Imponibile sotto al quale non si fa la dichiarazione dei redditi

  • Ecco la 56° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    Settimana da incorniciare per i principali indici internazionali grazie alla trimestrale più attesa dell’anno che non ha deluso le aspettative. Nvidia negli ultimi tre mesi del 2023 ha generato ricavi superiori all’intero 2021, confermando la crescita da record della società grazie agli investimenti globali nell’intelligenza artificiale. I mercati azionari hanno festeggiato aggiornando i record assoluti a Wall Street e in Europa, mentre il Nikkei giapponese raggiunge un nuovo massimo storico dopo 34 anni. Le prossime mosse delle banche centrali rimangono sempre al centro dell’attenzione. Per continuare a leggere visita il link

cleopatra758 ha scritto:
Se non vado errata, dovrebbero essere 3000 euro :)
Non vai errata :D

Per maggior precisione, MalibuBeach può dare uno sguardo a questo pdf alla fine di pag 10 e inizio di pag 11.

Ciao. Massimo
 
MalibuBeach ha scritto:
qual è ?

grazie

http://www.agenziaentrate.it/ilwwcm...one/2006/730/Italiano/guida+al+730/2_capitolo



Non è obbligato a presentare la dichiarazione dei redditi chi ha posseduto:


• redditi (terreni, fabbricati, lavoro dipendente, pensione e altri redditi, per i quali non sia obbligatoria la tenuta delle scritture contabili), per un importo complessivamente non superiore ad euro 3.000,00. Nella determinazione di detto importo non bisogna tener conto del reddito derivante dall’abitazione principale e relative pertinenze;

• un reddito complessivo, al netto dell’abitazione principale e relative pertinenze, non superiore a euro 7.500,00 nel quale concorre un reddito di lavoro dipendente o assimilato con periodo di lavoro non inferiore a 365 giorni e non sono state operate ritenute;

• un reddito complessivo, al netto dell’abitazione principale e relative pertinenze, non superiore a euro 7.000,00 nel quale concorre un reddito di pensione con periodo di pensione non inferiore a 365 giorni e non sono state operate ritenute;

• solo redditi di lavoro dipendente (anche se corrisposti da più soggetti ma certificati dall’ultimo sostituto d’imposta che ha effettuato il conguaglio) e reddito dei fabbricati, derivante esclusivamente dal possesso dell’abitazione principale e di sue eventuali pertinenze (box, cantina, ecc.);

• solo redditi da pensione per un ammontare complessivo non superiore a euro 7.500,00 ed eventualmente anche redditi di terreni per un importo non superiore ad euro 185,92 e dell’unità immobiliare adibita ad abitazione principale e relative pertinenze;

• solo redditi di lavoro dipendente o di pensione corrisposti da un unico sostituto d’imposta obbligato ad effettuare le ritenute di acconto;

• solo redditi esenti (ad es. rendite erogate dall’Inail esclusivamente per invalidità permanente o per morte, talune borse di studio, pensioni di guerra, pensioni privilegiate ordinarie corrisposte ai militari di leva, pensioni, indennità, comprese le indennità di accompagnamento e assegni erogati dal Ministero dell’Interno ai ciechi civili, ai sordomuti e agli invalidi civili, sussidi a favore degli hanseniani, pensioni sociali e compensi per un importo complessivamente non superiore a euro 7.500,00 derivanti da attività sportive dilettantistiche);
 
domandone

chi ha un mutuo è obbligato a presentare l'unico ?

chiedo xchè quest'anno (nn lavoro da 1 anno) ho presentato mod.unico e mi han chiesto 50€ di tessera sindacale + 18€ di compilazione......

ora, a parte che l'anno prossimo mi organizzo meglio e me lo presento da me...... :yes:

ma io vorrei capire se sn obbligato a presentarlo
:confused:
i miei redditi da fabbricati sono 1.100€ (x abitaz.princip.) +600€ mutuo passivo(idem)+800€ spese sanitarie.

entrate 0 €

sono obbligato a dare 68€ a dei pelandroni x farne entrare 200€ ? :rolleyes:
 
harley-law ha scritto:
http://www.agenziaentrate.it/ilwwcm...one/2006/730/Italiano/guida+al+730/2_capitolo



