Iveco debutta a Piazza Affari

Gmork

werwolf
Registrato
29/12/06
Messaggi
2.424
Punti reazioni
92
Primo giorno di quotazioni per Iveco Group, la prima matricola del 2022 alla Borsa di Milano. Alle 9 l’ad della società nata dalla scissione delle attività su strada e del settore powertrain da Cnh Industrial, Gerrit Marx, ha suonato la rituale campana, dando il via agli scambi.
Prezzo di apertura per Iveco 11,26 euro ad azione. Capitalizzazione?
Poco meno di 3 miliardi al prezzo di apertura.

Invito i moderatori ad inserire IVECO Group fra i titoli di riferimento
 

twentysense

Questione di pmc e %
Registrato
15/12/09
Messaggi
6.373
Punti reazioni
221
Grazie OK!

Al momento segna un -13,75%
 

Gmork

werwolf
Registrato
29/12/06
Messaggi
2.424
Punti reazioni
92
Come ci considereranno gli investitori rispetto agli altri quattro competitor del settore?

"Noi siamo i quinti. La dimensione è un aspetto facile da analizzare - dice Gerrit Marx, ma per me non è un fattore decisivo.
La valutazione si focalizzerà sulle persone, sulla velocità di azione, su come possiamo superare in astuzia i nostri concorrenti più grandi, sulla innovazione prodotta e su come ci adatteremo alla transizione energetica”.

Una scissione che non ha come obiettivo la vendita, dopo le due trattative saltate in precedenza tra Cnh e i cinesi di Faw:
“Non vedo Iveco come un target di acquisizione da parte di altri, e nemmeno la vedo come un attore che punta ad acquisire altri in maniera aggressiva - dice Marx - Il mercato dei veicoli commerciali è consolidato. Faremo partnership, non abbiamo intenzione di vendere business unit”.

Il cuore del business e’ l’Europa, mentre negli Stati Uniti la chiave d’accesso è la partnership con Nikola sul fronte dei mezzi pesanti.
E la Cina? “E’ un argomento su cui c’è attenzione, ma sul se, quando e come entrare non c’è nulla di deciso.
E’ un mercato grande, ma non è la nostra priorità”.
 

Gmork

werwolf
Registrato
29/12/06
Messaggi
2.424
Punti reazioni
92
Iveco floppa al debutto

La giornata a Palazzo Mezzanotte è di quelle positive, con il listino principale in crescita di oltre l’1% e lo spread al ribasso. Dunque, i presupposti per una performance positiva c’erano tutti. Le azioni di Iveco sono state collocate a 11,26 euro l’una ma, dopo un iniziale interesse degli investitori che hanno portato a un rialzo fino 11,4, si è poi registrato un progressivo calo della valutazione, con il titolo che poco dopo le 10.30 era già sceso sotto la soglia dei 10 euro ad azione.

Eppure, le attese erano diverse. Per Banca Akros – come riporta Mf – potrebbe volerci un po’ per avere un effetto concreto dello spin-off di Iveco da Cnh Industrial. Tradotto: nelle prime settimane di contrattazione, specialmente in questa ancora un po’ “sonnacchiosa” del post-Capodanno, a beneficiare maggiormente della scissione potrebbe essere proprio Cnh.

Al CES di Las Vegas, intanto, vedremo un piccolo squarcio di futuro, con la partnership tra Iveco e i camion elettrici di Nikola.
L'annuale Consumer Electronics Show (CES 2022), inizierà il prossimo 5 gennaio a Las Vegas, si concluderà il 7 gennaio.
 

Ocer58

Libera nos a maloss
Registrato
1/1/13
Messaggi
17.342
Punti reazioni
371
Iveco floppa al debutto

La giornata a Palazzo Mezzanotte è di quelle positive, con il listino principale in crescita di oltre l’1% e lo spread al ribasso. Dunque, i presupposti per una performance positiva c’erano tutti. Le azioni di Iveco sono state collocate a 11,26 euro l’una ma, dopo un iniziale interesse degli investitori che hanno portato a un rialzo fino 11,4, si è poi registrato un progressivo calo della valutazione, con il titolo che poco dopo le 10.30 era già sceso sotto la soglia dei 10 euro ad azione.

