizio dell'invasione dell'Ucraina, la Russia ha iniziato a colpire intenzionalmente città pacifiche dell'Ucraina, distruggendo infrastrutture critiche. Nei territori temporaneamente occupati, gli invasori russi hanno avviato una campagna di violenze di massa contro la popolazione civile, inclusi omicidi, torture, stupri, rapimenti e spostamenti forzati. In vista della sconfitta sul campo di battaglia, la Russia ha iniziato a distruggere intenzionalmente gli oggetti dell'infrastruttura energetica dell'Ucraina per condannare la sua popolazione al freddo e alla fame durante il periodo invernale. Tali attacchi contro la popolazione civile sono considerati da tutto il mondo una manifestazione di terrorismo di stato. Un certo numero di paesi europei, così come l'Assemblea parlamentare della NATO, hanno già riconosciuto la Federazione Russa come uno stato sponsor del terrorismo.
 

gianni marco

Nuovo Utente
Registrato
1/6/17
Messaggi
10.544
Punti reazioni
361
stato.png
 

Xasa

Nuovo Utente
Registrato
19/10/13
Messaggi
3.759
Punti reazioni
217
Da ignorante. Cosa cambia ai fini pratici?
 

gianni marco

Nuovo Utente
Registrato
1/6/17
Messaggi
10.544
Punti reazioni
361
russs.png


(ANSA) - STRASBURGO, 23 NOV - Il Parlamento europeo approva la risoluzione per riconoscere la la Russia come "stato sponsor del terrorismo".

La risoluzione, adottata con 494 voti favorevoli, 58 contrari e 44 astensioni, sottolinea che gli attacchi e le atrocità intenzionali delle forze russe, la distruzione delle infrastrutture civili, e altre gravi violazioni del diritto internazionale e umanitario sono atti di terrore e crimini di guerra.

Il testo è passato a larga maggioranza dopo il sì ad alcuni emendamenti alla risoluzione.
(ANSA).
 

genngattu

Nuovo Utente
Registrato
21/1/08
Messaggi
3.293
Punti reazioni
182
Corretto. Le azioni che hanno commesso i russi non hanno eguali negli ultimi 80 anni. Andiamo per punti anche se mi ripeto è giusto ricordare.

- 5 milioni di ucraini deportati secondo Patrushev (numero 2 di putin fonte russa), detto da lui circa 1 mese fa.
- annessione di territori altrui andando contro il principio della carta ONU. I referendum fuffa sono un insulto alla democrazia e al rispetto della carta.

Queste cose sono da stato terrorista.

Se aggiungiamo le torture alla popolazione ucraina, obiettivi colpiti come scuole, ospedali, palazzi residenziali e infrastrutture energentiche possiamo chiudere il cerchio.

Il punto principale per risolvere la questione è mettere una forte paura ai componenti del cremlino. Nel momento in cui si sentono paura mollano la presa, altrimenti vanno avanti a testa dritta.
 

gianni marco

Nuovo Utente
Registrato
1/6/17
Messaggi
10.544
Punti reazioni
361
Da ignorante. Cosa cambia ai fini pratici?

stiamo assistendo ad una sistematica e perversamente scientifica distruzione della rete elettrica dell'Ucraina, all'inizio del gelido inverno, senza contare le innumerevoli schifezze fatte precedentemente durante i 9 mesi dell'operazione speciale Ucraina, e l'Europa occidentale indugia ancora nei confronti del grofaz del cremlino?
 

gianni marco

Nuovo Utente
Registrato
1/6/17
Messaggi
10.544
Punti reazioni
361
Il Parlamento riconosce la Russia come stato sponsor del terrorismo
Comunicati stampa
Tornata
AFET
30 minuti fa

Condividi questa pagina:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Whatsapp

La Russia sta commettendo crimini di guerra e usando “mezzi terroristici”
Isolare ulteriormente la Russia a livello internazionale
Chiudere e bandire le istituzioni statali russe nell'UE che diffondono propaganda
Completare il nono pacchetto di sanzioni UE contro Mosca

UKRAINE_YASUYOSHI-CHIBA_AFP_
Secondo i deputati, le forze russe stanno terrorizzando i civili ucraini © UKRAINE_YASUYOSHI-CHIBA_AFP

I deputati hanno riconosciuto la Russia come stato sponsor del terrorismo per le atrocità commesse dal regime di Vladimir Putin contro il popolo ucraino.

Il Parlamento ha adottato mercoledì una risoluzione sugli ultimi sviluppi della brutale guerra di aggressione della Russia contro l'Ucraina. I deputati sottolineano che gli attacchi e le atrocità intenzionali delle forze russe e dei loro delegati contro i cittadini, la distruzione delle infrastrutture civili, e altre gravi violazioni del diritto internazionale e umanitario sono tutti atti di terrore e crimini di guerra. Per questo, dichiarano la Russia uno stato sponsor del terrorismo che "utilizza mezzi terroristici".


