INPS dichiarazione RED

grazie per la risposta

la stringa non appare

1696445897718.png
 
Aggiornamento dei post 24 e 28 per la dichiarazione RED anno 2023 (redditi 2022)

Non esiste una unica regola generale (vedi post 24) per la dichiarazione RED. La dichiarazione RED viene richiesta per molti casi diversi (prestazioni connesse al reddito, reversibilità, integrazioni,...). Dalla tabella allegata (valida per la dichiarazione 2023) si vede che quest'anno ci sono 86 casi diversi in cui l'INPS richiede la compilazione del modello RED (sono i casi delle righe da A0 a I5 della tabella alle pagine 3-5).

In anni precedenti chi doveva presentare il modello RED riceveva una lettera a casa con la richiesta. Adesso le lettere non vengono più inviate, ma il/la pensionato/a riceve la richiesta tramite una comunicazione sul sito in My INPS. Se deve presentare il RED, troverà in My INPS la richiesta con una stringa che indica (vedi post 28) quali redditi devono essere obbligatoriamente dichiarati e quali altri redditi sono facoltativi.
Attenzione al fatto che i due caratteri alfanumerici della stringa che identificano i redditi da dichiarare obbligatoriamente, quest'anno potrebbero essere cambiati rispetto a quelli della dichiarazione 2022. Dal file pdf allegato (che vale per la dichiarazione RED 2023) occorre verificare quali sono i redditi obbligatoriamente da dichiarare per il proprio caso personale (la coppia alfanumerica da A0 a I5 corrisponde ad una riga della tabella delle pagine 3-5 del file allegato)

In caso di difficoltà di interpretazione, è possibile rivolgersi gratuitamente ad un CAF che presenterà la dichiarazione a nome del pensionato dopo aver visionato la necessaria documentazione. A seconda dei dati obbligatori che occorre dichiarare potrebbe essere necessario fare una dichiarazione reddituale RED completa oppure semplicemente dichiarare che tutti i dati obbligatori sono già stati inclusi nel 730.

Salve, mi scuso se mi aggancio al suo messaggio, se posso le vorrei chiedere un chiarimento:

Mia madre è pensionata e ha trovato sul portale dell'INPS, sul quale non va praticamente mai, una comunicazione che preannuncia la richiesta di compilare la RED2023 per i redditi 2022, se capisco bene bisogna adempiere entro febbraio 24..

Ora leggendo la discussione ho capito dove cercare e ho recuperato la stringa presente in prima pagina
nella sezione RED semplificato del sito inps e vedo che compare il riferimento al rigo E3...

Consultando la tabella per il Red 2023 che lei ha condiviso mi pare che la riga E3 segnali solo 11 redditi obbligatori da dichiarare
e tra questi non sono presenti i BOT/CCT/BTP, è corretta la mia interpretazione?

il dubbio mi viene perchè la riga E3 della tabella 2022 che aveva ben 21 redditi da dichiarare compresi i titoli di stato.
e non capisco questa variabilità dei criteri.

Grazie anticipatamente per la risposta.
 
Mia suocera riceve comunicazione da INPS che deve presentare il red 2022.

Pero nella sua area quando cerca di farlo viene detto testuale "non risulta che lei debba dichiarare i redditi per l'anno selezionato" Il 2022 è il solo anno che le viene presentato.

Infatti lei fece nel Dicembre 2022 il red per il 2020, quest'anno dovrebbe presentarlo per il 2021 che però non è una voce selezionabile.

come deve comportarsi?
 
Salve, mi scuso se mi aggancio al suo messaggio, se posso le vorrei chiedere un chiarimento:

Mia madre è pensionata e ha trovato sul portale dell'INPS, .....
i codici alfanumerici della tabella valgono solo per l'anno specifico (e potrebbero non valere per gli anni precedenti dato che il numero dei casi in cui bisogna presentare il RED può cambiare di anno in anno).

Il file "stringhe e righi" può cambiare ogni anno, per cui un pensionato la cui stringa contenga il codice alfanumerico E3 nel 2023 (redditi 2022), negli anni precedenti potrebbe aver avuto una stringa con codice E2 oppure E4 o altro. Andando a vedere le tabelle per quegli anni si troverebbe che il pensionato (a tipologia di redditi invariata) doveva dichiarare gli stessi redditi del codice E3 del 2023

Il numero di casi per cui occorre presentare la dichiarazione RED può cambiare di anno in anno. A seconda di dove sono inseriti (o eliminati) dei particolari casi viene spostata la riga della tabella ed il relativo codice alfanumerico. Per essere sicuri di non sbagliare (o che il CAF non faccia errori) bisogna verificare ogni anno quali redditi vengono richiesti per quello specifico codice alfanumerico.

