Il portafoglio della catastrofe economica

~Qohèlet~

Tutto non è che fumo
Registrato
5/9/03
Messaggi
3.128
Punti reazioni
168
Piccola premessa:
1-è un post da leggere con una mano sola.
2-la domanda è seria.


E allora chiediamocelo...e se fosse vero?

Supponiamo che le cassandre che da tempo ci avvertono della crisi sistemica del nostro modello economico abbiamo ragione.Che i vari USEMLAB, LaRouche e tutti gli altri profeti del futuro crack globale abbiano visto giusto.
Non sto parlando di crisi tipo il '29 ma di un qualcosa di molto, molto più terrificante. Immaginate l'immaginabile...il mondo che si ferma.

Il PIL mondiale è di 41.000 miliardi di dollari, il totale delle operazioni commerciali mondiali del 2003 è stato di 7.840 miliardi di dollari.
Il volume totale delle operazioni in strumenti finanziari DERIVATI sulle borse internazionali nel 2003 è stato, escluso i contratti OTC (Over The Counter) di 874.000 miliardi di dollari.
Se si sommassero i derivati fatti sulle borse a quello dei derivati OTC, si parlarebbe di cifre intorno ai 2 milioni di miliardi di dollari, cioè a 250 volte il totale del commercio mondiale di beni e servizi!

Sappiamo tutti che con i numeri possiamo dimostrare tutto e il contrario di tutto ma quello che mi preme non è misurare il livello di rischio che ha raggiunto il nostro sistema economico ma valutare, seriamente, se esiste una possibilità di parziale tutela.
In pratica partendo dal presupposto che questo sistema è destinato al crollo totale con che strumenti posso garantirmi una vita accettabile.

I motivi endogeni o esogeni che possono innescare, che possono fare da detonatore al tutto possono essere molteplici: crollo del dollaro, shock da ritiro di massa dei depositi, terza guerra mondiale mondiale, grande serie di attacchi terroristici catastrofici con milioni di morti...non lo sappiamo e non ha importanza.

Partendo da uno scenario del genere, escludendo titoli azionari, di stato, obbligazioni, e le valute principali che praticamente non avrebbero più valore su cosa puntare per questo "Day After"?

Terreni?
Piccola fattoria dove vivere dei propri prodotti?
Oro?
Sale?
...

Insomma se vedeste nella sfera di cristallo questo scenario da incubo su cosa puntereste...che non sia la vostra tempia?

Pace e bene a tutti.:)
 
1-terreni agricoli, pascoli per bestiame
2-oro
3-armi per la difesa personale e per armare un piccolo battaglione privato per la difesa dei raccolti e del bestiame
 
Scritto da ~Qohèlet~
Piccola premessa:
1-è un post da leggere con una mano sola.
2-la domanda è seria.


E allora chiediamocelo...e se fosse vero?

Supponiamo che le cassandre che da tempo ci avvertono della crisi sistemica del nostro modello economico abbiamo ragione.Che i vari USEMLAB, LaRouche e tutti gli altri profeti del futuro crack globale abbiano visto giusto.
Non sto parlando di crisi tipo il '29 ma di un qualcosa di molto, molto più terrificante. Immaginate l'immaginabile...il mondo che si ferma.

Il PIL mondiale è di 41.000 miliardi di dollari, il totale delle operazioni commerciali mondiali del 2003 è stato di 7.840 miliardi di dollari.
Il volume totale delle operazioni in strumenti finanziari DERIVATI sulle borse internazionali nel 2003 è stato, escluso i contratti OTC (Over The Counter) di 874.000 miliardi di dollari.
Se si sommassero i derivati fatti sulle borse a quello dei derivati OTC, si parlarebbe di cifre intorno ai 2 milioni di miliardi di dollari, cioè a 250 volte il totale del commercio mondiale di beni e servizi!

Sappiamo tutti che con i numeri possiamo dimostrare tutto e il contrario di tutto ma quello che mi preme non è misurare il livello di rischio che ha raggiunto il nostro sistema economico ma valutare, seriamente, se esiste una possibilità di parziale tutela.
In pratica partendo dal presupposto che questo sistema è destinato al crollo totale con che strumenti posso garantirmi una vita accettabile.

I motivi endogeni o esogeni che possono innescare, che possono fare da detonatore al tutto possono essere molteplici: crollo del dollaro, shock da ritiro di massa dei depositi, terza guerra mondiale mondiale, grande serie di attacchi terroristici catastrofici con milioni di morti...non lo sappiamo e non ha importanza.

Partendo da uno scenario del genere, escludendo titoli azionari, di stato, obbligazioni, e le valute principali che praticamente non avrebbero più valore su cosa puntare per questo "Day After"?

