Info su obbligazioni.Qualcuno mi può aiuatre?

mat99

Nuovo Utente
Registrato
7/2/01
Messaggi
57
Punti reazioni
1
Purtroppo sono uno dei tanti che possiede delle obbl. Argenitna sottoscritte il 14/05/01.
Ammetto di essere stato veramente ingenuo a fidarmi ciecamente della mia banca, che non ha esitato a FREGARMI alla grande.
Lasciando stare il comportamento scorretto della banca ( in ogni senso, sia al momento della sottoscrizione che più avanti con tante menzogne e promesse non mantenute) vorrei chiedervi 2 cose:
1) cosa significa la scritta "Attenzione:operazione non adeguata" che compare su uno dei fogli da me firmati?

2)la banca era obbligata a darmi il prospetto informativo, o a farmi firmare una lettera sul rischio ente emittente come ho letto in alcune discussioni su questo forum?

Qualcuno mi può chiarire questi punti?
Grazie.
Ciao.

P.S. = La banca in questione è la Cariplo-Intesa Bci
 
Non c'è nessuno che mi può aiutare??
 
1) Non adeguata rispetto al profilo di rischio del cliente, il quale deve espressamente autorizzarne l'esecuzione.

Non c'è obbligo di prospetto informativo, data la tipologia dell'emissione.
 
Ti ringrazio Voltaire.
Ciao.
 
premesso che credo poco che una banca come Banca Intesa e come tutte le banche in generale, abbia proposto di sua iniziativa obbligazioni Argentina (le banche hanno spinto sul gestito casomai ma sull'Argentina ho i miei seri dubbi, a meno che si paventava l'ipotesi di perdere il cliente) l'operazione non adeguata si riferisce alla normativa Eurosim del 97 ed è come detto da Voltaire in modo semplice ...per la lettera rischi si...te la dovevano far firmare!


p.s. operazione non adeguata è anche un'acquisto azionario, obbligazionario, fondi, gestioni...ergo: il 99% delle operazioni
da te effettuate sono non adeguate alla tua preparazione finanziaria...non ti restano che i bot!
 
Ultima modifica:
Ciao bluck.
Ti ringazio per la risposta.
Quindi mi confermi che dovevano farmi firmare una lettera sul rischio ente emittente.
Ma come posso dimostrarlo?
Esiste un regolamento a cui posso fare riferimento?
Per quanto riguarda il comportamento della banca ti posso assicurare che è andata proprio così, ma c'è molto di più.
Al momento della sottoscrizione, notare la data 14/05/01, mi era stato detto che la scadenza 06/03 era sicura, non c'erano assolutamente pericoli ( come mai non mi è stato detto ad esempio che il rating era bassissimo, B2 secondo moodys, cioè rischio insolvenza? / inoltre Intesa aveva una banca in Argentina, come faceva a non sapere cosa stava succedendo? ).
Ancora : dopo i primi servizi televisivi che mostravano la situazione in Argentina mi sono recato in banca per vedere cosa era meglio fare, era fine ottobre/primi di novembre 2001;mi è stato detto che non c'erano assolutamente problemi e che in caso di reali pericoli sarei stato avvisato.
Risultato : nessuno della banca mi ha mai chiamato ed alla fine i titoli valevano molto meno della metà.
Quando sono tornato in banca per reclamare "casualmente" la persona con cui avevo avuto a che fare era stata trasferita ( strano era appena arrivata e mi aveva detto che sarebbe rimasta per motlo tempo).
Ho parlato anche con il direttore che ha prontamento negato il comportamento dell'impiegato della banca ed ha cercato di scaricare la colpa su di me.
Questo è stato il comportamento di una banca grande ed importante come la Banca Intesa, cioè scaricare parte delle loro perdite sulle spalle dei loro clienti.
Io, lo ammetto, ho fatto un grande errore a fidarmi però fino ad allora non avevo avuto motivo di dubitare della serietà/onestà della mia banca.
Questo è tutto.
Sei libero di crederci o meno.
Ciao.
 
Scritto da mat99
Ciao bluck.
Ti ringazio per la risposta.
Quindi mi confermi che dovevano farmi firmare una lettera sul rischio ente emittente.
Ma come posso dimostrarlo?
Esiste un regolamento a cui posso fare riferimento?
...
Ciao.

sicuramente si per la lettera rischio paese o ente...per la normativa potro' esserti utile nei prossimi giorni...

non è che tu a tua insaputa nel momento dell'acquisto l'hai firmata e loro l'hanno trattenuta insieme all'ordine senza dartene una copia???
 