La risoluzione non legislativa è stata adottata con 494 voti favorevoli, 58 contrari e 44 astensioni.


Quadro giuridico UE


Poiché l'UE non può attualmente dichiarare gli stati come sponsor del terrorismo in modo ufficiale, il Parlamento invita l'UE e i suoi Paesi a creare un quadro giuridico adeguato e considerare di aggiungere la Russia a tale lista. Ciò farebbe scattare una serie di misure nei confronti di Mosca e porterebbe serie restrizioni nelle relazioni dell'UE con la Russia.


I deputati invitano il Consiglio ad aggiungere anche l'organizzazione paramilitare "Gruppo Wagner", il 141° Reggimento speciale motorizzato noto anche come "Kadyroviti", e altri gruppi armati, milizie e delegazioni finanziate dalla Russia nell'elenco dei soggetti terroristici dell'UE.


Isolare ulteriormente la Russia e ultimare nono pacchetto di sanzioni


Il Parlamento chiede all'UE di isolare ulteriormente la Russia a livello internazionale, anche per quanto riguarda l’adesione ad organizzazioni e organismi internazionali come il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. I deputati chiedono inoltre di ridurre i legami diplomatici con la Russia e di limitare i contatti dell'UE con gli ufficiali russi al minimo indispensabile, oltre a chiudere e bandire le istituzioni statali russe nell'UE che diffondono propaganda nel mondo.


Data l'escalation di atti di terrore del Cremlino contro il popolo ucraino, i Paesi UE sono esortati a ultimare rapidamente il lavoro del Consiglio sul nono pacchetto di sanzioni contro Mosca. Inoltre, i Paesi UE dovrebbero prevenire, indagare e perseguire qualsiasi tentativo di aggirare le sanzioni in vigore e, insieme alla Commissione, prendere in considerazione eventuali misure contro i paesi che cercano di aiutare la Russia ad eludere le misure.


Per ulteriori informazioni sul riconoscimento di stati come sponsor del terrorismo e su quadri giuridici simili in altri Paesi, consultare l'ultimo approfondimento del Servizio di ricerca del PE (in inglese).

https://www.europarl.europa.eu/news...e-la-russia-come-stato-sponsor-del-terrorismo
 

goodseeds

culto montecalvario
Registrato
3/5/07
Messaggi
30.306
Punti reazioni
758
Da ignorante. Cosa cambia ai fini pratici?

che i russi ad una certa si sentiranno più liberi di mandarci a fun cool.per iniziare.
l'attimo dopo a scassare l'europa.
magari col silenzio degli usa.
 

gianni marco

Nuovo Utente
Registrato
1/6/17
Messaggi
10.544
Punti reazioni
361
“Russia Stato terrorista”, sì del Parlamento Ue alla risoluzione

Il Parlamento europeo approva la risoluzione che definisce la Russia come “Stato sponsor del terrorismo e che fa uso di mezzi terroristici”. Il documento, adottato con 494 voti favorevoli, 58 contrari e 44 astensioni, sottolinea che gli attacchi e le atrocità intenzionali delle forze russe, la distruzione delle infrastrutture civili, e altre gravi violazioni del diritto internazionale e umanitario sono atti di terrore e crimini di guerra. Il testo è passato a larga maggioranza dopo l’approvazione di alcuni emendamenti: vi si legge “che gli attacchi deliberati e le atrocità perpetrati dalla Federazione russa contro la popolazione civile dell’Ucraina, la distruzione di infrastrutture civili e altre gravi violazioni dei diritti umani e del diritto umanitario internazionale costituiscono atti terroristici contro la popolazione ucraina e sono crimini di guerra; esprime la sua indignazione e la sua condanna senza riserve verso tali attacchi e atrocità, così come per gli altri atti commessi dalla Russia nel perseguimento dei suoi obiettivi politici distruttivi in Ucraina e nel territorio di altri paesi; riconosce, alla luce di quanto precede, che la Russia è uno Stato sostenitore del terrorismo e uno Stato che fa uso di mezzi terroristici”. In base alle dichiarazioni di voto delle delegazioni, hanno votato a favore tutti i partiti italiani (FI, FdI, Lega, Pd e Iv/Azione) tranne il Movimento cinque stelle, che si è astenuto.
https://www.ilfattoquotidiano.it/li...a-si-delleurocamera-alla-risoluzione/6883019/
 

gianni marco

Nuovo Utente
Registrato
1/6/17
Messaggi
10.544
Punti reazioni
361
considerando anche la risoluzione dell'assemblea parlamentare della NATO di un giorno fa...

