Il simbolismo della cattedrale

orario continuato

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
5/5/03
Messaggi
1.534
Punti reazioni
75
prendo spunto da un grande 3D di spennacchiotto (un papero a Parigi), per rispolverare alcuni vecchi appunti sulle cattedrali.

E' tempo di viaggi, e quando si visitano le grandi città, le cattedrali rientrano generalmente nelle abituali mete.

così credo possa essere interessante questa lettura., vi servirà a capire meglio quello che state visitando.


Cattedrale, dal latino tardo cathedralis "della cattedra", è il nome dato alla chiesa che custodisce la cattedra, o trono, del vescovo. In senso stretto, la prima cattedrale latina è quella di San Pietro a Roma perché contenente la cathedra petri, la sedia gestatoria che la tradizione vuole sia stata utilizzata dall'apostolo Pietro, poi inglobata dal Bernini nel suo marmoreo trono papale.


Ai tempi di Roma antica, la struttura lignea della basilica (dal greco basilikos "regale") indicava l'edificio pubblico destinato a luogo di riunione, centro di affari e di giustizia amministrativa. In seguito, a partire dal IV secolo i greco-cristiani ne adottarono lo stile architettonico per le loro riunioni cultuali, adattandolo alla forma emblematica della "Gerusalemme celeste".

E così l'atrium (sovente circondato da cipressi, lauri, rose ed altri cespugli ornamentali, replica del paradiso celeste) si trovò a svolgere la funzione di accompagnare la transizione dal mondo esteriore al santuario propriamente detto.

Altre decorazioni possibili dell'atrio erano la fontana a forma di pigna - il sempreverde da cui sgorga l'acqua della vita - e gli affreschi raffiguranti pavoni - il portatore della ruota celeste costellata dai mille occhi, ma anche il segno del nadir, il punto in cui il sole muore e rinasce - e delfini - il simbolo del solstizio d'inverno, perché dai fondali bui dell'oceano si proietta verso la luce
 
Per l'ordine in cui si devono percorrere, il sagrato, la navata e il transetto simboleggiano le tre tappe della via cristiana: la purificazione (battesimo), l'illuminazione (l'insegnamento sacro) e l'unione con Dio (la santa Cena).
 
Come già nei luoghi di culto precristiani, la nicchia a volta dell'abside rievoca il cielo a strapiombo sulla terra, mentre le colonne ai lati della navata simboleggiano i bordi della strada maestra: il cammino che porta a Dio.

Per tenere il fedele lontano dai misteri, l'altare era recintato e sormontato da un baldacchino (ciborio) chiuso da tende.

Rispetto l'asse della costruzione, il coro doveva trovarsi ad ovest e questo per permettere all'officiante di raggiungere l'altare camminando verso est: dalla fosca luce del crepuscolo (il paganesimo) verso il sole nascente (il messaggio cristiano). In seguito, con l'evolversi della teologia che vuole l'apparizione di Dio nel giorno del Giudizio finale ad est (il sorgere del nuovo Sole), il coro verrà spostato ad oriente.

Anche il pregare rivolti ad oriente ha un suo preciso significato esoterico: il sole che al mattino di Pasqua sorge esattamente a est rappresenta il Cristo liberato dalla morte e risorto.

Va da se che se la navata è disposta da ovest ad est e il transetto segue l'asse da nord a sud, l'incrocio dei due corpi corrisponde a quello degli assi del cielo: il posto naturalmente designato per l'altare.
 
Dando un significato spirituale ai punti cardinali, la liturgia impose nuove regole agli artisti ed ai costruttori:

ad oriente si disposero le vetrate o le opere inerenti l'incarnazione del Verbo, la nascita e l'infanzia di Gesù.

A sud, punto culminante della luce, troviamo la Gloria di Cristo.

Ad ovest, dove il sole tramonta, il Giudizio finale.

A nord, la regione del cielo in cui il sole resta nascosto prima di riapparire all'orizzonte, si collocarono le rappresentazioni dell'Antico Testamento.

Il piano cosmico così realizzato pone l'edificio sacro al centro dell'universo visibile. Ma non solo: ricordandoci che il vero centro del mondo si trova là dove Dio è presente, l'architettura sacra conferisce a questa ubiquità un significato spirituale che ha il suo fondamento nel sacrificio compiuto sull'altare o nel cuore del fedele che prega
 
Una teoria, questa, ben più vecchia dei costruttori di cattedrali perché già descritta nei canoni Vedici dell'India antica, come pure la necessità teologica che vuole il cerchio della cupola elevato sopra una struttura quadrata.

E' il simbolismo del cielo che sovrasta la terra stando appoggiato sui quattro elementi d'angolo o le quattro qualità naturali, in seguito divenute le quattro suddivisioni del mondo umano: i sacerdoti, i guerrieri, i commercianti, i contadini (e la presenza di queste quattro "caste" hindu nel mondo occidentale è ancor oggi visibile nei semi delle carte da gioco italiane: le coppe rappresentano il clero, le spade i guerrieri, i denari la borghesia, i bastoni il popolo).
 
