Io credo in Telecom Italia (TOMO 4) continuo io perchè Catone è in ferie.

Amoncino

Nuovo Utente
Registrato
15/11/12
Messaggi
1.714
Punti reazioni
70
ricominciamo da un bel +2,3.......un ottimo auspicio.
 
non so se è gia' stato postato, nel caso chiedo venia

Reti a banda ultra larga, c'è il decreto. Si sbloccano lavori per 2 miliardi di euro

Le norme, dopo mesi di tentativi falliti, dei ministeri dello Sviluppo e delle Infrastrutture: via libera per ridurre tempi e costi degli scavi per la fibra ottica. Si opererà con le "minitrincee": scavi che permettono di aprire l'asfalto e posare i cavi in un solo giorno. La svolta grazie alla collaborazione dell'Anci
di ALESSANDRO LONGO

C'è l'accordo nel governo per un decreto che faciliterà lo sviluppo di reti a banda ultra larga in Italia (con fibra ottica). Dopo sei mesi di tentativi falliti, il ministero allo Sviluppo economico e quello delle Infrastrutture e dei trasporti, con i rispettivi uffici, venerdì sera sono riusciti ad accordarsi su un testo condiviso, che contiene nuove norme per ridurre tempi e costi degli scavi che gli operatori dovranno fare in numerose città italiane nei prossimi mesi. È un decreto che vale circa due miliardi di euro, in risparmi per gli operatori, secondo stime dello Sviluppo economico.

Il decreto dà il via libera nazionale infatti alle "minitrincee", tecniche di scavo che aprono in modo chirurgico l'asfalto, posano la fibra e lo chiudono in un solo giorno. Finora gli operatori hanno potuto utilizzarle solo previo accordo con i Comuni o con i gestori della strada, che però in alcuni casi vi si oppongono adducendo motivi di sicurezza pubblica.

Già il decreto legge 179 del 2012 (quello dell'Agenda digitale italiana) stabiliva che dovessero arrivare norme più leggere per gli scavi e la possibilità di usare minitrincee, per la banda ultra larga, ma assegnava a quei due ministeri il compito di scrivere un decreto attuativo per questo scopo. Decreto che è tardato per le divergenze tra i ministeri proprio sull'uso delle minitrincee, su cui i Trasporti aveva alcune perplessità. Ma i tentativi di accordo sono continuati senza sosta, perché questo decreto è uno dei più importanti dell'Agenda digitale.

È di pochi giorni fa, del resto, il lancio della prima offerta nazionale di Telecom Italia, a banda ultra larga, su 27 città, che diventeranno 33 entro fine anno. A maggio il deputato del PD, Paolo Coppola, aveva presentato un'interrogazione urgente per sollecitare il via libera al decreto, sottoscritta anche da Paolo Gentiloni e Ivan Scalfarotto (entrambi del PD). Ulteriori solleciti al governo sono arrivati a giugno da Michele Meta, presidente della commissione Trasporti e Tlc della Camera.

La svolta c'è stata anche grazie alla collaborazione di Anci (Associazione nazionale dei comuni italiani), a quanto risulta. È interesse anche dei Comuni, infatti, sostenere tecniche di scavo che riducono i disagi ai cittadini. I cantieri tradizionali, senza le minitrincee, durano infatti parecchi giorni, durante i quali la strada è chiusa al traffico. C'è però interesse anche delle Regioni a sostenere il decreto perché proprio in questo periodo stanno finanziando le nuove reti a banda ultra larga, con fondi europei, tramite bandi di gara indetti da Sviluppo economico. Il primo di questi è arrivato a giugno, per portare banda ultra larga al 32 per cento dei cittadini campani entro il 2015 (nelle zone non interessate dai piani commerciali degli operatori). Altri arriveranno entro fine mese, per un totale di 383 milioni di euro, per tutte le regioni meridionali (eccetto la Puglia, che dovrebbe partire dopo l'estate). Il decreto scavi arriva quindi nel momento più opportuno per lo sviluppo delle nuove reti italiane.
(07 luglio 2013)

Reti a banda ultra larga, c'è il decreto. Si sbloccano lavori per 2 miliardi di euro - Economia e Finanza con Bloomberg - Repubblica.it
[/QUOTE]
 
mib -0,3 ti +2,3

che sia iniziata l'inversione?
o è solo una bull trap?