Eppure, le attese erano diverse. Per Banca Akros – come riporta Mf – potrebbe volerci un po’ per avere un effetto concreto dello spin-off di Iveco da Cnh Industrial. Tradotto: nelle prime settimane di contrattazione, specialmente in questa ancora un po’ “sonnacchiosa” del post-Capodanno, a beneficiare maggiormente della scissione potrebbe essere proprio Cnh.

Al CES di Las Vegas, intanto, vedremo un piccolo squarcio di futuro, con la partnership tra Iveco e i camion elettrici di Nikola.
L'annuale Consumer Electronics Show (CES 2022), inizierà il prossimo 5 gennaio a Las Vegas, si concluderà il 7 gennaio.

…salve Gmork

..si oggi flop,ma non dice ancora molto..

..certo è stato un debutto un po’ diverso da Daimler Trucks..

..ma parliamo di altri livelli…
 

Gmork

werwolf
Registrato
29/12/06
Messaggi
2.424
Punti reazioni
92
Certo, siamo su altri livelli...

Daimler Truck ha realizzato nel 2020 un fatturato di 35 miliardi di euro contro 44 miliardi nel 2019, con un utile operativo di 525 milioni contro i 2,7 miliardi dell'anno precedente. È il più grande produttore di camion al mondo per ricavi. Quanto ai margini gli analisti di Berenberg hanno rilevato che sono aumentati in modo convincente grazie alla ripresa in corso in Europa. Anche se resta il in ritardo rispetto a concorrenti come Scania, Traton e Volvo Trucks del Gruppo Volvo.

La performance è migliore in Nord America, dove Daimler Truck ha registrato un ritorno sulle vendite rettificato finora quest’anno del 10,8%, rispetto al 7,2% in Asia e solo al 4,5% in Europa, ha dichiarato nel suo Capital Markets Day a novembre. Daimler Truck ha lanciato la produzione del camion elettrico eActros a ottobre; il marchio Freightliner, punto di riferimento negli Usa, lancerà un autocarro elettrico nel 2022.

secondo me stanno seguendo la traccia DAF - PACCAR Trucks
hanno troppo in comune, come i veicoli DAF per impiego militare che sono realizzati in collaborazione con la ceca Tatra.
Il consolidamento del settore è un processo inevitabile. Ciao
 

DANYeuro

Nuovo Utente
Registrato
20/5/06
Messaggi
58.613
Punti reazioni
842
mi pare che il prezzo di IVECO sia stato stabilito sulla base della offerta Cinese di 3,5 Miliardi

... se non ci stava l'offerta cinese volevo vedere da dove uscivano questi 11 euro e passa

quando sono stati comunicati i prezzi di rettifica ??? ho l'impressione che abbiano giocato sporco !!!! ...come al solito
CN INDUSTRIAL Euro 14,845
IVECO GROUP Euro 11,122
 

cod

Nuovo Utente
Registrato
7/5/21
Messaggi
398
Punti reazioni
10
mi pare che il prezzo di IVECO sia stato stabilito sulla base della offerta Cinese di 3,5 Miliardi

... se non ci stava l'offerta cinese volevo vedere da dove uscivano questi 11 euro e passa

quando sono stati comunicati i prezzi di rettifica ??? ho l'impressione che abbiano giocato sporco !!!! ...come al solito
CN INDUSTRIAL Euro 14,845
IVECO GROUP Euro 11,122
Copioincollo da altro utente... (sto cercando il comunicato ufficiale)
usciti ora i coefficiente 0,86969101 basato sul prezzo di Euro 17,07 del 30 dicembre 2021
CN INDUSTRIAL Euro 14,845
IVECO GROUP Euro 11,122
 

DANYeuro

Nuovo Utente
Registrato
20/5/06
Messaggi
58.613
Punti reazioni
842
Copioincollo da altro utente... (sto cercando il comunicato ufficiale)
usciti ora i coefficiente 0,86969101 basato sul prezzo di Euro 17,07 del 30 dicembre 2021
CN INDUSTRIAL Euro 14,845
IVECO GROUP Euro 11,122

vai in Borsa Italiana :: Comunicati urgenti

Comunicato urgente - Borsa Italiana

2022/01/03 - 10:15:21

Con riferimento alla scissione di CNH INDUSTRIAL a favore di IVECO GROUP Borsa Italiana comunica in allegato i prezzi rettificati e i K di rettifica efficaci dal 03/01/2022.