La Russia con il suo regime attuale è uno stato terrorista». È*quello che si legge nella risoluzione adottata dall’Assemblea parlamentare della Nato, riunitasi a Madrid per la sua 68esima sessione annuale. Il documento, elaborato dalla commissione politica e presentato dal deputato polacco Tomáš Valášek, definisce Mosca come una «minaccia diretta per la sicurezza euro-atlantica» e sottolinea – ancora una volta – la «solidarietà indistruttibile» nei confronti dell’Ucraina. Per la Nato è indispensabile che i Paesi alleati continuino a rifornire militarmente Kiev anche perché secondo il Segretario generale dell’Alleanza atlantica, Jens Stoltenberg «sarebbe un grande errore sottovalutare la Russia, che ha grandi capacità militari». «Dobbiamo essere preparati a sostenere l’Ucraina per il lungo periodo – continua Stoltenberg a Madrid -. Sì, ci sono conseguenze, i prezzi delle bollette crescono. Ma per noi il prezzo che paghiamo è in denaro, per gli ucraini è in sangue: se permettiamo a Putin di vincere pagheremo un prezzo maggiore, gli autocrati penseranno di poter ottenere ciò che vogliono con le minacce. Conto su di voi per mantenere il sostegno all’Ucraina», ha concluso. La 68esima Assemblea parlamentare della Nato, chiusasi oggi dopo tre giorni di lavori, ha trattato i temi della guerra in*Ucraina e dell’ingresso di Finlandia e Svezia nell’Alleanza, ma anche gli sviluppi in*Afghanistan e la questione balcanica.*

L’Ue prende appunti

Anche il Parlamento europeo ha in agenda una discussione sullo stesso tono di quella della Nato. Mercoledì 23 novembre, infatti, i deputati voteranno il testo di una risoluzione che propone di riconoscere la Russia come Stato sponsor del terrorismo. «L’esercito russo ha intensificato gli attacchi contro rifugi e infrastrutture civili tra cui quelle energetiche, sanitarie e scolastiche, violando il diritto internazionale e il diritto internazionale umanitario. Riconoscendo la Russia come stato sponsor del terrorismo, i deputati intendono creare le condizioni per chiamare Putin e il suo governo a rispondere di questi crimini in un tribunale internazionale», si legge nella bozza di risoluzione.

Zelensky: «Ingresso in Ue e Nato il prima possibile»

Ad intervenire ai lavori dell’Assemblea parlamentare della Nato è stato anche il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, che in videocollegamento ha ribadito la necessità per l’Ucraina di entrare nella Nato e nell’Unione europea. «Sappiamo che la maggioranza dei vostri cittadini appoggia il nostro ingresso nell’Unione europea e nella Nato». Ingresso che Zelensky auspica avvenga il «prima possibile». Per quanto riguarda l’entrata di Kiev in Ue, il presidente ucraino ha inoltre affermato che «la separazione dell’Ucraina dall’Europa è un’ingiustizia e un fatto tremendo» perché, continua,«Il nostro popolo condivide esattamente i vostri stessi valori».


https://www.open.online/2022/11/21/nato-vs-russia-condanna-stato-terrorista/
 

Balabiott78

Liberland
Registrato
24/3/12
Messaggi
49.691
Punti reazioni
1.176
Risposta russa.
Attacco missilistico in corso sull'Ucraina
 

Zeropercento

fedele alla linea
Registrato
12/1/06
Messaggi
10.141
Punti reazioni
298
la russia è uno stato terrorista e poi?..tutti sul divano..tanto i missili cadono in ucraina..
 

genngattu

Nuovo Utente
Registrato
21/1/08
Messaggi
3.293
Punti reazioni
182
Implicazioni legali, penso. E' ben ora di spendere le riserve russe di valuta estera, per adesso solo congelate OK!

esatto mi sembra un ottimo punto di partenza vedere come spendere 300 miliardi di $.
Che allocco che è stato. E sarebbe questo quello intelligente? :censored:
 

jurassic88

Nuovo Utente
Registrato
27/1/17
Messaggi
12.646
Punti reazioni
510
Da ignorante. Cosa cambia ai fini pratici?

Niente
Pensano di vincere la guerra con la propaganda , costa meno che vincerla sul serio ed è più facile.
Come quando rilasciavano giornalmente gli studi sull efficacia dei vaccini, commissionati in 448
 

Sency

Agorista
Registrato
26/8/04
Messaggi
4.252
Punti reazioni
447
Non sono un esperto, ma credo che le cose si facciano più difficili anche per quegli stati che volessero continuare a rapportarsi con uno stato terrorista.
 
Ultima modifica:

wbatman

GainMatic developer
Registrato
22/10/03
Messaggi
11.327
Punti reazioni
526
Implicazioni legali, penso. E' ben ora di spendere le riserve russe di valuta estera, per adesso solo congelate OK!

e' ben più difficile sequestrare unilateralmente fondi istituzionali di uno stato straniero, legalmente è una bestemmia giuridica.
Detto questo poi le leggi si possono cambiare , ma con il consenso unanime dei paesi membri UE, anche se questa modifica 'odora' (pure questa) di zappa sui piedi
 

goodseeds

culto montecalvario
Registrato
3/5/07
Messaggi
30.306
Punti reazioni
758
Ma caspita interrompiamo subito le relazioni diplomatiche ...