Il patrimonio artistico e archeologico dell'Italia è il nostro futuro...

Julius67

methos
Registrato
24/9/07
Messaggi
40.516
Punti reazioni
3.673
Se fossimo una paese normale con dei politici normali si dovrebbe immediatamente procedere ad una valorizzazione turistica dell'immenso patrimonio artistico e archeologico nazionale:

- creare nuovi musei di rilevanza internazionale
- forte attività di restauro e ripristino dei monumenti
- accessibilità alle zone archeologiche
- creazione e visibilità internazionale di zone turistiche ad alto interesse storico culturale.

Si creerebbero migliaia di posti di lavoro, si difenderebbe il patrimonio nazionale, sarebbe un motore del pil.

Invece in questo schifo di paese i beni culturali vengono spesso lasciati al loro destino.

All'estero dovunque vai ogni cavolata è ampiamente pubblicizzata da noi invece nascosta e abbandonata.

Ad es. Ostia antica. Quanti noi sanno che è possibile visitare alle porte di roma un parco archeologico meraviglioso quasi del livello di pompei?
 
detassare il 30% IRAP per le aziende turistiche no vero ???????????
 
finiremo per svendere anche quello.
 
Bisogna ritrasformare e reinventare tutto. A Pompei devono assumere degli attori per ricreare la vita romana e la fuga dal Vesuvio, al colosseo devono fare le lotte contro i leoni. Ci vuole spettacolo e merchandising. Il mondo sta regredendo mentalmente, avete visto quelli di Jersey Shore a Firenze?
 
Ad es. Ostia antica. Quanti noi sanno che è possibile visitare porte di roma un parco archeologico meraviglioso quasi del livello di pompei?

Meravigliosa davvero! OK!
E con qualche particolarità in più di Pompei.
Ad es. una cinquantina d' anni fa vi fu scoperta la più antica Sinagoga d'Europa.
Sconcerto, perché cambiava un certain regard sulla Roma sino al Medioevo.

Paradossalmente pochi italiani visitano questo importantissimo sito archeologico.
Scarsa la pubblicizzazione all'estero.

Hai ragione.
 
Si Ostia antica è stupenda quasi come Pompei una città cristallizzata alla fine dell'impero romano, bellissimo il borgo medievale col castello perfettamente conservato, all'aeroporto di Fiumicino non è neanche pubblicizzata ed è a pochissimi chilometri da questo.
 
Se fossimo una paese normale con dei politici normali si dovrebbe immediatamente procedere ad una valorizzazione turistica dell'immenso patrimonio artistico e archeologico nazionale:

- creare nuovi musei di rilevanza internazionale
- forte attività di restauro e ripristino dei monumenti
- accessibilità alle zone archeologiche
- creazione e visibilità internazionale di zone turistiche ad alto interesse storico culturale.

Si creerebbero migliaia di posti di lavoro, si difenderebbe il patrimonio nazionale, sarebbe un motore del pil.

Invece in questo schifo di paese i beni culturali vengono spesso lasciati al loro destino.

All'estero dovunque vai ogni cavolata è ampiamente pubblicizzata da noi invece nascosta e abbandonata.

Ad es. Ostia antica. Quanti noi sanno che è possibile visitare alle porte di roma un parco archeologico meraviglioso quasi del livello di pompei?

Per fare tutto ciò servono soldi.
Ma se le tasse non le volete pagare...
 
Meravigliosa davvero! OK!
E con qualche particolarità in più di Pompei.
Ad es. una cinquantina d' anni fa vi fu scoperta la più antica Sinagoga d'Europa.
Sconcerto, perché cambiava un certain regard sulla Roma sino al Medioevo.

Paradossalmente pochi italiani visitano questo importantissimo sito archeologico.
Scarsa la pubblicizzazione all'estero.

Hai ragione.

non la sapevo la questione della sinagoga. C'è sempre da imparare
 
Se fossimo una paese normale con dei politici normali si dovrebbe immediatamente procedere ad una valorizzazione turistica dell'immenso patrimonio artistico e archeologico nazionale:

- creare nuovi musei di rilevanza internazionale
- forte attività di restauro e ripristino dei monumenti
- accessibilità alle zone archeologiche
- creazione e visibilità internazionale di zone turistiche ad alto interesse storico culturale.

Si creerebbero migliaia di posti di lavoro, si difenderebbe il patrimonio nazionale, sarebbe un motore del pil.

Invece in questo schifo di paese i beni culturali vengono spesso lasciati al loro destino.

All'estero dovunque vai ogni cavolata è ampiamente pubblicizzata da noi invece nascosta e abbandonata.

Ad es. Ostia antica. Quanti noi sanno che è possibile visitare alle porte di roma un parco archeologico meraviglioso quasi del livello di pompei?

a ballarò diceva il governo unico che puntare sul turismo è come chiedere l'elemosina agli stranieri. I geni al comando:o
 
Se fossimo una paese normale con dei politici normali si dovrebbe immediatamente procedere ad una valorizzazione turistica dell'immenso patrimonio artistico e archeologico nazionale:

- creare nuovi musei di rilevanza internazionale
- forte attività di restauro e ripristino dei monumenti
- accessibilità alle zone archeologiche
- creazione e visibilità internazionale di zone turistiche ad alto interesse storico culturale.

Si creerebbero migliaia di posti di lavoro, si difenderebbe il patrimonio nazionale, sarebbe un motore del pil.

Invece in questo schifo di paese i beni culturali vengono spesso lasciati al loro destino.

All'estero dovunque vai ogni cavolata è ampiamente pubblicizzata da noi invece nascosta e abbandonata.

Ad es. Ostia antica. Quanti noi sanno che è possibile visitare alle porte di roma un parco archeologico meraviglioso quasi del livello di pompei?

per fare questo,occorre preparare il personale, educare,istruire....... occorre investire nella scuola pubblica e nella ricerca........nell'università........

quando il governo Berlusconi,mentre Pompei cominciava a cadere a pezzi, ha tagliato drammaticamente alla scuola pubblica fondi sui fondi e le ore di storia dell'arte sono state diminuite drasticamente da quel genio della Gelmini e sono state cancellate sperimentazioni in cui si preparavano gli studenti alla tutela valorizzazione del patrimonio artistico ecc., tu dov'eri???
:confused:
 
Indietro