Ovviamente se sono cambiate le condizioni reddituali (pensione aggiuntiva, ...) si riceverà una stringa con codice diverso e si dovrà verificare quali redditi sono obbligatoriamente da dichiarare nella nuova situazione
 
fare un RED semplificato non è cosa molto difficile; se si ricade nelle categorie che possono essere interessate meglio fare il RED poco dopo il 730 :yes::o

... anche se non richiesto :P
 
Buongiorno a tutti,

mia mamma percepisce la pensione di reversibilità di mio papà che è venuto a mancare alcuni anni fa,

visto che ha già 18 anni di contributi ante 1995 e che le mancherebbero "solo" 1,5anni circa per avere i 20anni minimi di contributi, ha cercato e trovato lavoro, non ha ancora iniziato e le hanno detto che la reversibilità non verrà ridotta (guadagnerà sui 600euro al mese per 20ore a settimana) ma che dovrà presentare dichiarazione RED,

ora da quello che ho letto bisognerà dichiarare gli immobili (mia mamma ha 2 case una delle quali richiede parecchia ristrutturazione) e quasi 200mila euro in buoni postali e titoli di stato con cedola di circa un 3% lordo

presentando la RED viste le case (che comunque sulla carta hanno un valore) e titoli, ci potrebbe essere una riduzione della reversibilità?

io non penso e chiederò anche ad un esperto....
 
ora da quello che ho letto bisognerà dichiarare gli immobili (mia mamma ha 2 case una delle quali richiede parecchia ristrutturazione) e quasi 200mila euro in buoni postali e titoli di stato con cedola di circa un 3% lordo

presentando la RED viste le case (che comunque sulla carta hanno un valore) e titoli, ci potrebbe essere una riduzione della reversibilità?
Quello che dovrà dichiarare dipenderà dalla >> stringa << che l'INPS invierà per la campagna RED.
In quel momento saprai cosa è rilevante e cosa no e le conseguenti determinazioni.
 
Quello che dovrà dichiarare dipenderà dalla >> stringa << che l'INPS invierà per la campagna RED.
In quel momento saprai cosa è rilevante e cosa no e le conseguenti determinazioni.
Ma INPS manda ancora la segnalazione?
Comunque sia, basta entrare nel sito e scaricarsi la stringa, così si vede quali dati sarà necessario fornire...
 
Salve, sapreste dirmi se i pensionati percettori di assegno unico sono ancora tenuti a fare la dichiarazione RED come avveniva fino all'anno scorso? Per percepire l'assegno unico, a differenza di quanto avveniva per gli assegni familiari, ora si fa l'ISEE dove si dichiarano tutti i redditi, quindi a mio avviso non dovrebbe essere più necesario, giusto?
 
Ultima modifica:
i codici alfanumerici della tabella valgono solo per l'anno specifico (e potrebbero non valere per gli anni precedenti dato che il numero dei casi in cui bisogna presentare il RED può cambiare di anno in anno).

Il file "stringhe e righi" può cambiare ogni anno, per cui un pensionato la cui stringa contenga il codice alfanumerico E3 nel 2023 (redditi 2022), negli anni precedenti potrebbe aver avuto una stringa con codice E2 oppure E4 o altro. Andando a vedere le tabelle per quegli anni si troverebbe che il pensionato (a tipologia di redditi invariata) doveva dichiarare gli stessi redditi del codice E3 del 2023

Il numero di casi per cui occorre presentare la dichiarazione RED può cambiare di anno in anno. A seconda di dove sono inseriti (o eliminati) dei particolari casi viene spostata la riga della tabella ed il relativo codice alfanumerico. Per essere sicuri di non sbagliare (o che il CAF non faccia errori) bisogna verificare ogni anno quali redditi vengono richiesti per quello specifico codice alfanumerico.

