impugnazione bilancio CIRIO

Verm & Solitair

Legal Opinionist
Registrato
22/5/00
Messaggi
1.624
Punti reazioni
21
impugnazione bilancio CIRIO, rinuncia al credito e contabilizzazione in bilancio

La Consob ha deciso d’impugnare il bilancio della società CIRIO. La Commissione vuole vederci chiaro sui circa 500 milioni di crediti infragruppo che da Cirio Finanziaria sono stati spostati via via più in su lungo la catena di controllo. Da un punto di vista formale, in discussione ci sono i criteri di contabilizzazione delle partite che – avrebbero dovuto essere differenti. Avrebbero dovuto esserlo anche per la Deloitte & Touche, la società di revisione che a novembre aveva bocciato anche il bilancio della Lazio. La Deloitte infatti puntava il dito sulla rinuncia da parte di Cirio Holding di un credito da 181 milioni nei confronti della controllata Cirio Finanziaria <<rinuncia che avrebbe dovuto essere inserita a bilancio come riserva di capitale e che invece Cirio Finanziaria contabilizzò nel conto economico, determinando in questo modo un miracoloso abbattimento delle perdite da 105 ad appena 12 milioni>>.

Si tratta di operazione nota alla pressi, tenuto conto che i versamenti in conto capitale possono essere costituiti da qualsiasi entità suscettibile di valutazione economica, anche da rinunzie ai crediti (c.d. "apporti spontanei" di patrimonio da parte del socio), ma i dubbi sulla contabilizzazione in bilancio sono stati sciolti dalla dottrina.

In seguito all’impugnativa, il nuovo cda di Cirio presieduto da Giovanni Fontana ha emesso una nota in cui informa il mercato della decisione della Commissione che trae origine, oltre che dai crediti infragruppo, dalla “valutazione della partecipazione della Cirio Finanziaria nella Bombril, alla mancata esposizione nella nota integrativa degli impegni che assistono i prestiti obbligazionari”.
 
Ultima modifica:
Indietro