Investimenti e Sviluppo in live meeting su FOL

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

Andrea Tempofosco

Nuovo Utente
Registrato
2/5/11
Messaggi
12
Punti reazioni
0
per quale motivo intendete incrementare il numero degli amministratori da 5 a 7 ?

L'incremento del numero degli amministratori è proporzionale al maggiore impegno richiesto al managment di IES per attuare le linee guida del nuovo piano industriale. Contestualmente consentirà di aumentare il numero degli amministratori indipendenti.
 

genioarcipelago

la borsa e la vita
Registrato
22/9/01
Messaggi
45.171
Punti reazioni
1.943
Tempofosco questo e' sempre l'AD di Millennium Sim???
Grazie
 

Corrado Coen

Nuovo Utente
Registrato
2/5/11
Messaggi
20
Punti reazioni
0
buon pomeriggio ancora a tutti voi.
gentile dottor coen vorrei porle una serie di questioni riguardanti gli affari mhe-profit.
si potrà arrivare in un futuro breve ad ottenere la direzione di mhe?
possono mhe e profit integrare le loro rispettive mission nel senso di poter condividere l'una la library di mhe e l'altra gli studi e le apparecchiature di produzione di profit per diversificarsi dalla sola produzione cinematografica?

al dottor tempofosco vorrei sottoporre due quesiti specifici su profit group.
in seno a profit sono ormai rimaste le frequenze televisive più importanti.voi intendete valorizzarle tutte(telecampione,telereporter,odeon,nitegate)oppure sarà necessario sacrificarne qualcuna ancora per continuare il risanamento di profit group?
inoltre dato che attualmente i mux di profit sono esclusivamente locali e interregionali e considerando che grossi gruppi editoriali esteri e italiani resteranno esclusi dalle assegnazioni delle frequenze dal beauty contest è possibile per le forze di ies riuscire a dotarsi di un mux nazionale per uso proprio o per affitto di banda?

grazie

Premetto che è difficile dare risposte esaustive a tutte le dettagliate domande che vengono proposte per cui cerchiamo di rispondere a quelle più significative. Ringraziamo, cmq, per l'interesse rivoltoci. Qualora ce ne fosse la possibilità, valuteremo l'ipotesi che all'interno del consiglio di MHE entri un nostro rappresentante.
Ogni sinergia che può derivare dalle nostre partecipazioni viene tenuta presente e, aggiungo, potrebbe essere un elemento distintivo delle nostre prossime operazioni.
 

Corrado Coen

Nuovo Utente
Registrato
2/5/11
Messaggi
20
Punti reazioni
0
buon pomeriggio ancora a tutti voi.
gentile dottor coen vorrei porle una serie di questioni riguardanti gli affari mhe-profit.
al dottor tempofosco vorrei sottoporre due quesiti specifici su profit group.
in seno a profit sono ormai rimaste le frequenze televisive più importanti.voi intendete valorizzarle tutte(telecampione,telereporter,odeon,nitegate)oppure sarà necessario sacrificarne qualcuna ancora per continuare il risanamento di profit group?
inoltre dato che attualmente i mux di profit sono esclusivamente locali e interregionali e considerando che grossi gruppi editoriali esteri e italiani resteranno esclusi dalle assegnazioni delle frequenze dal beauty contest è possibile per le forze di ies riuscire a dotarsi di un mux nazionale per uso proprio o per affitto di banda?

grazie


Uno degli asset che riteniamo più interessante nell'operazione Profit riteniamo siano le concessioni televisive. Il management di Profit, nel predisporre il nuovo piano industriale, penso ne terrà sicuramente conto.
 

Corrado Coen

Nuovo Utente
Registrato
2/5/11
Messaggi
20
Punti reazioni
0
Sono un azionista da 20.000 azioni al colpo...
sicuro che non andiamo un domani a zero???
Se me lo confermate che suòlla parola Vio credo...potrei comprarne alche qualcuna di piu'...che mi piace il nome dell'azione IES.
Grazie
Eugenio

Casomai pensate che non e' vero...
son sempre Genioarcipelago...
allego la prova...
sempre meglio contarla giusta.
Per ora ci rimetto...
quindi non le vendo di sicuro.
Aspetto fiducioso che salga IES.
:D
Vedi l'allegato 1423091

La ringraziamo della fiducia; le ripeto ciò che abbiamo già detto in precedenza: il nostro impegno per cercare di valorizzare al meglio le azioni, è totale.
 

UNICOMISTERO

supportadministrator
Registrato
29/12/06
Messaggi
37.526
Punti reazioni
917
Sussiste l'intenzione di considerare strategica la quota in MHE ed eventualmente incrementarla divenendo azionista di riferimento più di peso o addirittura azionista di maggioranza a prova di scalata? Grazie.
 

