il sogno

waterloo

" "
Registrato
28/5/00
Messaggi
9.492
Punti reazioni
320
Da repubblica.it:

Negli anni '70 la compagnia aerea distribuì azioni al posto degli stipendi
oggi il loro valore si è decuplicato, ma alcuni continuano a fare i dipendenti
Southwest, la società dei ricconi
che lavorano ancora in aeroporto

<B>Southwest, la società dei ricconi<br>che lavorano ancora in aeroporto</B>
Sandra Force

WASHINGTON - Sono di quelle (poche) persone al mondo che lavorano solo ed esclusivamente per divertimento. Potrebbero tranquillamente non farlo, strasene a casa e godersi i miliardi accumulati negli anni. Ma non lo fanno. Continuano a caricare la sveglia ogni sera, per non arrivare in ritardo, al mattino dopo, al desk al quale siedono da anni. Si chiamano Mike Mitchell, Sandra Force e Dan Johnson, fanno parte del "club" dei diciassette fondatori della Southwest Airlines che - qui sta il trucco - dal 1971 ha distribuito ai suoi dipendenti, come pagamento, decine di migliaia di azioni della compagnia. E hanno fruttato.

Mike ha 56 anni e controlla le carte d'imbarco dei passeggeri. Possiede quattro pacchetti da 50 mila azioni, per un valore totale di oltre tre milioni di dollari. Potrebbe andare in pensione in qualsiasi momento. Ma dopo trentacinque anni di lavoro per la Southwest, non ha nessuna intenzione di lasciare la compagnia, anche se il suo compito principale è ancora quello di controllare le carte d'imbarco ai passeggeri che stanno salendo in aereo e pronunciare la frase automatica tipo "Gate 18, imbarco alle 17.40".

Sandra fa ancora l'assistente di volo. Entrata 35 anni fa come hostess, era stata avvertita nel 1971 da un vicino di casa che una nuova compagnia aerea stava assumendo a Dallas. "Per telefono mi dissero di indossare una gonna perché volevano vedere le mie gambe". Fu assunta immediatamente, come racconta il New York Times che al "club" dedica un ampio articolo. In origine, Sandra faceva la maestra. Nel 1974 finì sulla sulla copertina di Esquire in hot-pant arancioni e stivaletti di vinile: l'immagine simbolo di una compagnia aerea che vantava le hostess più appariscenti e provocanti.

"Vendevamo un'immagine di sesso - ricorda Colleen Barrett, attuale presidente della Southwest - e questo ci aiutò a distinguerci dalla concorrenza".

E' miliardaria anche Brenda Gruslin. Aveva accompagnato un'amica a un colloquio per entrare nella nascente Southwest. Ma un manager convinse Brenda, mentre era in sala d'attesa, a riempire a sua volta la domanda di assunzione. L'amica non superò la prova. Brenda venne assunta (e perse l'amica). "Fino a quel momento avevo messo piede su un aereo solo un paio di volte - racconta la donna - eravamo una compagnia diversa, con uno spirito giovane e la gente lo sentiva. Volare, allora, era un divertimento".

I 17 membri del club si radunano periodicamente per ricordare i tempi eroici della Southwest e per brindare alla loro buona fortuna. Azioni della compagnia comprate nel 1972 per diecimila dollari adesso valgono oltre dodici milioni di dollari. Tutti, quindi, potrebbero lasciare immediatamente il loro lavoro e vivere senza alcun problema. Ma si divertono di più così.
 
ci puoi raccontare le *******...ttte dopo mezzanotte,grazie

dopo mezzanotte puoi raccontare quello che vuoi,ce per te un orario fra mezzanotte e 4 mattina che ti puoi sfogare,per favore quando mercati sono aperti di smettere di raccontare le.....ba...lllle non interesano a nessuno......................................BUONA NOTTE :D
 
Indietro