la legge del mercato

  • Trading Day 19 aprile Torino - Corso Gratuito sull'investimento

    Migliora la tua strategia di trading con le preziose intuizioni dei nostri esperti su oro, materie prime, analisi tecnica, criptovalute e molto altro ancora. Iscriviti subito per partecipare gratuitamente allo Swissquote Trading Day.

    Per continuare a leggere visita questo LINK

jump st. man

sparate sul pianista
Registrato
17/5/01
Messaggi
10.770
Punti reazioni
1.212
Frenata violenta su tutti i fronti. Frenata che viene da lontano e che sul maggiore rischio delle quote [di tutte le quote] trova il proprio fondamento. Adesso bisogna stornare per riequilibrare offerta e domanda. La compressione restringe le capitalizzazioni e il restringimento finirà poi per calamitare di nuovo l’azione dei compratori. Accumulazione ribassista, si chiama. Le mani forti distribuiscono, gli istituzionali raccolgono [i piccoli attendono]. Mercato quindi in caduta, destinato ad offrire alla nuova domanda [che già si va formando sulle voragini degli storni] nuove fasi d’ingresso. Che non saranno quelle che sui primi rimbalzi andranno formandosi [sono ancora distributivi quei primi rimbalzi], che si formeranno invece [con quel movimento lento, tipico dell’accumulazione che si avvita sulla distribuzione] sui rounding espansivi. I volumi dovranno lentamente caricarsi sulle spalle i prezzi destinati a sopportare la nuova fase espansiva [la distingueremo dai picchi lentamente, impercettibilmente crescenti]. Ci vorrà un po’ di studio, ovviamente, un po’ di oculata pazienza. Adesso l’onda sta rifluendo e prenderla adesso significa soltanto essere ricacciati contro gli scogli [non è questo il compito dei piccoli]. Bisogna aspettare la risacca e far scivolare la tavola sull’energia del nuovo flusso. Che è quello che ha bisogno di spazio per far di nuovo scorrere le correnti. Adesso gli affari si fanno sottraendo energia alle quote, creando vortici dentro cui farle naufragare. È un lavoro che può fare solo chi detiene il controllo del gain, che lo detiene perché quel controllo può crearlo [con la liquidità che il sistema generosamente gli ha offerto]. La liquidità, nel frattempo, è passata di mano e un nuovo livello di rischio [inaccettabile per chi quella liquidità si trova a gestire] viene rispedito al mittente. La circolazione del capitale ha subito una battuta d’arresto [in realtà è solo l’inizio di una nuova fase espansiva]. Lentamente le quote trovano un nuovo punto espansivo e riprendono la rotta per una nuova fase distributiva. Noi siamo al ribasso quando i grandi sono al rialzo. Noi siamo al rialzo quando i grandi sono al ribasso. È la legge del mercato.
 
i gain sono finiti e i soldi pure come partecipiamo alla prossima fase.
:'( :'( :'( :'( :'(
 
Sei sempre il più sensato e il più bravo che abbia mai incontrato.
I tuoi scritti sono un concentrato non solo di conoscenza ma di una profonda elaborazione che è qualcosa di diverso rispetto a qualsiasi analisi.
Hai tutta la mia ammirazione.
 
x skepsi

cara skepsi, le analisi non sono che un pallido riflesso di quello che la realtà si è già portato via. i grafici, le linee ... non servono praticamente a nulla. è ciò che muove le linee l'unica cosa che conta.
 
jump st. man ha scritto:
cara skepsi, le analisi non sono che un pallido riflesso di quello che la realtà si è già portato via. i grafici, le linee ... non servono praticamente a nulla. è ciò che muove le linee l'unica cosa che conta.


dal mio punto di vista molto opinabile il tuo discorso
potrei dire che grafici e linee da tempo ci dicevano quello che tu hai capito con altri strumenti.
ognuno ha il suo metodo e tutti si basano su qualcosa che è già accaduto, magari 10 secondi fa ma è già accaduto.
 
