Intervista a Matra Simca

Scardanelli

MEMber
Registrato
1/5/00
Messaggi
1.391
Punti reazioni
30
La tua presenza nel forum Offlineo si è caratterizzata per la bellezza di alcuni thread di argomento artistico (indimenticabile quello su Cattelan), per l'ironia secca (il famoso 10), ma soprattutto per la assoluta assenza di qualsivoglia forma di polemica.
Questo tuo "way of virtual life" è sempre stato solido oppure, in certi momenti, ti sei dovuto trattenere dall'esprimere magari rabbia o irritazione?
 
Devo dire che mi è capitato molto raramente di provare irritazione.
Mai di provare rabbia.
Sono convinto che l'irritazione e la rabbia possano offuscare le capacità di ragionamento e quindi non vedo perché farsi del male da soli...

Qui è facile:
...in fondo si tratta , pur sempre di scrivere in un forum...
 
Osservando le date di iscrizione presenti nei nostri profili, ho notato che siamo quasi coetanei. Siamo quindi entrati in un momento da molti considerato di splendore per questo forum e ne abbiamo osservato l'evoluzione fino ad oggi.
Fino a che punto pensi che sia insita, nel mezzo di comunicazione "forum", l'impossibilità di uno sviluppo positivo? Oppure ritieni che i lai dei nostalgici siano la versione elettronica dell'"ai miei tempi" di chi si vede superato dagli eventi e si rincantuccia nel rimpianto dei tempi perduti?
 
Sicuramente esiste una componente nostalgica nelle lamentele che periodicamente si alzano. Delle vecchie cose si tende a dimenticare il brutto e ricordare solo il bello.

Tuttavia , nel caso di questo forum , non posso non ammettere che ha vissuto tempi migliori.

Penso che un grosso handicap di questo forum sia l'esagerata presenza di una sterile polemica politica.

Da tempo salto a piè pari ogni thread "politico".

...e non perché la politica non mi interessi.

Bismarck diceva che la politica non è una scienza ma un 'arte.
Qui , mi sembra che più che politica , si faccia della gran polemica...
 
Quando è nata la tua passione per l'arte?
 
Grazie per il sonnifero!

Corro a letto, non vorrei scemasse l'effetto.

Excalibur.
 
Già da bambino avevo una curiosità per il mondo dell'arte.
Mia madre , mi portava (raramente) a vedere qualche mostra e (molto più spesso) a sentire dei concerti.

Comunque penso di aver avuto sempre una curiosità innata per l'arte contemporanea , perché amavo , da piccolo Henze e Stockhausen che mia madre (pianista e compositrice) faticava un po'a capire.
Io non li capivo (in senso tecnico), ma mi piacevano.
Penso che nell'arte sia giusto seguire l'istinto.
Poi , in un secondo tempo , è importante studiare e cercare di "capire".

Visto che sei un insegnante , ti racconto un episodio capitatomi all'esame di terza media .
Materia : Educazione artistica
Si trattava di eseguire un disegno e ci avevano fatto preparare su alcuni temi.
Uno di questi era : un mazzo di fiori.
Io avevo scelto questo quadro di Picasso che , tra l'altro era semplicissimo da riprodurre:

picasso-hand-flowers-lg.jpg


In pochi minuti lo consegnai al mio professore.
Egli lo guardò e mi disse :"Cos'è 'sta schifezza? Mi stai prendendo in giro? (di solito ero considerato un ragazzo serio).
Io gli risposi: " Ma è di Picasso!"
Mi ricordo ancora come rimase , con la lingua fuori...:D
Ritirò il foglio senza dire altro e presi un ottimo voto...

Questo solo per dire che la scuola , per fortuna ha fatto molti passi avanti.
Ai miei tempi (:rolleyes: ) l'arte contemporanea era proprio disprezzata...
 
Ultima modifica:
Quali sono per te i limiti e i pregi di un forum generalista?
Un forum generalista, senza il supporto e la forza di un argomento di fondo dichiarato, è necessariamente destinato al piccolo cabotaggio, alla polemica sterile, oppure può trarre forza proprio dall'essere vivace perché per natura non ingabbiato in un unico argomento?
 