La legge cosmica del quadrato, un equilibrio fra due opposti che si escludono e si completano a vicenda, trova la sua naturale esemplificazione sotto la forma di una croce, perché è in questa relazione che si oppongono le forze del mondo, quali gli elementi (fuoco e aria, acqua e terra), le proprietà fisiche (calore e freddo, umidità ed aridità), le quattro stagioni, le quattro virtù cardinali.

E nel segno della croce si svilupperà l'architettura della cattedrale cattolica.
 
Ma non per tutti i cristiani questa filosofia architettonica è stata valida. Infatti, molte chiese bizantine dell'ortodossia e le primitive chiese rupestri di Etiopia (ma anche le moschee musulmane) sono state costruite partendo da una base quadrata.

E per trovare una spiegazione "filosofica", ancora una volta si deve ricorrere all'hinduismo: il piano del tempio indiano si fonda su uno schema geometrico che traspone i cicli cosmici - l'anno e i mesi - in un quadrato, i cui lati comportano delle divisioni corrispondenti ai segni dello zodiaco rette dai devas (come la Gerusalemme celeste è retta dagli angeli) e il suo centro, concepito come l'origine di tutta la luce, rappresenta la sede di Dio (il Brahmasthana degli hinduisti, le immagini meditative del mandala per i seguaci di Buddha).

Poi, prendendo alla lettera le parole di Apostoli 21, 16 ("La città è a forma di quadrato, la sua lunghezza è uguale alla larghezza ... la lunghezza, la larghezza e l'altezza sono eguali") partendo dal quadrato di base i costruttori bizantini hanno elevato chiese a forma di cubo, sul cui tetto si appoggia la cupola.

Perché la passione e il peccato errano in circolo, l'anima del giusto è quadrata al pari di una pietra di fondazione ben tagliata.


fine:p
 
Eccellente!!! :D

Tra l'altro si sta verificando un epica congiunzione astrale, per la quale alcuni thread di Arena ed altri di "Incontriamoci" conferiscono badilate di sapere a tutti. :D
 
Scritto da Spennacchiotto
Eccellente!!! :D

Tra l'altro si sta verificando un epica congiunzione astrale, per la quale alcuni thread di Arena ed altri di "Incontriamoci" conferiscono badilate di sapere a tutti. :D

:p
 
Scritto da Scioc
E esimi paperi vengono attratti dall'orbita di questi thread!
:p

Non solo, ma si noti che il trhead di "orario" :p, è meglio strutturato, mentre il mio risente dell'improvvisazione del momento. :D :D
 
Scritto da Spennacchiotto
Non solo, ma si noti che il trhead di "orario" :p, è meglio strutturato, mentre il mio risente dell'improvvisazione del momento. :D :D

per forza, i miei sono appunti ricevuti un pò di tempo fa in anteprima via e-mail dall'autore dell'articolo, che poi è stato pubblicato ma non mi ricordo dove.

mi piacevano così li ho conservati:p

a differenza del tuo, il mio non è farina del mio sacco:p
 
Scritto da orario continuato
per forza, i miei sono appunti ricevuti un pò di tempo fa in anteprima via e-mail dall'autore dell'articolo, che poi è stato pubblicato ma non mi ricordo dove.

mi piacevano così li ho conservati:p

a differenza del tuo, il mio non è farina del mio sacco:p

'azz, non so se crederci o meno.

"Orario" ha sempre la parola giusta. :p

:D :D
 
Scritto da Spennacchiotto
Eccellente!!! :D

.......alcuni thread di Arena ed altri di "Incontriamoci" conferiscono badilate di sapere a tutti. :D

e a gratis:p, sottolinerei la cosa, a gratis, :D:D
 
Scritto da Scioc
Questi due scansafatiche di Orario e Spenn si lodano vicendevolmente ma stasera non hanno aggiunto una badilata, dico una, di cultura ai loro rispettivi esimi threads.

:rolleyes: :rolleyes: :rolleyes:

Che delusione! :(



:p

mica siamo macchinette:p

stavo guardando l'orrida chiusura di ws:cool:
 
Scritto da Scioc
Questi due scansafatiche di Orario e Spenn si lodano vicendevolmente ma stasera non hanno aggiunto una badilata, dico una, di cultura ai loro rispettivi esimi threads.

:rolleyes: :rolleyes: :rolleyes:

Che delusione! :(



:p

Burp! :eek:

:(

:p :p
 
Scritto da Scioc
......ha passato tutto il pomeriggio a bere badilate di Coca cola .........

:p

miiiiiiiiiiiii...lascialo lì allora, chissà quanta aria avrà in pancia:p
 
Indietro