jump st. man ha scritto:
Frenata violenta su tutti i fronti. Frenata che viene da lontano e che sul maggiore rischio delle quote [di tutte le quote] trova il proprio fondamento. Adesso bisogna stornare per riequilibrare offerta e domanda. La compressione restringe le capitalizzazioni e il restringimento finirà poi per calamitare di nuovo l’azione dei compratori. Accumulazione ribassista, si chiama. Le mani forti distribuiscono, gli istituzionali raccolgono [i piccoli attendono]. Mercato quindi in caduta, destinato ad offrire alla nuova domanda [che già si va formando sulle voragini degli storni] nuove fasi d’ingresso. Che non saranno quelle che sui primi rimbalzi andranno formandosi [sono ancora distributivi quei primi rimbalzi], che si formeranno invece [con quel movimento lento, tipico dell’accumulazione che si avvita sulla distribuzione] sui rounding espansivi. I volumi dovranno lentamente caricarsi sulle spalle i prezzi destinati a sopportare la nuova fase espansiva [la distingueremo dai picchi lentamente, impercettibilmente crescenti]. Ci vorrà un po’ di studio, ovviamente, un po’ di oculata pazienza. Adesso l’onda sta rifluendo e prenderla adesso significa soltanto essere ricacciati contro gli scogli [non è questo il compito dei piccoli]. Bisogna aspettare la risacca e far scivolare la tavola sull’energia del nuovo flusso. Che è quello che ha bisogno di spazio per far di nuovo scorrere le correnti. Adesso gli affari si fanno sottraendo energia alle quote, creando vortici dentro cui farle naufragare. È un lavoro che può fare solo chi detiene il controllo del gain, che lo detiene perché quel controllo può crearlo [con la liquidità che il sistema generosamente gli ha offerto]. La liquidità, nel frattempo, è passata di mano e un nuovo livello di rischio [inaccettabile per chi quella liquidità si trova a gestire] viene rispedito al mittente. La circolazione del capitale ha subito una battuta d’arresto [in realtà è solo l’inizio di una nuova fase espansiva]. Lentamente le quote trovano un nuovo punto espansivo e riprendono la rotta per una nuova fase distributiva. Noi siamo al ribasso quando i grandi sono al rialzo. Noi siamo al rialzo quando i grandi sono al ribasso. È la legge del mercato.

ti seguo e apprezzo i tuoi interventi dal "lontano" 2000. ti rinnovo la mia stima
gu' ;)
 
gu' ha scritto:
ti seguo e apprezzo i tuoi interventi dal "lontano" 2000. ti rinnovo la mia stima
gu' ;)


anche se nn era ancora iscritto? :p

scherzi a parte ottimo Jump come sempre!
 
jump?

simpatico

ha perso molte occasioni 2003-2004-2005

...simpatico
 
jump st. man ha scritto:
Frenata violenta su tutti i fronti. Frenata che viene da lontano e che sul maggiore rischio delle quote [di tutte le quote] trova il proprio fondamento. Adesso bisogna stornare per riequilibrare offerta e domanda. La compressione restringe le capitalizzazioni e il restringimento finirà poi per calamitare di nuovo l’azione dei compratori. Accumulazione ribassista, si chiama. Le mani forti distribuiscono, gli istituzionali raccolgono [i piccoli attendono]. Mercato quindi in caduta, destinato ad offrire alla nuova domanda [che già si va formando sulle voragini degli storni] nuove fasi d’ingresso. Che non saranno quelle che sui primi rimbalzi andranno formandosi [sono ancora distributivi quei primi rimbalzi], che si formeranno invece [con quel movimento lento, tipico dell’accumulazione che si avvita sulla distribuzione] sui rounding espansivi. I volumi dovranno lentamente caricarsi sulle spalle i prezzi destinati a sopportare la nuova fase espansiva [la distingueremo dai picchi lentamente, impercettibilmente crescenti]. Ci vorrà un po’ di studio, ovviamente, un po’ di oculata pazienza. Adesso l’onda sta rifluendo e prenderla adesso significa soltanto essere ricacciati contro gli scogli [non è questo il compito dei piccoli]. Bisogna aspettare la risacca e far scivolare la tavola sull’energia del nuovo flusso. Che è quello che ha bisogno di spazio per far di nuovo scorrere le correnti. Adesso gli affari si fanno sottraendo energia alle quote, creando vortici dentro cui farle naufragare. È un lavoro che può fare solo chi detiene il controllo del gain, che lo detiene perché quel controllo può crearlo [con la liquidità che il sistema generosamente gli ha offerto]. La liquidità, nel frattempo, è passata di mano e un nuovo livello di rischio [inaccettabile per chi quella liquidità si trova a gestire] viene rispedito al mittente. La circolazione del capitale ha subito una battuta d’arresto [in realtà è solo l’inizio di una nuova fase espansiva]. Lentamente le quote trovano un nuovo punto espansivo e riprendono la rotta per una nuova fase distributiva. Noi siamo al ribasso quando i grandi sono al rialzo. Noi siamo al rialzo quando i grandi sono al ribasso. È la legge del mercato.

a patto che ..nuova onda ci sarà , puo' esserci rotazione settoriale a questo punto? che ne pensate.., stop banche e oil e via a qualcos altro?:cool:
 
nasdy81 ha scritto:
a patto che ..nuova onda ci sarà , puo' esserci rotazione settoriale a questo punto? che ne pensate.., stop banche e oil e via a qualcos altro?:cool:
L'oil e le banche a questi prezzi e visti gli utili in forte crescita,lasceranno il passo ad altri se sara' rialzo???
QUanto scommetteresti che Telecom arriva a 3€ prima che eni arrivi a 30€?
Io niente.
 
up
il miglior thread :o
jump ci avverti quando vedi che è ora di rientrare?
 
Greyone ha scritto:
L'oil e le banche a questi prezzi e visti gli utili in forte crescita,lasceranno il passo ad altri se sara' rialzo???
QUanto scommetteresti che Telecom arriva a 3€ prima che eni arrivi a 30€?
Io niente.



in effetti ...:( :rolleyes:
 
Indietro