Amo non porre limiti alla fantasia che sono convinto possa aprire la strada alla conoscenza.

Tuttavia se non si sa dove andare , non c'è vento favorevole che serva...

Nello specifico di questo forum , ormai , mi muovo con ricerca per autore.
Leggo molto volentieri gli scritti di Helix , di Spenn , di Giampiero5 oltre ai tuoi e a quelli di pochi altri.

Apprezzo anche il modo un po' particolare di postare di Capitan Nemo , e Taz ...:)

Un grosso limite per me , è non sapere con chi ho a che fare.
Non seguo chi cambia continuamente nick...
 
Scritto da Mi piace la Top
Grazie per il sonnifero!

Corro a letto, non vorrei scemasse l'effetto.

Excalibur.



Ancora sveglio? :confused:

era ora che raggiungessi il tuo cervello che è in perenne letargo...

Buona notte!;)
 
Certi guizzi di Giampiero, alcune sortite di Tubi, i blitz del Fontaniere, i sublimi thread di Commentatore di Borsa di tanti anni fa, le capriole di Enig e la pancia di Erminio ...
Pare che anche nel virtuale il registro ironico-giocoso, la pungente leggerezza, la battuta fulminante e spiazzante, siano appanaggio del solo sesso maschile.
Conosci qualche controesempio?
 
non trascurerei Maffi e Bonny...

Su un altro piano ametto la mia passione per Rosaram , per Dulcinea , per Civ e Masca.

Sento molto la mancanza di Gaia e Starlight...

Ultimamente ho frequentato poco per cui non ho ancora capito chi sia Scioc (che mi piace molto) e se sia qualche vecchia conoscenza riciclata...

Altre che mi piacevano , le frequento altrove...;)
 
(Te l'ho servita su un piatto d'argento...).
 
Sì. Grazie.

Uno che leggo poco ultimamente e che mi manca assai è proprio Erminio Ottone...

Un bel modo di aggregare il suo...
 
Un'ultima domanda, per concludere dignitosamente questa intervista e volare a pedivella verso il traguardo.
Ti capita mai di osservare facce un po' sorprese negli amici a cui dici di frequentare comunità in rete?
Pensi sia ancora radicata nel sentire comune la percezione che associa le comunità virtuali a qualcosa di strano o anomalo?
 
Per me la comunità virtuale è importante , sopratutto perché mi consente di scambiare idee fuori dal mio "consueto" ambiente.

Vedo molta gente e quotidianamente frequento moltissime persone "reali" con le quali non parlo mai di queste esperienze , proprio perché quasi tutti non hanno dimestichezza con questo mezzo.

Il caso più evidente è mia moglie che non sa cosa sia un forum (anche se ho tentato più volte di spiegarglielo) e non ha mai letto Matra Simca...

Per me , la comunità virtuale è un elemento importante , ma cerco di non perdere di vista la realtà.
Il contatto reale è ancora preminente per me.

Ecco perché , comincio a sentire la voglia di conoscere "realmente" alcuni dei miei amici "virtuali".

Un ultima considerazione.
Nonostante ci si possa nascondere dietro ad un nick , penso che se si vuole instaurare dei rapporti validi , ancorché virtuali , la sincerità sia assolutamente necessaria.

Ti ringrazio molto per quest'intervista e temo di aver un po' sfigurato in confronto ai miei predecessori.
Ma almeno , spero si apprezzerà il coraggio di farsi intervistare dopo i mostri sacri.

Grazie ancora!
un abbraccio affettuoso...

matra;)
 
Grazie a te!


Bene, anche questa intervista si è conclusa.
In cambusa mi aspetta una buona crostata di albicocche Esselunga, poi il meritato riposo.
Alla prossima.
:)
 
Grazie a tutti.
Sono felice che vi sia piaciuta.
Gnam, gnam.
 
Indietro