Io seguirei un "pochino" l'andamento del brent

  • ANNUNCIO: Segui le NewsLetter di Borse.it.

    Al via la Newsletter di Borse, con tutte le notizie quotidiane sui mercati finanziari. Iscriviti per rimanere aggiornato con le ultime News di settore, quotazioni e titoli del momento.
    Per iscriverti visita questo link.

Deep

Liberale Premium ...
Registrato
5/5/00
Messaggi
7.800
Punti reazioni
632
La scorsa settimana avevo fatto una riflessione (non su questo forum) sul petrolio che oggi diventa notizia solo perchè sale il prezzo della benzina:

<<Il brent va a cercarsi i 40$, mentre noi discutiamo, come si dice, di Massimi Sistemi. La rottura definita dei 31.50 prevedrebbe il primo obiettivo vero a 35$. Vedremo ma ricordiamo che comincia ad essere pesantuccia la questione sopra i 35.
Per ora l'euro ci salva, quindi non so fino a che punto ci convenga un riallineamento Euro/dollaro. L'economia europea soffre è vero ma fino a che punto per l'export ? E fino a che punto invece per mancanza di dinamicità ? Se guardiamo i singoli paesi infatti, l'Italia perde posizioni di export (-13% nel 2003), mentre la Germania tutto sommato le mantiene.
Inoltre siamo proprio sicuri che gli USA senza le varie droghe di questi anni cresceva del 4% ? La bolletta petrolifera se diventa pesante può generare fenomeni di inflazione, con qualche grattacapo per Greenspan.
La bolletta petrolifera incide sull'economia molto più pesantemente, le quote di mercato perse possono sempre essere recuperate. Quello energetico a differenza di una quota di mercato, è un costo. L'orizzonte economico rimane nebuloso>>.

Chiusura Venerdì 05

BC44.GIF


Per ora è confermato il segnale buy sopra i 31.50. Mi aspetto un consolidamento però.

Supporti: 31.50, 31.77, 32.00, 32.88, 33.10

Al rialzo: 33.95, 34.50, 35.0, 35.30
 
up

mi sembra piuttosto attuale
 
Ultima modifica:
oggi è andata a fuoco la terza raffineria del mondo per grandezza nel Texas, la campagna elettorale tra Bush e Karry sta vertendo proprio sul prezzo della benzina a livelli record.

L'OPEC ha tagliato ancora la produzione, dato che questi qui, devono anche recuperare causa debolezza del dollaro s'è bello che capito no ?

Da un'altra parte ho la vaga idea di una guerretta commerciale arabi-USA, che va ad affiancarsi a quella con la Cina.

Oltre che al prezzo del petrolio, vanno visti con preocupazione anche i valori delle altre commodities tipo ferro, rame, nikel ecc... il tutto trascinato dalla domanda asiatica.
 
Scritto da Deep
oggi è andata a fuoco la terza raffineria del mondo per grandezza nel Texas, la campagna elettorale tra Bush e Karry sta vertendo proprio sul prezzo della benzina a livelli record.

L'OPEC ha tagliato ancora la produzione, dato che questi qui, devono anche recuperare causa debolezza del dollaro s'è bello che capito no ?

Da un'altra parte ho la vaga idea di una guerretta commerciale arabi-USA, che va ad affiancarsi a quella con la Cina.

Oltre che al prezzo del petrolio, vanno visti con preocupazione anche i valori delle altre commodities tipo ferro, rame, nikel ecc... il tutto trascinato dalla domanda asiatica.
hai proprio ragione
 
Scritto da tontolina
hai proprio ragione

si ma vedo poca "inconsciente" sensibilità al tema delle materie prime che salgono di prezzo.

Fra un pò cominceremo a vedere i prezzi di produzione che aumentano ma senza ripresa, parlo dell'Italia in particolare.

Negli USA quando iniziano a creare posti di lavoro se le imprese dopo i tagli, si vedono aumentare i costi della materia prima ?

Infatti anche in USA il manifatturiero taglia posti.
 
Scritto da Deep
La scorsa settimana avevo fatto una riflessione (non su questo forum) sul petrolio che oggi diventa notizia solo perchè sale il prezzo della benzina:

<<Il brent va a cercarsi i 40$, mentre noi discutiamo, come si dice, di Massimi Sistemi. La rottura definita dei 31.50 prevedrebbe il primo obiettivo vero a 35$. Vedremo ma ricordiamo che comincia ad essere pesantuccia la questione sopra i 35.
Per ora l'euro ci salva, quindi non so fino a che punto ci convenga un riallineamento Euro/dollaro. L'economia europea soffre è vero ma fino a che punto per l'export ? E fino a che punto invece per mancanza di dinamicità ? Se guardiamo i singoli paesi infatti, l'Italia perde posizioni di export (-13% nel 2003), mentre la Germania tutto sommato le mantiene.
Inoltre siamo proprio sicuri che gli USA senza le varie droghe di questi anni cresceva del 4% ? La bolletta petrolifera se diventa pesante può generare fenomeni di inflazione, con qualche grattacapo per Greenspan.
La bolletta petrolifera incide sull'economia molto più pesantemente, le quote di mercato perse possono sempre essere recuperate. Quello energetico a differenza di una quota di mercato, è un costo. L'orizzonte economico rimane nebuloso>>.