a che ora apre la borsa ??????? alle 9 // comunicati dopo un'ora.
la prassi vuole che siano comunicati prima dell'apertura !!!

zzzzz Dany08.jpg
 

cod

Nuovo Utente
Registrato
7/5/21
Messaggi
398
Punti reazioni
10

cod

Nuovo Utente
Registrato
7/5/21
Messaggi
398
Punti reazioni
10
Directa me le ha caricate a 2,2667 l'una
 

Ocer58

Libera nos a maloss
Registrato
1/1/13
Messaggi
17.342
Punti reazioni
371
Certo, siamo su altri livelli...

Daimler Truck ha realizzato nel 2020 un fatturato di 35 miliardi di euro contro 44 miliardi nel 2019, con un utile operativo di 525 milioni contro i 2,7 miliardi dell'anno precedente. È il più grande produttore di camion al mondo per ricavi. Quanto ai margini gli analisti di Berenberg hanno rilevato che sono aumentati in modo convincente grazie alla ripresa in corso in Europa. Anche se resta il in ritardo rispetto a concorrenti come Scania, Traton e Volvo Trucks del Gruppo Volvo.

La performance è migliore in Nord America, dove Daimler Truck ha registrato un ritorno sulle vendite rettificato finora quest’anno del 10,8%, rispetto al 7,2% in Asia e solo al 4,5% in Europa, ha dichiarato nel suo Capital Markets Day a novembre. Daimler Truck ha lanciato la produzione del camion elettrico eActros a ottobre; il marchio Freightliner, punto di riferimento negli Usa, lancerà un autocarro elettrico nel 2022.

secondo me stanno seguendo la traccia DAF - PACCAR Trucks
hanno troppo in comune, come i veicoli DAF per impiego militare che sono realizzati in collaborazione con la ceca Tatra.
Il consolidamento del settore è un processo inevitabile. Ciao

Buongiorno Gmork/tutti…

..si assolutamente..

..”entità” piccole,a prescindere da dichiarazioni roboanti,prima o poi saranno assorbite..

..importante però seguire il passo sull’elettrico,creando prodotti competitivi e per certi versi migliori…

..poi il destino,ripeto,sarà quello..e lì probabilmente la quotazione potrà lievitare..

..intanto vediamo come si “aggiusta”..
 

acquaffinanza

Et ventis adversis
Registrato
7/8/08
Messaggi
2.917
Punti reazioni
175
Buongiorno gmork
piacere a seguirti qui OK!
Fabio
 

Gmork

werwolf
Registrato
29/12/06
Messaggi
2.424
Punti reazioni
92
Iveco rimbalza, analisti puntano su M&A, "fondamentale per accelerare"

Dopo il tonfo del debutto il titolo Iveco oggi e' il migliore di Piazza Affari, dove si muove in rialzo del 2,9% con le azioni scambiate a 10,41 euro l'una. Gli analisti di Equita hanno cosi' iniziato la copertura con un giudizio 'buy' e un target price a 18 euro, spiegando come il gruppo abbia 'le risorse per rilanciarsi, ma l'M&A sia fondamentale per accelerare'. E in un report spiegano il perche', a partire dall'esito della seduta d'esordio: 'Essendo quotata solo a Milano, e' inevitabile il flowback da parte di venditori Usa forzati o altri interessati solo a Cnh'.

Il broker ritiene 'raggiungibili gli obiettivi di medio termine' tra cui il fatturato +4,5-5% Carg dal 2019 raggiungendo 15 miliardi nel 2024 e 17 miliardi nel 2026, con un utile netto 'adjusted' a 0,6-0,8 miliardi nel 2026 e una cassa netta di 1,2-1,4 miliardi. Equita sottolinea come non ci sia 'nessuna guidance di breve nonostante il backlog di 35 settimane su tutto il portafoglio, probabilmente per prudenza dovuta a carenza di componenti, inflazione sui costi e la nuova ondata di Covid'. Tra i driver principali ci sono il nuovo heavy-truck S-Way, innovazione prodotto, partnership, espansione dei servizi finanziari e il controllo dei costi.