Andrea Tempofosco

Nuovo Utente
Registrato
2/5/11
Messaggi
12
Punti reazioni
0
Buongiorno,

essendo un possessore di warrants vorrei sapere se sono allo studio misure per non rendere,allo stato attuale, questo strumento carta straccia,e poi vorrei sapere ma questa e' una curiosita',se voi o qualcuno del vostro staff e' iscritto come utente qui sul Fol.

Grazie per l'eventuali risposte

Allo stato attuale non sono previste modifiche al regolamento dei warrant in circolazione.
 

Corrado Coen

Nuovo Utente
Registrato
2/5/11
Messaggi
20
Punti reazioni
0
Vorrei sapere come mai non sostenete il titolo con acquisto di azioni proprie, visto che siamo sotto il valore patrimoniale, e con scambi tanto rarefatti non sarebbe affatto difficile ed oneroso. Vi faccio presente che noi piccoli azionisti siamo molto avviliti e delusi dalla mancanza di comunicazione da parte vostra e dal titolo così depresso. Se è vero come è vero, che il prezzo del titolo è il termometro dello stato di salute della società, deduco che siamo decisamente messi male. Se così non fosse, anche per la buona immagine della stessa, Vi esorto ad avere un pò più di considerazione verso noi piccoli azionisti che abbiamo creduto in voi. Il valore reale dell'azione, che dovrebbe incorporare buone plusvalenze latenti, è sicuramente superiore al valore odierno di mercato, cme vi adopererete per non farci dare l'attributo di fessi quando diciamo di avere investito in questa società? quali aspettative dovremmo avere? grazie per l'attenzione e per la dimostrazione che oggi ci avete dato che intendete migliorare la vs. comunicazione con noi privati azionisti di minoranza.

come lei certamente saprà, AC Holding, a oggi, detiene una quantità di azioni al limite dalla soglia OPA (30%). A parte aver riposizionato la nostra quota a questa soglia, non abbiamo più effettuato alcuna operazione significativa. Vogliamo essere azionisti stabili e garantire continuità.
Nel passato siamo stati i protagonisti del salvataggio di I&S. Oggi ci troviamo a interpretare ulteriori perdite derivanti dalle passate gestioni. Anche questa volta, oltre ad aver ridotto i costi e ad aver avviato nuovi investimenti, faremo la nostra parte per proseguire il percorso intrapreso.
 

pellizza

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
20/11/03
Messaggi
2.017
Punti reazioni
124
Egregio Coen
Le ha dichiarato di aver fiducia in Marchetti.Ma quest'ultimo pur avendo lavorato bene non ci ha pensato due volte a liquidare la sua quota azionaria a mercato.
Come mai non si e' accordato per rilevarla? E come si puo' aver fiducia in colui che il giorno prima dice di credere nell'azienda etc.. e poi vende.
 

Andrea Tempofosco

Nuovo Utente
Registrato
2/5/11
Messaggi
12
Punti reazioni
0
Quali sono le vostre ambizioni maggiori per questa società? Cosa vorreste che fosse in futuro?

Le nostre ambizioni sono di far crescere la società e dare un chiaro segnale di svolta rispetto al passato. Immmaginiamo nel futuro una holding di partecipazione con investimenti equamente ripartiti in settori ed attività a forte sviluppo creando valore per tutti gli azionisti.
 

Andrea Tempofosco

Nuovo Utente
Registrato
2/5/11
Messaggi
12
Punti reazioni
0
Da cosa è stata dettata la scelta di aumentare la Vs quota in Mondo Home Entertainment, considerando l'attuale fase decisionale degli istituti di credito nei confronti della stessa.

Grazie.


Come già detto precedentemente, ribadiamo che crediamo nella potenzialità della società ed appreziamo la qualità del management. Per cui riteniamo l'investimento una scelta di lungo termine e non un'operazione a sola finalità speculativa.
 

Corrado Coen

Nuovo Utente
Registrato
2/5/11
Messaggi
20
Punti reazioni
0
1° quesito: Domando ai signori Tempofosco e Coen le ragioni per le quali, contestualmente alla sottoscrizione dell'aumento di capitale, sono state conferite le auote del fondo Margot alla SGR e chi ha redatto la perizia di stima della valutazione delle predette quote. Grazie

Premetto che l'operazione risale agli scorsi settembre e ottobre 2010 periodo in cui non eravamo ancora in carica quali consiglieri di I&S. Le quote del Fondo immobiliare non ci risulta siano state conferite ma semplicemente acquistate nell'ambito di un progetto più ampio che il precedente management aveva in animo di porre in essere. Il valore delle quote viene calcolato su un complesso di informazioni e di certificazioni redatte da: un esperto indipendente iscritto all'albo CONSOB; valutate da un fund manager e successivamente da un consiglio di amministrazione della società di gestione del risparmio (valore reale sgr) al cui interno siedono consiglieri indipendenti, e passato al vaglio del collegio sindacale della suddetta sgr e della società di revisione, anche essi che devono rendere conto agli organi di controllo istituzionali (CONSOB e Bankitalia). Alla fine di questo percorso che si ripete ogni semestre, viene inviato ai quotisti un rendiconto di gestione che contiene il NAV (net asset value, patrimonio netto) valore al quale mi risulta siano state acquisite le suddette quote dopo essere passate al vaglio del comitato di controllo interno.
 