Chiusura Venerdì 05

BC44.GIF


Per ora è confermato il segnale buy sopra i 31.50. Mi aspetto un consolidamento però.

Supporti: 31.50, 31.77, 32.00, 32.88, 33.10

Al rialzo: 33.95, 34.50, 35.0, 35.30

Nelle scorse settimane c'è stata una tenuta sostanziale dei 30-31.50 $, questo mantiene tutt'ora l'impostazione rialzista.

Quindi rimane valido il primo obiettivo a quota 35$.
 
In effetti sarebbe un break di notevoli proporzioni.
 

Allegati

  • brent.png
    brent.png
    14 KB · Visite: 540
vedrai che finiamo per arrivarci ...
 
..... avete seguito ?

:o :rolleyes: :'(
 
Re: Re: Io seguirei un "pochino" l'andamento del brent

Scritto da Deep
..... avete seguito ?

:o :rolleyes: :'(

Certo che si. ;)

Ciao Deep. :)

Questo è un weekly by VT
 

Allegati

  • crude.jpg
    crude.jpg
    54,8 KB · Visite: 423
Re: Re: Re: Io seguirei un "pochino" l'andamento del brent

Scritto da poncio
Certo che si. ;)

Ciao Deep. :)

Questo è un weekly by VT

40 ? :rolleyes:

:clap: :clap: :clap:
 
aggiornamento.

by Zibordi.

Il petrolio (grafico) ha toccato il massimo degli ultimi 13 o 14 anni ieri e oggi esplode di nuovo di quasi un altro +2%, questo mentre tra l'altro le altre materie prime sono scese nell'ultimo mese e il dollaro si è rafforzato da gennaio.
In parte ha a che fare con le uccisioni ieri in arabia di sei tecnici occidentali da parte di estremisti islamici e la conseguente fuga ora di centinaia di tecnici (e ovviamente anche con gli attentati in iraq) per cui è anche un fatto contingente, ma in ogni caso è un trend impressionante e si risolve in una tassa sui consumi mondiali che sale ogni giorno. Non è una buona cosa per le borse oggi.

Forse la FED non ha bisogno di alzare i tassi, ci pensa la benzina a raffreddare l'economia
 

Allegati

  • ca0du3cl.png
    ca0du3cl.png
    11 KB · Visite: 302
Scritto da poncio
...........

Forse la FED non ha bisogno di alzare i tassi, ci pensa la benzina a raffreddare l'economia

Greenspan lo ha detto ormai esplicitamente.

Considera i contratti comprati oggi scadenza che so 2006, 2008, 2009 ecc..
 
Che dicevi Deep?

40...

'notte. ;)
 
Scritto da Deep
si ma vedo poca "inconsciente" sensibilità al tema delle materie prime che salgono di prezzo.

Fra un pò cominceremo a vedere i prezzi di produzione che aumentano ma senza ripresa, parlo dell'Italia in particolare.

Negli USA quando iniziano a creare posti di lavoro se le imprese dopo i tagli, si vedono aumentare i costi della materia prima ?

Infatti anche in USA il manifatturiero taglia posti.

Ma non vedi che questa gente pensa solo a quei 2,3 titoli in portafoglio e non sa neanche cosa sta comprando ?

Per loro manco esiste il petrolio. Avevo sollevato la questione 2 mesi fa circa, e anche allora nessuno si interessava (tranne pochi).
Ci sara' molto da piangere in futuro.
 
Qui si va verso massimi storici.
 

Allegati

  • brent.png
    brent.png
    16,8 KB · Visite: 273
Pure Eni, se supera 17.5.
 

Allegati

  • eni2.png
    eni2.png
    19,8 KB · Visite: 273
Eni breve
 

Allegati

  • eni3.png
    eni3.png
    16,2 KB · Visite: 267
alle 23.30 su Rai3, c'è la terza puntata di C'era una volta, viaggio negli USA.

Si parla del petrolio e dei livelli di produzione che non reggerebbero più la domanda mondiale, con grave rischio crisi.

Cioè non solo un problema di scorte sotto terra ma anche di soddisfazione della domanda ...

bella quest'altra ipotesi :eek:
 
Indietro