Rispetto ai concorrenti, secondo Equita, Iveco al momento e' molto piu' piccola, meno diversificata geograficamente, meno esposta a heavy truck che hanno margini superiori e meno profittevole. Da un lato questo 'impone multipli inferiori' rispetto agli altri costruttori ma dall'altro 'crediamo che spinga Iveco verso M&A deal' e 'rumors passati e recenti, ad esempio Faw e Daimler, vanno in questa direzione'. Non solo. Gli analisti interpretano anche la recente riduzione della quota nella joint venture cinese con Saic (dal 50 al 20%) come una mossa 'per avere mani libere per nuovi deal in Asia'.

Ciao Fabio, il 3D di CNH al momento è un poco affollato :rolleyes:
 
Ultima modifica:

Gmork

werwolf
Registrato
29/12/06
Messaggi
2.424
Punti reazioni
92
In corsa per il rally della Befana

Prove tecniche di rally per i listini europei che si muovono in rialzo nelle prime battute e provano cosi' a bissare la prima seduta dell'anno. La migliore e' la Borsa di Londra (+1,3%) ieri chiusa per festivita', seguita da Madrid (+0,8%), Parigi (+0,7%) e Francoforte (+0,3%).

Avvio leggermente piu' timido per Milano, dove il Ftse Mib guadagna lo 0,2% con il 'riscatto' di Iveco (+3,5%) dopo l'esordio complicato (in cui ha perso il 9,1%). La spinta sui listini arriva anche dalla chiusura record per il Dow Jones e lo S&P 500 al termine della prima seduta dell'anno a Wall Street, caratterizzata dal forte rialzo del titolo di Tesla e dal record di Apple, diventata la prima societa' al mondo con una capitalizzazione di 3.000 miliardi di dollari.

IVECO ieri ha scambiato 23.323.315 azioni pari al 8,61% delle azioni ordinarie
 

gianni&guido

Nuovo Utente
Registrato
13/10/00
Messaggi
454
Punti reazioni
22
Buongiorno Gmork/tutti…

..si assolutamente..

..”entità” piccole,a prescindere da dichiarazioni roboanti,prima o poi saranno assorbite..

..importante però seguire il passo sull’elettrico,creando prodotti competitivi e per certi versi migliori…

..poi il destino,ripeto,sarà quello..e lì probabilmente la quotazione potrà lievitare..

..intanto vediamo come si “aggiusta”..

oltre all'elettrico dagli usa non potrebbero contribuire scenari positivi con Idrogeno (Nikola NKLA)? Logicamente molto prospettico
 
Ultima modifica:

Ocer58

Libera nos a maloss
Registrato
1/1/13
Messaggi
17.342
Punti reazioni
371
oltre all'elettrico dagli usa non potrebbero contribuire scenari positivi con Idrogeno (Nikola NKLA)? Logicamente molto prospettico


..personalmente lo vedo moolto prospettico…:D..

..diciamo,al momento,più fumus business che business…a mio avviso,of course..
 

Gmork

werwolf
Registrato
29/12/06
Messaggi
2.424
Punti reazioni
92
Goldman Sachs avvia copertura con rating "buy"

Gli analisti riconoscono la storica debole performance dei margini e si aspettano una limitata generazione di free cash flow nei prossimi due anni, ma pensano che l'azione sia arrivata sul mercato a una valutazione bassa che sottovaluta vari elementi interessanti.

Goldman Sachs ritiene che ci siano tre motivi chiave per un buy:
- un forte libro ordini 2021 che sostiene la visibilita' della crescita degli utili nel 2022-2023,
- il fatto che Iveco sia un operatore di media dimensione nel mercato dei truck e con la tecnologia per la transizione energetica,
- cui si aggiunge la bassa valutazione a cui scambia il titolo.

Gli esperti di Goldman Sachs hanno avviato la copertura sul titolo con un target price a 12 euro (pari a 3,250 mld)