Non è obbligato a presentare la dichiarazione dei redditi chi ha posseduto:


• redditi (terreni, fabbricati, lavoro dipendente, pensione e altri redditi, per i quali non sia obbligatoria la tenuta delle scritture contabili), per un importo complessivamente non superiore ad euro 3.000,00. Nella determinazione di detto importo non bisogna tener conto del reddito derivante dall’abitazione principale e relative pertinenze;
un reddito complessivo, al netto dell’abitazione principale e relative pertinenze, non superiore a euro 7.500,00 nel quale concorre un reddito di lavoro dipendente o assimilato con periodo di lavoro non inferiore a 365 giorni e non sono state operate ritenute;
• un reddito complessivo, al netto dell’abitazione principale e relative pertinenze, non superiore a euro 7.000,00 nel quale concorre un reddito di pensione con periodo di pensione non inferiore a 365 giorni e non sono state operate ritenute;

• solo redditi di lavoro dipendente (anche se corrisposti da più soggetti ma certificati dall’ultimo sostituto d’imposta che ha effettuato il conguaglio) e reddito dei fabbricati, derivante esclusivamente dal possesso dell’abitazione principale e di sue eventuali pertinenze (box, cantina, ecc.);

• solo redditi da pensione per un ammontare complessivo non superiore a euro 7.500,00 ed eventualmente anche redditi di terreni per un importo non superiore ad euro 185,92 e dell’unità immobiliare adibita ad abitazione principale e relative pertinenze;

• solo redditi di lavoro dipendente o di pensione corrisposti da un unico sostituto d’imposta obbligato ad effettuare le ritenute di acconto;

• solo redditi esenti (ad es. rendite erogate dall’Inail esclusivamente per invalidità permanente o per morte, talune borse di studio, pensioni di guerra, pensioni privilegiate ordinarie corrisposte ai militari di leva, pensioni, indennità, comprese le indennità di accompagnamento e assegni erogati dal Ministero dell’Interno ai ciechi civili, ai sordomuti e agli invalidi civili, sussidi a favore degli hanseniani, pensioni sociali e compensi per un importo complessivamente non superiore a euro 7.500,00 derivanti da attività sportive dilettantistiche);


E' valido il rosso o il verde ?
 
jimmy5pance ha scritto:
chi ha un mutuo è obbligato a presentare l'unico ?

chiedo xchè quest'anno (nn lavoro da 1 anno) ho presentato mod.unico e mi han chiesto 50€ di tessera sindacale + 18€ di compilazione......

ora, a parte che l'anno prossimo mi organizzo meglio e me lo presento da me...... :yes:

ma io vorrei capire se sn obbligato a presentarlo
:confused:
i miei redditi da fabbricati sono 1.100€ (x abitaz.princip.) +600€ mutuo passivo(idem)+800€ spese sanitarie.

entrate 0 €

sono obbligato a dare 68€ a dei pelandroni x farne entrare 200€ ? :rolleyes:
se le entrate sono 0 non devi presentare proprio niente.
Tra l'altro non ho proprio capito come faresti, come dici tu, a farne entrare 200, se reddito zero non recuperi proprio un bel niente ....
Ciao.
 
ilgattoelavolpe ha scritto:
se le entrate sono 0 non devi presentare proprio niente.
Tra l'altro non ho proprio capito come faresti, come dici tu, a farne entrare 200, se reddito zero non recuperi proprio un bel niente ....
Ciao.
grazie x la risposta.....
recupero il 18% su quei 800€ di spese mediche (ticket+dentista+ecc) e sulle 2 rate del mutuo passivo (pago ogni 6 mesi.)......così spieghi quei 200€ (che prenderò fra 4-5 anni mi han detto, non avendo sostituto d'imposta)

entrate: ho avuto 7 mesi di stipendi 2005 e quindi nn era esatto dire 0€, però è il concetto che mi interessa......

io quest'anno (2006) avrò 0 entrate e quindi voglio sapere se sn obbligato l'anno proximo a fare la presentazione avendo il mutuo (così mi avevano detto nel 1999 quando ho fatto il mutuo 25nnale.......)

