Investimento a Torino

  • Ecco la 68° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    La settimana è stata all’insegna degli acquisti per i principali listini internazionali. Gli indici americani S&P 500, Nasdaq e Dow Jones hanno aggiornato i massimi storici dopo i dati americani sui prezzi al consumo di mercoledì, che hanno evidenziato una discesa in linea con le aspettative, con l’inflazione headline al 3,4% e l’indice al 3,6% annuo, allentando i timori per un’inflazione persistente. Anche le vendite al dettaglio Usa sono rimaste invariate su base mensile, suggerendo un raffreddamento dei consumi che hanno fin qui sostenuto i prezzi. Questi dati, dunque, rafforzano complessivamente le possibilità di un taglio dei tassi a settembre da parte della Fed (le scommesse del mercato sono ora per due tagli nel 2024). Per continuare a leggere visita il link

  • Due nuove obbligazioni Societe Generale, in Euro e in Dollaro USA

    Societe Generale porta sul segmento Bond-X (EuroTLX) di Borsa Italiana due obbligazioni, una in EUR e una in USD, a tasso fisso decrescente con durata massima di 15 anni e possibilità di rimborso anticipato annuale a discrezione dell’Emittente.

    Per continuare a leggere visita questo LINK

giamblico

Utente Registrato
Registrato
30/1/11
Messaggi
179
Punti reazioni
5
Salve a tutti, da qualche giorno consulto questo forum ma non ho ancora capito se investire 100mila euro in contanti per un immobile a Torino, da proporre in affitto, sia ora consigliabile o meno. Voi cosa fareste con quella cifra? Grazie e buona domenica.
 
Anch'io sto valutando l'idea, e mi sembra che rispetto a tante grandi città italiane Torino sia un po' sottovalutata. Dunque forse sarebbe un buon investimento.:confused:
 
Dipende da quanta richiesta di affitti c'è! Il tuo rendimento è dato, in sintesi, dal rapporto tra il canone annuo/prezzo del tuo immobile. Se a Torino paghi poco l'immobile devi però vedere come vanno gli affitti!!!
Per un calcolo più accurato ti rimando ad altri 3d, devi mettere tutte le spese: notaio, tasse, etc etc
 
Il problema riguarda l'affidabilità del conduttore, perchè le occasioni ci sarebbero.
Io non sono assolutamente un fan del Berlusca, ma è possibile che uno come lui non faccia una legge che se dopo due mesi non paghi l'affitto arrivano le forze dell'ordine e ti sbattono fuori?:mmmm: In fin dei conti io ho dovuto lavorare notte e giorno per avere qualche risparmio!
 
Il problema riguarda l'affidabilità del conduttore, perchè le occasioni ci sarebbero.
Io non sono assolutamente un fan del Berlusca, ma è possibile che uno come lui non faccia una legge che se dopo due mesi non paghi l'affitto arrivano le forze dell'ordine e ti sbattono fuori?:mmmm: In fin dei conti io ho dovuto lavorare notte e giorno per avere qualche risparmio!

per l'affidabilità del conduttore ci sono le fideiussioni bancarie, funzionano bene, solo il fatto di richiederla screma subito gli aspiranti conduttori. personalmente ho visto che chi è a posto contabilmente in un attimo ottiene la fida e si rivela un ottimo inquilino. altro vantaggio è che non si devono fare inquisizioni imbarazzanti agli aspiranti conduttori, lo fa la banca che è un istituto apposito e con segreto professionale, non il proprietario di casa che poi magari è un chiacchierone. io dovessi prendere in affitto qualche cosa preferirei ottenere una fida dalla mia banca che non raccontare i fatti miei al proprietario che ho appena conosciuto.
 
Salve a tutti, da qualche giorno consulto questo forum ma non ho ancora capito se investire 100mila euro in contanti per un immobile a Torino, da proporre in affitto, sia ora consigliabile o meno. Voi cosa fareste con quella cifra? Grazie e buona domenica.

I prezzi sono mediamente piu' bassi rispetto ad altre
citta' italiane piu' turistiche e forse meno belle .

Devo pero' anche segnalarti che Torino e' una delle citta'
tra i top per insolvenza .

