Investire una piccola somma

atch

Nuovo Utente
Registrato
7/8/10
Messaggi
19
Punti reazioni
1
Salve questo è il primo messaggio che scrivo su questo forum ma è diverso tempo che lo leggo .. sono uno studente di 20 anni al primo anno di economia (quindi corsi di finanza per ora non ne ho visti neanche con il binocolo )e vorrei investire i miei (pochi ) risparmi in qualcosa di più rispetto a un normale conto deposito ( sempre se la cosa è fattibile ) e vorrei chiedere a voi qualche informazione e parere sul come muovermi, a chi rivolgermi, cosa evitare e a cosa stare attento.

Ovviamente non chiedo informazioni specifiche per diventare milionario in due giorni ma solo pareri per avere un quadro sulle mie possibili scelte più chiaro .
Per prima cosa specifico che il mio orizzonte temporale è un po incerto ma al 100% nei prossimi due anni quei soldi non mi serviranno; sono anche disposto a rischiare parecchio a patto che sia un rischio ragionato e non frutto di decisioni avventate ovviamente.
La cifra da invesitre non è elevatissima e si aggira sui 5000-6000€ e so bene che con una cifra del genere le possibilità sono poche perché non posso diversificare in maniera ottimale e inoltre i costi di gestione sarebbero troppo alti quindi l unica cosa su cui mi sono informato sino ad ora, salvo i cd , sono gli etf anche perché ho intenzione di aprire il mio conto presso fineco e ho visto che pubblicizzano molto questi strumenti finanziari ...
Il mio dubbio principale è questo : Con questa cifra è possibile fare degli investimenti che diano profitti (o almeno si spera) superiori ai cd o non ne vale la pena ?
In tal caso essendo alle prime armi mi conviene farmi consigliare dal promotore che mi darà fineco ( sempre se ci sono promotori per queste cifre ) oppure no ? qualcuno ha avuto esperienze con fineco e i loro promotori?

E infine voi in generale come strutturereste una cifra simile?
 
Io al tuo posto non cercherei consulenze professionali in questo momento, soprattutto da ambienti bancari frequentemente in conflitto di interessi. Penso che potrai approfondire le tue conoscenze attraverso gli studi e, ancora di più, dedicandoti direttamente alla raccolta di informazioni finanziarie.

Al tuo posto, e in considerazione della situazione che descrivi, investirei 60-70% della cifra in un ETF azionario diversificato (su indici mondiali o, se vuoi evitare il rischio di cambio, su indici euro come l'Eurostoxx 50); il resto lo lascerei su conti deposito o lo investirei su titoli di stato: vanno benissimo gli italiani CCT o BTP.
 
grazie mille per la risposta.. il consulente che mi darebbe la banca lo devo vedere per forza di cose visto che devo fare il riconoscimento per aprire il c/c ma di sicuro non avrei fatto investimenti sul momento...
molto probabilmente farò come dici te investendo il 70% in un etf anche se sono ancora indeciso su quali indici; a occhio mi interessano molto i bric o paesi emergenti come quelli africani (era mi intenzione cercare quali sono i maggiori esportatori di materie prime e cose così) anche se leggendo il forum vedo che è richiesto un certo dinamismo nel decidere quando entrare o lasciare un fondo quindi forse è il caso che prima mi organizzi in modo da capire quali sono gli elementi che possono indurre a entrare in un fondo oppure uscirne per poi decidere quali fondi osservare.

Se qualcuno ha consigli a riguardo (ovviamente sempre in linea generale ma se qualcuno ha voglia di fare qualche esempio pratico è tutto grasso che cola ) o altre idee è il benvenuto :D
 
Prima di investire in etf studiati bene la cervellotica tassazione del capital gain.
Abbi ben chiara la differenza con gli etc.
Chiediti quanto sei disposto a perdere per rischiare di guadagnare.
 
Prima di investire in etf studiati bene la cervellotica tassazione del capital gain.
Abbi ben chiara la differenza con gli etc.
Chiediti quanto sei disposto a perdere per rischiare di guadagnare.

Certo devo ancora chiarire qualche dubbio tipo quanto tempo occorre per smobilizzare il capitale investito mentre sul piano fiscale mi sono informato un po (so la differenza tra armonizzati e non armonizzati ) mente per gli etc da quel che ho capito possono essere più complicati da gestire degli etf quindi per ora li lascierei da parte ...
per quanto riguarda il rischio sono disposto a rischiare anche tanto ( >25% per intenderci ) ma prima voglio ragionare bene sulle mosse da fare
 
ragazzi con 5/6k cosa investe in ETF??? i soli bolli gli mangiano tutto ...


l'unica sarebbe che sganciasse i 150 euro una tantum a directa ...
 
