KINEXIA spa in Live Meeting su FOL

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

Pietro Colucci

Presidente e Amministratore Delegato Kinexia
Registrato
25/3/11
Messaggi
38
Punti reazioni
2
ho letto una sua risposta circa la preferenza del settore bancario per il fotovoltaico..allacciandomi a questo tema le chiedo: pensate che le incertezze derivanti dalle recenti evoluzioni normative sulle rinnovabili possano provocare delle tensioni o un certo stallo nell’accesso ai finanziamenti bancari?

e se fosse così, come sono in tal senso le relazioni con gli istituti bancari del nostro Paese e quale è esattamente e come è strutturata la vostra posizione debitoria nei confronti del mondo creditizio?

nella speranza mi possa rispondere la ringrazio nuovamente

Le rispondo con piacere..............
le risposta è: hanno già bloccato tutti i finanziamenti ed in alcuni casi anche le erogazioni di finanziamenti già accordati :):):) bello no?
I nostri rapporti sono ottimi, occupandomi di ambiente da tanti anni e poi di rinnovabili abbiamo una consolidata esperienza in materia di finanza strutturata in generale e di project financing in particolare.
tenuto conto poi che le banche "sopravvissute" sono veramente poche essendo sparite completamente quelle straniere, il quadro è fatto.
Ma noi interagiamo con tutte e con reciproca soddisfazione (credo :):):))

Pietro Colucci
 

Pietro Colucci

Presidente e Amministratore Delegato Kinexia
Registrato
25/3/11
Messaggi
38
Punti reazioni
2
Egregio Sign.Colucci
perchè nonostante i risultati la quotazione del titolo è per cosi dire non edificante?
Dato che l'investimento dei suoi azionisti è nel valore stesso in mancanza di dividendi mi chiedevo perchè questo

perchè la cosa più difficile nel comprare una quotata che fa altro e metterla a servizio di un nuovo progetto industriale, è il cd ri-rating, cioè ricostruire l'apprezzamento del mercato sulla capacità del nuovo management di rispettare le promesse lavorando "senza un passato" che non sia solo quello dell'imprenditore che possa garantire per lui.............
dobbiamo purtroppo farci apprezzare con i "fondamentali" e questa impiega del tempo.
ma staimo facendo più in fretta che possiamo :):):)

Pietro Colucci
 

Pietro Colucci

Presidente e Amministratore Delegato Kinexia
Registrato
25/3/11
Messaggi
38
Punti reazioni
2
Salve,
quali sono i competitors che hanno modelli industriali che contegono "principi della propria fine"?
Ci spiega questo concetto...

grazie
saluti

federico

è cattivo a ripropormi il mio "intervento a gamba tesa" :):):)
le cito un episodio che pochi conoscono: quando incontrai per la prima volta Masselli di Kerself, all'inizio dell'avventura Knx, lui era la regina delle quotate e noi un brutto anatroccolo............perse molti minuti a farsi bello delle sue performance...........e io quando nei fui sazio (meglio, stufo) gli dissi semplicemente che lui aveva nel suo modello industriale il "principio della sua fine"..............
non era un cattivo auguriop dettato dall'invidia, ma una banale considerazione di chi vede un'azienda tutta votata a realizzare per conto terzi impianti fotovoltaici che sarebbero destinati a finire con la riduzione degli incentivi senza impegnaris in nessun altro fronte.....................
Lascio a Lei il giudizio su chi aveva ragione dei due :):):)

Pietro Colucci
 

Pietro Colucci

Presidente e Amministratore Delegato Kinexia
Registrato
25/3/11
Messaggi
38
Punti reazioni
2
Gentilissimo Dott. Colucci , per quale motivo ha pensato di acquistare Schiapparelli e riconvertirla alle energie rinnovabili , al posto di fare una nuova quotazione ??
Grazie anticipatamente per la risposta .
GG

beh............perchè quello delle rinnovabili è un settore capital intensive e quindi necessita di risorse, e la Borsa è concettualmente il luogo dove le idee incontrano i capitali............
un Ipo l'ho già fatto con la waste Italia e mi creda, ci si perde un anno solo nel processo, inoltre dopo il 2008 non se ne sono fatte tante, non trova? :):)
diciamo che abbiamo visto giusto...........

Pietro Colucci
 

Pietro Colucci

Presidente e Amministratore Delegato Kinexia
Registrato
25/3/11
Messaggi
38
Punti reazioni
2
Egregio Dott. Colucci,

quali sono i vostri fornitori di pannelli fotovoltaici ?

Intendete sviuluppare accordi con società italiane x una filiera nazionale ?