PS: sentivo che gli impiegati che compilavano il 730 ,gli chiedevano l'estratto conto della banca x sapere quanti soldi ci tengono.... :eek:
ma dico ! siamo impazziti ? :censored:
 
jimmy5pance ha scritto:
grazie x la risposta.....
recupero il 18% su quei 800€ di spese mediche (ticket+dentista+ecc) e sulle 2 rate del mutuo passivo......così spieghi quei 200€ (che prenderò fra 4-5 anni mi han detto, non avendo sostituto d'imposta)

entrate: ho avuto 7 mesi di stipendi 2005 e quindi nn era esatto dire 0€, però è il concetto che mi interessa......

io quest'anno (2006) avrò 0 entrate e quindi voglio sapere se sn obbligato l'anno proximo a fare la presentazione avendo il mutuo (così mi avevano detto nel 1999 quando ho fatto il mutuo 25nnale.......)

PS: sentivo che a quelli che compilavano il 730 gli chiedevano l'estratto conto della banca x sapere quanti soldi ci tengono.... :eek:
ma dico ! siamo impazziti ? :censored:
se rientri in uno dei casi di esonero, tra cui sicuramente è previsto reddito 0, non sei tenuto a fare la dichiarazione ...... però sinceramente i tuoi post mi sembrano un po confusi e contraddittori ....
prima dici reddito zero, poi invece dici 7 mesi di lavoro dipendente, se vuoi risposte precise devi cercare di essere abbastanza preciso.ciao
 
ilgattoelavolpe ha scritto:
se rientri in uno dei casi di esonero, tra cui sicuramente è previsto reddito 0, non sei tenuto a fare la dichiarazione ...... però sinceramente i tuoi post mi sembrano un po confusi e contraddittori ....
prima dici reddito zero, poi invece dici 7 mesi di lavoro dipendente, se vuoi risposte precise devi cercare di essere abbastanza preciso.ciao

si in effetti ho riletto e nn son stato chiaro.

io intendevo sapere se l'anno prossimo (giugno 2007) sono obbligato a presentare l'unico avendo reddito 0 (visto che nel 2006 guadagnerò 0 €) e avendo solo le spese di mutuo passivo dell'abitazione in cui risiedo (circa 600€)+ reddito da abitazione in cui risiedo (1100€) + spese mediche (100-200 o 800€).
:cool:
 
jimmy5pance ha scritto:
si in effetti ho riletto e nn son stato chiaro.

io intendevo sapere se l'anno prossimo (giugno 2007) sono obbligato a presentare l'unico avendo reddito 0 (visto che nel 2006 guadagnerò 0 €) e avendo solo le spese di mutuo passivo dell'abitazione in cui risiedo (circa 600€)+ reddito da abitazione in cui risiedo (1100€) + spese mediche (100-200 o 800€).
:cool:

L'obbligo non sussiste neanche per il 2005: tuttavia ti conviene presentarla per recuoerare gli oneri detraibili.

Se nel 2006 non percepirai alcun redditto non solo non sarai obbligato ma non avrai neanche alcuna convenienza a presentare la dichiarazione dei redditi
 
capuz ha scritto:
L'obbligo non sussiste neanche per il 2005: tuttavia ti conviene presentarla per recuoerare gli oneri detraibili.

Se nel 2006 non percepirai alcun redditto non solo non sarai obbligato ma non avrai neanche alcuna convenienza a presentare la dichiarazione dei redditi
quindi nn ero obbliago a presentarlo nemmeno quest'anno.....

salvo il recupero di quei 200€circa (lordi visto che devo scalare i 68€ di gabella sindacale) di credito?
bene :wall:

grazie x la risposta OK!
 
jimmy5pance ha scritto:
quindi nn ero obbliago a presentarlo nemmeno quest'anno.....

salvo il recupero di quei 200€circa (lordi visto che devo scalare i 68€ di gabella sindacale) di credito?
bene :wall:

grazie x la risposta OK!

esatto ma non presentando la dichiarazione avresti perso definitivamente il diritto a portare in detrazione spese mediche ed interessi passivi sul mutuo perciò non avevi alternative
 
Indietro