..... anche se leggendo il forum vedo che è richiesto un certo dinamismo nel decidere quando entrare o lasciare un fondo quindi forse è il caso che prima mi organizzi in modo da capire quali sono gli elementi che possono indurre a entrare in un fondo oppure uscirne per poi decidere quali fondi osservare........

Il miglior consiglio che ti posso dare è questo: rispondi a queste domande.... vuoi essere un trader oppure un investitore..... vuoi seguire una gestione attiva (magari distorta dalla dissonanza cognitiva) oppure vuoi seguire solo elementi predeterminati di valutazione quantitativa..... vuoi cercare strategie complesse oppure "banali" ma che funzionano come questa (e che non richiedono particolare sforzo) ?

http://www.gonefishinportfolio.com/
http://www.investmentu.com/2003/September/20030905.html

Comunque si possono studiare tutte le regole del gioco nei minimi dettagli, come è doveroso fare, ma quando si scende in campo è tutta un altra storia ;)
 
ragazzi con 5/6k cosa investe in ETF??? i soli bolli gli mangiano tutto ...


l'unica sarebbe che sganciasse i 150 euro una tantum a directa ...
è uno dei maggiori dubbi che ho :wall: non appena apro il c/c e ho un pò di tempo farò due conti
Il miglior consiglio che ti posso dare è questo: rispondi a queste domande.... vuoi essere un trader oppure un investitore..... vuoi seguire una gestione attiva (magari distorta dalla dissonanza cognitiva) oppure vuoi seguire solo elementi predeterminati di valutazione quantitativa..... vuoi cercare strategie complesse oppure "banali" ma che funzionano come questa (e che non richiedono particolare sforzo) ?

http://www.gonefishinportfolio.com/
http://www.investmentu.com/2003/September/20030905.html

Comunque si possono studiare tutte le regole del gioco nei minimi dettagli, come è doveroso fare, ma quando si scende in campo è tutta un altra storia ;)
grazie per il consiglio! rispondendo alle tue domande direi che punterei a diventare un investitore, non ho le competenze e ne le avrò (farò management e non banca & finanza) per fare il trader; per una valutazione quantitativa non credo di avere abbastanza conoscenze quindi direi un insieme delle cose (per ora so' cos'è devianza standard e R quadro); direi strategie banali perché per ora finirei solo per scottarmi più del necessario ad applicare strategie complesse senza capirne le basi, ma con la cifra che ho non posso permettermi di fare una diversificazione come quella indicata dai tuoi link (che ho letto e li ho trovati molto interessanti e utili per capire certe cose)


vi faccio una domanda semplice a cui però non ho ancora trovato risposta: guardando qualche fondo su morningstar ho visto che le spese di commissione sono ad esempio :
entrata: 6% (max)
gestione: 1.5%(max)
ter: 4.36%

Gestione e entrata li determino leggendomi i vari fogli mentre non capisco come viene calcolato il ter e non capisco che utilità ha ai fini di scegliere un fondo :confused:
 
grazie per il consiglio! rispondendo alle tue domande direi che punterei a diventare un investitore, non ho le competenze e ne le avrò (farò management e non banca & finanza) per fare il trader; per una valutazione quantitativa non credo di avere abbastanza conoscenze quindi direi un insieme delle cose (per ora so' cos'è devianza standard e R quadro); direi strategie banali perché per ora finirei solo per scottarmi più del necessario ad applicare strategie complesse senza capirne le basi, ma con la cifra che ho non posso permettermi di fare una diversificazione come quella indicata dai tuoi link (che ho letto e li ho trovati molto interessanti e utili per capire certe cose)

Vedi questi altri articoli....
http://www.fundadvice.com/articles/buy-hold/the-ultimate-buy-and-hold-strategy.html
http://www.fundadvice.com/articles/buy-hold/fine-tuning-your-asset-allocation.html
http://www.fundadvice.com/fehtml/bhstrategies/0309/0309a.html

Esempi di asset allocation....
http://www.marketwatch.com/lazyportfolio
http://www.mebanefaber.com/2006/11/03/sample-portfolios-beginning-12312006/

Gestione e entrata li determino leggendomi i vari fogli mentre non capisco come viene calcolato il ter e non capisco che utilità ha ai fini di scegliere un fondo :confused:

http://www.saperinvestire.it/index.php?option=com_content&task=view&id=1133&Itemid=0
 
Buongiorno, anch'io avrei una cifra simile da investire. Ho un conto con IWbank ma appunto non so se convenga investire in ETF ( e quindi spendere per i bolli ecc.) per una cifra del genere.
Volendo fare qualche simulazione di acquisto-vendita, esiste qualche tool gratis?
 