I nostri fornitori sono stati italiani e tedeschi per il fotovoltaico retail (che mal considera i pannelli cinesi) mentre sono prevalentemente cinesi per i nostri impianti............
la filiera nazionale sarebbe fantastica ma tenga conto che io ho comprato e poi rivenduto un'azienda che produce tuttora pannelli in italia, ma facendo solo 30 MW era (ed è) troppo piccole per creare economie di scala in un settore che deve abbassare i prezzi in fretta in linea col calo degli incentivi

Pietro Colucci
 

Pietro Colucci

Presidente e Amministratore Delegato Kinexia
Registrato
25/3/11
Messaggi
38
Punti reazioni
2
Presidente Colucci, buonasera :-)

Volevo chiederle: il nuovo decreto sugli incentivi per il fotovoltaico avranno una ripercussione sul mercato del pannello solare? la sua azienda presume che sarà toccata da questo "svantaggio"?

Cordiali Saluti.

sul mercato del pannello solare inteso come produzione forse sì salvo rivolgersi ai mercati internazionali..............sul lato dei produttori di energia senz'altro sì se il Governo non si "ravvederà" presto, come ha promesso di fare

Pietro Colucci
 

Pietro Colucci

Presidente e Amministratore Delegato Kinexia
Registrato
25/3/11
Messaggi
38
Punti reazioni
2
Buongiorno dott. Colucci,
scorsa settimana è stato lanciato un sondaggio su FOL sul tema delle energie.
Io ho espresso la mia opinione, ed ho visto che altri utenti sono riusciti ad entrare nel merito dando dei messaggi con valutazioni molto dettagliate di come avrebbe affrontato il tema o quali le cadute economiche delle diverse scelte.

Siccome il sondaggio ancora adesso è on line, lei come avrebbe risposto e nel caso avrebbe aggiunto alcune sue valutazioni?
Grazie

Con la premessa che a suo tempo votai contro il nucleare in Italia, oggi devo dirle che guardo alla propsettiva di una ripresa di questa fonte, molto laicamente.
Credo che non sia tanto un problema di sicurezza (e purtroppo dopo l'incidente giapponese non è più vero) ma forse di inutilità.
Confindustria preme per dare alle proprie imprese energivore, grandi quantità di energia a basso costo (dicono loro);
Tremonti preme perchè sostiene che il controvalore delle quote di importazione dei energia viene aritmeticamente sottratto dal Pil nazionale, il che significa che se smettessimo di importarla producendocela, il nostro Pil guadagnerebbe quasi un punto;
Il Governo in generale preme perchè l'Italia è l'unico paese del G8 a non essere una potenza atomica;
la politica in generale vuole sottrarsi alla dipendenza dalle fonti fossili;
infine la lobby del nucleare è potentissima con risorse virtualmente infinite..........
Ecco......in questo quadro di insieme c'è poi il mondo reale, che è quello in cui il nostro paese dal 1987 in poi ha fatto scelte energetiche diverse che oggi sono incompatibili con una aggiunta di produzione di qualsiasi tipo salvo le rinnovabili e questo è confermato dal fatto che molte centrali a turbogas lavorano a scartamento ridotto perchè il prezzo del gas è più alto di quello dell'energia venduta, e questo perchè siamo in over capacity di energia......
In questo senso a che serve il nucleare?????
Se poi aggiungiamo che al contrario di quanto sostengono i nuclearisti, ci sono sette studi internazionali dal MIT al DOE alla camera dei Lords all'Unione Europea che dimostrano che il nucleare è più caro delle altre fonti incluso le rinnovabili, il quadro è fatto......
un NO sentito quindi al nucleare, con i ringraziamenti della casa........della serie "non hai vinto..........ritenta" :):):)

Pietro Colucci
 

Pietro Colucci

Presidente e Amministratore Delegato Kinexia
Registrato
25/3/11
Messaggi
38
Punti reazioni
2
Egregio dott. Colucci,

avrei tre domande da farle:

1)ci sarà o no una double dip recession causata dal debito degli stati sovrani in Europa e svalutazione dollaro e debito USA? In caso affermativo come proteggere il proprio portafoglio risparmio? Quali titoli privilegiare in caso di nuova recessione modello 2008? (commodities, oro, argento, bond, farmaceutici, pronto contro termine, liquidita....?).
2)é rischioso comperare adesso corporate bond in un contensto inflattivo e rischio default? Al posto dei bond quale alternativa propone?
3)esistono dei titoli che in caso di crisi come quella del 2008 possono guadagnare ed andare in senso contrario al crollo di tutti gli altri?Insomma, titoli che possano trarre vantaggio dalla crisi?