Terreni?
Piccola fattoria dove vivere dei propri prodotti?
Oro?
Sale?
...

Insomma se vedeste nella sfera di cristallo questo scenario da incubo su cosa puntereste...che non sia la vostra tempia?

Pace e bene a tutti.:)

mi hai convinto .............rimango long x il bene dell'umanità tanto se diventerò povero i soldi non avranno nessun valore ! (per nessuno)
 
Ti sei già rsposto: metalli pregiati, terreni dove campare e ... un bell'amuleto;)

Ah dimenticavo ... un bel fucile mitragliatore per difendere quello che hai salvato. Non ti aspetterai infatti che le persone meno previdenti vengano da te ad osannare la tua saggezza:D :eek:
 
Scritto da ~Qohèlet~
Piccola premessa:
1-è un post da leggere con una mano sola.
2-la domanda è seria.


E allora chiediamocelo...e se fosse vero?

Supponiamo che le cassandre che da tempo ci avvertono della crisi sistemica del nostro modello economico abbiamo ragione.Che i vari USEMLAB, LaRouche e tutti gli altri profeti del futuro crack globale abbiano visto giusto.
Non sto parlando di crisi tipo il '29 ma di un qualcosa di molto, molto più terrificante. Immaginate l'immaginabile...il mondo che si ferma.

Il PIL mondiale è di 41.000 miliardi di dollari, il totale delle operazioni commerciali mondiali del 2003 è stato di 7.840 miliardi di dollari.
Il volume totale delle operazioni in strumenti finanziari DERIVATI sulle borse internazionali nel 2003 è stato, escluso i contratti OTC (Over The Counter) di 874.000 miliardi di dollari.
Se si sommassero i derivati fatti sulle borse a quello dei derivati OTC, si parlarebbe di cifre intorno ai 2 milioni di miliardi di dollari, cioè a 250 volte il totale del commercio mondiale di beni e servizi!

Sappiamo tutti che con i numeri possiamo dimostrare tutto e il contrario di tutto ma quello che mi preme non è misurare il livello di rischio che ha raggiunto il nostro sistema economico ma valutare, seriamente, se esiste una possibilità di parziale tutela.
In pratica partendo dal presupposto che questo sistema è destinato al crollo totale con che strumenti posso garantirmi una vita accettabile.

I motivi endogeni o esogeni che possono innescare, che possono fare da detonatore al tutto possono essere molteplici: crollo del dollaro, shock da ritiro di massa dei depositi, terza guerra mondiale mondiale, grande serie di attacchi terroristici catastrofici con milioni di morti...non lo sappiamo e non ha importanza.

Partendo da uno scenario del genere, escludendo titoli azionari, di stato, obbligazioni, e le valute principali che praticamente non avrebbero più valore su cosa puntare per questo "Day After"?

Terreni?
Piccola fattoria dove vivere dei propri prodotti?
Oro?
Sale?
...

Insomma se vedeste nella sfera di cristallo questo scenario da incubo su cosa puntereste...che non sia la vostra tempia?

Pace e bene a tutti.:)

Una sola curiosità:
hai dei figli?
 
Re: Re: Il portafoglio della catastrofe economica

Scritto da sashi
Una sola curiosità:
hai dei figli?

Non ho figli, non sono sposato...non sono depresso.;)
 
Pane acqua e gnocca.....direi che ci siamo cosi'
 
Re: Re: Re: Il portafoglio della catastrofe economica

Scritto da ~Qohèlet~
Non ho figli, non sono sposato...non sono depresso.;)


dimenticavo :


4- fare molti figli, anche con piu donne e insegnare loro le arti marziali
 
Re: Re: Re: Re: Il portafoglio della catastrofe economica

Scritto da Com. A.H.Rostron
dimenticavo :


4- fare molti figli, anche con piu donne e insegnare loro le arti marziali

Ai figli si...ma nn alla moglie mi raccomando :rolleyes: :D :p
 
Scusate ma i terreni perchè li dobbiamo comperare?'
Secondo mè è meglio investire di + sulle armi avranno sicuramente + valore di un atto notarile..
Mitra 1000M
Bazzoooka e mortai 10000 metri
Carri armati 1 ettaro
 
ora vado a guardarmi il pianeta delle scimmie !bannato
 
Scritto da gasfin
.............................i soldi non avranno nessun valore ! (per nessuno)


GRANDE !!!!:clap: :clap:

Tanto semplice quanto geniale ...... :bow: :bow:


A questo punto sembrerebbero si patetici quelli che si caricano fior di loss quotidiani pur di non voler andare overnight ......
:rolleyes: :confused:

:D:D:D:D:D:D
 
Scritto da ToriToriTori
GRANDE !!!!:clap: :clap:

Tanto semplice quanto geniale ...... :bow: :bow:


A questo punto sembrerebbero si patetici quelli che si caricano fior di loss quotidiani pur di non voler andare overnight ......
:rolleyes: :confused:

:D:D:D:D:D:D


cosa ti devo dire sono ***** xchè investo in borsa e perdo ? xchè mi ostino a coprare titoli come tit e enel presenti x + del 90% nel mio portafoglio ? pensi che la ricchezza non si distrugge ? bravo, complimenti ! prova a concentrare la ricchezza in mano a 4 persone e tutte le altre ridotte alla fame poi ne parliamo dello scenario generale ! ciaoOK!
 
Scritto da ~Qohèlet~
Piccola premessa:
1-è un post da leggere con una mano sola.
2-la domanda è seria.


E allora chiediamocelo...e se fosse vero?

Supponiamo che le cassandre che da tempo ci avvertono della crisi sistemica del nostro modello economico abbiamo ragione.Che i vari USEMLAB, LaRouche e tutti gli altri profeti del futuro crack globale abbiano visto giusto.
Non sto parlando di crisi tipo il '29 ma di un qualcosa di molto, molto più terrificante. Immaginate l'immaginabile...il mondo che si ferma.

Il PIL mondiale è di 41.000 miliardi di dollari, il totale delle operazioni commerciali mondiali del 2003 è stato di 7.840 miliardi di dollari.
Il volume totale delle operazioni in strumenti finanziari DERIVATI sulle borse internazionali nel 2003 è stato, escluso i contratti OTC (Over The Counter) di 874.000 miliardi di dollari.
Se si sommassero i derivati fatti sulle borse a quello dei derivati OTC, si parlarebbe di cifre intorno ai 2 milioni di miliardi di dollari, cioè a 250 volte il totale del commercio mondiale di beni e servizi!

Sappiamo tutti che con i numeri possiamo dimostrare tutto e il contrario di tutto ma quello che mi preme non è misurare il livello di rischio che ha raggiunto il nostro sistema economico ma valutare, seriamente, se esiste una possibilità di parziale tutela.
In pratica partendo dal presupposto che questo sistema è destinato al crollo totale con che strumenti posso garantirmi una vita accettabile.

I motivi endogeni o esogeni che possono innescare, che possono fare da detonatore al tutto possono essere molteplici: crollo del dollaro, shock da ritiro di massa dei depositi, terza guerra mondiale mondiale, grande serie di attacchi terroristici catastrofici con milioni di morti...non lo sappiamo e non ha importanza.

Partendo da uno scenario del genere, escludendo titoli azionari, di stato, obbligazioni, e le valute principali che praticamente non avrebbero più valore su cosa puntare per questo "Day After"?

Terreni?
Piccola fattoria dove vivere dei propri prodotti?
Oro?
Sale?
...

Insomma se vedeste nella sfera di cristallo questo scenario da incubo su cosa puntereste...che non sia la vostra tempia?

Pace e bene a tutti.:)

Io suggerisco le materie prime di più alto consumo,che sempre serviranno è che non inglobano valori speculativi,mà costano un valore molto vicino al costo di produzione
Ad esempio rame,alluminio,acciao,ferro.
Purtroppo in parte è già tardi,nell'ultimo trimestre sono salite del 40%(una cosa mai successa prima d'ora).
 
Scritto da Ateo
Scusate ma i terreni perchè li dobbiamo comperare?'
Secondo mè è meglio investire di + sulle armi avranno sicuramente + valore di un atto notarile..
Mitra 1000M
Bazzoooka e mortai 10000 metri
Carri armati 1 ettaro

Hai mai provato a sgranocchiare un bazooka:mmmm: :eek:
Indigestissimo... vuoi paragonarlo a patate sulla griglia, sempre che si abbia di chè accendersi un fuoco:D
 
Non mi sono spiegato bene, i terreni non si comperano ma si prendono e difendono con le armi, poi io nei terreni non ci metterei le patate, ma i fagioli.
 
azzo scenario da "interceptor", chissa se qualcuno se lo ricorda..

benzina e petrolio ;)

ciao
 
Mi ricordo bene" I SOPRAVVISSUTI " anni 80, bellissimo serial.
 
Scritto da Ateo
Non mi sono spiegato bene, i terreni non si comperano ma si prendono e difendono con le armi, poi io nei terreni non ci metterei le patate, ma i fagioli.

Azzz...vuoi rimanere solo in zona:D
A me basta un polenta e fagioli in umido per rovinarmi una settimanaKO! però che buoni quelli della mamma con la salsiccia:clap:
 
Indietro