Non mi hanno fatto firmare niente del genere.
Un mese fà ho anche chiesto con una R/R una copia dei documenti in questione e le uniche 2 cose che risulta io abbia firmato sono:
1)Domanda di acquisto/vendita - prenotazione/sottoscrizione titoli obbligazionari.
2)Un foglio "ordine" di questi titoli con la scritta "operazione non adeguata".
In entrambi i fogli non c'è niente che riguardi il rischio paese e la pericolosità dell'investimento.
Resto in attesa di sapere qualcosa sulla normativa.
Ti ringrazio per l'aiuto che mi stai dando.
Ciao.
 
La frase "operazione non adeguata" è una dizione generica che sta a significare che, per rischio emittente, o per la valuta o per la tipologia di strumento finanziario (ad es. CW) ecc ecc, la banca ti avvisa che l'operazione non è coerente con il tuo profilo di rischio. A questo punto, quando ti dicono "metta una seconda firma anche qui" tu stai autorizzando comunque quell'operazione che la banca CON TANTA PREMURA :eek: ti sta dicendo che non è per te adeguata. La tua firma equivale alla tua consapevolezza dei rischi che stai correndo con quell'operazione specifica.
 
re

Scritto da mat99
Non mi hanno fatto firmare niente del genere.
Un mese fà ho anche chiesto con una R/R una copia dei documenti in questione e le uniche 2 cose che risulta io abbia firmato sono:
1)Domanda di acquisto/vendita - prenotazione/sottoscrizione titoli obbligazionari.
2)Un foglio "ordine" di questi titoli con la scritta "operazione non adeguata".
In entrambi i fogli non c'è niente che riguardi il rischio paese e la pericolosità dell'investimento.
Resto in attesa di sapere qualcosa sulla normativa.
Ti ringrazio per l'aiuto che mi stai dando.
Ciao.

Caro Mat, la firma per operazione non adeguata credo proprio che valga gia di per se come firma per rischio emittente e questo purtroppo potrebbe penalizzarti notevolmente, io mi sono rivolto ad un avvocato se puo interessarti e ha ipotizzato una vincita al 50%(bada bene che pero nel mio caso io non ho firmato per operazione non adeguata e questo si è rivelato importante).
Il mio consiglio è di non procedere legalmente dove dovresti sostenere altre spese, credo che nel lungo termine l'argentina paghera(altrimenti sarebbe la loro fine), magari manda una raccomandata alla banca o al giudice di pace per bloccare i termini di scadenza che dovrebbero essere di 5 anni(forse 10) e resta in attesa.
Mi dispiace per l'atteggiamento della banca, nel mio caso invece l'operatore si è scusato con me riconoscendo le sue colpe.
Ciao
 
Avete mai visto il film "The Bank"? E' una cagata però c'è una causa in cui due risparmiatori "qualsiasi" citano la banca perchè hanno perso tutti i loro risparmi in obbligazioni estere senza avere ricevuto adeguate informazioni sulla rischiosità (nel film relativa al rischio di cambio) e quindi sulla adeguatezza dello strumento rispetto al loro profilo.

Anche se c'è la firma sui moduli si tratta della parola del funzionario contro quella dei due risparmiatori. Spunta però una persona che aveva assistito all'incontro e che viene considerata determinante (chiunque abbia fatto un incidente con la macchina in città sa che avere uno o più testimoni fa vincere con l'assicurazione).
OK, nel film la persona è pagata dalla banca per dire il falso e i due onesti risparmiatori perdono.

Il concetto però è che se si va in causa il fatto che ci sia una firma in un modulo non basta alla banca per dimostrare di avere fatto tutto il possibile per informare il cliente sulla rischiosità dell'operazione.
Sull'adeguatezza si possono fare tantissimi ricorsi, avendo tempo.

ciao,
Marco
 
Grazie SuperFigo- mibo2- marcotrader- dirittobancario per i vostri interventi.
Tutti molto interessanti.

X mibo2
Devo dire che ti invidio molto per aver trovato una banca che ha ammesso senza problemi i suoi errori/colpe.

Ciao.
 
Indietro