cordialmente

Marco Mariotti

marcomariotti@internet.lu


Caro Marco,
Lei mi sopravaluta...........ma tenterò ugualmente di darle una risposta e lo faccio più da ripsarmiatore che da esperto di grandezze macro economiche.
Cominciamo dall'ultima: credo senz'altro i titoli anti ciclici in termini di impegno settoriale, per esempio quelli sull'ambiente (e non lo dico, mi creda, per interesse personale) poi i titoli che investono risorse realizzando infrastrutture e servizi nei paesi ad alti tassi di crescita, i BRIC ma non solo.........tenga gli occhi puntati su quello che succede in Africa, ne resterà sorspreso. :)
Si ricorda prima della crisi?? come in una sorta di incredibile allineamento di tutti i pianeti della nostra Galassia, tutte le grandezze che indicative dello stato di salute della nostra economia erano ai massimi.............oro, indici della liquità, indici dei mercati azionari, mercato immobiliare........eppure scoppiò la crisi.......
in un mondo in cui i prodotti derivati sono 300 trilioni di dollari cioè 5 milioni di volte più dell'intero Pil del pianeta, basta un raffreddore per creare una crisi!
il nostro è un mondo di carta basato esclusivamente sulla fiducia e certamente l'emissione incontrollata di carta moneta per far fronte alla crisi nei grandi paesi del mondo non tranquilliza, perchè contiene i germi di una crisi ancora peggiore, ma tant'é!!! staremo a vedere
Sull'inflazione, il rischio c'è fin quando i paramentri principali per misurarla soino agganciati al petrolio ed alla sua volitilità intrinseca legata all'andamento geopolitico dei paesi produttori.
Non credo invece ad una crisi dei corporate bonds che l'anno scorso hanno fatto benissimo.............
spero di essele stato utile :):)

Pietro Colucci
 

Pietro Colucci

Presidente e Amministratore Delegato Kinexia
Registrato
25/3/11
Messaggi
38
Punti reazioni
2
eh appena uscita un'agenzia di stampa secondo cui l'Aper ha annunicato un esposto alla Commissione Ue contro il Decreto Romani, cosa ne pensa a riguardoo?

Penso che è giusto che l'Associazione tuteli le imprese iscritte in tutte le sedi, ma penso anche che le scelte politiche ed ambientali non si possono imporre con le sentenza di chiunque.................bisogna arrivarci ed adottarle con un processo complesso ma condiviso

Pietro Colucci
 

Pietro Colucci

Presidente e Amministratore Delegato Kinexia
Registrato
25/3/11
Messaggi
38
Punti reazioni
2
Mi scusi ma non sono riuscito a seguire tutto e sperando di non ripetere una domanda gia fatta, vorrei semplicemente chiederle di darmi una motivazione per investire nella vostra azienda visto che credo molto nel vostro lavoro .Mi scuso di nuovo per l'apparente semplicita' della domanda ma ci terrei a saperlo.
ringraziando la saluto e le auguro un grosso in bocca al lupo

Le dico la mia motivazione e mi fa piacere che la sua sia l'ultimo domanda cui posso rispondere per ragioni di tempo..............tra poco mi cacceranno :):):)
Kinexia non è solo un progetto industriale che punta e deve creare valore......è soprattutto un'idea, nella quale devi investire se la condividi, è il sogno ed il tentativo di creare ricchezza con un modello nuovo di una sostenibilità ambientale innestata nel nostro processo produttivo il cui sistema segna il passo..........!!! credici e mettici cuore e portafogli assieme.........per parte nostra avrai tutto l'impegno di chi, con la consapevolezza e la responsabilità di chi gestisce anche i soldi degli altri, farà di tutto perchè fruttino il più possibile!! questa è una promessa! :):)

Pietro Colucci
 
Registrato
23/3/00
Messaggi
502
Punti reazioni
82
Bene, purtroppo il tempo a nostra disposizione è terminato.

Come accaduto in altri recenti live meeting, abbiamo la sensazione di aver fornito un mezzo efficace per mettere in contatto il management di un'interessante società quotata con la nostra community di investitori.

Da questo momento non è più possibile inserire nuovi messaggi.
Tutte le domande che arriveranno dopo questo intervento saranno comunque inviate alla società.


Salutiamo e ringraziamo il dott. Colucci per la disponibilità.
 

Pietro Colucci

Presidente e Amministratore Delegato Kinexia
Registrato
25/3/11
Messaggi
38
Punti reazioni
2
Cari Tutti,

sono rimasto colpito dalla competenza di ciascuno di Voi e dal livello di approfondimento delle domande che mi avete posto, e mi complimento vivamente con tutti Voi.
Spero che le mie risposte siano state quanto meno all'altezza delle vostre interessanti domande e vi saluto cordialmente, augurandomi di avere ancora l'opportunità di confrontarmi con Voi su temi così attuali ed importanti non solo per l'andamento dei mercati ma per l'ambiente che ci prefiggiamo di tutelare.
Cordialmente

Pietro Colucci
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.