chi vivrà vedrà.

io protendo per la prima.
 
ricominciamo da un bel +2,3.......un ottimo auspicio.
Concordo....quello vecchio "3"...è andata male il "4" mi piace di più.
Agcom comincia a parlare bene vediamo come va avanti questo progetto...ma adesso ci vuole un colpo di reni forte subito i 0,5555 che aspetto da 2 settimane.
 
ma voi che prezzo medio di carico avete su telecom?
logicamente fanno fede i print screen,niente scarabocchi che questo tread pullula di basher e cazzaroli:yes:
 
Telecom Italia e Ebuzzing primi in Europa a sperimentare l’Emotional Tracker sui video adv online

Telecom Italia ha utilizzato “Ebuzzing Index”, sviluppato in collaborazione con il MIT (Massachusetts Institute of Technology), per analizzare le emozioni espressive degli utenti durante la visione dello spot di lancio del nuovo format commerciale unico di Telecom Italia.

Telecom Italia e Ebuzzing hanno concluso la sperimentazione sul web, realizzata sullo spot di lancio del nuovo format unico di Telecom Italia (con protagonista Chiara), allo scopo di rilevare la soddisfazione dell’utente analizzando le espressioni facciali.

Si tratta di una partnership che ha consentito a Telecom Italia di essere la prima azienda in Europa ad aver sottoposto i propri contenuti pubblicitari ad un’analisi emozionale qualitativa.

L’Emotional Tracker è un innovativo strumento per la valutazione del tasso di gradimento di un contenuto da parte dell’utente online. Il suo utilizzo, inoltre, rappresenta un’opportunità per dilatare l’esperienza dello user che non sarà soggetto ad un’analisi invasiva poiché potrà decidere se attivare la video-camera per consentire il monitoraggio delle sue espressioni del viso.

La sperimentazione del tracker “Ebuzzing Index” - sviluppato in collaborazione con il MIT (Massachusetts Institute of Technology - è stata annunciata lo scorso 15 maggio in occasione dell’I-Strategy di Hague in Olanda e ha rilevato che il video ha sortito emozioni positive e di stupore, che si sono accentuate nella parte centrale della storia su un doppio target – prevalentemente femminile – compreso tra i 14 e i 24 anni e tra i 30 e i 38 anni.

Il video ha registrato inoltre più di 1.400.000 view e l’hashtag della campagna #AmoilTalento è stato utilizzato su Twitter circa 1800 volte.

“La nostra azienda è sempre in prima linea nel campo dell’innovazione - ha dichiarato Gaetano di Tondo Responsabile Advertising Consumer. L’esigenza di ricercare continuamente nuove soluzioni per migliorare l’offerta e i messaggi dei video online, non solo in ambito pubblicitario, è una delle priorità per Telecom Italia- ha poi continuato – considerando che nel solo mese di marzo, Audiweb ha rilevato 68 milioni di video fruiti su Internet e che oltre 6,5 milioni sono gli utenti che hanno visualizzato almeno un contenuto video. E’ per questo motivo che stiamo riservando una particolare attenzione a questo settore al fine di garantire ai nostri utenti un’offerta sempre migliore attraverso linguaggi di comunicazione corretti”.

“Sappiamo come le emozioni giocano un ruolo fondamentale e centrale nella viralità di un video – dice Andrea Febbraio, co-founder & VP Sales - e per la prima volta, grazie a questo strumento innovativo, è possibile leggere il viso degli utenti per capire in tempo reale le emozioni suscitate dal video e misurarne la performance, attraverso il confronto con oltre 10.000 Facial Expression inserite nel database. Sembra fantascienza, invece la realtà spesso supera la fantasia. La platea olandese è rimasta impressionata”.


sarebbee interessante provarlo mettendo bebe' davanti a una folla di azionisti telecom di vecchia data:D:D
 
Gli analisti di Barclays hanno fissato il target price di Telecom Italia a 0,70, dal precedente 0,73 euro. Secondo Robin Bienestock, analista di Sanford Bernstein conostiuto come esperto del comparto telecom, e' possibile che le societa' europee diventino preda dei colossi del settore Usa. Tra i possibili target c'e' Telecom Italia, sia perche' e' la più economicca sia perche' ha in pancia un asset molto apprezzato come Tim Brasil.
 
Indietro