Cio' che non riesco proprio a capire invece e come ci siano ancora
molte persone convinte che comprare un appartamento per poi darlo
in locazione sia ancora un buon investimento . :mmmm::mmmm::mmmm:
 
Ultima modifica:
Sono due scenari ben distinti, capisci facilmente quale sarà il tuo caso:
1-poco sfitto fra un inquilino e l'altro, poche morosità, ottengono le fidej, canoni in ascesa.
2- fai fatica a trovare l'inquilino, se lo trovi è sempre in difficoltà e non paga. Nessuno ha la fidej, canoni in zona in calo, un mare di cartelli"affittasi"
 
Salve a tutti, da qualche giorno consulto questo forum ma non ho ancora capito se investire 100mila euro in contanti per un immobile a Torino, da proporre in affitto, sia ora consigliabile o meno. Voi cosa fareste con quella cifra? Grazie e buona domenica.

Io prima di puntare 100k (che comunque per un appartamento sono molto poche...) a Torino aspetterei di vedere cosa fà il Marky. Torino è Fiat, il resto non esiste. Se se ne vanno a Detroit Torino sprofonda.

C'è da dire che mediamente è più vivibile di altre città tipo Milano, però prendersi fregature è facilissimo. Ricorda che mandare via un inquilino è difficilissimo in una nazione bunga bunga !

Tieni conto che gli affitti NON sono aumentati a Torino, chi li ha aumentati tiene lì gli appartamenti in attesa del 'cucco'. Ho un carissimo amico che ha una immobiliare a Torino pertanto ho notizie di prima mano
 
I prezzi sono mediamente piu' bassi rispetto ad altre
citta' italiane piu' turistiche e forse meno belle .

Devo pero' anche segnalarti che Torino e' una delle citta'
tra i top per insolvenza .

Cio' che non riesco proprio a capire invece e come ci siano ancora
molte persone convinte che comprare un appartamento per poi darlo
in locazione sia ancora un buon investimento . :mmmm::mmmm::mmmm:

Forse Giamblico vuole investire nel mattone perchè si è "bruciato" con qualche fondo azionario:'( (a me è successo).
 
un po'OT
solo per dire che IMO non c'è piu' in Italia almeno una classe di assett su cui investire
con una certa quale sicurezza.
con gli immobili poi si rischiea in ordine a:
il conduttore
la legislazione corrente
la legislazione futura(cedolare secca senza aggiornamento istat e una possibile iperinflazione nel prossimo futuro)
il panorama politico nessuna tutela paritaria rinvio sine die sfratti costi giustizia tempi biblici.
 
Salve a tutti, da qualche giorno consulto questo forum ma non ho ancora capito se investire 100mila euro in contanti per un immobile a Torino, da proporre in affitto, sia ora consigliabile o meno. Voi cosa fareste con quella cifra? Grazie e buona domenica.

Abito a Torino, i prezzi in questo momento sono molto attraenti, mediamente 2K al metro, quindi con i 100K si compra un bilocale. Affitto max 400 euro al mese. Io continuo a comperare obbligazioni.
 
E' possibile che con le voci che girano sulla Fiat i prezzi delle case a Torino siano in calo. Attenti però che gli affitti probabilmente subiranno la stessa flessione.:cool:
 
Abito a Torino, i prezzi in questo momento sono molto attraenti, mediamente 2K al metro, quindi con i 100K si compra un bilocale. Affitto max 400 euro al mese. Io continuo a comperare obbligazioni.

Ciao 2k al metro mediamente in che zona? Ad esempio il quadrilatero?
Quali sono le zone più appetibili?

ciao
 
I prezzi sono mediamente piu' bassi rispetto ad altre
citta' italiane piu' turistiche e forse meno belle .

Devo pero' anche segnalarti che Torino e' una delle citta'
tra i top per insolvenza .