Ovviamente se sono cambiate le condizioni reddituali (pensione aggiuntiva, ...) si riceverà una stringa con codice diverso e si dovrà verificare quali redditi sono obbligatoriamente da dichiarare nella nuova situazione
Buongiorno,
richiamo la sua esaustiva spiegazione e mi permetto confrontarmi con lei per capire se ho ben interpretato la codifica della stringa che ho analizzato.
Nello specifico nella stringa sopracitata il codice per l'anno redditi 2022 corrisponde all'E3 dal quale si evince che i redditi C1 non risultano obbligatori, mentre i redditi F3 lo sono.
I C1 sono i redditi da capitale, però tra quelli indicati nell'F3 "altri redditi assoggettabili all'IRPEF" trovo elencati anche i redditi da capitale (vds circolare INPS n. 61 del 2005). Saprebbe per caso indicare quale sia la differenza tra i redditi richiesti? Grazie mille
 
Buongiorno,
richiamo la sua esaustiva spiegazione e mi permetto confrontarmi con lei per capire se ho ben interpretato la codifica della stringa che ho analizzato.
Nello specifico nella stringa sopracitata il codice per l'anno redditi 2022 corrisponde all'E3 dal quale si evince che i redditi C1 non risultano obbligatori, mentre i redditi F3 lo sono.
I C1 sono i redditi da capitale, però tra quelli indicati nell'F3 "altri redditi assoggettabili all'IRPEF" trovo elencati anche i redditi da capitale (vds circolare INPS n. 61 del 2005). Saprebbe per caso indicare quale sia la differenza tra i redditi richiesti? Grazie mille
Lo stavo guardando qualche giorno fa...mi sembra di ricordare che nel C1 ci siano le cedole (quindi l'interesse corrisposto per l'investimento) mentre nell'F ci siano i guadagni in conto capitale dell'investimento stesso.
Che poi è la classica domanda della zona Obbligazioni dove ci si chiede "cosa si può utilizzare per compensare minusvalenze?"
Ho risposto di getto, sarebbe bene qualcuno controllasse (così serve anche a me)...
 
Buongiorno,
richiamo la sua esaustiva spiegazione e mi permetto confrontarmi con lei per capire se ho ben interpretato la codifica della stringa che ho analizzato.
Nello specifico nella stringa sopracitata il codice per l'anno redditi 2022 corrisponde all'E3 dal quale si evince che i redditi C1 non risultano obbligatori, mentre i redditi F3 lo sono.
I C1 sono i redditi da capitale, però tra quelli indicati nell'F3 "altri redditi assoggettabili all'IRPEF" trovo elencati anche i redditi da capitale (vds circolare INPS n. 61 del 2005). Saprebbe per caso indicare quale sia la differenza tra i redditi richiesti? Grazie mille

Non ho esperienza specifica di quel punto (redditi F3) e posso solo dare un parere personale da prendere con le molle. Anni orsono ho scaricata da Internet una guida per i commercialisti relativa al modello RED. Ne ho una fotocopia, ma al momento non sono riuscito a trovare il link aggiornato da inserire

Per il punto F3 tale guida recita: assegni di sostentamento - redditi di capitale - redditi di partecipazione in società ed imprese nel caso in cui l'apporto sia costituito dal solo capitale
Non sono in grado di essere più preciso, ma, a meno che chi deve compilare il RED non abbia una particolare società, per i redditi F3 stiamo parlando di altri redditi assoggettabili all'IRPEF, quindi di qualcosa che deve già essere stato indicato obbligatoriamente nella dichiarazione IRPEF. Non dovrebbe quindi trattarsi di capital gain o di altri redditi soggetti a tassazione separata. Deve trattarsi di qualche forma di reddito da capitale che deve obbligatoriamente essere già stata dichiarata nella denuncia dei redditi dell'anno (perché obbligatorio)
 
Non ho esperienza specifica di quel punto (redditi F3) e posso solo dare un parere personale da prendere con le molle. Anni orsono ho scaricata da Internet una guida per i commercialisti relativa al modello RED. Ne ho una fotocopia, ma al momento non sono riuscito a trovare il link aggiornato da inserire

Per il punto F3 tale guida recita: assegni di sostentamento - redditi di capitale - redditi di partecipazione in società ed imprese nel caso in cui l'apporto sia costituito dal solo capitale
Non sono in grado di essere più preciso, ma, a meno che chi deve compilare il RED non abbia una particolare società, per i redditi F3 stiamo parlando di altri redditi assoggettabili all'IRPEF, quindi di qualcosa che deve già essere stato indicato obbligatoriamente nella dichiarazione IRPEF. Non dovrebbe quindi trattarsi di capital gain o di altri redditi soggetti a tassazione separata. Deve trattarsi di qualche forma di reddito da capitale che deve obbligatoriamente essere già stata dichiarata nella denuncia dei redditi dell'anno (perché obbligatorio)
Grazie mille per la risposta.
 
Domanda volante: le rendite catastali (immobile e terreni dominicale) vanno inserite tal quali come si trovano in visura o vanno rivalutate con qualche coefficiente?
 
Indietro