Corrado Coen

Nuovo Utente
Registrato
2/5/11
Messaggi
20
Punti reazioni
0
2° quesito: Come mai, dopo l'aumento di capitale, è stato scelto dall'azionista di maggioranza AC Holding, da voi rappresentato (Tempofosco e Coen), ha ridotto sensibilmente la partecipazione passando dal 45% al 29%? Grazie

specifichiamo che per il buon esito dell'aumento di capitale, che le ricordo essere stato integralmente collocato, AC Holding si è fatta carico di sottoscrivere ulteriori azioni in modo da meglio dotare patrimonialmente la società pensando che fosse un buon segnale anche per il mercato. successivamente, motivazioni strategiche ci hanno indotto a ridurre la nostra quota rimanendo sempre gli azionisti di maggioranza relativa. Ribadiamo che continueremo a sostenere lo sviluppo del piano industriale in maniera fattiva e concreta, per esempio, ad oggi, abbiamo già versato un ulteriore milione in conto futuri aumenti di capitale.
 

Andrea Tempofosco

Nuovo Utente
Registrato
2/5/11
Messaggi
12
Punti reazioni
0
Gent.mi Presidente ed Ad,
nella vostra strategia di investimento sono previste anche società quotate o quotande su mercati non regolamentati quali AIM e Mac? Grazie

Il nuovo piano industriale prevede investimenti diretti e indiretti in aziende quotate e non, per cui non escludiamo la possibilità di futuri investimenti in società quotate sui segmenti AIM e MAC
 

Corrado Coen

Nuovo Utente
Registrato
2/5/11
Messaggi
20
Punti reazioni
0
5° quesito: è possibile chiarire in poche righe le ragioni che hanno portato alla scelta di liquidare la SGR?

La ringrazio per questa domanda perchè mi permette di chiarire definitivamente un aspetto che reputo importante: noi come nuovo management, oltrechè azionisti di maggioranza relativa, siamo convinti che i risultati di una società dipendano principlamente dalle modalità di gestione che si pongono in atto giorno dopo giorno. Riteniamo che non sia possibile produrre utili senza un attento contenimento dei costi. Non è una novità che in passato questo gruppo ha avuto stili di gestione abbastanza disinvolti che non ha messo al primo posto l'obiettivo di creare valore nel tempo. posso assicurare che noi stiamo lavorando per cercare di evitare in futuro di trovarci in altre situazioni simili.
 

Andrea Tempofosco

Nuovo Utente
Registrato
2/5/11
Messaggi
12
Punti reazioni
0
Sussiste l'intenzione di considerare strategica la quota in MHE ed eventualmente incrementarla divenendo azionista di riferimento più di peso o addirittura azionista di maggioranza a prova di scalata? Grazie.

Attualmente siamo già gli azionisti di riferimentio di MHE e come già detto in altre risposte crediamo nelle potenzialità della società e del proprio management. Consideriamo quindi strategica la partecipazione.
 

Corrado Coen

Nuovo Utente
Registrato
2/5/11
Messaggi
20
Punti reazioni
0
Grazie per aver risposto in modo esaustivo alle mie domande Dott Coen,

approfitterei per farle un altro paio di domande:

1)Cosa pensa di tutte queste aziende, quotate e non, in difficoltà ?
2)E vero che lei non e laureato ? Se e vero ,come fa a fare il suo lavoro , dove servono competente specifiche elevate ?
3)Cosa e' Aspesi ?
grazie ancora e buon lavoro

1- Penso che ognuna di queste possa essere una opportunità per noi e che in effetti, in questo momento, abbiamo molte occasioni.
2- E' vero, ma per il momento ho realizzato cmq alcune oeprazioni di successo. Non penso che la laurea sia una sicurezza di risultato per nessuno
3- grazie per questa domanda. Aspesi è una associazione che raggruppa i maggiori investitori italiani immobiliari. Attualmente faccio parte del consiglio direttivo e ho ricevuto uno specifico incarico per coordinare la commissione di finanza immobiliare.E' una sfida importante e impegnativa; spero di riuscire a realizzare glio biettivi che l'associazione si aspetta. I numeri in campo sono veramente notevoli.
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.