La Marijuana

FR

Entanglement
Registrato
1/4/00
Messaggi
1.900
Punti reazioni
250
E' questo il nome che viene ormai dato alla Canapa sativa o Canapa indiana e hashish alla resina ricavata dalle estremità fiorite mature della pianta femminile dove sono presenti ben 400 sostanze di cui 61 sono cannabinoidi, ma il principio attivo é dato dal delta-9-tetraidrocannabinolo (THC).
Solo recentemente (1993) sono state eveidenziate, in alcune aree del cervello, proteine specifiche (recettori) per il THC scoprendo così anche sostanze endogene simili sintetizzate da neuroni.

L'uso voluttuario della marijuana risale ad un tempo molto antico e nonostante sia considerata una sostanza illegale dal 1920, é largamente diffusa ed è molto utilizzata dalla popolazione giovanile.
Sugli effetti del THC, erroneamente indicato da operatori anche autorevoli come un alcaloide naturale, categoria chimica alla quale appartengono invece eroina, cocaina ed altre pericolosissime sostanze, c'è una letteratura vastissima con conclusioni talvolta contraddittorie. Dagli studi più autorevoli emerge che la cannabis induce generalmente alterazioni della percezione spazio-temporale ed una maggiore sensibilità agli stimoli visivi, uditivi, olfattivi e tattili.

Come penso sia intuitivo, molto dipende dalla personalità di chi l'assume e in maniera determinante dalla quantità. Vari studi indicano i casi d'abuso in soggetti già predisposti, sui quali può indurre anche pericolose allucinazioni.

La sindrome di astinenza sembra essere molto rara. L'affermazione che l'uso di Cannabis costituisca una sorta di anticamera all'uso della cocaina ed eroina è smentita da numerose indagini epidemiologiche tra cui una recente del dicembre scorso fatta da un gruppo americano.

Al di la dell'uso voluttuario il principio farmaceutico del THC suscita un grande interesse per alcune sue presunte qualità terapeutiche che sono in corso di accertamento. Ne cito alcune:
-nel trattamento del dolore come analgesico
-nel limitare nausee e vomito
-nel limitare la pressione de bulbo oculare (glaucoma)
-nel ridurre gli spasmi muscolari delle persone con sclerosi multipla
-nel limitare per ora in vitro la crescita di alcune cellule tumorali

Indipendentemente dal pensiero di ciascuno di noi, io sono antiprobizionista da sempre pur non avendo mai messo in bocca una sigaretta, le scelte personali e soprattutto quelle del legislatore dovrebbero sempre tenere conto dello stato delle conoscenze attuali.

FR

Riferimenti: Marijuana:da sostanza d'abuso a farmaco? Le Scienze n.415
 
antiproibizionista pure io,chiedo lumi sul perchè si chiami Maria Giovanna (penso sia la traduzione corretta).
 
Scritto da watson
antiproibizionista pure io,chiedo lumi sul perchè si chiami Maria Giovanna (penso sia la traduzione corretta).
Si forse dallo spagnolo marihuana e quindi penso tradotto in Maria Giovanna. Ciao:)
 
Indietro