Ciao a tutti dopo aver5 comprato casa sono rimasto con circa 15000 euro e dopo avervi letto li ho distribuiti nel seguente modo:

10000 Ptrimoine A
3000 Investissement E
2000 Templeto G.bond AH1 + Pac 3 anni 200 mese.

Visto che la cifra non è elevatissima ha senso un distribuzione cosi fatta?
 
Ciao a tutti dopo aver5 comprato casa sono rimasto con circa 15000 euro e dopo avervi letto li ho distribuiti nel seguente modo:

10000 Ptrimoine A
3000 Investissement E
2000 Templeto G.bond AH1 + Pac 3 anni 200 mese.

Visto che la cifra non è elevatissima ha senso un distribuzione cosi fatta?

Io non amo i pac su obbligazionario.....
 
ragazzi con 5/6k cosa investe in ETF??? i soli bolli gli mangiano tutto ...


l'unica sarebbe che sganciasse i 150 euro una tantum a directa ...

Potresti spiegarmi perchè i bolli di mangerebbero tutto? Anche io vorrei investire 10mila euro in ETF e sto con Fineco, ma se Directa è davvero così differente 155 euro glieli dò volentieri...
R.
 
Potresti spiegarmi perchè i bolli di mangerebbero tutto? Anche io vorrei investire 10mila euro in ETF e sto con Fineco, ma se Directa è davvero così differente 155 euro glieli dò volentieri...
R.

esatto spiega anche a me perchè uno con poche migliaia di euro da investire dovrebbe buttare 155 euro?
 
esatto spiega anche a me perchè uno con poche migliaia di euro da investire dovrebbe buttare 155 euro?

1) perchè è una tantum ... se vuole usare gli ETF il conto più economico gli costa 64,8€ di bolli annui , quindi in 2,5 anni già ha pagato più che l'una tantum di directa...

2)directa ha una commissione minima sugli etf di 0,4€ contro i 5€ medi degli altri conti ...
 
Potresti spiegarmi perchè i bolli di mangerebbero tutto? Anche io vorrei investire 10mila euro in ETF e sto con Fineco, ma se Directa è davvero così differente 155 euro glieli dò volentieri...
R.

su 6k del nostro amico 64,8€/anno di bolli da soli gli mangerebbero l'1% del capitale...
 
è uno dei maggiori dubbi che ho :wall: non appena apro il c/c e ho un pò di tempo farò due conti

grazie per il consiglio! rispondendo alle tue domande direi che punterei a diventare un investitore, non ho le competenze e ne le avrò (farò management e non banca & finanza) per fare il trader; per una valutazione quantitativa non credo di avere abbastanza conoscenze quindi direi un insieme delle cose (per ora so' cos'è devianza standard e R quadro); direi strategie banali perché per ora finirei solo per scottarmi più del necessario ad applicare strategie complesse senza capirne le basi, ma con la cifra che ho non posso permettermi di fare una diversificazione come quella indicata dai tuoi link (che ho letto e li ho trovati molto interessanti e utili per capire certe cose)


vi faccio una domanda semplice a cui però non ho ancora trovato risposta: guardando qualche fondo su morningstar ho visto che le spese di commissione sono ad esempio :
entrata: 6% (max)
gestione: 1.5%(max)
ter: 4.36%

Gestione e entrata li determino leggendomi i vari fogli mentre non capisco come viene calcolato il ter e non capisco che utilità ha ai fini di scegliere un fondo :confused:


io nei casi che hai pochi soldi la vedo così...

meglio spendere il minimo , quindi conti deposito rendimax ecc ecc...

con fondi etf quanto ti pare di guadagnarci? 20%? 30% ? su 6k non ti cambiano comunque la vita... fossi in te metterei nei depositi finchè non arrivi a 10 o meglio 20k allora prendi qualche bond e qualche ETF...
 
1) perchè è una tantum ... se vuole usare gli ETF il conto più economico gli costa 64,8€ di bolli annui , quindi in 2,5 anni già ha pagato più che l'una tantum di directa...

2)directa ha una commissione minima sugli etf di 0,4€ contro i 5€ medi degli altri conti ...

ho capito bene loro pagano x te i fissati bollati del c.c e quelli sul dossier titoli? se è cosi allora cambia tutto.domani provo a chiamarli:bow::clap:
 
Indietro