Cio' che non riesco proprio a capire invece e come ci siano ancora
molte persone convinte che comprare un appartamento per poi darlo
in locazione sia ancora un buon investimento . :mmmm::mmmm::mmmm:

concordo in pieno, chissà cosa deve succedere ancora per fare entrare nella testa degli Italiani, che per anni ancora non si potra' piu' parlare di investimento immobiliare, ma tuttalpiu' di deposito di liquidità
 
Sarebbe interessante, visto che si parla di investimento immobiliare a Torino, capire un po' come è fatta la città, quali caratteristiche ha rispetto alla dinamica degli affitti. Se ha molti operai, molti studenti, professionisti, ricercatori ecc. Le differenze tra i quartieri, questo naturalmente, potrebbe raccontarcelo un po' chi Torino la conosce.
Il tema sarebbe l'investimento immobiliare a Torino. E' chiaro che chi l'investimento immobiliare non lo considera un investimento, tronca alla base il discorso, ma si rischia di ridurre ogni discussione a investire nel mattone si investire nel mattone no.
Non è un polemica è solo per dare un focus ad un discorso. Io ad esempio non penso di comprare casa a torino, non in questa vita, ma potrei imparare qualcosa comunque da chi torino la conosce.
ciao ciao
 
mi permetto di dire la mia, da torinese

torino, rispetto alle altre grandi città d'italia, è un caso molto interessante. dagli anni 70, a causa della crisi dell'industria, più altri fattori, ha perso 300mila abitanti

quindi, già di in partenza, ha più case disponibili che in passato. in secondo luogo il rapporto qualità/prezzo dei suoi immobili è eccellente. interi quartieri belli ed eleganti (non solo il centro, ma anche san donato, per esempio): ampie metrature, ampi spazi. l'ingresso di una casa torinese di un palazzo medio degli anni 50-60 è grande come una stanza nell'hinterland di milano

la città poi è bellissima ma non ha il turismo delle città d'arte. questo evidentemente mantiene dei prezzi davvero ragionevoli. però è anche vero che gli affitti in città sono giusti e quindi gli speculatori hanno poco da fare

400 per un bliocale, ma anche trilocale (per es. zona corso belgio, con parchi, fiumi, commercio, a 10 min dal centro)

un bilocale alla crocetta, la zona più cara, costa 5-600 euro in affitto

si può vivere tranquillamente in appartamenti da 100 mq, in palazzi d'epoca, col cortile per la bicicletta, mosaico a terra e travi a vista, per 1000 euro (ho vissuto 5 anni così, con due amici, avevamo anche la terraza di 25 mq!)

quindi la questione è questa: i prezzi per acquistare in effetti sono eccellenti, ma gli affitti non ti garantiscono grandi guadagni, perché le persone pagano in proporzione ai loro redditi. semplicemente a milano, per pagare l'affitto (se sei da solo/a) devi fare la velina o prostituirti a tempo parziale. a torino puoi essere una persona onesta

zone che ti consiglio:

san donato, vicino alla futura stazione di porta susa (alta velocità a milano: 50 minuti)

san paolo, vicino al politecnico

il quadrilatero lascialo perdere, case care, spese enormi, ma gli affitti comunque non sono alti e sono tutte spese
 
dimenticavo:

il politecnico non significa solo poter affittare a studenti, ma anche a ricercatori internazionali, professionisti, docenti

altro consiglio: a torino è importantissimo il posto bici, solitamente nel cortile del palazzo. gli inquilini migliori sono i professionisti tra i 30 e 40 anni, senza figli, al massimo in coppia. tra le loro abitudini principali c'è la bicicletta
 
Molly_bloom, hai ragione, però i palazzi sono tutti VECCHI, pertanto il rischio di manutenzione straordinaria molto costosa è dietro l'angolo.
Concordo con te che Torino è 100 volte meglio di Milano: più verde, più spazio, meno movida di impasticcati. E' rimasta anche più 'cultura': basti vedere come sono frequentate la bancarelle dei libri usati/antichi in via PO e sotto i portici di via Roma. A Milano ne trovi 3/4 sotto i portici del duomo e qualcuno poco più in là, però la percentuale di gente che si ferma è un decimo rispetto a Torino !

Inoltre gli affitti calmierati dal mercato non consentono grandi speculazioni come dici tu. Spendere 100k + notaio + spese per poi affittarlo a 400 euro lordi al mese non è assolutamente un business: ti si rompe un tubo del riscaldamento, devi spaccare il pavimento di una stanza e ti sei giocato più di un anno di affitto !
 
Indietro